apicoltura

Tecniche apistiche - Sciamature

Eaqle - Dom Mag 04, 2008 9:10 pm
Oggetto: Sciamature
Ottima settimana arrivati tre sciami , mi dispiace per chi li ha persi, ma io sono di buon umore.
In settimana ogni giorno di sole è stato propizio,
Vederli arrivare è sempre una cosa indescrivibile e quest'anno sono pure entrati nelle cassette
Uno era particolarmente grosso, avendo predisposto da circa un mese arnie vuote ma con 8 telaini già fatti e con del miele, dopo alcuni giorni in cui si vedevano esploratrici in giro è arrivato LUI che riempiva il cielo e dopo alcuni volteggi attorno all'apiario si è inserito con una calma sorprendente nella cassetta e nel giro di un quarto d'ora tutto era di nuovo tranquillo , uno spettacolo.
Ho aperto la cassetta dopo circa un'ora ed ho notato che tutti i lelaini erano coperti di api, oggi l'ho fatta passre ed ho trovato una bella regina e api silenziose e affaccendate che sembrava che mi ringraziassero della bella oppotunità avuta
Secondo me la cattura di uno sciame è la cosa piu' bella ed entusiasmante di questo hobby/lavoro
Spero solo hai nuovi apicultori di aver descritto un fatto della natura che ti fa amare ancora di piu' questo mondo apistico e di quanto sia delicato il sistema che lo sorregge, basta una celle reale sfuggita al controllo che....
Ciao
davidesv - Lun Mag 05, 2008 10:04 am
Oggetto:
BEATO TE !!!!!
SimonE - Sab Mag 24, 2008 8:10 am
Oggetto:
ciao amici, uno sciame è qualcosa di meraviglioso ed anche rilassante, vedere come tante creature riescono ad essere così organizzate e portare avanti la loro società anche nei posti più strani, di fatti proprio ieri 23 maggio uno sciame ha deciso di posarsi in un cestino dei rifiuti della mia città; uno spettacolo meraviglioso la contrapposizione del caos cittadino e la frenesia dei suoi abitanti con l'agitazione, ma ordinata delle api.
saluti. Laughing
Lisse - Sab Mag 24, 2008 12:42 pm
Oggetto: sciamatura
Sperando sempre che la fortuna prima o poi passi a trovare anche me..

Per ora ho potuto apprezzare la diretta (fino ad ora quattro volte) di una sciamatura. Un evento senza ombra di dubbio emozionatne; solo che, al posto di sentire il sapore della gioia, si rimane con quello dell' amaro.

Un' organizzazione di massa sconvolgente se si pensa al fatto che per comunicare fra di loro si inventino delle "danze". Probabilmente hanno una monarchia-parlamentare ben studiata Rolling Eyes .
Si rimane sempre un po' "così" quando si vede cotanta bellezza. Un attimo, e tutto è già passato.

Un brusio che inizia e diventa sempre più forte. Ti avvicini per osservare, e pensi subito ad una nascita di gruppo dal momento che sembrano uscire e guardarsi intorno curiose. Appena ci si rende conto che le api che girano intorno all'arnia, sono scure e quindi già più datate, prendono frettolosamente il largo. Un mucchio di puntini nell'aria, che sembrano andare tutti a casaccio qua e la, quando invece, effettivamente, si spostano seguendo una direzione ben precisa.
Questo smile raccoglie pienamente l'immagine! Arrow
bergaboy76 - Mer Giu 25, 2008 10:18 am
Oggetto:
A me m han chiamato ieri sera dicendomi che un mio sciame era finito all entrata di una stalla...io ho aspettato solo stamattina per recuperarlo, ma non ho piu trovato nessuna ape.....andato perso
sapiens - Mer Giu 25, 2008 11:29 pm
Oggetto:
Ahi, ahiiiiii Mr. Green


(Quando morirò sarà come se mi fossi estinto......non sarebbe male veder estinguersi prima le api.)
Renzo - Mer Dic 10, 2008 1:39 pm
Oggetto:
Salve a tutti, visto che (tanto per cambiare) nevica, le api dormono (divorando candito), gli apicoltori anche, raccolgo consigli per controllare la sciamatura.
Un po' prestino, ma parlarne in aprile e' tardi.
In sostanza vorrei rompere la malefica tendenza a raddoppiare il numero di famiglie ogni anno.
Avendo le api a pochi metri da casa, lavorando a casa ed avendo gli alveari circondati da arbusti bassi (lamponi, etc.), sembrerebbe un delitto lasciare andare gli sciami appesi ad un metro da terra, e cosi' sciame dopo sciame le famiglie aumentano.
Ok, prendere gli sciami e' un giochino affascinante e riassume in buona parte l'essenza dell'apicoltura non "industriale" (il mio subcosciente non vede l'ora), pero' l'effetto moltiplicatore di cui sopra e' garantito.
E marcatura stretta delle celle reali, espansione dei nidi etc. da soli non bastano per evitare la sciamatura: quest'anno abbiamo avuto casi di sciamatura il giorno dopo aver rimosso le celle, ed e' stata dura far accettare una nuova regina al nucleo orfano.
Tanto piu' che vorremmo pilotare le famiglie verso la carnica quanto piu' possibile (basta ligustica), ma questa tende a sciamare di piu'.
In quanto a tecniche, si pensava di:

- eliminare regine vecchie in presenza di celle reali (es. regine 2007), cioe' il contrario di quello che si fa normalmente. Comporta comunque un periodo senza covata, ma la famiglia resta una con regina nuova.

- riunire coppie di sciami, eliminando una delle regine, e favorendo l'accettazione con la solita spruzzata di essenza aromatica diluita. Btw, l'anno scorso due sciami si sono "fusi" su di una pianta di lampone, e la famiglia risultante e' stata una delle piu' produttive.

Probabilmente ci sono altri trucchi, consigli e suggerimenti sono benvenuti.
meloinfiore - Mer Dic 10, 2008 3:53 pm
Oggetto:
Per prevenire la sciamatura, essendo un hobbista e quindi non fissato alla produzione, ho selezionato le mie famiglie seguendo due linee guida principali:
1. mitezza (se venivo punto per più di tre volte senza giustifacazione nell'arco di una stagione regalavo la famiglia ad altri apicoltori)
2. allevo solo e solamente famiglie originate da ceppi che sciamano pochissimo o fanno della sostituzione della regina una normalità (ho alcune famiglie che si cambiano la regina senza sciamare, in tal caso, se posso, mi faccio un miniceppo con una delle due o tre celle reali presenti).
Ovviamente questa selezione personale, api miti e poca propensione alla sciamatura, pecca un po' nella produzione ...... ma da buon hobbista è una negatività che accetto.
Fabrizio - Mer Dic 10, 2008 5:29 pm
Oggetto:
ciao Renzo . so di andare OT ma perdonatemi .
cosa intendi con "pilotare le famiglie verso la carnica" ?


per il resto . I consigli sono i soliti .
si potrebbe anche provare a "mischiare " il ceppo di cui disponi con regine acquistate e in cui si sia tenuta come linea selezionatrice una scarsa tendenza a sciamare ........
Renzo - Mer Dic 10, 2008 5:51 pm
Oggetto:
Fabrizio ha scritto:
ciao Renzo . so di andare OT ma perdonatemi .
cosa intendi con "pilotare le famiglie verso la carnica" ?


Semplicemente di favorire la carnica (con regine nostre o acquistate), eliminando progressivamente la ligustica. Anche per questo terremo alcune arniette di fecondazione Apidea, in modo da avere una scelta.
La semplice osservazione delle famiglie attuali evidenzia un miscuglio delle due razze (api grigie e bionde), mentre vorrei (in quanto piu' adatta alla montagna) privilegiare la carnica.
Parlo di "pilotare" in quanto - causa fuchi - penso sia impossibile forzare la purezza razziale stando in mezzo ad alveari misti.

Citazione:

per il resto . I consigli sono i soliti .
si potrebbe anche provare a "mischiare " il ceppo di cui disponi con regine acquistate e in cui si sia tenuta come linea selezionatrice una scarsa tendenza a sciamare ........


Il fatto e' che la carnica e' nota per una maggiore tendenza alla sciamatura (rispetto alla ligustica), cosicche' c'e' un conflitto di obiettivi.
Peraltro quest'anno (per la prima volta) ho acquistato alcune regine carniche nuove dalla val di Fiemme, e sono curioso di vedere come si comporteranno rispetto alle nostre, specialmente per la sciamatura.
Fabrizio - Mer Dic 10, 2008 6:24 pm
Oggetto:
cioè tu hai già in apiario 2 razze che convivono ? che si ibridano ? molto interessante ........ hai notato fenomeni di aggressività o note poco positive ? ti dico questo perchè sui testi che ho letto riguardanti l'allevamento e la selezione delle regine l'ibridazione viene descritta come una mezza sciagura ...... cosa che invece dai riscontri che ho avuto girando sui fora , non è .

anche qui penso che le caratteristiche della carnica sarebbero premianti rispetto alla ligustica . pensa che già il ceppo che c'è qui ( che si è selezionato da solo , qui nessuno fa regine ) produce di più delle colonie con regine selezionate in zone meno fredde . Di contro hanno una maggiore tendenza a sciamare appunto .
anche io volevo provare , ma evitando di danneggiare i vicini e me stesso .

magari apro un topic per parlare un po' di questo argomento .

ciao e grazie
Renzo - Gio Dic 11, 2008 10:21 am
Oggetto:
Per chiarire (e non lo considero OT, razze e sciamature sono strettamente correlate, comunque eventualmente il moderatore sposta Smile : la mia distinzione di razza si basa sul colore delle api e basta. Non saprei fare ulteriori distinzioni sulla base di altri fattori, pero' come dicevo - da quest'anno ho qualche elemento in piu' avendo introdotto quattro regine sicuramente carniche.
Osservando una qualsiasi famiglia, le vedo mescolate. Piu' difficile classificare le regine dal colore dell'addome, o almeno io non ci riesco: vanno dal colore decisamente scuro quasi nero, al bronzo, al giallo. Per non parlare di quando hanno la parte terminale di colore diverso dal resto. Almeno le api normali sono di due colori precisi e stop.
Fabrizio - Gio Dic 11, 2008 5:59 pm
Oggetto:
io , sicuramente per caso , sono venuto in possesso di due linee di api .

una autoctona . la regina presenta un addome con alcune fasce scure . le colonie restono bene al freddo anche con piccoli glomeri , buona ripresa primaverile , tendono a sciamare molto ( e difatti quelli che ho preso erano sciami secondari o addirittura terziari , me li hanno regalati per questo )

la regina è così :


Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!



poi ho comprato da un amico che non vive dalle mie parti 2 nuclei , regina con addome di colore uniforme . la colonia soffre un po' di più il freddo e la ripresa è più lenta . di contro non sciamano molto e sembrano più efficienti .

questa è la regina

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!




dalle selezioni che ho fatto mi sembra che il colore uniforme sia recessivo rispetto al "misto" . peccato , perchè qui piacciono molto ..... una regina "chiara" con le caratteristiche della nostrana e un pizzico di efficienza in più andrebbe a ruba .........

Ps : le foto delle regine non sono quelle delle regine madri . purtroppo delle "fattrici" non dispongo foto , esteticamante però sono uguali a quelle fotografate e postate
SimonE - Ven Dic 12, 2008 9:28 pm
Oggetto:
che belle foto!! mi viene volgia di andare ad aprire le casse....ma è arrivato l'inverno.

saluti
stefanoada - Mer Apr 22, 2009 2:09 pm
Oggetto:
come siete messi a sciamature con tutta questa pioggia??
ieri ho tolto 3 celle reali dalla cassa più in forma (9 telai strapieni e melario bello impallato) ma il brutto tempo dei prossimi giorni temo darà la botta finale....
a voi come va?
STEFANO
aztekia - Mer Apr 22, 2009 2:50 pm
Oggetto:
qui, in provincia di napoli, melari pieni ma non opercolati. nidi stracolmi. continuo a togliere telaini di covata per pareggiare le casse più deboli. ma quelle celle reali... Rolling Eyes
ezze - Mer Apr 22, 2009 10:53 pm
Oggetto:
Oggi bella giornata, caldo e sole dopo alcuni giorni di maltempo.
Risultato 2 sciamature! Mannaggia! Per fortuna ho recuperato e inarniato.
Chi mi sa dire se, volendo unire i due sciami per tentare di fare l'acacia, sia meglio aspettare che costruiscano i favi o farlo subito tenendo la regina più giovane?
speedon - Dom Apr 26, 2009 7:30 pm
Oggetto:
Ciao ragazzi,

è da diverse settimane che elimino le celle reali,
ieri sono andato ad aprire le casse,

eeee............













sorpresa:

sulle 3 arnie nessuna cella reale,

e fin qui tutto bene,
hanno però svuotato ogni traccia di covata, e adibito praticamente quasi tutto a miele (benchè la maggior parte delle celle siano ancora semivuote).
Può essere restato si e no mezzo telaino di uova per ogni arnia e nessuna cella reale ( EVVAI Very Happy ).

è da diversi giorni che è iniziata a fiorire la sulla e i melari, ancora praticamente vuoti, ci sono.

Mi posso mettere l'animo in pace, o conviene ancora controllare con costanza le casse????
Gioacchino - Dom Apr 26, 2009 9:20 pm
Oggetto:
Io controllerei sempre,visto che il periodo è sempre caldo dal punto di vista delle sciamature,poi non so.


Io invece ho un altro problema,infatti oggi ho aperto per la prima volta le casse e non ho trovato nessuna cella reale nonostante l'apicoltore che me le ha vendute me ne abbia fatto notare una Embarassed .Può essere che sia saltata durante il trasporto?(in realtà mi sembra difficile)
Entro quanto tempo mi consigliate di dare un occhiata prima che sia troppo tardi?
sapiens - Dom Apr 26, 2009 10:11 pm
Oggetto:
Speedon ah detto

Citazione:
hanno però svuotato ogni traccia di covata, e adibito praticamente quasi tutto a miele (benchè la maggior parte delle celle siano ancora semivuote).
Può essere restato si e no mezzo telaino di uova per ogni arnia e nessuna cella reale ( EVVAI ).

è da diversi giorni che è iniziata a fiorire la sulla e i melari, ancora praticamente vuoti, ci sono.


Se ho ben capito ti ritrovi con l'arnia e il melario montato con il nido praticamente pieno di miele i melari vuoti e pochissima covata. Confused

Se è così c'è poco da gioire. Hai guardato se ci sono uova fresche. La regina è presente?

E' molto strano che la covata sia al minino proprio adesso e che il miele prenda il posto della covata con i melari vuoti.

Mi sa tanto che hai perso le regine e le api rimpiazzano i posti lasciati vuoti dalle api che nascono, con miele perchè non hanno la forza di riempire i melari ma sono ancora abbastanza numerose. Shocked

Quindi se non mi dici che hai visto la regina e che ci sono uova fresche, controlla e provvedi.

Ciao
sapiens - Dom Apr 26, 2009 10:18 pm
Oggetto:
Ciao Gioacchino

Citazione:
non ho trovato nessuna cella reale


Devo confessarti che dei nuclei appena formati che costruiscono celle reali non me la raccontano giusta. Cool

Mi sembra che l'apicoltore ti aveva detto che erano ancora vuote le celle. Quindi hai 15 meno 3 giorni perchè eventualmente nasca una regina. Però ti ripeto che è strano che abbiano voglia di farsi una regina. Probabilmente le celle che hai visto erano i rimasugli dell'operazione di creazione della regina per il nucleo attuale.

Se c'era e non l'hai vista, ricontrolla.(potrebbero anche averla rimossa, perchè non serve più)

Ciao
Gioacchino - Dom Apr 26, 2009 10:27 pm
Oggetto:
Ciao Sapiens,

la cella reale nello sciame da cinque secondo me è plausibile per un semplice discorso(e qui qualcuno mi corregga se sbaglio il ragionamento Smile ) e cioè perchè il tizio aveva preparato le api circa una settimana prima e poi,una volta per qualche imprevisto,una volta per il maltempo,andò a finire che li ho presi una settimana dopo.In una settimana l'arnietta a cinque telaini non è potuta diventare stretta?
speedon - Lun Apr 27, 2009 9:46 am
Oggetto:
sapiens ha scritto:
Speedon ah detto

Citazione:
hanno però svuotato ogni traccia di covata, e adibito praticamente quasi tutto a miele (benchè la maggior parte delle celle siano ancora semivuote).
Può essere restato si e no mezzo telaino di uova per ogni arnia e nessuna cella reale ( EVVAI ).

è da diversi giorni che è iniziata a fiorire la sulla e i melari, ancora praticamente vuoti, ci sono.


Se ho ben capito ti ritrovi con l'arnia e il melario montato con il nido praticamente pieno di miele i melari vuoti e pochissima covata. Confused

Se è così c'è poco da gioire. Hai guardato se ci sono uova fresche. La regina è presente?

E' molto strano che la covata sia al minino proprio adesso e che il miele prenda il posto della covata con i melari vuoti.

Mi sa tanto che hai perso le regine e le api rimpiazzano i posti lasciati vuoti dalle api che nascono, con miele perchè non hanno la forza di riempire i melari ma sono ancora abbastanza numerose. Shocked

Quindi se non mi dici che hai visto la regina e che ci sono uova fresche, controlla e provvedi.

Ciao


Ciao sapiens, grazie mille del consiglio,
in effetti mi era sembrato molto strano,
che la covata s fermasse così di botto e in questo periodo.

Mi sa che venerdì vado a guardarle, e vedo se c'è covata fresca,
anche perchè la regina non è marchiata, e magari nn la vedo anche se c'è.

In realtà nn ho pensato ad un problema alle regine, perche mi sembrava improbabile che avvenisse contemporaneamente nelle 3 casse, e proprio nei giorni di inizio fioritura, mi era sembràta + una volontà, ecco.

