apicoltura

Diario Apistico 2017 - Diario apistico di Aperitivato

aperitivato - Dom Feb 19, 2017 8:56 am
Oggetto: Diario apistico di Aperitivato
Sì ricomincia!
Da quest'anno un lavoro lontano da casa, mi costringe a dedicare solo il sabato e la domenica alle api.
Visita di ieri : su 22, ho avuto solo 2 orfane che ho già smembrato e distribuito alle deboli i relativi telaini.
Buone scorte, 4-5 sono deboli e da monitorare. In generale la covata é ripresa in tutte. 10 sono molto forti, se proseguiranno bene, le userò per i pareggiamenti.
É la prima volta, di solito mi capitavano situazioni inverse...
Altre intermedie vedremo come andranno.
In generale, la ripresa ha forse 10 giorni... siamo molto più in dietro rispetto agli ultimi 2-3 anni.
Buona importazione di polline e nettare. Fiorita infatti anche la veronica, l'erica oltre al nocciolo.
Le temperature hanno passato solo da 1 settimana i10gradi nei pomeriggi.
Aver dato una buona nutrizione autunnale, continuando col candito, ha aiutato a preservare le famiglie. Il sublimato ha danneggiato meno le famiglie...spero abbia danneggiato la varroa!
Speriamo.
aperitivato - Dom Mar 12, 2017 2:02 pm
Oggetto:
Aggiornamento al 12.03
Le temperature sono molto miti...
Comincio la gestione delle famiglie deboli e medie. Alle forti ho allargato la covata con un favo costruito.
Ho 6 deboli da gestire... Salgono a 3 in tot le orfane... Attualmente conto 19 casse. 9 con famiglie molto forti, 4 medie ché rinforzerò e 6 deboli che terrò sperando riempiano 1 favo di covata a inizio maggio, per metterci regine acquistate e selezionate. Altrimenti le smembro, tanto si fa sempre in tempo a ricrearle.
Fioriti salici, noccioli, scikia, veronica,e qualche prunus selvatico.
Mai avuto 9 famiglie su 3,5 telai di covata opercolata a metà marzo.
aperitivato - Sab Mar 25, 2017 3:20 pm
Oggetto:
Aggiornamento al 25.03

Le famiglie proseguono la loro crescita.
Continuo le eventuali riunioni, eliminazioni delle deboli e la stimolazione delle forti per avere nuovi sciami, utilizzando sciroppo 1:1.
Abbiamo 18 famiglie con 9 casse forti, 4 medie e 5 insoddisfacenti, con regine molto scarse o al termine del loro ciclo... Prevedo di arrivare ai primi di maggio utilizzando le deboli per creare nuclei nuovi con regine acquistate provenienti da selezione.
3 delle forti potrebbero ricevere anche melario ad inizio aprile. Sono su 4 di covata e una su 5.
Mi servono per i pareggiamenti... Le altre 3 hanno 3 di opercolata.
Le medie verranno aiutate solo se possibile e necessario.
Prunus fiorito da una settimana, ciliegio e tarassaco iniziano ora.
aperitivato - Ven Mar 31, 2017 8:19 pm
Oggetto:
Aggiornamento al 31.03

Tanto caldo. Famiglie grosse dai 4 pieni opercolati ai 6. Un paio di pareggiamenti mi porteranno ad avere 10cassette in produzione. Stimolazione, costrizione e meteo favorevole mi permettono di avere una molto buona situazione. Acacia in anticipo di almeno 7 giorni rispetto l'anno scorso. Ma temo peggio.
Ora sono piene di prunus vari, ciliegio, tarassaco e pere... Si rischia un lungo vuoto prima dell'acacia!
aperitivato - Mar Apr 04, 2017 10:43 pm
Oggetto:
Aggiornamento al 04.04

Ho iniziato alcuni pareggiamenti sabato. Ho allargato alcuni nidi che erano su 6-7e8. Non ho mai avuto famiglie destinate alla produzione così forti a inizio aprile. Sabato farò costruire qualche telaio e completerò l'allargamento.
E verso metà mese, dovrei averle tutte su 9. Vediamo!