Grazie mille dell'avvertimento sapiens, a presto. Wink
margherita - Lun Apr 27, 2009 12:12 pm
Oggetto:
che bello leggere che una sciamatura può diventare divertente...
questa mattina per me è stata un caos...è la prima volta, spero che
le prossime vadano meglio...le ho trovate tutte appese al ramo di un pero
ad una ventina di m dall'alveare, le abbiamo raccolte con un sacco di iuta,
ma il travaso nell'arnia è stato abbastanza traumatico, son finite quasi tutte fuori! Dentro avevo messo un telaino col miele, spero che quelle finite dentro richiamino le loro compagne...che dite c'è qualche speranza che non se ne vadano? Attualmente sono modello nuvola attorno all'alveare e arrimpicate sopra alle pareti esterne.
E allo sciame vecchio cosa devo fare? Devo stimolarlo un pò con dello sciroppo zuccherino? Dovrebbero aver già una nuova regina no?

Sad Sad Sad
Gioacchino - Lun Apr 27, 2009 12:30 pm
Oggetto:
La regina ce l'hanno di sicuro altrimenti non sciamavano,però credo che il telaino con miele sia stato un errore,infatti non ricordo dove ho letto che era sbagliato mettere miele in questi casi.Sarebbe stato molto meglio mettere solo telaini con i fogli di cera

Facci sapere
meloinfiore - Lun Apr 27, 2009 1:50 pm
Oggetto:
Se la regina è nell'arnia tutte le api dello sciame, prima o poi, entrano nella cassa. Osserva le api sul predellino, se chiamano (ventilano con l'addome innnalzato) è segno che la regina è dentro, altrimenti poco dopo tutte le api si raggruppano di nuovo dove c'è la regina. Secondo me hai fatto bene a mettere un favo vecchio in mezzo ai fogli cerei...... così oltre che richiamo è elemento base per una immediata ripresa dell'ovodeposizione. Il sacco di solito si usa come rimedio se lo sciame si posa in posti difficili (può esserci mortalità della regina), altrimenti se è accessibile si mette la cassa vicino e si scrolla dentro, se è su un ramo non troppo grosso si taglia il ramo e si pone sopra i telarini .... le api scendono sui favi tranquillamente. Per quanto riguarda il ceppo dipende da quello che vuoi fare. Se vuoi fare nuclei lo dividi in due o tre parti lasciando solo una cella per arnietta e frazionando proporzionalmente la covata e le scorte, le sposti in posizione decentrata e metti lo sciame al posto originario ..... le bottinatrici che escono dai nuclei i primi giorni tornano al posto nativo rinforzando lo sciame che va sicuramente a melario. Se invece vuoi le due famiglie devi lasciare nel ceppo una sola cella reale (la più bella e matura) per evitare degli sciami secondari che sono piccoli e di difficile cattura ...... Ricordati inoltre che una certa percentuale di regine va persa nel volo di fecondazione.
stefanoada - Lun Apr 27, 2009 2:07 pm
Oggetto:
Caro Gioacchino, anch'io sono convinto che una cella reale in uno nucleo appena fatto su 5 telaini, sia un fenomeno molto strano, di solito essendo regine dell'anno precedente il primo anno si può stare tranquilli, forse l'apicoltore vedendola durante il travaso si è confuso con una cella anomala da fuco, a volte capita.
STEFANO
margherita - Lun Apr 27, 2009 2:53 pm
Oggetto:
...vuoi dire che bastava appoggiarci il ramo sopra? Shocked
vabbè, sarà per la prossima volta, ormai ho fatto un numero
da paperissima...
comunque ci sono tornata 5 minuti fà, e la maggior parte delle api parrebbe essersi infilata entro anche se ce ne sono ancora diverse in volo.
L'unica cosa che mi dà da pensare è un piccolo gruppetto fermo sotto all'angolo posteriore. Esattamente sopra questo gruppetto esterno, all'interno dell'arnia c'è il telaino col miele. La mia ipotesi è che la regina, dentro, sia da quelle parti e che loro la sentano attraverso la rete del fondo antivarroa. Se la regina fosse fuori anche le altre sarebbero andate su di lei no?
Sul predellino però non ventilano...
fra un paio d'ore ci ripasso e vedo che combinano!
C'è ancora pericolo che se ne vadono secondo voi?
stefanoada - Lun Apr 27, 2009 3:06 pm
Oggetto:
Ciao Speedon, se posso permettermi ti suggerisco di spruzzare i telaini del melario con soluzione acqua+zucchero, spesso funzione per stimolare la salita a melario in quanto le api si precipitano a pulire e spesso restano nel melario
STEFANO
Gioacchino - Lun Apr 27, 2009 6:45 pm
Oggetto:
Citazione:

Caro Gioacchino, anch'io sono convinto che una cella reale in uno nucleo appena fatto su 5 telaini, sia un fenomeno molto strano, di solito essendo regine dell'anno precedente il primo anno si può stare tranquilli, forse l'apicoltore vedendola durante il travaso si è confuso con una cella anomala da fuco, a volte capita.
STEFANO


Grazie per la precisazione,comunque la regina è di quest'anno,non dell'anno scorso Very Happy ,quindi credo che dovrebbe essere ancora meglio Smile
stefano - Lun Apr 27, 2009 7:18 pm
Oggetto: Sciamature
Ciao a tutti.
Durante la scimatura in corso ( sabato 25 aprile ), ho messo un'arnia di polistirolo conpleta di telaini su una scala vicino a un albero ( senza coperchio ), ebbene sono entrate tutte dentro da sole.

è la prima volta che mi succede, Fantastico.

Ciao
sapiens - Lun Apr 27, 2009 7:25 pm
Oggetto:
Eccomi qua, ci sono anch'io. Oggi sono stato alla laurea di mio fratello e quindi ero assente.

Speedon ha detto
Citazione:
In realtà nn ho pensato ad un problema alle regine, perche mi sembrava improbabile che avvenisse contemporaneamente nelle 3 casse, e proprio nei giorni di inizio fioritura, mi era sembràta + una volontà, ecco.


Ricorda che esistono purtroppo anche le malattie delle regine. Confused Ipotesi La regina è morta, tu hai eliminato le celle reali e sono rimaste senza regina.

Tuttavia il fatto della contemporaneità mi fa pensare ad una causa esterna (tu) Shocked

Ipotesi. Le arnie hanno sciamato (magari un piccolo sciametto). Tu hai ucciso le celle reali e sono rimaste senza regina.

Per ulteriori ipotesi necessitano ulteriori informazioni Wink

Margherita ha detto
Citazione:
...vuoi dire che bastava appoggiarci il ramo sopra?
vabbè, sarà per la prossima volta, ormai ho fatto un numero
da paperissima...


Allora permettici di ridere Very Happy

Citazione:
Se la regina fosse fuori anche le altre sarebbero andate su di lei no?


Si, di solito se la regina è fuori, non passa molto tempo perchè le api escano dall'arnia per raggiungerla

Citazione:
E allo sciame vecchio cosa devo fare? Devo stimolarlo un pò con dello sciroppo zuccherino? Dovrebbero aver già una nuova regina no?


Non è detto che la regina sia già presente nell'arnia vecchia. Di solito la vecchia regina esce (sciama) prima che le regine nuove nascano o appena cominciano a nascere. Quindi se controlli la vecchia potresti trovare le celle reali ancora da nascere o già sfarfallate ma faresti fatica a trovare la regina nuova perchè non essendo ancora fecondata ha l'addome piccolo. Ora c'è poco da stimolare. passerà un pò di tempo perchè la regina cominci a deporre e in quanto a nettare, fuori ,ce n'è in abbondanza.

Gioacchino ha detto
Citazione:
credo che il telaino con miele sia stato un errore


Da quando ho messo un telaino di scorte non ho mai perso uno sciame.
sapiens - Lun Apr 27, 2009 7:27 pm
Oggetto:
Citazione:

Durante la scimatura in corso ( sabato 25 aprile ), ho messo un'arnia di polistirolo conpleta di telaini su una scala vicino a un albero ( senza coperchio ), ebbene sono entrate tutte dentro da sole.

è la prima volta che mi succede, Fantastico.


Bel colpo stefano, non è una cosa facile farle entrare da sole specialmente con telaini nuovi.
stefano - Lun Apr 27, 2009 7:41 pm
Oggetto: Sciamature
Si i telaini tutti nuovi, ma l'arnia di polistirolo gia usata, forse è stato sufficente quello.
Il prossimo anno proverò a fissarle sull'albero come un albero di natale.
Vale la pena provare? Cosa ne pensate?
Ciao
margherita - Mar Apr 28, 2009 11:43 am
Oggetto:
E' passato un giorno, e le api sono sempre lì, comincio quasi
a pensare di avercela fatta Smile
Le api hanno l'aria un pò sbarellata per dire la verità, ma oggi il tempo è molto brutto e c'è tanto vento, spero sia per quello.
Oltre al telaino col miele avevo inserito anche tre fogli cerei, quindi penso
che rimandare la visita a domani (a discapito delle previsioni meteo, spero in un raggio di sole) non le lascerà comunque inoperose.
Dopo quanto si dovrebbe cominciare a vedere la prima covata?
Gli sciami secondari dal nucleo originario ci sono sempre? Perchè a me non
è sembrato di vederne altri in giro...

Un grazie enorme a tutti per le celeri ed esaurienti risposte!!!! Very Happy
Renzo - Mar Apr 28, 2009 1:09 pm
Oggetto:
margherita ha scritto:

Dopo quanto si dovrebbe cominciare a vedere la prima covata?
Gli sciami secondari dal nucleo originario ci sono sempre? Perchè a me non
è sembrato di vederne altri in giro...


Ciao, normalmente dopo qualche giorno la (vecchia) regina riprende a deporre, visto che ha gia' un telaino gia' fatto.
Ma non e' sempre cosi', l'anno scorso i nostri sciami ritardavano sistematicamente, non ho capito il perche'.

Gli sciami secondari normalmente non ci sono, perche' la prima nuova regina uccide le sorelle non ancora sfarfallate trafiggendo la cella lateralmente.
A volte pero' non lo fa e preferisce andarsene con un piccolo sciame.
Di solito lo sciame secondario non e' il massimo, causa dimensioni e regina nuova, difficile da vedere. Comunque per quello sciame sara' tutto in ritardo rispetto a sciami normali.
speedon - Mar Apr 28, 2009 2:16 pm
Oggetto:
sapiens ha scritto:
Eccomi qua, ci sono anch'io. Oggi sono stato alla laurea di mio fratello e quindi ero assente.

Speedon ha detto
Citazione:
In realtà nn ho pensato ad un problema alle regine, perche mi sembrava improbabile che avvenisse contemporaneamente nelle 3 casse, e proprio nei giorni di inizio fioritura, mi era sembràta + una volontà, ecco.


Ricorda che esistono purtroppo anche le malattie delle regine. Confused Ipotesi La regina è morta, tu hai eliminato le celle reali e sono rimaste senza regina.

Tuttavia il fatto della contemporaneità mi fa pensare ad una causa esterna (tu) Shocked

Ipotesi. Le arnie hanno sciamato (magari un piccolo sciametto). Tu hai ucciso le celle reali e sono rimaste senza regina.

Per ulteriori ipotesi necessitano ulteriori informazioni Wink

Margherita ha detto
Citazione:
...vuoi dire che bastava appoggiarci il ramo sopra?
vabbè, sarà per la prossima volta, ormai ho fatto un numero
da paperissima...


Allora permettici di ridere Very Happy

Citazione:
Se la regina fosse fuori anche le altre sarebbero andate su di lei no?


Si, di solito se la regina è fuori, non passa molto tempo perchè le api escano dall'arnia per raggiungerla

Citazione:
E allo sciame vecchio cosa devo fare? Devo stimolarlo un pò con dello sciroppo zuccherino? Dovrebbero aver già una nuova regina no?


Non è detto che la regina sia già presente nell'arnia vecchia. Di solito la vecchia regina esce (sciama) prima che le regine nuove nascano o appena cominciano a nascere. Quindi se controlli la vecchia potresti trovare le celle reali ancora da nascere o già sfarfallate ma faresti fatica a trovare la regina nuova perchè non essendo ancora fecondata ha l'addome piccolo. Ora c'è poco da stimolare. passerà un pò di tempo perchè la regina cominci a deporre e in quanto a nettare, fuori ,ce n'è in abbondanza.

Gioacchino ha detto
Citazione:
credo che il telaino con miele sia stato un errore


Da quando ho messo un telaino di scorte non ho mai perso uno sciame.


Ciao sapiens,
innanzitutto complimenti per tuo fratello,
per quanto riguarda le api venerdì vado a controllarle, e se non c'è veramente covata, è la volta buona che compro le regine (devo vedere dove Confused ).
Ps. Gioacchino, tu che sei di palermo, dove ti rifornisci???
Gioacchino - Mar Apr 28, 2009 2:53 pm
Oggetto:
Se parli di materiale apistico compro su internet dove capita.
A Palermo conosco un negozio dove sono andato ieri ma sono LADRI ... fogli cerei venduti singolarmente(non a peso)a 1,40 euro cadauno!!!!!!Ne ho presi 5 perchè sono in emergenza ma stò per fare un ordine su internet.

Se vuoi sapere dove ho comprato le api ti dò il recapito in privato
sapiens - Mar Apr 28, 2009 9:44 pm
Oggetto:
Citazione:

innanzitutto complimenti per tuo fratello,


Grazie, sai com'è, era l'ultimo della serie Shocked

Ciao
margherita - Mer Apr 29, 2009 3:21 pm
Oggetto:
Nuova visita alle api sciamate!
Sembrerebbero ambientate piuttosto bene, stanno costruendo i telaini,
e nonostante il tempo incerto c'è un pò di volo, solo che ho notato
che qualcuna sta sul predellino a ventilare... Confused
mi è sembrato di capire che ciò significa che sono prive della loro
reale signora giusto?!?!? Crying or Very sad
com'è però che son rimaste lì allora?
La mia vecchia regina non era marchiata, e mettersi a cercarla ad occhio è un pò un delirio....
quanto tempo ho per provvedere?
E' meglio inserire un telaino con covata o comprare direttamente una regina nuova?
davidesv - Mer Apr 29, 2009 3:59 pm
Oggetto:
margherita ha scritto:

che qualcuna sta sul predellino a ventilare... Confused
mi è sembrato di capire che ciò significa che sono prive della loro
reale signora giusto?!?!? Crying or Very sad
com'è però che son rimaste lì allora?


Il fatto che le api si mettano sul predelino, si posizionino con il muso in direzione della porta e il sedere in direzione dei campi aperti, alzino la coda e si mettano a sventolare è un chiaro segnale che la regina è contenuta all'interno della cassetta. Infatti, attraverso tale manovra e irrorando l'aria del ferormone di richiamo emesso dalla ghiandola addominale di Nasonov serve appunto a dire alle altre "Ehi, tornate a casa che adesso ci siamo trasferiti qui, entrate pure che la Signora è in casa" !! Very Happy
Renzo - Mer Apr 29, 2009 4:00 pm
Oggetto:
margherita ha scritto:
Nuova visita alle api sciamate!
solo che ho notato che qualcuna sta sul predellino a ventilare... Confused
mi è sembrato di capire che ciò significa che sono prive della loro
reale signora giusto?!?!? Crying or Very sad

Calma, calma. Se ventilano e' perche' hanno caldo, la regina non c'entra.
E' solo un metodo di controllo termico.
Delirio o meno, io un'occhiata ce la darei nella prima giornata di sole, cosi' le bottinatrici non stanno fra i piedi (cioe' fra le dita) ed aumenta la probabilita' di vedere la regina.
La prova del nove sta nella comparsa delle prime uova.
Comunque se sono rimaste li' e lavorano i fogli cerei, sembrerebbe tutto normale.
margherita - Mer Apr 29, 2009 4:10 pm
Oggetto:
mammina che spettacolo 'sto forum!!!!!!!!!!! Very Happy Very Happy Very Happy
nemmeno 5 minuti per la risposta!!!!
(peccato non c'è la faccina esultante)
Grazie mille Renzo, mi hai molto tranquillizzato,
seguirò il tuo consiglio e appena passa 'sto tempo le guardo meglio!
E' che mi sembrava strano avessero caldo, oggi pare di stare in
Irlanda. Ci sono 5 minuti di sole alternati a cinque di pioggia da
stamattina...
Ad ogni modo qual'è il limite di tempo massimo che una famiglia può rimanere orfana senza subire troppi danni?!?
margherita - Mer Apr 29, 2009 4:13 pm
Oggetto:
ooops...avevo visto solo la risposta di Renzo!
Ma qui ci vuole un'ovazione anche per Davide!!!!!
(molto simpatica la tua visione delle cose)
Grazie ancora vi devo il mio pomeriggio in relax !
Renzo - Mer Apr 29, 2009 4:22 pm
Oggetto:
Allora non stanno ventilando, e' solo un richiamo come dice Davidesv. Il movimento delle ali disperde i feromoni. Il concetto stesso e' uno spettacolo.

Poi non direi che subiscano danni per il fatto di essere orfane. Inevitabilmente invecchiano, e la popolazione diminuisce, per cui prima si provvede meglio e'.
Da orfane tendono poi a divenire sfaccendate, spesso stazionano davanti senza sapere che fare.
davidesv - Mer Apr 29, 2009 4:28 pm
Oggetto:
Renzo, è vero quello che dici secondo me in giornate afose di metà estate su famiglie di buon numero. In uno sciamo che si è insediato da poco , la classica posizione del " po-po" in su serve per il richiamo. Provare per credere : cambiare l'arnia di una famiglia , ovviamente avendo fatto traslocare la regina, le api risponderanno al cambiamento sollevamento la coda e sventolando. Purtroppo l'uomo non è sensibile ai ferormoni delle api e quindi non si avverte...

Prego, vedere l'articolo di seguito
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

Renzo - Mer Apr 29, 2009 4:43 pm
Oggetto:
Hai ragione naturalmente. Sono stato tratto in inganno dall'espressione "stanno sul predellino a ventilare" insieme col fatto che chissa', in Toscana magari fa un caldo incredibile Smile in aprile.
ezze - Ven Mag 08, 2009 9:59 pm
Oggetto:
Oggi in apiario mi è capitata una cosa strana che non mi era mai successa:
ho recuperato uno sciametto delle dimensioni di un melone su un ramo e ho notato che vi erano 3-4 regine (vergini) e non una sola come dovrebbe essere..sono curioso di sapere se a qualcuno è mai successo e come fanno le api a gestire più di una regina una volta inarniate..
Franz - Gio Mag 14, 2009 9:49 pm
Oggetto:
Incredibile (almeno per me) cosa è mi è successo oggi.
Comincio dall'inizio: alle 13 mi arrivano due api regine, ordinate su internet e subito vado ad inserirle nelle due arnie rimaste orfane. Poi alle 16 torno in apiario per togliere le celle reali ad altre arnie. Arrivando mi accorgo di un movimento strano, in una delle due arnie dove ho inserito la regina. Dalla porticina uscivano centinaia di api tutte insieme. In un primo tempo pensavo ad un saccheggio, ma dopo alzando lo sguardo mi sono accorto di avere sulla testa una nube densa di api. Stavo assistendo in diretta alla formazione di uno sciame ed il tutto l'ho ripreso con il telefonino.
Emozionante, ma non è tutto. A questo punto decido di togliere le celle reali alle altre arnie e poi di prendere lo sciame. Passa circa un'oretta, io finisco il mio lavoro e mi accorgo che di nuovo vicino all'arnia (da cui è partito lo sciame) c'è un movimento strano. Sul predellino di volo ci sono una cinquantina di api col sedere all'in sù che richiamano le altre e dopo dieci minuti lo sciame (rimasto appeso ad un ramo per circa un'ora) riparte e rientra nella propria arnia.

Qualcuno sa darmi una spiegazione?
Sarà stata la nuova regina? O che cosa?


Ecco i video. Il primo della formazione dello sciame, mentre il secondo quando rientra nell'arnia.

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

sapiens - Gio Mag 14, 2009 10:17 pm
Oggetto:
Citazione:

come fanno le api a gestire più di una regina una volta inarniate..


Prova ad immaginare come va a finire....

O una delle regine esce con una parte a lei "fedeli" Cool
O ne rimane una sola.... Confused
O per un certo periodo è possibile che almeno due regine convivano (non parlo per esperienza personale)
ezze - Gio Mag 14, 2009 10:25 pm
Oggetto:
Franz, sei sicuro che TUTTO lo sciame sia rientrato nell'arnia???
Ho sentito dire che a volte una parte di api, a volte anche di arnie vicine, si unisce alla festa della sciamatura e poi torna nell'arnia di competenza..

Comunque, non ho mai sentito di una cosa del genere..unica spiegazione razionale:

La regina sciamata si è accorta della nuova regina introdotta ed è prontamente sciamata ripensandoci poco dopo rientrando oppure la regina sciamata è rimasta infortunata, danneggiata in qualche maniera e magari caduta inferma a terra e le api sono rientrate. In questo caso però avresti trovato almeno un gruppuscolo di api ad accudirla per terra.
sapiens - Gio Mag 14, 2009 10:27 pm
Oggetto:
Citazione:

Qualcuno sa darmi una spiegazione?


Lo sciame era senza regina.

O la regina è uscita ed è stata mangiata da qualche uccello ecc..
O la regina è uscita e rientrata subito (e li la vedi che è ancora dentro)

Se lo sciame rimane orfano, rientra nell'arnia.

Le api dell'arnia le richiamavano quindi presumo che la regina sia ancora dentro.

Questo è quello che dico io, logicamente (secondo la mia esperienza)

Avete mai provato a catturare la regina di uno sciame? Lo avete in pugno, lo fate andare dove volete Razz
margherita - Gio Mag 14, 2009 10:31 pm
Oggetto:
Renzo ha scritto:
Hai ragione naturalmente. Sono stato tratto in inganno dall'espressione "stanno sul predellino a ventilare" insieme col fatto che chissa', in Toscana magari fa un caldo incredibile Smile in aprile.


oops ho visto questi vostri dubbi solo adesso...
mi avevate così tranquillizzata...ovviamente 2 settimane fà non era tutto 'sto gran caldo (...anche se adesso pare agosto e fanno gia la barba...) quindi non sò...
ad ogni modo ho visitato l'arnia 4 giorni fa e c'era un pò di covata (non molta ma c'era) quindi dovrebbe essere tutto in regola!
margherita - Gio Mag 14, 2009 10:33 pm
Oggetto:
Avete mai provato a catturare la regina di uno sciame? Lo avete in pugno, lo fate andare dove volete Razz[/quote]

Come si fa a catturare la regina in uno sciame? Credevo che fossero più
o meno al centro, come cavolo si fa ad arrivarci?!?!?! Shocked
sapiens - Gio Mag 14, 2009 10:52 pm
Oggetto:
Quando catturo uno sciame (quando catturavo uno sciame Confused ) di quelli comodi vedo quasi sempre la regina, prima che entri nell'arnia.

Hai presente l'operazione "cattura di uno sciame" su un bel rametto comodo? Metti sotto l'arnia, dai un colpetto al ramo lo sciame cade sui telaino (dolcemente), ecco.... puff lo sciame si appiattisce. Siccome la regina non è attaccata alle altre api ma è contenuta in una specie di camera di api quando il blocco di api si apre, la regina rimane li sopra a tutte le api bella visibile (tanto che delle volte potrebbe volare via da quanto è esposta. Quello è il momento per prenderla, con una qualsiasi specie di gabbietta o retina. é un attimo, poi "ella" scappa dentro.

Puoi comunque andare a prenderla all'interno ma rischi di spaventarla e ti scappa via.
margherita - Gio Mag 14, 2009 10:57 pm
Oggetto:
Thanks! La teoria l'ho capita, per la pratica vedremo...spero l'anno prossimo!
Renzo - Ven Mag 15, 2009 10:03 am
Oggetto:
Di stranezze sciamatorie ne abbiamo collezionato un po' nel tempo:

- sciami sovrapposti: due in uno, sciamano insieme e si notano perche' in aria ci sono due nuvole indecise, che tirano un po' di qua e un po' di la. Ovviamente si agglomerano con due regine, ma dopo qualche giorno nel rimane solo una. Diventa una famiglia superproduttiva, e di solito richiede subito un melario perche' manca spazio.

- sciami che rientrano. Capita o perche' lo sciame e' uscito durante una breve finestra di tempo bello seguita da freddo e pioggia, o perche' la regina non ce la fa. Ci e' capitato l'anno scorso con regina avente un'ala difettosa: lo sciame sul ramo, e la regina sull'erba con un pugno di fedelissime, a tre metri dall'arnia. Presa la regina e rimessa nell'arnia, lo sciame e' rientrato. Ci hanno provato per tre volte.

- sciami a cui non piace l'arnia nuova. Ripartono il giorno successivo, anche piu' volte, finche' non si cambia loro l'arnia. Boh, i gusti sono gusti.
Franz - Ven Mag 15, 2009 1:56 pm
Oggetto:
Posso solo dirvi che ho assistito a tutto sia alla partenza dello sciame che al suo rientro (chiamato da alcune api sul predellino di volo).
Posso aggiungere che in quell'arnia, essendo orfana, ho inserito 3 ore prima una nuova regina (ligustica) presa su internet.
Poi non so ora torno a controllare e ....

Rolling Eyes
stefanoada - Ven Mag 15, 2009 3:24 pm
Oggetto:
Oggi volevo condividere con voi una brutta giornata apistica,......
L’acacio è fiorito il 10 maggio dalle mie parti, avevo una cassa , l’unica vera in produzione alla quale avevo tolto celle reale 7 gg fa, ogni tre giorni mi riempiva un melario, ieri avevo piazzato il terzo (era bellissima e con mia moglie la chiamavo la BIG ONE) ebbene oggi verso le dodici rientrato a casa trovo che proprio lei, la super produttiva era sciamata...
Uno sciame primario in cima ad una acacia di 20 mt (irraggiungibile con i miei mezzi) ed uno secondario su di un’altra acacia di 8 mt, ebbene dalle dodici che tento di recuperare almeno il secondario senza nessun risultato, le ho già insacchettate almeno dieci volte ma tutte le volte ritornano sempre più in alto....
Che dire, mi sento uno schifo.....
Dico questo soprattutto per quelli come mè che da poco hanno iniziato questo splendido hobby, cerchiamo di non esaltarci troppo con i successi e di non abbatterci troppo con i più frequenti insuccessi...scusatemi, ma stò cercando di tirarmi su, grazie a questo post....
Ora ha anche iniziato a piovere.....mi asciugo un po’ e magari pranzo....

Saluti a tutti.
STEFANO
Gioacchino - Ven Mag 15, 2009 3:45 pm
Oggetto:
Mi dispiace per quanto ti è accaduto,comunque sono sempre questioni da mettere in conto e che possono capitare in ogni momento.Fa più rabbia il fatto di non poter recuperare nessuno dei due sciami.
Io già penso al prossimo anno quando non partirò da nuclei bensì da famiglie,quindi mi sa che anch'io correrò appresso agli sciami.
stefanoada - Ven Mag 15, 2009 4:54 pm
Oggetto:
sono veramente fuori di testa,sono rientrato nel bosco e sono connesso con il cell.
ho preso la motosega e adesso tiro giu' l'acacia (cosi' impara ad ospitare il mio sciame:-)
poi vi aggiorno,ma se non recupro almeno il piu' basso qui' ci faccio notte
Gioacchino - Ven Mag 15, 2009 5:01 pm
Oggetto:
Wow!
Questa si che è una punizione!

Comunque l'acacia è una pianta che cresce velocemente,quindi non è detto che perisca dopo un taglio(certo bisogna vedere come e a che altezza viene eseguito) anche se questo forse non è il periodo più indicato per una potatura
stefanoada - Ven Mag 15, 2009 6:35 pm
Oggetto:
ragazzi forse ce l'ho dopo circa sei ore di lavoro le sto osservando che in fila indiana entrano...
garanzia del risultato l'avro' domani mattina....
non preoccuparti per l'acacio ,cresce a guardarlo e ributta subito dei polloni...per di piu' il mio bosco sempra un girone infernale tanto e' fitto a dire che l'ho tagliato quattro anni fa.
stefano
Gioacchino - Ven Mag 15, 2009 7:49 pm
Oggetto:
Ma hai preso quello grande oppure lo sciame secondario?
Comunque spero che sia andata bene
margherita - Ven Mag 15, 2009 9:27 pm
Oggetto:
ti capisco, avessi avuto una giornata così sarei depressa pure io;
l'unica cosa con la quale puoi consolarti è il pensiero che almeno, prima di sciamare, ti han riempito 3 melari! Spesso sciamato e ti lascian pure a bocca asciutta...
comunque se hai tutte piante così alte nei dintorni del tuo apiario, per il prossimo anno ti conviene forse disporre preventivamente delle arnie vuote attrezzate in maniera da attirare eventuali sciami fuggiaschi...in giro per il forum ho letto qualcosa, e so che in commercio ci sono anche delle sostanze che servono proprio a convincere gli sciami ad andare dove vogliamo noi (o almeno a provarci...mi sa che le api spesso fan di testa loro). Attenzione verso agosto, altro periodo sciamatorio.
In bocca al lupo per le altre arnie, magari ti stupiranno col millefiori!
sapiens - Ven Mag 15, 2009 10:35 pm
Oggetto:
Citazione:

Attenzione verso agosto, altro periodo sciamatorio.


Gloam, avete le api che sciamano anche in agosto? Confused Question
ezze - Sab Mag 16, 2009 12:51 am
Oggetto:
Stefanoada non ti abbattere così!! Se ti può consolare io quest'anno nonostante tutte le accortezze, ho più della metà delle famiglie sciamate, quindi produzione poca, almeno per l'acacia..certo dispiace perdere uno sciame, ma è inutile cercare di fare l'acrobata rischiando l'osso del collo!

L'anno scorso avevo uno sciame su un rovere a 5-6 mt. di altezza: preparo una lunga scala unendo due scale di legno, inchiodo, fisso una cassetta per il recupero, chiamo rinforzi per aiutarmi a tenere su tutto il trabiccolo, insomma una grande fatica..appena mi posiziono sotto lo sciame questo inizia e scomporsi e vola chissà dove..! Vabbè..
Franz - Sab Mag 16, 2009 8:03 am
Oggetto:
stefanoada ha scritto:
sono veramente fuori di testa,sono rientrato nel bosco e sono connesso con il cell.
ho preso la motosega e adesso tiro giu' l'acacia (cosi' impara ad ospitare il mio sciame:-)
poi vi aggiorno,ma se non recupro almeno il piu' basso qui' ci faccio notte


E' la prima cosa che ho pensato, se fossi stato al tuo posto, la motosega sarebbe stata la prima idea. Tanto cmq sarebbe andato perso, quindi vale la pena provare.

Forza e coraggio.
stefanoada - Sab Mag 16, 2009 2:03 pm
Oggetto:
salve ragazzi, sono un po' più sollevato ho recuperato il secondario, il primario era veramente troppo rischioso, questa mattina l'ho controllato e penso sia orfano (aperto il brusio era veramente lungo e lamentoso) per cui ho inserito un favo con covata fresca, penso riuscirò a farlo riprendere per il prossimo anno.....

a questo punto trovo che il mito dell'oziosità delle famiglie in procinto di sciamare sia sfatato...almeno nel mio caso :-))

per adesso con questa cassa (ancora in forze, in quanto il nido è ancora pieno e un melario è occupato ho fatto :

2 famiglie 2 almeno 20 kg di acacia....non penso che farò tanto castagno, però tutto sommano alla fine nonostante la fatica non è andata male
ezze - Sab Mag 16, 2009 9:36 pm
Oggetto:
stefanoada ha scritto:
questa mattina l'ho controllato e penso sia orfano (aperto il brusio era veramente lungo e lamentoso)


Stefanoada gli sciami inarniati sono sempre parecchio 'casinari' tipo pista di atterreggio per aeromobili..attendi 2,3 gg che le api si sistemino sui fogli cerei/favi, vedrai che adocchierai la regina lì in mezzo..

stefanoada ha scritto:
a questo punto trovo che il mito dell'oziosità delle famiglie in procinto di sciamare sia sfatato...almeno nel mio caso :-))


confermo!! sfatiamo anche il mito dell'interruzione della deposizione delle uova da parte della regina in procinto di sciamare!!!
Franz - Dom Mag 17, 2009 7:59 am
Oggetto:
stefanoada ha scritto:
a questo punto trovo che il mito dell'oziosità delle famiglie in procinto di sciamare sia sfatato...almeno nel mio caso :-))


confermo!! sfatiamo anche il mito dell'interruzione della deposizione delle uova da parte della regina in procinto di sciamare!!![/quote]

Io ho notato in due famiglie sciamate che la regine prima di volare via, ha riempito e favi di uova!!
sapiens - Dom Mag 17, 2009 1:33 pm
Oggetto:
Citazione:
sfatiamo anche il mito dell'interruzione della deposizione delle uova da parte della regina in procinto di sciamare!!![/


Mai sentito questo

Invece so che la regina non riesce a smettere di deporre neanche quando sciama. Ho letto che (nei casi ad esempio di uno sciame a terra) se si fanno salire le api nell'arnia nuova facendole passare su un foglio nero si vedono le uova che la regina depone nel tragitto (a piedi) verso l'arnia).

Ciao
margherita - Dom Mag 24, 2009 9:09 pm
Oggetto:
Buonasera a tutti!!!!
Tanto per cambiare avrei bisogno di un consiglio...
Dunque, quest'oggi durante la visita alle api sono rimasta un attimo sorpresa
poiche' nella mia arnia N.2 ho notato una cella reale 'aperta'!
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

So che la foto è molto sfuocata, ma si vede comunque, il foro in basso era molto ampio.
La suddetta famiglia è sciamata ed è stata nuovamente inarniata il 27 aprile (come è scritto qualche post più indietro), si è sviluppata bene e ha cominciato ad imbiancare il coprifavo, ragione per cui stasera gli ho posato il melario, ma possibile che dopo neppure un mese vogliano sciamare di nuovo?!?!?! Evil or Very Mad
Oppure son già risciamate??!?! che ne faccio di 'sta cella ed altre eventuali?
ah, la regina che hanno, dovrebbe essere quella della mia prima arnia cioè
dell'anno scorso.

seconda domanda, un pò off topic, ma aprire una nuova discussione apposta mi sembrava esagerato: Che diavolo è quel puntino rosso? E' solo polline un pò strano?
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

un saluto a tutti!!!!! Very Happy
Franz - Dom Mag 24, 2009 9:18 pm
Oggetto:
Il puntino rosso è polline.

Per quanto riguarda la prim meglio che non mi espruimo potrei dirti una cavolata, aspettiamo i big... Wink
davidesv - Dom Mag 24, 2009 10:32 pm
Oggetto:
margherita ha scritto:
Oppure son già risciamate??!?! che ne faccio di 'sta cella ed altre eventuali?
ah, la regina che hanno, dovrebbe essere quella della mia prima arnia cioè
dell'anno scorso.


La regina era marchiata? Puoi essere certa che fosse quella dell'anno scorso? in ogni caso, sarebbe una regina comunque giovane e quindi con poca propensione allo "sciamereggio".
Figurati che ho notato tali celle schiuse anche in arnie che so per certo nn essere mai sciamate....
Attendiamo altri interventi

Ciao
D.
meloinfiore - Dom Mag 24, 2009 10:32 pm
Oggetto:
Secondo me si tratta di un cupolino, uno dei tanti che le api costruiscono in punti non ben costruiti: vanno eliminati per non creare confusione. Non può essere una cella reale utilizzata in quanto il foro di uscita è troppo grande e non è regolare.
margherita - Dom Mag 24, 2009 10:42 pm
Oggetto:
purtroppo la regina non era marchiata, e quini non ho modo di distinguerla; quanto alla sua propensione sciamatoria, non so, è già sciamata una volta non vorrei che ci avesse preso gusto...
Rolling Eyes
ezze - Dom Mag 24, 2009 11:38 pm
Oggetto:
Quella è una celle reale d'emergenza. Dalla foto non mi sembra che sia stata mai 'abitata' da una regina ma piuttosto sembra preparata per accogliere un uovo, tipo cupolini di sciamatura. Le api possono edificarle quando la regina stenta a deporre perchè è ancora troppo giovane e si sta sviluppando
margherita - Lun Mag 25, 2009 10:34 am
Oggetto:
...però questa in realtà dovrebbe essere vecchia!
In realtà non so neppure quanto,lo sciame originario l'ho preso l'anno scorso quindi spero sia del 2008, ma per quanto ne sò potrebbero avermi rifilato anche una regina vecchia!!! Evil or Very Mad
In ogni modo che dite, la lascio stare per adesso giusto?!?!?!
Magari passo tra qualche giorno a vedere se l'avessero riempita...
raffo - Lun Mag 25, 2009 11:28 am
Oggetto:
Vedi se il nido è intasato di miele nel caso metti un melario e distruggi il cupolino, nel farlo verifica se c'è dentro l'uovo.
Comunque non è nulla di preoccupante al limite può essere l'intenzione delle api di cambiare regina, quando vogliono sciamare fanno ben più di un cupolino
paoloa - Gio Mag 28, 2009 5:03 pm
Oggetto:
Salve ho lo stesso problema in un paio di famiglie che ho preso ada aprile. Dopo un accrescimento regolare (da 6 telai sono arrivate a 8/9/10), hanno cominciato a fare celle reali, in una delle quali ho anche trovato un uovo!
Le regine dovrebbero essere giovani e le covate sono ben distribuite su 5/6 telai. Di quelli che ho inserito nuovi ne mancano un paio da completare, quindi mi pare che spazio ce ne sia in abbondanza...
Per ora ho tolto tutte le celle, e non ho messo il melario (visto che ci sono un paio di telai da finire di costruire...)
Cosa mi consigliate?