Tarassaco in piena fioritura, inizia il lauro. Buona importazione!
aperitivato - Sab Apr 15, 2017 11:21 pm
Oggetto:
Aggiornamento al 15.04

Le famiglie destinate alla produzione sono ormai pronte! Occupano dagli 8 ai 9 favi.
In 8 andranno in produzione.
Le alte temperature di questo periodo hanno permesso un rapido sviluppo. 9 famiglie verranno utilizzate come nursery per nuove regine che questa volta acquisterò o farò nascere da cella reale.
La robinia ha cominciato a mostrare i suoi grappoli floreali negli areali più esposti. Nel bosco siamo giusti.
Il discorso necessita ancora di una decina di giorni.
Speriamo nel meteo che già stà provando a peggiorare... Neutral
Comunque, in generale, sono soddisfatto per il lavoro dello scorso anno e la stimolazione che pare abbia funzionato. Ancora presto per i melari!
Fiorito biancospino, azalee e lauro ormai alla fine.
aperitivato - Lun Mag 01, 2017 11:02 pm
Oggetto:
Aggiornamento al 01.05

Acaciaaaahahahahahahahahahhhhhhh! Crying or Very sad Crying or Very sad Crying or Very sad
aperitivato - Gio Mag 11, 2017 9:29 pm
Oggetto:
Aggiornamento al 11.05

La strana acacia ci ha fatto bestemmiare anche quest'anno....
Su 19 arnie 8 erano adatte al melario un mese fa. Al 17.04 vedo i primi fiori di anticipo... Nelle zone più esposte,bellissima fioritura!
Peccato che 2 giorni dopo comincia il mal tempo. "Igor" l'hanno chiamato... Attorno al primo maggio 4 giorni di vento gelido e temperature prossime allo zero "bruciano" letteralmente le nuove acacie nelle zone non fiorite e fredde. Sì, capite bene dal 17 al primo maggio è l'intervallo di scalarità tra le piante. Le superstiti nel bosco non esposto fioriscono dopo il primo maggio. Guardo i melari e su 8 solo 4 sporcano leggermente... Guardo il 10.05 e sorpresa! 4 melari praticamente al 100% e 1 con inizio importazione.
Sabato ricontrollo.

Oggi pioggia continua e domani brutto. Ancora fiori presenti. Vedremo.
Poco profumo con le temperature basse di fine aprile.
Quest'anno c'è da ringraziare e basta.

Fatti 2 sciami con l'artificiale e cambiate le regine vecchie.
aperitivato - Dom Giu 11, 2017 2:55 pm
Oggetto:
Aggiornamento all'11.06

Castagno in importazione!
La conduzione a "basso impatto" (senza raccogliere i bassi quantitativi di acacia), ha pagato.
Ho melari sulle famiglie con un totale di 120 kg di millefiori che dovrò smielare.
In settimana grosso recupero di uno spettacolare sciame in un sottotetto... Devo sistemare il loro nido, in quanto l'ho recuperato coni favi di scorte e covata senza riuscire a salvaguardarli...
Il bello di quest'anno sono i nuclei: forti e le regine da sciamatura ben fecondate. Speriamo in bene per il prossimo anno.

Anche i nuclei fatti un mese fa, stanno accumulando ingenti scorte. Molto bene.
aperitivato - Sab Lug 22, 2017 12:27 am
Oggetto:
Aggiornamento al 21.07

Ieri, 20.07 ho effettuato il confinamento su favo orizzontale. Ho aperto le arnie dopo 2 settimane e le ho trovate piuttosto in buone condizioni. Solitamente trovavo api con ali deformate o varroe in vista durante gli ingabbi. Quest'anno no.
A differenza dello scorso anno, ho applicato il confinamento su favo orizzontale anche sui nuclei da sciamatura artificiale inserendogli, contestualmente, 1 o 2 favi con covata opercolata provenienti dalle famiglie più forti. In questo modo spero di sopperire al calo nascite dovuto alla riduzione di covata nei nuclei che sarebbero altrimenti su solo 4favi dopo la liberazione della regina e di ridurre la varroa asportando la covata (=varroa), nelle famiglie più grandi.
Tratterò con apibioxal sgocciolato al 12.08, dopo 23gg, tempo permettendo.
Ho avuto la prova che i nuclei fatti lo scorso anno, trattati con ingabbio della regina, hanno subíto un'efficacia più bassa di azione acaricida, rispetto a quelli con confinamento su f.oriz. della stessa ed eliminazione del favo deposto (ed ultra-infestato), tale da comprometterne la loro ripresa primaverile.
Davo quelle regine come scarse, ma avevano tutte un fattore in comune. Le avevo prodotte da miei traslarvi e le avevo ingabbiate nella gabbietta classica senza possibilità di ovodeposizione.
Il favo confinato è un'eccellente trappola per la varroa.
Buona situazione scorte.
Smielato 2 settimane fa, 2 quintali di millefiori più dei 120kg.
Melata in importazione.
aperitivato - Dom Lug 30, 2017 12:30 am
Oggetto:
Confinamento su favo orizzontale:

Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!

aperitivato - Mer Set 06, 2017 12:17 pm
Oggetto:
Aggiornamento al 06.09.2017

Sabato 12 agosto ho trattato con acido ossalico tutte le famiglie. Intendo "apibioxal"... Con dosi di 5ml x interfavo e qualcosina in più. Alla soluzione di acqua e zucchero ho aggiunto 1g di ac. Ossalico. Ho notato pesante caduta in alcune famiglie. In altre, le formiche hanno ripulito tutto. La ripresa, a distanza di quasi un mese mi sembra buona. La rimozione del favo confinato dovrebbe garantire oltre all'asporto di covata infestata, anche tutta la varroa in essa contenuta. Diminuendone il carico al momento del trattamento e aumentando l'efficacia dello stesso.
Solo una famiglia, mostra celle disopercolate con pupe in vista. Controllerò in seguito, la presenza di un'eventuale reinfestazione perché la paura me la fa venire. Magari è solo una virosi residua.
Quest'anno al momento del trattamento, non ho trovato famiglie con segni di infestazione pesanti, vale a dire ali deformi o varroe visibili. Speriamo fosse un buon segno, anche perché tali sintomi indicano famiglie spacciate...
Ora sto cominciando le nutrizioni e le continuerò, anche se quest'anno sono molto più ciccione dello scorso 2016.
aperitivato - Lun Set 18, 2017 4:31 pm
Oggetto:
Aggiornamento al 17.09.2017

Sopralluogo per verificare situazione covata/reinfestazione/scorte.
Tutto apparentemente bene. Non ho nutrito, ma lo farò durante questa settimana.
Necessitano di un po' di nutrimento solo i nuclei 2017, comunque anche non nell'immediato (ma necessario per un buon invernamento).
Sta facendo freddo con temperature notturne sui 5-7°C.
Molte stanno stringendo.