Paolo
raffo - Ven Mag 29, 2009 9:02 am
Oggetto:
metti il melario se il nido è intasato di miele stimola la produzione di celle reali, non ti preoccupare per la costruzione dei fogli cerei andrà avanti lo stesso, abbi solo cura di mettere il telaio da costruire fra due di covata opercolata
Franz - Sab Lug 11, 2009 3:08 pm
Oggetto:
Riprendo questo post per una domanda: stamattina ho visitato un arnia, molto produttiva fino a poco fa, in quanto controllando il melario ho notato la presenza di poche api.
Quindi controllo i telaini e non c'è traccia di covata opercolata ne di larve, ho trovato cmq uova in due telaini. Poche le api presenti. Guardando bene sono riuscito a trovare anche la regina, che mi sembra sia diversa da quella di maggio (la vecchia era più grande e molto scura, questa è più corta e più chiara). Poi richiudo tutto e resto col sospetto che ci sia stata una sciamatura verso i primi di giugno quando il freddo e la pioggia l'hanno fatta da padrone fino a 3-4 giorni fa. Successivamente vado verso il predellino di volo per dare un'occhiata e noto appena sotto il predellino, un mucchio di api ormai consumate (sarà stato uno strato di 2 cm profondo). Come è possibile? è come se fossero morte tutte insieme o che abbiano provato a sciamare e siano morte li. Rolling Eyes
Renzo - Gio Apr 22, 2010 8:43 am
Oggetto:
Riprendo il post visto che si sta inaugurando la stagione di sciamatura 2010.

Ieri il primo sciame e' uscito ... e se ne e' andato !!!
Contrariamente alle abitudini, uscito al mattino ed alle 3 e' volato via, dopo essersi posato a mezzo metro da terra su uno stelo di lampone.
Mia moglie aveva preparato tutto per la cattura (io sono all'estero per lavoro), e se l'e' visto volare via sotto il naso, inseguendolo inutilmente (in salita).

Oltretutto e' senza celle reali, perche' lunedi' sono state asportate tutte (diverse opercolate) facendo un nuovo nucleo e alimentando un'apidea.
Sostituiti i due telaini asportati con altrettanti fatti, che adesso sono gia' pieni di uova (regalo della regina prima di andarsene). Totale: 7 telaini di covata.

Risultato finale: altri due nuclei spaccando cio' che e' rimasto, una famiglia in meno in produzione.
margherita - Gio Apr 22, 2010 9:25 pm
Oggetto:
A me è uscito 2 giorni fà! Riacciuffato su un pero poco prima delle 6 (non sò da quanto fossero lì però...!)
apepigna - Lun Apr 26, 2010 12:06 am
Oggetto:
ezze ha scritto:
...
L'anno scorso avevo uno sciame su un rovere a 5-6 mt. di altezza: preparo una lunga scala unendo due scale di legno, inchiodo, fisso una cassetta per il recupero, chiamo rinforzi per aiutarmi a tenere su tutto il trabiccolo, insomma una grande fatica..appena mi posiziono sotto lo sciame questo inizia e scomporsi e vola chissà dove..! Vabbè..


Oggo mi è capitata la stessa cosa: arrivo in apiario, vedo lo sciame appeso a oltre sei metri, torno a casa a prendere l'occorrente per recuperare lo sciame, sistemato tutto il necessario inizio a tagliare e... lo sciame si scompone e vola verso sud, cerco di seguirlo ma lo perdo... Vabbè...
doppio muro
ciao
spruzzu - Lun Apr 26, 2010 2:34 pm
Oggetto:
ciao a tutti ho da porvi una domanda riguardo le sciamature,
In uesta ultima settimana le mie api sembrano impazzite, escono continuamente come se dovessero sciamare, si attaccano ad un 'albero poi si spostano su an'altro poi un'altro ancora, poi tornano dentro all'arnia.
che qusto succeda una volta x caso posso capire, ma è una settimana che lo fanno di continuo.....
qualcuno sa aiutarmi? come mi devo comportare?
Vi ringrazio anticipatatmente.
ciao
raffo - Lun Apr 26, 2010 2:45 pm
Oggetto:
potrebbe trattarsi del volo di orientamento di una regina novella
Lorenza - Mar Apr 27, 2010 9:18 am
Oggetto:
Salve a tutti!
domenica scorsa l'unica famiglia, di mia proprietà da un anno, ha deciso di sciamare. Il giorno prima si notava un po' di barba all'esterno dell'arnia. La mattina dopo, verso le 11, la mia amica Margherita mi ha chiamato urlando dal campo dietro la casa in campagna "Lore'!!! vieni a vedere cosa fanno le api!!". C'era una nuvola di api intorno e sopra l'arnia. Corriamo a prendere la nuova arnia, la spalmo di limone e menta fresca e nel frattempo lo sciame si posa tutto su di un ramo di una quercia poco distante ad un altezza di circa 3 metri. Scala, forbice lunga per potare, io tengo il ramo e Margherita taglia, appoggio il ramo sull'arnia aperta e do uno scossone e poi chiudiamo tutto e.... magia! le api entrano tutte nell'arnia! Ho visto finalmente "dal vivo" le api che si mettono col sedere in aria e sbattono le ali per indicare la presenza della regina, ho visto un'ape che letteralmente spintonava verso la porticina d'ingresso un fuco! Troppo divertente!
Ieri sono andata a controllare e nell'arnia nuova sembrava tutto tranquillo, un leggero brusio che per un attimo ho avuto il dubbio che la casetta fosse vuota. L'altra arnia però mi sembra "strana": c'è un gran movimento all'esterno, niente barba, api che ronzano intorno senza apparentemente sapere cosa fare, il rumore è abbastanza forte, ho visto pure delle vespe svolazzare sull'ingresso... che sta succedendo? Purtroppo non avevo tempo di aprire l'arnia e controllare, sempre che riesca a capirci qualcosa, sono talmente principiante... Razz
raffo - Mar Apr 27, 2010 9:58 am
Oggetto:
Non ti preoccupare tra qualche giorno nascerà la nuova regina e tutto tornerà alla normalità.Un consiglio: La cassetta madre essendo sciamata avrà un crollo della produzione di miele, se ti interessasse aumentare il numero di famiglie puoi spaccarla in 2 o 3 o addirittura in 4 nuclei approfittando dell'abbondanza di celle reali

Non mi sembra invece una situazione normale quella dello sciame catturato, c'era un bel viavai di api come da lavoro normale dell'alveare o era tutto fermo con solo poche o nessuna ape al lavoro??
Lorenza - Mar Apr 27, 2010 1:18 pm
Oggetto:
raffo ha scritto:
Non ti preoccupare tra qualche giorno nascerà la nuova regina e tutto tornerà alla normalità.Un consiglio: La cassetta madre essendo sciamata avrà un crollo della produzione di miele, se ti interessasse aumentare il numero di famiglie puoi spaccarla in 2 o 3 o addirittura in 4 nuclei approfittando dell'abbondanza di celle reali

wow, interessante, devo però correre a comprare cassette!

Citazione:
Non mi sembra invece una situazione normale quella dello sciame catturato, c'era un bel viavai di api come da lavoro normale dell'alveare o era tutto fermo con solo poche o nessuna ape al lavoro??


il viavai mi è sembrato normale, ho anche aperto la cassetta ed ho visto le api indaffarate sui tre telaini sul lato destro, forse il rumore dell'arnia vecchia lì di fianco era talmente forte che quello dello sciame catturato mi è sembrato debole...
raffo - Mar Apr 27, 2010 1:25 pm
Oggetto:
ah ok! no te l'ho chiestp perche una volta ho catturato uno sciame e il giorno dopo ho notato che le api catturate erano ferme e raggruppate nella cassetta proprio ancora in formazione da sciame senza fare niente e ho pensato "che strano chissà come mai?"
il giorno dopo ho capito come mai...........erano in attesa di andarsene Crying or Very sad
ma se c'era viavai non è il tuo caso
masko77 - Ven Apr 30, 2010 7:26 am
Oggetto:
scusate ma secondo voi, dopo quanti giorni potrebbe nascere la regina nella casa madre dopo una sciamatura ?
admin site - Ven Apr 30, 2010 8:35 am
Oggetto:
dipende da quando sono partite. Ci son regine che partono con la vergine nascente altre con la cella solo opercolata altre ancora con solo l'uovo nella cella. Comunque il ciclo biologico della regina è: 3 giorni uovo + 5.5 giorni cella aperta + 7.5 giorni cella opercolata poi ci sarebbero 8 giorni da vergine e 3 giorni per comprimere lo sperma nelle spermateche. Naturalmente gli 8 giorni da vergine dipendono dal tempo meteorologico mentre gli altri sono fissi.
Franz - Ven Apr 30, 2010 9:49 pm
Oggetto:
Potrei avere un problema o potrei essere fortunato, dipende dai punti di vista. Il quesito è questo.
Brevemente per chi non lo sapesse, sono un fisioterapista e faccio trattamenti a domicilio. E' un mese che vado dal cognato di un signore (75 anni) che ha le api (vivono insieme) e parliamo spesso di questa nostra passione. lui ha 17 arnie e ha già raccolto due sciami. Non toglie le celle reali, fa poco o niente, usa il timolo anche in questo periodo, insomma un pò a casaccio.
Oggi mi ha detto che inarnia solo un altro sciame, dopo di che li lascia andare via. Però ha insistito molto a regalarmi il prossimo sciame. Io ho messo qualche scusa per non prenderlo, ma niente da fare, ha già programmato tutto. frusta

Ho paura di eventuali malattie. Gli ho chiesto se avesse mai avuto segni peste e ha detto di no, però ha ammesso di aver trattato le api, fino a qualche "tempo fa" (non so quantificare), anche con antibiotici per prevenzione.

Ora non so cosa fare e come fare. Questo mi infetta tutto l'apiario Crying or Very sad
Cosa mi consigliate?
Qualcuno vuole lo sciame che lo regalo??? Very Happy


Se questa non è la sezione giusta, prego cancellare o spostare Smile
claudio d - Ven Apr 30, 2010 10:27 pm
Oggetto:
ciao franz!!
io lo prenderei molto volentieri, sai come si dice : a caval donato non si guarda in bocca!!
ovviamente prenderei le accortezze del caso, ossia non lo portei subito in apiario,ma lo terei in diversa postazione (praticamente in quarantena)magari in un cassettino in polisterolo (costo irrisorio) e lo seguirei anche fino alla fine dell'estate, d'altronde se ti fosse capitato uno sciame di passaggio dalle tue parti l'avresti preso senza farti paranoie anzi almeno in questo caso hai la consapevolezza che le api del tuo amico sono vive e vegete e che qualche trattamento lo hanno comunque preso!
dammi retta franz prendilo non hai niente da perdere!
ciao facci sapere come poi ti e andata!!
ciao ciao Very Happy Very Happy Very Happy
Gioacchino - Ven Apr 30, 2010 10:39 pm
Oggetto:
Quoto Claudio, anche perchè se una famiglia sciama deve essere per forza in salute!
In ogni caso nessuno ti vieta di osservarla a parte per un pò di tempo
theflightofthebumblebee - Sab Mag 01, 2010 12:05 am
Oggetto:
Salve a tutti
Stamane, ore 10,20 mentre controllavo le nascite delle regine ed eventuali ulteriori celle reali, sono arrivato ad aprire una cassa e improvvisamente in quella accanto ancora da controllare, la più forte, è partito uno sciame, anzi un super sciame, una cosa mai vista, per me eccezionale, uno spettacolo "meraviglioso" specialmente l'uscita dalla cassa.
Una moltitudine di api si è involata ed hà girellato davanti all'apiario per circa mezz'ora, poi si sono fermate su di una querce a circa 10 m di distanza e circa 7-8 metri di altezza.

Mi dispiace per il "raccolto" che subirà un calo ma è comunque stata una bellissima esperienza.

Riprenderlo è stata una impresa ma, io e la mia compagna, con molta pazienza e buone doti di equilibrismo, ce l'abbiamo fatta.
Una scala, 4 funi, un'arnia da 10, 8 telai da nido di cui 7 con foglio cereo ed uno con favo costruito, tuta guanti e maschera.

Dopodichè hò aggiunto un altro telaio con favi "naturali" appiccicati ai fili di ferro, purtroppo non ne avevo altri a disposizione, comunque lo sciame ha riempito l'arnia, per questo lo chiamo super sciame, guardate un pò anche voi!!!

Metto le foto, se non riuscite a visualizzarle, apritele in una nuova scheda invece di clikkarci sopra, oppure, usate il copia incolla nel browser,
Le prime tre sono lo sciame sull'albero
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

dalla 5 alla 18 recupero
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

L'ultima è lo sciame sui telai
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

Gioacchino - Sab Mag 01, 2010 12:22 am
Oggetto:
Bellissimo report fotografico!

Secondo me produrra molto di più lo sciame inrniato che quello rimasto alla cassa originale, veramente bello grosso! Fin'ora i due sciami auto istallanti che ho avuto si sono rivelati minuscoli
Franz - Sab Mag 01, 2010 8:24 am
Oggetto:
theflightofthebumblebee ha scritto:
Salve a tutti
Stamane, ore 10,20 mentre controllavo le nascite delle regine ed eventuali ulteriori celle reali, sono arrivato ad aprire una cassa e improvvisamente in quella accanto ancora da controllare, la più forte, è partito uno sciame, anzi un super sciame, una cosa mai vista, per me eccezionale, uno spettacolo "meraviglioso" specialmente l'uscita dalla cassa.
Una moltitudine di api si è involata ed hà girellato davanti all'apiario per circa mezz'ora, poi si sono fermate su di una querce a circa 10 m di distanza e circa 7-8 metri di altezza.

Mi dispiace per il "raccolto" che subirà un calo ma è comunque stata una bellissima esperienza.

Riprenderlo è stata una impresa ma, io e la mia compagna, con molta pazienza e buone doti di equilibrismo, ce l'abbiamo fatta.
Una scala, 4 funi, un'arnia da 10, 8 telai da nido di cui 7 con foglio cereo ed uno con favo costruito, tuta guanti e maschera.

Dopodichè hò aggiunto un altro telaio con favi "naturali" appiccicati ai fili di ferro, purtroppo non ne avevo altri a disposizione, comunque lo sciame ha riempito l'arnia, per questo lo chiamo super sciame, guardate un pò anche voi!!!

Metto le foto, se non riuscite a visualizzarle, apritele in una nuova scheda invece di clikkarci sopra, oppure, usate il copia incolla nel browser,
Le prime tre sono lo sciame sull'albero
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

dalla 5 alla 18 recupero
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

L'ultima è lo sciame sui telai
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


Una bel lavoro, faticoso, ma piacevole Smile
sapiens - Sab Mag 01, 2010 10:08 am
Oggetto:
Citazione:
Ho paura di eventuali malattie. Gli ho chiesto se avesse mai avuto segni peste e ha detto di no, però ha ammesso di aver trattato le api, fino a qualche "tempo fa" (non so quantificare), anche con antibiotici per prevenzione.

Ora non so cosa fare e come fare. Questo mi infetta tutto l'apiario


pazzo pazzo pazzo pazzo pazzo pazzo pazzo pazzo pazzo pazzo

Che triste destino. Un apiario distrutto per non poter fare uno sgarbo . sbonk

Mio dio paura , uno sciame da un apiario semiabbandonato paura , ricettacolo di non so quali schifezze pestilenziali. paura

Per giunta schifezze rese immortali da trattamenti con antibiotico sconsiderati che hanno selezionato ceppi killer Twisted Evil peggio della peste bubbonica. Twisted Evil

Me lo vedo già Franz alle prese con anidride solforosa messa allestire camere a gas stile auschwitz per arginare l'innarrestabile, e quel che è peggio, non dopo aver passato anni a domandarsi della ragione del progressivo calo di produzione. uh

pazzo pazzo pazzo pazzo pazzo pazzo pazzo pazzo pazzo pazzo

Purtroppo non si può andare contro il destino Twisted Evil . Franz accetterà lo sciame e perderemo un iscritto fatti coraggio

(peccato, era uno dei migliori)
sapiens - Sab Mag 01, 2010 10:14 am
Oggetto:
Citazione:
Metto le foto


Si belle. Un bel lavoro. Un bello sciamone.

Tuttavia........................non si potrebbe fare in modo di poterle vedere senza il copia incolla? manganellata
theflightofthebumblebee - Sab Mag 01, 2010 11:12 am
Oggetto:
Ciao Sapiens
Per le foto prova clikkandoci sopra con il tasto destro selezionando "apri in un'altra scheda".
Non sò perchè il Forum non permette i miei link diretti, deve essere un problema di Cookie, mi pare che una volta Davide parlò di problemi con il server di "Virgilio"
stefanoada - Sab Mag 01, 2010 1:11 pm
Oggetto:
sapiens ha scritto:
Citazione:
Ho paura di eventuali malattie. Gli ho chiesto se avesse mai avuto segni peste e ha detto di no, però ha ammesso di aver trattato le api, fino a qualche "tempo fa" (non so quantificare), anche con antibiotici per prevenzione.