Ho tratto delle conclusioni.
Mi sono trovato a dibattere con chi sosteneva che se ingabbi nelle gabbiette durante il trattamento e ti uccidono le regine, allora è in atto una selezione naturale.
Non sono d'accordo.
Il più delle volte le regine non sono buone per la condizione di salute generale della famiglia d'appartenenza.
La dimostrazione di ciò l'ho avuta nel corso degli ultimi 15 mesi. Alcuni sciami di aprile-maggio 2015, al tampone estivo di agosto 2015 vennero trattati dopo ingabbio regine in micro gabbia cinese.
Morirono alcune regine, che vennero sostituite, ma con alveari che in alcuni casi non ce la fecero durante l'inverno.
Nel 2016,i nuclei di quell'anno vennero trattati organizzando confinamenti di favo.
Mortalità regine uguale a zero, ma nuclei comunque con segni di difficoltà invernale ed autunnale. Passarono, a differenza del precedente anno, l'inverno lasciandomi, però, il dubbio che se avessi intrappolato le regine in estate nelle gabbiette, molte, dei nuclei che in quel momento erano deboli, non sarebbero sopravvissute perché "inadatte".
Dopo la ripulita di dicembre, questi nuclei che sembravano schiappa fin poco prima dell'acacia, arrivarono a riempire 2 melari di castagno con segni di infestazione 2017 assenti prima del tampone.
Siamo noi molte volte che stressiamo la loro permanenza nell'alveare e che mettiamo le regine in condizione d'essere addirittura scambiate per inadatte dalle loro figlie.
La varroa non causa tutto, ma molto dipende da come la lasciamo riprodursi.
aperitivato - Lun Ott 16, 2017 9:03 pm
Oggetto:
Aggiornamento al 16.10.2017

L'apiario ha iniziato il blocco di covata sull'80% delle famiglie. Ho nutrito a fine settembre alcuni nuclei con poche scorte i quali se le sono fatte. Altre famiglie finirò di nutrirle questa settimana prima del cambio temperatura. Il caldo di questi giorni è ovviamente eccezionale come ormai siamo abituati. Ho iniziato da tre settimane un ciclo di sublimati uno ogni sabato anche con presenza di covata.
La caduta era significativa solo in un paio di famiglie.
Avevo notato qualche acaro sul dorso, senza però segni di virosi. La visibilità penso fosse dovuta principalmente alla poca covata presente...
Comunque il metodo dei sublimati per contenere le re-infestazioni (non come trattamento, sia ben chiaro) è di Romano Nesler.
aperitivato - Sab Ott 21, 2017 5:06 pm
Oggetto:
Aggiornamento al 21.10.2017

Constatato blocco di covata. Alcune erano in glomere (e mi hanno stupito)...
La popolosità di alcuni nuclei non mi soddisfa. Uno in particolare pareva piuttosto piccolo.
Strano... Rispetto ad un anno fa sembrano più piccoli. Anche se, il fatto che siano andate in blocco senza protrarre la covata, mi fa pensare ad una certa "quadra" ...
Staremo a vedere.
Stando ad un'iniziale proporzione, c'è una famiglia debole ogni 3/4 forti. Da tenere in considerazione per eventuali pareggiamenti.

Speriamo.
Seguiranno le foto.
aperitivato - Lun Nov 06, 2017 2:02 pm
Oggetto:
Aggiornamento al 06.11.2017


Fatto secondo ciclo di ossalico sublimato in blocco covata il 04.11.
Caduta dopo 24h di 8 acari nella più infestata.
Sublimato con temp. Dai 170 ai 210 gradi.
Conferma una riduzione dopo le cadute delle settimane precedenti (20 acari la settimana scorsa).
Queste cadute non così consistenti rispetto a quelle di cui sento parlare mi stavano facendo pensare ad un'errata somministrazione di sublimato, dovuta al nuovo sublimatore a gas e ad una errata gestione della temperatura.
Le cadute di questo giro, invece, mi fanno pensare ad una infestazione "sotto controllo", dovuta all'efficacia dell'ossalico dopo confinamento favo trappola di luglio-agosto.
Usato anche il monoidrato di ossalico.
Questo fine settimana, aggiungerò candito.

Speriamo in bene, l'inverno sta arrivando...
aperitivato - Dom Nov 19, 2017 6:52 pm
Oggetto:
Aggiornamento al 19.11.2017

Tutte le casse hanno candito da 1 settimana. Qualcuna lo ha già finito.
Ieri ho terminato la modifica al fornelletto varrox... L'ho termostato in modo da:
- mantenerlo sempre connesso;
- non doverlo raffreddare risparmiando almeno 4 minuti ad arnia;
- avere la certezza di una sublimazione a temperatura corretta;
- consumare meno batteria e ridurre i tempi d'esecuzione sfruttando la gradualità termica della sublimazione con varrox.