Ora non so cosa fare e come fare. Questo mi infetta tutto l'apiario


pazzo pazzo pazzo pazzo pazzo pazzo pazzo pazzo pazzo pazzo

Che triste destino. Un apiario distrutto per non poter fare uno sgarbo . sbonk

Mio dio paura , uno sciame da un apiario semiabbandonato paura , ricettacolo di non so quali schifezze pestilenziali. paura

Per giunta schifezze rese immortali da trattamenti con antibiotico sconsiderati che hanno selezionato ceppi killer Twisted Evil peggio della peste bubbonica. Twisted Evil

Me lo vedo già Franz alle prese con anidride solforosa messa allestire camere a gas stile auschwitz per arginare l'innarrestabile, e quel che è peggio, non dopo aver passato anni a domandarsi della ragione del progressivo calo di produzione. uh

pazzo pazzo pazzo pazzo pazzo pazzo pazzo pazzo pazzo pazzo

Purtroppo non si può andare contro il destino Twisted Evil . Franz accetterà lo sciame e perderemo un iscritto fatti coraggio

(peccato, era uno dei migliori)


sono un po' a disagio....
sono imbarazzato....
sono allibito....

ma per la prima volta sono concorde con la "nostra cassandra" nella funesta diagosi pestilenziale.....

vado a farmi un'esame di coscienza ...mi stò sapientizzando......
Franz - Sab Mag 01, 2010 2:56 pm
Oggetto:
stefanoada ha scritto:
sapiens ha scritto:
Citazione:
Ho paura di eventuali malattie. Gli ho chiesto se avesse mai avuto segni peste e ha detto di no, però ha ammesso di aver trattato le api, fino a qualche "tempo fa" (non so quantificare), anche con antibiotici per prevenzione.

Ora non so cosa fare e come fare. Questo mi infetta tutto l'apiario


pazzo pazzo pazzo pazzo pazzo pazzo pazzo pazzo pazzo pazzo

Che triste destino. Un apiario distrutto per non poter fare uno sgarbo . sbonk

Mio dio paura , uno sciame da un apiario semiabbandonato paura , ricettacolo di non so quali schifezze pestilenziali. paura

Per giunta schifezze rese immortali da trattamenti con antibiotico sconsiderati che hanno selezionato ceppi killer Twisted Evil peggio della peste bubbonica. Twisted Evil

Me lo vedo già Franz alle prese con anidride solforosa messa allestire camere a gas stile auschwitz per arginare l'innarrestabile, e quel che è peggio, non dopo aver passato anni a domandarsi della ragione del progressivo calo di produzione. uh

pazzo pazzo pazzo pazzo pazzo pazzo pazzo pazzo pazzo pazzo

Purtroppo non si può andare contro il destino Twisted Evil . Franz accetterà lo sciame e perderemo un iscritto fatti coraggio

(peccato, era uno dei migliori)


sono un po' a disagio....
sono imbarazzato....
sono allibito....

ma per la prima volta sono concorde con la "nostra cassandra" nella funesta diagosi pestilenziale.....

vado a farmi un'esame di coscienza ...mi stò sapientizzando......


Cavolo, la paura mi assale paura

cercherò di non prenderlo inventando ulteriori scuse, ma non ci riuscirò già lo so, alla fine dico sempre di si (ho questo brutto difetto). In tal caso lo metterò in un posto isolato e userò attrezzi esclusivi per quella famiglia, vedremo.

Cmq stavo pensando di fare un giretto nei pressi di Verona, con qualche mio amichetto, per sistemare quel tirapiedi di Sapiens 3 a cui aggiungerei anche Stefano manganellata manganellata messa
apepigna - Dom Mag 02, 2010 7:38 pm
Oggetto:
theflightofthebumblebee ha scritto:

....
Una scala, 4 funi, un'arnia da 10, 8 telai da nido di cui 7 con foglio cereo ed uno con favo costruito, tuta guanti e maschera.

Dopodichè hò aggiunto un altro telaio con favi "naturali" appiccicati ai fili di ferro, purtroppo non ne avevo altri a disposizione, comunque lo sciame ha riempito l'arnia, per questo lo chiamo super sciame, guardate un pò anche voi!!!

....


complimenti, bel lavoro
io però stringerei la famiglia su cinque/sei favi: 2 costruiti e il resto fogli cerei... poi un bel melario e naturalmente sopra di tutto il coprifavo trasparente...
fra un paio di settimane, ma vedi come si sviluppa il tutto, aggiungerei gradualmente gli altri fogli cerei.

ciao
theflightofthebumblebee - Dom Mag 02, 2010 8:59 pm
Oggetto:
Ciao Gianluca
Credo tu abbia ragione, farò come dici.
Dico questo perchè, visto che è un supersciame, avevo aggiunto subito il melario per timore di ri-sciamatura per mancanza di spazio, ma lui ha fatto proprio come indicavi tu, si è piazzato su cinque telai a sinistra e i cinque telaini corrispondenti del melario, abbandonando gli altri quattro a destra.
Allora metterò il diaframma al sesto e man mano aggiungerò gli altri fogli, spostandolo a ds.
Dovrei rimproverarmi per non sapere e capire, automaticamente, queste cose!!
Grazie Apepigna
apepigna - Lun Mag 03, 2010 2:58 pm
Oggetto:
Very Happy
margherita - Lun Mag 10, 2010 11:20 am
Oggetto:
Sabato 8 maggio: Acciuffatto 2 secondo sciame della stagione. Stavolta, fortunatamente, non era il mio. Faccenda strana: secondo me. erano sciamate il giorno prima. Erano attaccate ad un ramo a circa 60 cm da terra, e non avevano la solita forma a 'uovo'. Erano un unica colonna perfettamente cilindrica che andava fino a terra. Quando l'ho 'staccata' ho notato che avevano cominciato a costuire i favetti a terra, sull'erba ancora bagnata!!!! La mia teoria è questa: il giorno prima durante il diluvio, il cielo si era aperto per circa 3 ore, e loro erano sciamte. Poi, mentre pensavno a dove andare ad abitare il diluvio le aveva nuovamente colte impreparate e loro sono andate a ripararsi nel primo cespuglio fitto che hanno trovato! E lì son rimaste, perchè non ha + smesso di piovere fino ad un paio d'ore prima che le trovassi io...Non ho le foto purtroppo perchè non sapendo da quanto erano lì, non ho voluto perder tempo...peccato perchè avevano una forma piuttosto singolare!
baccoba - Lun Mag 10, 2010 2:13 pm
Oggetto:
io sabato ho recuperato uno sciame posatosi su un pino a 4,5 metri da terra, ad un km da casa mia, davanti alla casa di un amico.
ho recuperato lo sciame, le api dentro l'arnietta richiamavano le altre e dopo 20 minuti sono entrate tutte dentro.
oggi ho visitato l'arnietta e ho visto che stanno costruendo molto velocemente i fogli cerei che gli ho dato, ma non ho trovato ne regina ne covata.
domande:
1-E' possibile che abbia recuperato uno sciame orfano? mi sembra difficile, le api ventilavano e richiamavo dentro le altre...
2-e' possibile che ci sia una regina vergine e che quindi non l'ho individuata?
3-dopo una cattura di uno sciame, normalmente dopo quanti giorni la regina (vecchia) inizia la deposizione nella nuova arnietta?
Gioacchino - Lun Mag 10, 2010 6:19 pm
Oggetto:
Se è uno sciame secondario la regina è vergine oppure troverai covata tr<a 1 o 2 giorni.
se costruiscono la regina c'è sicuro. A limite un favo di covata giovane e sei sicuro.
Silvia Marchiol - Lun Mag 10, 2010 6:39 pm
Oggetto:
Non so se è vergine, ma se ha sciamato, è anche MAGRA (per poter volare più agilmente) e quindi confondibile. (Spero di non aver detto una boiata, mi raccomando correggetemi così imparo!)
baccoba - Lun Mag 10, 2010 7:54 pm
Oggetto:
vergine o magra io ho visitato lo sciame ieri e oggi e di regine non ne ho viste!
lo sciame non proviene dal mio apiario quindi non so nemmeno dire se possa essere secondario, di fatto non era grandissimo, le api occupano 3-4 telaini.
domani forse mi danno una regina e provo ad inserirla, al massimo se non era orfano la uccideranno. potrei anche semplicemente dargli un favo di covata fresca ma mi dispiace indebolire le altre arnie proprio ora.
Gioacchino - Lun Mag 10, 2010 8:47 pm
Oggetto:
Il fatto di non vedere la regina non significa niente. Se è una vergine è difficilew notarla comunque secondo me ce l'hanno, altrimenti non costruirebbero velocemente. L'anno scorso ho avuto uno sciame auto istallante e le prime uova le ho viste dopo circa 2 settimane perchè si trattava di una vergine. In quello di quest'anno le uova le ho viste dopo 2-3 giorni
baccoba - Lun Mag 10, 2010 8:55 pm
Oggetto:
ah, pero', 2 settimane addirittura... dici che se costruiscono e' un buon segno?
non so che fare, io domani pensavo di dargli una regina ingabbiata....
se c'e' la vergine e metto una feconda, quale sopravvive?
Gioacchino - Lun Mag 10, 2010 8:57 pm
Oggetto:
In teoria dovrebbe sopravvivere la vergine perchè più snella e agile
Franz - Lun Mag 10, 2010 10:02 pm
Oggetto:
Se fosse orfano dovrebbe andare via. a me lo ha fatto due anni fa. Dopo averlo inarniato è scappato. Non riuscendo a capire il perchè ho chiesto ad un apicoltore, il quale mi ha detto che quando fanno così è segno di orfanità. A te stanno costruendo, non credo sia orfano.
claudio d - Lun Mag 10, 2010 11:46 pm
Oggetto:
ciao l'anno scorso ho recuperato uno sciame. al monento della cattura nessun problema ventilavano e richiamavano le loro compagne che regolarmente
sono entrate nel portasciami.
appena portate in apiario pero sono uscite, alla fine al terzo tentativo sono riuscito a farle rimanere dentro, ma a distanza di 2 settimane non vedevo ancora covata. nonostante la pensassi come a te (allegerimento famiglia donatrice) mi sono deciso e ho dato allo sciame un telaino di covata che gli ha permesso di farsi una regina. provabilmente o era orfano o lo era diventato in seguito, magari per colpa mia, ma sta di fatto che senza quel telaino non avrebbe avuto la sua regina. quindi io lo metterei perche in una famiglia forte non comporta un gran disaggio mentre per uno sciame orfano puo essere di importanza vitale. lo farei anzi il prima possibile.
ciao facci sapere come e andata a finire!!
Very Happy Very Happy Very Happy
Very Happy Very Happy Very Happy
robertok58 - Mer Mag 12, 2010 12:05 pm
Oggetto:
Quando si prende uno sciame è buona regola fornirlo di un telaino di covata fresca, perchè le se è senza regina ha la possibilità di farsela. Solitamente senza regina di disperdono. La regina, se è presente, inizia a deporre dopo un certo periodo. Le necessità per le api sono: costruire il favo (ecco perchè bisognerebbe dare sempre 1 o 2 favi già costruiti anche se vecchi) per iniziare a depositare il miele di cui sono piene quando sciamano, raccogliere polline, ed in fine allevare la covata. Quindi i tempi di deposizione si allungano in caso di maltempo (non riescono a costruire velocemente a basse temperature) e non riescono a raccogliere per proseguire il lavoro. In periodi buoni riescono a costruire un foglio cereo anche in una sola notte!.
Quando gli sciami sono grossi è opportuno, non mettere subito il melario, ma osservare il giorno successivo - senza dare troppo fumo - quanti telaini sono coperti di api. Se i fogli cerei sono costruiti velocemente, inserirne uno alla volta più al centro - aspettare che sia costruito ed inserirne un altro. In 3-4 giorni l'arnia è completa allora inserire il melario. Così non si rischia di avere mezza casa costruita e le api nel melario. Ciao
niko - Gio Mag 13, 2010 1:44 pm
Oggetto:
salve ragazzi,
belle foto THE e bello sciame,
parlando di sciamatura lunedi 10 verso le 11:00 è uscito uno sciame primario
(molto grande),posatosi si un melanio(melo selvatico) sono riuscito a prenderlo appena si è agglomerato,ieri 12 ho visto all'esterno dell'arnia da cui è sciamato un notevole numero di api e fuchi irriquieti ;sono stato una decina di minuti ad osservarli (solo qualche operaia sembrava lavorare),ad un certo punto ho
sentito una specie di schiocco,ho pensato che poteva essere dovuto all'accoppiamento con la regina vi sembra plausibile una cosa del genere o stò dicendo una caSSata?

Ah un'altra domanda,se esce uno sciame secondario,quanto intercorre da quando è uscito il primo?7-8 giorni?
admin site - Gio Mag 13, 2010 2:54 pm
Oggetto:
baccoba ha scritto:
ah, pero', 2 settimane addirittura... dici che se costruiscono e' un buon segno?
non so che fare, io domani pensavo di dargli una regina ingabbiata....
se c'e' la vergine e metto una feconda, quale sopravvive?


Le api senza regina NON costruiscono e se lo fanno, mi è capitato solo durante intense fasi di raccolto, tirano solo celle da fuco mai da operaia.
robertok58 - Gio Mag 13, 2010 3:31 pm
Oggetto:
La regina si accoppia in volo ad una altezza che può arrivare fino a 200 metri ed una velocità che arriva a raggiungere anche i 70 Km all'ora. E' impossibile che tu abbia potuto sentire tutto questo. Lo sciame secondario esce da alcune ore dopo fino ad alcuni giorni, dipende da quando nascono le altre regine.
niko - Gio Mag 13, 2010 5:27 pm
Oggetto:
ah grazie mille robertok58 Very Happy
SimonE - Gio Mag 13, 2010 5:46 pm
Oggetto:
ma volete farmi arrabbiare, con tutti i vostri reportage fotografici e le vostre catture di sciami? Twisted Evil Twisted Evil
io ancora non ne ho visto uno Crying or Very sad , forse perchè abito distante dalle api frusta oppure vi siete coalizzati contro di me e, velocemente me li fregate? Confused
un saluto
niko - Ven Mag 14, 2010 5:28 pm
Oggetto:
Simone non scoraggiarti e pensa positivo...poi io avrei preferito che non sciamasse...quest'anno mi sà che produrro poco o niente miele Crying or Very sad
Comunque per il tuo bene non leggere oltre. Exclamation

Stamattina verso le 11 vado a farmi un giro e che vedo??esce un'altro sciame,dalla stessa arnia da cui era uscito l'altro lunedi 10 (quindi uno sciame secondario)!

Purtroppo però non si è messo su un ramo,ma a terra sull'erba Neutral ,non mi sono perso d'animo ho messo qualche telaino con foglio cereo vicino,in modo che le api salissero sopra e le ho messe in un'arnietta ho dovuto tentare un paio di volte finchè ho preso anche la regina e ho visto che le api ventilavano per chiamare le altre Wink

Devo dire che sono davvero felice ,non tanto per averlo recuperato(come detto avrei preferito che non nè fosse uscito un'altro),ma perchè è il primo che recupero senza indossare nulla per proteggermi,nè maschera,nè guanti ,niente! Cool
ovviamente zero punture...bellissimo...da adesso in poi li prenderò tutti così Smile
Gioacchino - Ven Mag 14, 2010 5:36 pm
Oggetto:
Io non farei nulla senza tuta e guanti paura paura paura
Silvia Marchiol - Ven Mag 14, 2010 5:41 pm
Oggetto:
Che bello! cheer
niko - Ven Mag 14, 2010 7:17 pm
Oggetto:
guarda se vuoi prova graduatamente io,il primo l'ho preso senza guanti ma con tuta e maschera e poi mi sono deciso a prenderlo totalmente "au naturelle"...questo evento mi ripaga di tutto Very Happy
provate è un'esperienza bellissima,ad un certo punto per farle muovere d terra ho usato un pò di fumo e molte sono andate in aria girandomi attorno....che spettacolo!
peccato solo che non l'ho ripreso... Sad
Gioacchino - Ven Mag 14, 2010 9:07 pm
Oggetto:
Molto spesso visito tutte le famiglie senza che un'ape accenni ad attaccarmi, sopratutto in questo period di bel tempo e importazione (qui al sud Mr. Green ), comunque il coraggio per lavorare senza protezioni non credo che l'avrò mai
norge83 - Ven Mag 14, 2010 9:34 pm
Oggetto:
io solo un paio di volte ho aperto un arnia senza maschera e guanti nel mese di marzo
famiglia molto docile

devo dire che non lo ispezionata ma solamente spostao lultimo telaio per inserire un telaio gia costruito al suo posto

una sensazione molto strana ho avuto uno strano mix di emozioni molto piacevoli un po complesse da spiegare Smile

almeno una volta lo consiglio a tutti di provare se possibile con la famiglia piu docile che avete

altro consiglio pronti a scappare Mr. Green Mr. Green Mr. Green Mr. Green Mr. Green
niko - Ven Mag 14, 2010 10:05 pm
Oggetto:
ragazzi,io mi riferivo solo ed esclusivamente alla sciamatura Surprised ,questo perchè
è noto che le api quando sciamano sono piene di miele(per 2-3giorni) e gli è difficile pungere(l'avevo sempre letto ma solo ora l'ho provato di persona)

quando visito una famiglia vado vestito sempre a puntino(sebbene ho una famiglia docilissima),cmq ci dovrebbe qualche topic che parla proprio delle visite senza niente(acqua e zucchero+copertina).chiudiamola qui questo argomento altrimenti davide ci cartellino rosso
stefanoada - Sab Mag 15, 2010 3:07 pm
Oggetto:
niko ha scritto:
guarda se vuoi prova graduatamente io,il primo l'ho preso senza guanti ma con tuta e maschera e poi mi sono deciso a prenderlo totalmente "au naturelle"...questo evento mi ripaga di tutto Very Happy
provate è un'esperienza bellissima,ad un certo punto per farle muovere d terra ho usato un pò di fumo e molte sono andate in aria girandomi attorno....che spettacolo!
peccato solo che non l'ho ripreso... Sad


voi siete fuori come dei copertoni, io quest'anno senza tecniche apistiche estreme sono a una cinquantina di beccotti dei quali 34 in una volta sola, oramai non vado neanche in bagno senza mettermi i guanti...soprattutto ai neofiti, consiglio di coprirsi bene soprattutto i primi anni di attività, in quanto troppe punture potrebbero far si che diventino anche gli ultimi...non perchè schiattate, ma perchè come giustamente dice Marco, potreste diventare ipersesibili.
niko - Sab Mag 15, 2010 5:45 pm
Oggetto:
stefanoada ha scritto:

voi siete fuori come dei copertoni

come dei balconi vorrai dire applauso
Stefanoada avevo già letto della tua dissavventura ma devi ammettere che in qualche modo e la sei cercata... arrabbiato
ripeto,io quando faccio le visite vado vestito da palombaro,mentre ho provato a farlo con la sciamatura e anche se ne ho schiacciato qualcuna,qualch'altra mi è andata in faccia o altrove punture nisba.
E credo che in mezzo agli oltre 200 che siamo in questo splendido forum love
minimo un 30 % avrà fatto un recupero senza niente .
stefanoada - Sab Mag 15, 2010 6:34 pm
Oggetto:
niko ha scritto:
stefanoada ha scritto:

voi siete fuori come dei copertoni

come dei balconi vorrai dire applauso
Stefanoada avevo già letto della tua dissavventura ma devi ammettere che in qualche modo e la sei cercata... arrabbiato
ripeto,io quando faccio le visite vado vestito da palombaro,mentre ho provato a farlo con la sciamatura e anche se ne ho schiacciato qualcuna,qualch'altra mi è andata in faccia o altrove punture nisba.
E credo che in mezzo agli oltre 200 che siamo in questo splendido forum love
minimo un 30 % avrà fatto un recupero senza niente .


da noi si dice anche copertoni, penso perchè si trovano all'esterno dele autovetture....


in effetti un pochino me la sono cercata e ti garantisco che mi è servito da lezione, poi ti parlo per esperienza, l'anno scorso anch'io preso da chissà quale atavica ricerca del contatto con le api ho fatto una visita senza guanti, il risultato è stata un'intera nottata con le mani in acqua per cercare sollievo da un'orticaria diffusa....

sul 30% delle persone che fanno una cosa...innanzitutto, il 30% non è una maggioranza, quindi a prescindere potrebbe aver torto :-)
vecchio
theflightofthebumblebee - Sab Mag 15, 2010 8:18 pm
Oggetto:
Sei fuori come un Copertone, ci facciamo? c'hai delle storie tese, c'hai delle sbarbe a mano? no c'ho delle storie!, fatti questo slego! uno due sei nove........................ mitici skiantos
niko - Sab Mag 15, 2010 8:55 pm
Oggetto:
THE stavo a pensare che fossi uscito di testa sbonk menomale che hai scritto skiantos e che c'è Arrow google.
stefanoada - Dom Mag 16, 2010 11:27 am
Oggetto:
theflightofthebumblebee ha scritto:
Sei fuori come un Copertone, ci facciamo? c'hai delle storie tese, c'hai delle sbarbe a mano? no c'ho delle storie!, fatti questo slego! uno due sei nove........................ mitici skiantos


Mitico marco, anche tu un amante degli skiantos e del mitico freak antoni, che bello ricordare quando da cinno ci si imbucava ai loro concerti, gli unici dove ho visto tirare dal pubblico sul palco meloni e adirittura pezzi di cocomero.

altra somma citazione...." mi capita talvolta quando raggiungo il fondo.....di iniziare a scavare"
theflightofthebumblebee - Dom Mag 16, 2010 4:14 pm
Oggetto:
Altri tempi Stefano quelli di freak antoni o Beppe Starnazza e i Vortici!!!
C'è stato un periodo che bazzicavo spesso da codeste parti sopratutto verso la Mirandola!!!
"Pestavamo duro"!!! Mr. Green
Ciao Wink
stefanoada - Lun Mag 17, 2010 7:52 am
Oggetto:
theflightofthebumblebee ha scritto:
Altri tempi Stefano quelli di freak antoni o Beppe Starnazza e i Vortici!!!
C'è stato un periodo che bazzicavo spesso da codeste parti sopratutto verso la Mirandola!!!
"Pestavamo duro"!!! Mr. Green
Ciao Wink


e a nonantola al vox great
robertok58 - Lun Mag 17, 2010 8:08 am
Oggetto:
stefanoada dipende dalla razza di api. Un mio amico ha delle api che quando vado a visitarle mi metto anche lo scafandro e riescono comunque sempre a pungermi. Le mie le visito sempre senza guanti ed a volte anche senza maschera. Non hai mai pensato di cambiare le regine e metterne di più docili?
Silvia Marchiol - Lun Mag 17, 2010 12:41 pm
Oggetto:
Interessante, Roberto! La prossima volta che mi fermo a Mendatica a mangiare "Ai due castagni" (o Il castagno) ti vengo a cercare, così imparo la strada per quando mi servirà una regina! Very Happy
robertok58 - Lun Mag 17, 2010 12:55 pm
Oggetto:
Fai presto a trovarmi perchè lavoro in comune, ma io non ho le regine perchè quelle che faccio normalmente le faccio per cambiare le mie a luglio. Ti potrò far vedere i miei alveari che sono proprio lì vicino. Saluti
SimonE - Lun Mag 17, 2010 7:38 pm
Oggetto:
ciao, amici, sono felice che le mie non abbiano sciamato( mi ci vorrebbe una faccina che tocca ferro), ma io vorrei trovare uno sciame.........perso da qualcun altro Laughing
saluti
tuttavia il tempo non aiuta...............piove, piove piove
Andrea83 - Lun Mag 17, 2010 10:34 pm
Oggetto:
DISASTRO......doppio muro

Finalmente dopo quindici giorni di pioggia, riesco ad andare a fare una visita come si deve in apiario...

Sorpersa delle sorprese...almeno tre famiglie sono sciamate due delle quali con regina del 2009.arrabbiato
Queste due arnie fino all'ultima visita non avevano dato segni di voler sciamare, anche se in una avevo trovato un cupolino. Ora ho trovato poche api, nessuna regina e una quantità assunda di cupolini già opercolati.
Domanda...a questo punto conviene dividere le due arnie formando due nuovi nuclei in modo da non sprecare i cupolini già costruiti (ormai il raccolto di acacia è da escludere) oppure è meglio lasciare solo un cupolino e attendere che nasca la nuova regina???

Attendo consigli dai saggi!!!! vecchio
apepigna - Lun Mag 17, 2010 10:47 pm
Oggetto:
più della saggezza dipende se hai materiale (arnie vuote) a sufficienza per dividere e rinunciare a un po' di raccolto post acacia, oppure, se vuoi fare miele, non dividere e lasciare che le cose procedano in modo naturale...

Io un po' dividerei e un po' lascerei così... (delle 3 famiglie farei 4 nuclei e una la lascerei stare...)

ciao
SimonE - Mar Mag 18, 2010 6:11 pm
Oggetto:
più che arnie vuote io preferirei avere telai costruiti.
comunque io cercherei di fare un pochino di miele di acacia, magari dividerei prima del castagno.
saluti
niko - Mar Mag 18, 2010 8:25 pm
Oggetto:
ragazzi,addiritura oggi è uscito il terzo sciame dalla stessa arnia.
che tristezza Sad Crying or Very sad Crying or Very sad Crying or Very sad Crying or Very sad
baccoba - Mar Mag 18, 2010 9:50 pm
Oggetto:
Oggi ho recuperato uno sciame bello grosso, mi ha chiamato mia suocera per dirmi che uno sciame si era infilato fra gli scuri e la finestra al secondo piano della casa del nonno, uno sciame non mio spero (non sono riuscito a controllare in maniera approfondita ma poche ore prima avevo aggiunto il secondo melario alle mie arnie nelle vicinanze e non avevo notato niente di strano).

ci ho messo un po' per recuperarlo anche per colpa dell'arnietta che ho usato che e' bella pesante.
ora me ne compro una di polistirolo, non si sa mai!
nei prossimi giorni controllero' lo sciame per vedre se la regina depone, se hanno costruito i cerei e se hanno bisogno di spazio Wink
Andrea83 - Mar Mag 18, 2010 9:58 pm
Oggetto:
Aggiornamento....

oggi sono ritornato a fare visita...eho deciso di provare a fare un po' di acacia....

Mentre visitavo mi sono imbattuto in un telaino con tre celle reali già belle scure e decido di toglierle lasciandone solo una....Surprised Surprised Surprised vuoi che dentro non ci sono due belle regine pronte ad uscire!!!

Approfitto allora e una la lascio nell'arnia in cui si trova e l'altra la passo all'altra che ha sciamato...

Ora speriamo che le accettino....fra qualche giorno ritorno a controllare...
theflightofthebumblebee - Mar Mag 18, 2010 10:05 pm
Oggetto:
Citazione:
ragazzi,addiritura oggi è uscito il terzo sciame dalla stessa arnia.
che tristezza

Niko ma cos'hai dentro quella arnia!!!!! Non è che non ci vogliono stare?!uh
Scherzo
Ma non ho mai capito come mai quando vogliono sciamare così, non c'è verso di trattenerle!
Se fosse per la sovrappopolazione sarebbe semplice, ma evidentemente c'è dell'altro!!
Ciao
sapiens - Mar Mag 18, 2010 10:35 pm
Oggetto:
Che ci sia la peste? Shocked Mr. Green
robertok58 - Mer Mag 19, 2010 8:16 am
Oggetto:
Le api decidono di sciamare per vari motivi 1 mancanza di spazio, 2 istinto di costruire e produrre cera, 3 favi vecchi, 4 istinto, 5 varroa o malattie in genere. Quando vogliono sciamare è quasi impossibile impedirlo perchè la "febbre sciamatoria" è quasi come una malattia che "eccita" le api e fa si che lascino la casa (a volte) quasi completamente vuota. Il più della volte gli sciami sono 1 o 2, ma non di rado possono essere anche di più. Il problema di + risciami è che la famiglia che resta nella casa è molto ridotta. Si che avendo covata e scorte fa presto a riprendersi, ma bisogna fare molta attenzione che la regina venga fecondata altrimenti la famiglia è persa.
theflightofthebumblebee - Mer Mag 19, 2010 10:37 am
Oggetto:
Gli studi sull'ape per me sono molto deficitari(deficienti) purtroppo.Sad

Stamani sarà il tempo di nuovo nuvoloso ma mi sento un "po" polemico!! Cool
Non con Robertok58, che mi pare sia molto ben attento e ben informato sull'argomento e che si capisce che vanta una lunga (e felice) esperienza con le api, ma sulle verità acquisite!!

Perciò dico:

Ce ne saranno sicuramente anche altri di motivi che magari noi ignoriamo, ma "febbre sciamatoria" mi pare un eufemismo umano per spiegare una cosa che non sappiamo spiegare!
Lasciare la casa vuota e magari destinata a perire è un comportamento non accettabile in natura se non correlato ad un'altra spiegazione! Che io non conosco!

Noi homo sapiens siamo abituati a prendere per buone spiegazioni fino a che non ci accorgiamo di sbagliare; è anche il metodo scientifico tra l'altro!!
La verità è quella che conosciamo finche non ne interviene un'altra!

Ricordiamoci che ogni 3-400 anni dobbiamo cambiare tutto il nostro sapere grazie a nuove scoperte!
Io questo non riesco a dimenticarlo mai, e non riesco ad avere verità incontrovertibili in nessun argomento,(specialmente quando è nuvoloso) e questo stimola la mia curiosità!!
Tutti leggiamo gli stessi libri sull'apicoltura e poi ci facciamo una propria esperienza che guarda caso, spesso è molto diversa!!
(pensate allo "Zio" che dopo quasi 40 ani di esperienza ci parla di acqua e zucchero, metodo da molti esperti "rifiutato" categoricamente)
Io penso sempre a quando è nata l'arnia "razionale", praticamente ieri l'altro!!
Eppure il miele ha sempre rappresentato un alimento importante nell'antichità!
Varie popolazioni vari metodi, poi un giorno, dopo migliaia di anni, è arrivato un "bischero" e tutto è cambiato! Mahh!!
Lo ripeto sono metereopatico e voglio essere polemico!!! Smile
Criticatemi e controbattetemi (e perdonatemi) ne sarò felice!!! Mr. Green Twisted Evil
robertok58 - Mer Mag 19, 2010 12:18 pm
Oggetto:
Tutta la vita è sempre stata così. Basti pensare a come si viveva solo 50 anni fa e come si vive oggi. Le api sono sempre state "usate" per produrre miele senza però approfondire nulla su di esse. Non rendevano - venivano uccise, rendevano - venivano tenute. Prima per prendere il miele si uccidevano, ora con la "tecnologia" del BISCHERO, come lo chiami tu, si è riusciti ad avere il miele e tenere anche la famiglia. Era un po' come, se per raccogliere le ciliege, di fosse tagliato l'albero!!!
Certo che il tutto nasce dall'esperienza. La febbre sciamatoria è stata così chiamata per spiegare un periodo di 15-20 gg. in cui le api sono più portate a sciamare. Dipende da molti fattori anche ambientali e soprattutto climatici. Certo che le api non sciamano per poi lasciare la famiglia ridotta al "lumicino", ma questo può succedere. Uno sciame che esce dalla casa e resta appeso sotto l'acqua ed al freddo rischiando di morire (in questo periodo ce ne sono stati parecchi) non lo fa perchè la regina è sadica e vuole morire, ma perchè pur cercando di ritardare la nascita della nuova regina, più di tanto non può aspettare, pena di essere uccisa dalla sua stessa figlia, e lascia la casa per andare via anche se il tempo non è ideale, se non altro per salvarsi la vita da sicura morte. Lascia la morte certa per l'incognito.
Franz - Mer Mag 19, 2010 12:24 pm
Oggetto:
Una domanda. Per evitare di controllare telaino per telaino ogni 7 giorni o anche prima nel periodo della sciamatura, quale tecnica si può usare nel periodo antecendente?
apepigna - Mer Mag 19, 2010 12:32 pm
Oggetto:
si potrebbe mettere a sciame la famiglia...

ciao
robertok58 - Mer Mag 19, 2010 12:38 pm
Oggetto:
Si può sostituire la regina con una appena nata. Certamente non sciamerà. Certo mettere a sciame è una soluzione, ma forse un po' troppo drastica.
Gioacchino - Mer Mag 19, 2010 12:41 pm
Oggetto:
Infatti, fai sciami e sei sicuro (in teoria Laughing ) che non sciama.

In alcune zone per esempio portano le api su un certo numero di favi un certo numero di giorni prima del raccolto X, in questo modo prevengono la sciamatura e arrivano con le famiglie pronte al raccolto. Il problema è che le stagioni comunque non sono mai le stesse
niko - Mer Mag 19, 2010 3:34 pm
Oggetto:
sapiens ha scritto:
Che ci sia la peste? Shocked Mr. Green

basta sapiens sei fissato con questa peste!! arrabbiato

cercherò di spiegare la situazione di quest'arnia...
la regina doveva essere del 2007-2008,ma non avevo mai dato tanto peso alla sua età visto che era la famiglia più produttiva ed abbastanza docile..
Supera l'inverno tranquillamente a inizio aprile controllo e vedo che lavora bene presidia gia 7-8 telaini,l'unico neo che vedo è la presenza di molta covata maschile (e questo forse mi doveva gia far pensare) a cui non dò molto peso essendoci anche buona covata femminile,nessuna cella reale;sostituisco anche due telaini.
Verso metà aprile decido di mettere il melario,penso che sia un pò presto ma vista la forza della famiglia lo metto lo stesso.
Fine aprile faccio una visita veloce e vedo che la famiglia ha quasi ultimato i 2 fogli cerei che gli ho messo,vi è poi un buon numero d'api nel melario e su 5 telaini hanno già iniziato a depositare miele....
Maggio quasi sempre cattivo tempo,comunque l'8 vado a controllare e vedo solo il melario(per disturbare il meno possibile) senza fumo,le api sono docilissime ogni telaino del melario è presidiato e in ognuno c'è miele...ma noto una cosa che col senno di poi mi avrebbe dovuto far riflettere :-(
le api nel melario sono tante,ma proprio tante ,per ogni celletta c'è un ape...ma io penso solo che quest'anno come si stanno mettendo le cose mi produrrà più del 2009 (solo questa me ne fece 25-30 kg) e me vado felice.

10 maggio bel giorno caldo,circa alle 11.00 esce un bel gran sciame(vedo subito che era uscito da questa) si posa su un melo selvatico,faccio in tempo a recuperarlo che il tempo peggiora.
il tempo fà schifo piove sempre e se non piove tira un vento fortissimo cosi i giorni passano e arriviamo al 14,altro giorno caldo verso le 11.00 vado di nuovo a farmi un giro,vorrei visitare la famiglia da cui è sciamato ma non arrivo all'arnia perchè sento un frastuono alzo la testa e vedo migliaia di api in circolo in aria,corro subito a vedere da dove stanno uscendo e vedo che escono sempre da quella...quella stron...strong
Questo sciame secondario,si và a posare per terra sull'erba,ci metto un pò a recuperarlo ma alla fine c'è la faccio con perdite quasi nulle,senza protezioni e zero punture...almeno per questo sono felice...poi ovviamente il tempo peggiora...
altri giorni con un tempo di merda(scusate ma adesso ci voleva),quello che riesco a fare e controllare il predellino delle famiglie e dei 2 sciami(in un caso vedo la regina sul predellino),poi noto addiritura che anche se piovigginano delle api vanno a bottinare lo stesso...mah contente loro.
Arriviamo al 18 altro giorno col bel tempo,io non ci sono a casa(ma spero il pomeriggio di poter fare una visita),alle 11.30 mi chiama al telefono mia madre e mi dice:
M--<<ehi,è uscito un'altro sciame ?>>
Io-<<cosa?>>
M--<<è appena uscito un'altro sciame!!sempre da quella col coso del miele sopra e si è posato sempre sul melanio>>
Io-<<ah__pausa__và bene(voce sconsolata) dopo vengo....ciao>>

Verso le 13.30 arrivo a casa lo vedo,innanzitutto osservo che è più grande del secondo,alle 14.30 ho finito di prenderlo il tempo stà peggiorando ma vado lo stesso ad aprire l'arnia da cui è sciamato controllo solo il melario(senza maschera,senza niente tanto penso che api ormai non c'è ne siano rimaste più),stranamente ne vedo
una decina nel melario estraggo i telaini ma vedo poco o niente miele...

oggi 19 maggio sole ma ventilato,sbrigo dei servizi e alle 11.30 corro a visitare le mie arnie,visito prima un'altra famiglia dove trovo subito la regina e la marchio,controllo bene la famiglia e poi passo alla mia sciamatrice incallita.
Come al solito non uso fumo(voglio vedere se c'è la regina)ma lo tengo a portata di mano,le api sono calme ma ogni tanto le spruzzo con acqua e zucchero,visito attentamente e scruposamente ogni telaino appena stò per estrarre il primo telaino mi sembra di vedere la regina ma mi sfugge forse non era lei...
controllo i primi 2-3 telaini e vedo che sono colmi di miele,troppo miele,uno addiritura faccio quasi fatica a sollevarlo è pieno di miele opercolato uniformemente su tutto il telaino e da entrambi i lati!!
Appena ho sollevato il primo telaino ho visto una tarma della cera (o camola del miele),che ho subito ucciso,ho controllato se ne vedevo altre ma niente,speriamo bene.controllo sempre in cerca della regina ma niente,vedo un sacco di fuchi(stimo in un terzo della popolazione) ma la regina non la riesco a trovare,le api restanno calme e intente al lavoro,c'è ancora la presenza di covata opercolata,non molta a dir il vero...ahhh mi dimenticato vedo solo celle reali...incazzato schiaccio diverse decine di
fuchi e dove vedo covata di fuchi la distruggo....sono nervoso è il tempo stà peggiorando...
Alla fine la regina non l'ho vista,ma mi ha impressionato trovare ancora tante api in questa arnia...pensavo di trovarne davvero poche e invece c'è n'erano a sufficienza (o forse sono i molti fuchi a trarmi in inganno )non ho visto nemmeno covata nascente...mah comunque stacco tutte le celle reali che vedo anche se gia aperte (ne
stacco 12!!! che poi ho controllato essere tutte vuote),vedo che le api importano polline...
Inizia a piovigginare prendo un telaino di miele che dò allo sciame secondario,poichè sembra un pò debole,occupa solo 2 telaini ma non controllo se c'è la regina.
alzo anche il coprinido dello sciame terziario e osservo che le api occupano 4 telaini,alzo solo un telaino e vedo che è pieno d'api...chiudo in fretta,prendo tutto e scappo via...