Che dire, il risultato è incoraggiante. Ho trattato in circa 1 ora e mezza un apiario di 20 arnie. Senza termostato, in condizioni come da libretto, ci mettevo attorno alle 4 ore per lo stesso numero di arnie.
La sublimazione completa di 3g di acido avviene in circa 2 minuti.
Era la terza ripetizione di sublimato, ho contato dalle 2 alle 5 varroe solo in nuclei che comunque davano già segnali di debolezza e cadute più copiose delle altre. In quasi tutte la caduta è ZERO.
Ho notato molto polline giallo importato... È nocciolo. In anticipo eccezionale. Staremo a vedere...
Le situazioni più deboli sono su alcuni nuclei. Rispetto all'anno scorso, aumentano le famiglie forti all'invernamento.
Ogni anno è evidente che il frutto di una selezione che premia le più sane e apparentemente "adatte" porti poi a questi risultati. Comunque 3 situazioni particolarmente deboli ci sono e ancora non sappiamo come si presenteranno le altre all'avvio di stagione tra eventuali fucaiole o orfane...
Vediamo... L'inverno deve ancora arrivare anche se il tanto polline visto e il tanto candito consumato mi fa pensare che il blocco sta o è già terminato.
Fino a sabato scorso 11.11, erano tutte in blocco, segnando un buon risultato di 1 mese di stop continuo. Se la storia su ripeterà come gli anni passati, ora ricomincerà la deposizione che sostituirà le morenti d'inverno.
Sperèm!
aperitivato - Mar Nov 28, 2017 10:40 pm
Oggetto:
Aggiornamento al 28.11.2017

Quasi tutte le famiglie hanno consumato 1kg e mezzo di candito in 15gg... Ho notato 1 famiglia con poche scorte e di piccolo-medie dimensioni. In totale le famiglie con glomeri piccoli sono 3 (di cui 2 particolarmente piccoli che sicuramente non saranno produttivi). Le altre 16 sono buone, alcune molto forti, altre mediamente buone. Staremo a vedere.

Il freddo è arrivato.
aperitivato - Dom Dic 31, 2017 5:24 pm
Oggetto:
Aggiornamento al 31.12.2017

Mi sono reso conto di essere stato l'unico a compilare il diario apistico del 2017.
Mi spiace un po' sapere che in molti si siano orientati sul più immediato (forse) facebook.
Anch'io lo uso, ma il forum ha un'efficacia maggiore secondo me nel divulgare, rendere disponibili allegati e contenuti. E' poi il "luogo virtuale" che personalmente più mi ha aiutato, dall'inizio, in proprio, nel lontano 2012 della mia attività apistica. Dopo ovviamente i famosi corsi e gli affiancamenti con l'apicoltore che si sacrificò.
E' un saluto all'anno apistico 2017, con l'augurio da parte mia che son nessuno, che questo 2018 possa essere migliore per tutti.
Ho deciso anni fa di compilare questo diario per mettere agli occhi di tutti i miei falliementi, ma spero soprattutto anche qualche notizia utile ad altri. Spero nel 2018 qualcuno si faccia sentire in questo forum.

Il mio apiario lascia il 2017 con 19 popoli di api, nella stessa situazione del 28.11.2017. Tra poco la baracca ripartirà... 15-20 giorni massimo e riprenderanno le roselline di covata con l'importazione di nocciolo. Alcune hanno già ripreso (le più grandi).
A loro il mio migliore augurio, se lo meritano, dato che mi hanno stupito resistendo al freddo serio di questi giorni coi glomeri piccoli che mi spaventavano (ed invece...) e agli apicoltori di un fioritissimo 2018!

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Powered by phpBB2 Plus based on phpBB