In conclusione,sono stato un coglione a credere che visto che avevano iniziato a depositare miele nel melario ero al sicuro dalle sciamature,non ho rifletutto sul fatto che la regina fosse vecchia e sull'elevata numerosità della
famiglia non mi rimane che autoflaggelarmi

frusta frusta
niko - Mer Mag 19, 2010 3:40 pm
Oggetto:
scusate ragazzi,non mi sono accorto che stavo scrivendo un poema Sad
theflightofthebumblebee - Mer Mag 19, 2010 3:49 pm
Oggetto:
Appunto dico io!! (Mi sembrava evidente che dargli del "bischero" fosse ironico!)
Per millenni si tagliava il ciliegio e poi grazie a quel "bischero" tutto è cambiato!
Se non ci pensava lui, contro tutte le esperienze passate, ancora eravamo a tagliar ciliegi!!

Sicuramente quando ha proposto il suo metodo, l'arnia razionale, i soliti "soloni" sapienti gli avran dato del "bischero" e avranno aggiunto <se si è sempre fatto così, bisogna continuare a fare così>
e avranno sputato sentenze e le loro verità categoriche!!!
Poi però hanno cambiato tutti e il bischero è diventato il migliore!!
Questo fino a quando?Fino al prossimo "bischero" naturalmente!

Non credo che tutto nasca dall'esperienza!
Se il bischero in questione avesse dato retta all'esperienza non avrebbe inventato nulla di simile!
Piuttosto tutto nasce dalle idèe e sopratutto da quelle rivoluzionarie!
L'esperienza serve ad affinare la tecnica non a cambiarla!
Per cambiarla ci vogliono quelli che pensano controcorrente e che non pensano di avere verità in tasca, e che all'inizio sono sempre ostacolati, derisi ed anche emarginati!!
Per esempio
Trattare tutti negli stessi modi, non serve forse per selezionare una varroa super resistente?
E le arnie da 10 telai? Quanti quì nel forum hanno arnie da 10 senza fare nomadismo!!
Prendiamo le sciamature, siamo sicuri che sia come si è "sempre" detto?
E se cambiassimo strategie?Se invece di cercare di impedirla riuscissimo a farla "girare" a nostro favore, magari con casse più grandi o addirittura doppie?

Io vorrei che tutti pensassero ad inventarsi cose nuove, non tralasciando l'esperienza ma nemmeno farne un dogma!!
Certo ci vogliono idee nuove e rivoluzionarie se nò è solo polemica!!
Appunto la mia è solo polemica!!!! Twisted Evil

Nb
Dice il meteo che da stasera torna il sereno!! fischia
robertok58 - Gio Mag 20, 2010 8:06 am
Oggetto:
Certo niko che devi avere delle api sante. Le mie sono normalmente traquille, ma quando il tempo è brutto le vedi più agitate. Comunque per evitare la sciamatura avresti dovuto cambiare la regina ad aprile. Guarda però il lato positivo che hai aumentato il numero di famiglie e 3 con regina nuova. Potresti usare le celle, se ne hai ancora, per sostituire la regina madre. Saluti.
Gioacchino - Gio Mag 20, 2010 9:49 am
Oggetto:
Aggiungo che sono regine nuove figlie di una regina ottima, quindi hai fatto pure selezione in qualche modo.
niko - Gio Mag 20, 2010 3:00 pm
Oggetto:
Infatti per quello si, avete ragione Laughing
la regina vecchia non mi ha mai dato problemi(ma ormai credo dovesse sciamare per forza),produzione buona e con api veramente docili...se faccio il paragone con l'altra famiglia che ho affianco tutta un'altra cosa,l'altra e sempre incazzata non alzo nemmeno il coprinido che mi vengono adosso Twisted Evil

No,purtroppo di celle reali ormai non c'è ne sono più. Neutral
robertok58 - Ven Mag 21, 2010 8:07 am
Oggetto:
Cambia la regina a quella incazzata. O ne comperi una e la metti con gabbietta o fagliela fare su un telaino di covata di una famiglia brava. Se sono aggressive non si lavora bene.
niko - Ven Mag 21, 2010 11:17 am
Oggetto:
Gliel'ho già cambiata a fine aprile Smile
Ma comunque le api attuali sono di quella vecchia,per adesso ho osservato che depone bene,sebbene il tempo non sià stato dei migliori all'ultima visita ho visto 3 bei telaini di covata opercolata bella compatta,vedrò nei prossimi mesi come si comporta,comunque seguirò il tuo consiglio di predisporre un'arnia di 3 telaini per farmi le regine,così se dovrò cambiare la regina non ci saranno problemi Very Happy
SimonE - Ven Mag 21, 2010 5:14 pm
Oggetto:
Gioacchino ha scritto:
Aggiungo che sono regine nuove figlie di una regina ottima, quindi hai fatto pure selezione in qualche modo.


dipende da che padre hanno trovato.......
Gioacchino - Ven Mag 21, 2010 5:24 pm
Oggetto:
Naturalmente Smile
Gioacchino - Dom Mag 23, 2010 10:51 am
Oggetto:
Avrei una domanda:

portando le api su un raccolto estivo (eucalipto) ci sarebbero rischi di sciamatura?

Sinceramente penso di no visto che le sciamature si verificano nel periodo primaverile, però vorrei una conferma.

Ho la possibilità di portare qualche famiglia in una località vicino Palermo a circa 600 m.s.l.m.
stefanoada - Dom Mag 23, 2010 5:02 pm
Oggetto:
anch'io ne avrei una.
finita l'acacia (o dopo il castagno) vorrei farmi almeno un paio di sciami artificiali, ma vorrei evitare lo sbattimento di portarli a 3 km, quindi pensavo di chiuderli in centrale termica per alcuni giorni.....
ebbene c'è qualcuno che mi spiega (non l'ho mai fatto) il procedimento esatto o eventuali accorgimenti per non fare errori....

grazie
stefano
robertok58 - Lun Mag 24, 2010 8:12 am
Oggetto:
La sciamatura avviene nei momenti di maggior importazione di nettare, tutto ciò che aumenta l'importazione per un lungo periodo può portare alla sciamatura. Normalmente come dici giustamente, le sciamature avvengono in primavera, perchè le api hanno davanti la prospettiva di un lungo periodo di raccolto. Il tutto dipende per quanto tempo c'è la fioritura d'eucalipto e se la famiglie hanno regine nuove o vecchie.
robertok58 - Lun Mag 24, 2010 8:35 am
Oggetto:
Per formare nuclei senza spostare nulla è semplice, e non è necessario tenere le api in clausura. Si parte da una casa da 10 telaini. si prelevano 3 telaini per ogni casa e si formano 3 nuclei (una ne avrà 4) si lasciano nello stesso posto della casa madre. Le bottinatrici si divideranno equamente - ne entreranno un po' di più dove c'è la regina madre. Per equilibrare la forza è sufficiente spostare di un poco i nuclei lontano dalla vecchia posizione 5 cm. le bottinatrici andranno nella posizione nuova. Così facendo si riesce a dirigerle dove si vuole. Se vanno di più nella centrale si sposta a lato mettendo al centro la più piccola e così via. Il tutto deve essere fatto nell'arco della giornata della divisione o al massimo nel giorno successivo.
Gioacchino - Lun Mag 24, 2010 8:43 am
Oggetto:
Grazie Roberto Smile ,

chiaro come sempre
robertok58 - Lun Mag 24, 2010 8:58 am
Oggetto:
Non c'è di che. Smile
Xirix - Lun Mag 24, 2010 5:59 pm
Oggetto:
ciao a tutti abito vicino a varese... vorrei sapere una cosa... ho 2 famiglie (tutte e 2 piu o meno nella stessa situazione)... su 10 telai, 2 di questi appena messi (da 5 o 6 giorni max) tutti costruiti ma ancora praticamente vuoti (poco miele) oggi stesso ho messo il melario a tutte e 2... una era abbastanza tranquilla l'altra invece aveva moltissime api fuori dalla porticina (veramente tante... il portico esterno era letteralmente ricoperto d'api)... le regine sono tutte e 2 di settembre - ottobre dell'anno scorso... celle reali evidenti non ce ne sono (le ho controllate bene ieri e oggi, prima di aggiungere i melari, le ho controllate velocemente) voi cosa dite? consigli e opinioni?
io penso siano fuori perchè sono tantissime e "non ci stanno" nella cassa (detto in parole povere)... voi che ne pensate?
ps magari la risposta è gia stata data nelle 12 pagine... purtroppo non ho tempo di leggerle tutte Sad ... chiedo scusa se la domanda è un ripetizione...
Gioacchino - Lun Mag 24, 2010 6:26 pm
Oggetto:
Forse erano fuori perchè dentro l'arnia faceva caldo e ventilavano, comunque secondo me hai fatto bene a mettere il melario, io avrei fatto lo stesso
Xirix - Lun Mag 24, 2010 9:33 pm
Oggetto:
grazie Smile beh ho messo il melario anche perchè ora l'acacia è alla massima fioritura (e l'ho messo anche in ritardo il melario... dovevo metterlo giovedi o venerdi scorso al max)
robertok58 - Mar Mag 25, 2010 8:16 am
Oggetto:
Se la arnie sono al sole succede che la api non intente a nessun lavoro escano per agevolare il lavoro delle ventilatrici, comunque hai fatto bene a mettere il melario così hanno uno spazio più ampio. Cerca se puoi di ombreggiare un po' le arnie oppure puoi sollevare leggermente il tetto a girare su escudi regina la rotella così da creare una leggere corrente d'aria. Io a volte quando fa caldissimo apro il coperchio con uno spessore così le bottinatrici possono anche uscire da sopra.
margherita - Mer Mag 26, 2010 5:18 pm
Oggetto:
accalappiato il 4 sciame dell'anno!
cheer cheer cheer cheer cheer cheer cheer cheer cheer cheer cheer cheer
miguel - Mer Mag 26, 2010 5:22 pm
Oggetto:
congratulazioni Wink
e buon lavoro!!
Michele
theflightofthebumblebee - Mer Mag 26, 2010 9:31 pm
Oggetto:
Se non viene dalle tue arnie devi dirci assolutamente con che cosa le attrai, sei forse la "pifferaia di Rignano"? Shocked
Congratulazioni
Ciao
Silvia Marchiol - Mer Mag 26, 2010 10:02 pm
Oggetto:
Congratulaziooonii! Very Happy
robertok58 - Gio Mag 27, 2010 9:15 am
Oggetto:
Ricordate di sostituire a fine raccolto le regine degli sciami catturati perchè normalmente sono nel 2° anno. Smile
stefanoada - Gio Mag 27, 2010 9:59 am
Oggetto:
margherita ha scritto:
accalappiato il 4 sciame dell'anno!
cheer cheer cheer cheer cheer cheer cheer cheer cheer cheer cheer cheer


mitica margherita, io invece riesco solo a farmeli scappare, recuperato uno su tre great
raffo - Gio Mag 27, 2010 10:24 am
Oggetto:
Sa! mi bullo un po' anche io. Per il quarto anno consecutivo ho messo una cassettina da nucleo sul davanzale di una finestra in un paese poco distante dal mio e per il quarto anno ci ho trovato dentro uno sciame. così ho fatto cifra tonda, fra nuclei e famiglie sono a 30 Mr. Green
Nota dolente l'80% delle famiglie sono ancora indietro una parte entrerà in produzione sull'acacia fra 10 giorni una parte entrerà in produzione sul millefiori ma 4 o 5 famigle quest'anno non produrranno. Pazienza ci farò dentro dei nuclei
Gioacchino - Gio Mag 27, 2010 10:26 am
Oggetto:
In questi ultimi anni ti sei dato da fare con gli sciami artificiali Smile
raffo - Gio Mag 27, 2010 10:47 am
Oggetto:
Decisamente! soprattutto quest'anno! Come ho già detto ai miei amici pur essendo l'annata in cui la media di produzione ad alveare toccherà i minimi storici è anche l'anno che mi stà dando più soddisfazione fra mininuclei fatti con un telaio che si stanno sviluppando bene regine nelle arniette di fecondazione e i tentativi di traslarvo in arnia BI-partita che partiranno a breve ho avuto parecchie soddisfazioni
robertok58 - Gio Mag 27, 2010 10:49 am
Oggetto:
Anche io ho preso molti sciami, ma per gli altri (circa 20), dei miei 35 alveari circa ne sono sciamati solo 3. I miei amici che hanno le api mi chiamano quando sciamano perchè non sanno raccoglierli. Il segreto per una cattura sicura è mettere un telaino di covata aperta e una manata di api dentro la casetta. In 10-15 minuti sono tutte dentro.
Per quanto riguarda i melari ne ho messi 29 la maggior parte sono già sul 2° quasi completo e visto che io smielo solo una volta luglio dopo il castagno, mi sto preparando a mettere il 3°.
raffo - Gio Mag 27, 2010 10:56 am
Oggetto:
ottimo roberto! A me quest'anno ne sono partiti 2 ( catturati e spaccata la famiglia originaria in 3) ma più per il fatto che le api sono indietro che per merito mio....
Gioacchino - Gio Mag 27, 2010 11:19 am
Oggetto:
Vi invidio Smile , comunque anch'io sto cercando di aumentare le famiglie e quest'anno, nonostante gli imprevisti funesti, sono passato da 3 a 5 e forse riesco a fare il miele per casa. Comunque mi rendo conto che più sono le famiglie e maggiori sono le possibilità di crearne di nuove per cui aumentandole ogni anno l'incremento può diventare vramente esponenziale Twisted Evil
robertok58 - Gio Mag 27, 2010 11:20 am
Oggetto:
Si a causa delle temperature un po' ballerine c'è tutto indietro. Comunque vediamo si evolverà la situazione.
raffo - Gio Mag 27, 2010 11:35 am
Oggetto:
Ballerine!?!?!?!?!!!! grgrgrgr grgrgrgr grgrgrgr grgrgrgr grgrgrgr non ricordo bene il giorno ma la settimana scorsa ho avuto 3 di minima!!
margherita - Gio Mag 27, 2010 11:49 am
Oggetto:
[quote="theflightofthebumblebee"]Se non viene dalle tue arnie devi dirci assolutamente con che cosa le attrai, sei forse la "pifferaia di Rignano"? Shocked
Congratulazioni
Ciao[/quote

Bhè, il primo si era delle mie ma gli altri no...
quello di ieri era sul tetto di un 'quasi' vicino di casa (infatti il sospetto che fossero le mie mi era venuto, poi ho controllato ed era tutto ok!)
;io babbo si vanta del suo campo 'bio', ma in generale la zona attorno a Rignano non ospita molte coltivazioni apparte viti ed ulivi, c'è abbastanza bosco, e credo ci siano anche abbastanza piccoli apicoltori distratti!!! Smile

Comunque ancora pochissimo miele, e l'acacia è gia sfiorita...ma d'altra parte me lo aspettavo, inoltre considerato che ho svernato una famiglia e adesso ne ho 6 non mi posso proprio lamentare! (anche se comincio ad avere un problema di arnie!)
robertok58 - Gio Mag 27, 2010 12:07 pm
Oggetto:
Qui a Mendatica dove ho il grosso dell'apiario 800 metri la temperatura ha cominciato a salire al mattino abbiamo 10-12°, invece ad Acquetico 450 m. al mattino arriviamo a 14° ad Imperia 0 m. 16-18° A Mendatica comicia l'acacia ad Imperia gli aranci e limoni. Comunque anche qui il 19 maggio 3°.
margherita che problemi di arnie hai? Le devi comperare o non sai dove metterle?
baccoba - Gio Mag 27, 2010 12:37 pm
Oggetto:
io sono uscito dall'inverno con3 famiglie, nessuna ha sciamato e ho recuperato 3 sciami, cosi ora ho 6 famiglie Mr. Green
Renzo - Gio Mag 27, 2010 1:00 pm
Oggetto:
In via eccezionale, quest'anno producono sull'acacia anche gli sciami, almeno quelli recenti (4 solo la settimana scorsa, tutti gia' con melario).

Da noi in Valsugana l'acacia si annuncia eccezionale. Iniziata da qualche giorno con densita' di fiori molto alta, terreno umido e tempo soleggiato.
Le api stanno importando alla grande, sciami compresi.
Invece i primi sciami erano piccolini causa meteo freddo. In compenso producono i ceppi da cui sono partiti.
margherita - Gio Mag 27, 2010 3:43 pm
Oggetto:
robertok58 ha scritto:

margherita che problemi di arnie hai? Le devi comperare o non sai dove metterle?


..un pò entrambi.. Very Happy
mi è rimasta una sola arnia vuota, piuttosto malconcia fra l'altro.
Metterò presto a lavoro mio babbo che guarda caso si è appena comprato un banco sega...
Inoltre il campo dove ho le arnie è tutto un pò in discesa (senza le splendide terrazze liguri) e trovare un terzo posto dove piazzare le arnie sarebbe problematico. Nelle due piccole 'postazioni' che ho adesso non ci stanno più!

Ad ogni modo son problemi piacevoli intendiamoci...
Se poi proprio gli sciami dovessero continuare ho un paio di amici da 'iniziare'... Wink
margherita - Gio Mag 27, 2010 10:07 pm
Oggetto:
....comincio quasi a vergognarmi un pò...ne ho preso un altro! Embarassed Embarassed Embarassed
Stesso identico ciliegio di quello di ieri. Al proprietario dell'albero in questione
ho detto che se domani mi richiama vado, ma solo per insegnargli il mestiere...non
bisogna opporsi troppo al destino.
Ho deciso che questo sciame lo regalerò al signore che mi ha 'iniziato' all'apicoltura e che mi regalò la prima arnia. Uno 'sdebitamento' puramente simbolico ma che spero apprezzi visto che anche lui aveva subito perdite quest'anno.
niko - Gio Mag 27, 2010 10:18 pm
Oggetto:
non per essere volgare ma dalle mie parti questo si chiama ciapet

Very Happy
margherita - Gio Mag 27, 2010 10:18 pm
Oggetto:
...anche dalle mie... Mr. Green
miguel - Gio Mag 27, 2010 10:30 pm
Oggetto:
margherita ha scritto:
....comincio quasi a vergognarmi un pò...ne ho preso un altro! Embarassed Embarassed Embarassed
Stesso identico ciliegio di quello di ieri. Al proprietario dell'albero in questione
ho detto che se domani mi richiama vado, ma solo per insegnargli il mestiere...non
bisogna opporsi troppo al destino.
Ho deciso che questo sciame lo regalerò al signore che mi ha 'iniziato' all'apicoltura e che mi regalò la prima arnia. Uno 'sdebitamento' puramente simbolico ma che spero apprezzi visto che anche lui aveva subito perdite quest'anno.


che ne dici se vengo a prendere una margotta di questo ciliegio? ole
Silvia Marchiol - Ven Mag 28, 2010 10:13 am
Oggetto:
Che bella storia! Il campo del babbo BIO, il ciliegio magico, il "debito" morale con il Maestro, il dono agli amici... mi commuovo!
alessandro - Sab Giu 05, 2010 4:58 pm
Oggetto:
per quanto riguarda la sciamatura mi è accaduto una cosa che ritengo alquanto strana.
Il 15 del mese scorso è sciamata una delle mie due famiglie e fin qui nulla di strano visto l'andamento della stagione(da inizio maggio a piovurto tutti i giorni).
La cosa strana è che la regina con un piccolo gruppo d'api lo trovata nell'erba a 20 cm dall'alveare mentre il grosso delle api era rimasto intorno all'entrata.
Il recupero è stato facilissimo visto che mi è bastato avvicinare la cassetta porta nucleo nella quale sono entrate autonomamente.
cosa ne pensate, come mai la regina si è fermata in mezzo all'erba cosi vicina all'alveare?

ciao
robertok58 - Sab Giu 05, 2010 9:28 pm
Oggetto:
Probabilmente aveva problemi nel volare. Si usava una volta fare la "clippatura delle ali della regina" ossia veniva tagliata una porzione di ala in modo che quando sciamava non potesse andare lontano. Infatti cadeva normalmente per terra vicino all'alveare e accadeva quello che hai descritto. Hai per caso comperato una regina "clippata" ?
alessandro - Sab Giu 05, 2010 11:01 pm
Oggetto:
il primo pensiero che ho avuto è proprio che avessero tagliato le ali alla regina, quindi l'ho controllata e ho visto che aveva le ali intere.può essere dovuto al meteo?
quel giorno c'era un vento piuttosto forte.
robertok58 - Sab Giu 05, 2010 11:57 pm
Oggetto:
Può essere che il vento l'abbia fatta cadere tra l'erba e non sia riuscita a riprendere il volo restando un po' stordita.
caesar - Dom Giu 06, 2010 12:53 pm
Oggetto:
può essere di tutto... anche che è anticappata e ha problemi a volare..

cmq ieri son andato nell orto dove avevo lasciato 4 giorni fa un arnietta nuclei con 3 telaini vecchi dentro.... che vedo? uno sciame mentre sta entrando.... che culo Very Happy

ho fatto il video.. spettacolo vedere il flusso di api sulle pareti che entra...

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

raffo - Mar Giu 08, 2010 11:18 am
Oggetto:
Incredibile nella solita finestra (di cui ho parlato a pag 13) ho trovato un altro sciame qundi 5 sciami catturati in 4 anni e con fatica zero visto che vanno direttamente nell'arnietta
Gioacchino - Mar Giu 08, 2010 1:24 pm
Oggetto:
Complimenti, anche a me farebbe comodo una finestra così Smile
margherita - Mar Giu 08, 2010 11:48 pm
Oggetto:
Oggi recupero sciame a Firenze, vicino piazza Dalmazia, non sò proprio da dove venissero.
Una finestra anche per me ma un pò meno comodo di quella di raffo penso...
La finestra era al piano terra, ma aveva l'avvolgibile, e le bastardelle si eran tutte infilate da una fessurina dentro il cassone della tapparella, per poi da li uscire nel salotto della proprietaria!!!1 Shocked Shocked Shocked
Lì, una volta dentro, non sapevano che fare se non andare continuamente a sbattere contro un faretto alogeno da 2000 gradi che ti ci potevi abbronzare in 5 minuti, restandoci immediatamente secche. Pareva di entrare in una pessima rosticceria...un delirio!!!!
Il mio ragazzo reggeva la cassetta, io le spazzolavo giù dai vetri e dalla parete, e la signora dentro aspirava coll'aspirapolvere quelle che entraavno dentro! E ovviamente intorno uno svolazzio tremendo!
Sinceramente non so proprio come sia stato possibile che sia andato a buon fine (90% abbondante recuperato), ma pare così, e lo sciame pare piuttosto bello, vedremo come si distenderà dentro l'arnia....
Erano là da stamattina, ma ci hanno fatto chiamare solo dopo le 5, perchè di fronte c'era un asilo e volevano che i bambini non fossero presenti, manco ci fossero stati dei coccodrilli...in compenso tutto il vicinato faceva le giratine a vedere quel che succedeva, avessi fatto pagare 50 cent per uno mi ero guadagnata la settimana! Mr. Green
paoloa - Lun Giu 14, 2010 10:38 am
Oggetto: minisciame...
Ciao,
ieri mentre tagliavo l'erba intorno all'apiario, ho mancato con la falciatrice (per pochi centimetri) un piccolissimo sciame che si era posato nell'erba.
Con molta pazienza e pochissimo di fumo sono riuscito a farle salire su un telaio e metterle in un portasciame.
Era propio un pugno di api con una regina giovane. Tutto gasato (è stato il mio primo sciame recuperato), mi sono fatto prestare al volo un telefono per fotografare tutta l'operazione, avrò fatto una ventina di bellissime foto, per poi scoprire, come fantozzi, che non ne avevo registrata neanche una... grgrgrgr Crying or Very sad grgrgrgr Crying or Very sad

Comunque, col mio socio Fabrizio abbiamo pensato che questa piccola coraggiosa famiglia debba essere rinforzata e aiutata. Quindi pensiamo di aggiungere almeno un telaio di covata, ma ci chiedevamo se non fosse nesessario scrollare anche un telaio o due di api. Che ne dite?
Se si uniscono altre api (con la farina o lo zucchero a velo) si dovrebbe spostare l'arnia a 3 km, ma ho sentito che si possono anche tenere chiuse per tre giorni in un luogo fresco, qualcuno ha mai provato?

Aspettiamo consigli. Grazie.
robertok58 - Lun Giu 14, 2010 11:18 am
Oggetto:
Per rinforzare lo sciametto puoi mettere 1-2 telaino di covata opercolata con le api che ci sono sopra. Se puoi portarlo a 3 km. bene altrimenti lascialo sul posto, perderà le bottinatrici che sono sui telaini che aggiungi ma quelle che nasceranno le rimpiazzano. Fai attenzione a non esagerare con i telaini che aggiungi altrimenti se lo sciametto è molto piccolo, non riescono a tenere la temperatura della covata. Si devono aggiungere tanti telaini quanti le api riescono a coprire. Non ti consiglio di chiudere le api in cantina o altro, perchè le api ne escono sofferenti e la ripresa è molto lenta.
sapiens - Mer Giu 16, 2010 12:20 pm
Oggetto:
Scommetto che margherita ha catturato un nuovo sciame! ohhhh
margherita - Mer Giu 16, 2010 12:43 pm
Oggetto:
sapiens ha scritto:
Scommetto che margherita ha catturato un nuovo sciame! ohhhh


...che fai prendi in giro?!?!!? boxxe vergogna boxxe
Comunque sappi, che un altro sciame lo avevo preso davvero, sabato.
Ma non avevo pubblicato niente per via della tragedia successa il giorno dopo, che mi aveva fatto vergognare profondamente degli errori (leggi caXXXte) commessi...
ora però confesso, così magari qualcuno in futuro potrà evitare i miei errori.
Avevamo raccolto lo scoame sabato sera,un discreto sciame, attaccato ad un glicine che aveva ricoperto un gazebo, nella zona residenziale sotto fiesole a Firenze. Recupero piuttosto facile per cui quando eravamo tornati a casa era ancora giorno. Normalmente lasciamo gli sciami chiusi sul tavolo in giardino con un pò di candito infilato nella grata e la mattina dopo li posizioniamo ed apriamo. Quella sera però c'era ancora luce quindi lo portiamo subito alla sua postazione e le apro, le apro e fuggo via perchè ero in tenuta civile, ad ogni modo mi rendo conto che nessuna si fionda fuori, ma non sempre lo fanno quindi non ci faccio caso. ALzo lo sguardo al cielo e mi rendo contro che ha un pò voglia di piovere.
E qui si compie la tragedia.Avevamo trasportato lo sciame all'interno di un sacco nero di quelli da immondizia perchè qualche ape si rifiuta sempre di entrare e se ne rimane abbriccata lla parete esterna. Il sacco evita che ti passeggino in macchina.
Quella sera decido di non togliere il sacco.Lo apro solamente sul davanti arrotolandolo appena per fare in modo che passi aria.
La mattina dopo, quando son tornata a toglierlo ho trovato un'ecatombe.
Era più caldo è vero, ma sinceramente non me lo spiego ancora. Secondo me una parte erano morte per qualche ragione durante il viaggio ostruendo la porticina, le altre si son cotte per la temperatura ed il sacchetto. Sul fondo del portasciami dove c'era il tappeto di api morte la cera era quasi squagliata.
Le abbiamo distese tutte su un telo molto grande, dopodichè abbiam passato la bellezza di 6 ore a salvare le superstiti una ad una e a rimetterle nel portasciami pulito.Abbiamo inserito un tealino di covata varia preso da un'altra arnia e loro poverine ci si sono distese tutte sopra.Erano tute sudate, non volavano perchè erano impiastricciate di cera. Quando le posavamo sui telaini facevano dei gruppetti e si ciucciavano e ripulivano a vicenda. Alla fine ne abbiam salvato circa un telaino.
Il giorno dopo le abbiamo spruzzate di acqua e vino bianco e riunite allo sciametto piccolo raccolto qualche tempo fa (che fra l'altro ha costruito 2 celle reali di sostituzione). Adesso posso solo sperare.
Il pomeriggio dell'ecatombe, ho preso la prima puntura della mia carriera apistica.
Nulla da dire, me la meritavo, ho tutt'ora il braccio che paio un culturista e mi prude da morire, ma pazienza, mi servirà da lezione.

Apparte tutta questa vergogna condivisa, un consiglio di altro genere.
Se andate su apicoltura angrisani, c'è una pagina con link alla quale si può lasciare il proprio recapito e telefono per la cattura degli sciami. Sono loro che poi lo forniscono ai comuni ai pompieri etc...Nel nostro caso, per tre degli sciami raccolti ci avevano contattatato da lì, senza contare altri due che non erano recuperabili. Se vi interessa il recupero ve lo consiglio vivamente!!
robertok58 - Mer Giu 16, 2010 12:55 pm
Oggetto:
Ecco perchè ci sono portasciami che al posto del coprifavo hanno una rete per la chiusura così da evitare ciò che ti è successo e sul fondo sono dotati di fori con le griglie.
raffo - Mer Giu 16, 2010 12:59 pm
Oggetto:
sapiens ha scritto:
Scommetto che margherita ha catturato un nuovo sciame! ohhhh

chissà perchè ne ero convinto anche io, me lo ha detto...... un certo gandalf (sarà il mago delle api? Shocked ) Laughing Laughing Laughing
margherita - Mer Giu 16, 2010 1:10 pm
Oggetto:
raffo ha scritto:
sapiens ha scritto:
Scommetto che margherita ha catturato un nuovo sciame! ohhhh

chissà perchè ne ero convinto anche io, me lo ha detto...... un certo gandalf (sarà il mago delle api? Shocked ) Laughing Laughing Laughing


mago no, ma mio convivente si...ignoralo, è un puzzone quando scrive sui forum!!! frusta
margherita - Mer Giu 16, 2010 1:12 pm
Oggetto:
robertok58 ha scritto:
Ecco perchè ci sono portasciami che al posto del coprifavo hanno una rete per la chiusura così da evitare ciò che ti è successo e sul fondo sono dotati di fori con le griglie.


In realtà la rete sul fondo c'era, è per quello che quelle più in basso si son salvate.. Sad
raffo - Mer Giu 16, 2010 1:14 pm
Oggetto:
avevo notato gia da un po' una sorprendente coincidenza fra le vostre vicissitudini e immaginavo si trattasse del tuo compagno.
Lo ignoro di sicuro perchè io di la non scrivo QUASI mai
sapiens - Mer Giu 16, 2010 1:37 pm
Oggetto:
Citazione:

mago no, ma mio convivente si...ignoralo, è un puzzone quando scrive sui forum!!!


In effetti di recente si è fatti notare sul suo forum........ Cool Mr. Green Neutral frusta
caesar - Mer Giu 16, 2010 2:06 pm
Oggetto:
poverine quelle api! chissà che sofferenza!!!!!
margherita - Mer Giu 16, 2010 2:39 pm
Oggetto:
non me lo ricordare me le sogno ancora la notte...



sapiens ha scritto:
Citazione:

mago no, ma mio convivente si...ignoralo, è un puzzone quando scrive sui forum!!!


In effetti di recente si è fatti notare sul suo forum........ Cool Mr. Green Neutral frusta
sbonk

...oddio che ha combinato... paura
sapiens - Mer Giu 16, 2010 2:54 pm
Oggetto:
E poi non ho capito ma......è il tuo fdanzato o il tuo convivente? indeciso
margherita - Mer Giu 16, 2010 3:02 pm
Oggetto:
considerato che viviamo insieme da 8 anni direi la seconda, ma è un termine così sgraziato...
theflightofthebumblebee - Mer Giu 16, 2010 4:01 pm
Oggetto:
Allora forse è il tuo "compagno" (di vita)!
Ciao Margherita
stefanoada - Mer Giu 16, 2010 5:39 pm
Oggetto:
Ti confesso che anch'io avevo notato che in quel di Rignano c'erano due cecchini che catturavano tutti gli sciami del centro italia :-))

che forte, siete fidanzati ed ogniuno ha "il suo forum", bella idea, così non si discute....
....si inizia così, poi letti in camere separate :-))
margherita - Mer Giu 16, 2010 10:12 pm
Oggetto:
stefanoada ha scritto:

che forte, siete fidanzati ed ogniuno ha "il suo forum", bella idea, così non si discute....
....si inizia così, poi letti in camere separate :-))


..che c'è stefano ne sai qualcosa? Wink
Scherzo, eh s'intende!
Apparte gli scherzi, è inutile iscriversi in due al solito forum, così uno ha più pareri!(anche se in realtà siete tutti la solita gente mi pare di capire.. Laughing )
Ognuno ha la sua stanzetta col suo computerino e ci fa quel che gli pare!
Ci vuole un pò di spazio vitale...
E comunque io i letti separati li avrei voluti fin dall'inizio...
ma questo sta diventando veramente troppo off-topic, quindi, ci vediamo al prossimo sciame! Very Happy
sapiens - Gio Giu 17, 2010 12:07 am
Oggetto:
Eh no, lasciatemi dire la mia! Surprised

La mia domanda non era fatta per farmi gli affari tuoi ma solo per poter fare una battuta ok . Infatti se mi avessi risposto che fidanzato o convivente era la stessa cosa (una probabilità c'era) allora io avrei risposto: eh no, il fidanzato è quello che promette di sposarti per tutta la vita mentre il convivente è quello che promette di non sposarti per tutta la vita.......e giù a ridere ahahah applauso .....ehm.....non fa ridere........
.....neanche un pochino.................allora io vado........a rivederla.......non da la mano.......va beh.......
................................
......però la tua risposta non è stata quella Sad e allora io dovrei rispondere che Confused ....si, cioè...no ...siccome gulp..... , si, adesso, no prima, avevo detto che se........il compagno lavoratore? compagni uniteviii......si perchè se il compagno convive con il padrone.......come fa a sposarsi? ...e due fidanzati che convivono? cosa fanno se non sono gay?.....aiuto....Shocked ......mi si sono incrociati i ditiiiiii CONFUSED

azz
margherita - Gio Giu 17, 2010 10:30 am
Oggetto:
secondo me i kiwi hanno effetti allucinogeni.... Shocked Shocked Shocked
niko - Gio Giu 17, 2010 11:16 am
Oggetto:
applauso applauso applauso applauso applauso

Sapiens sei troppo forte Mr. Green
ciuffo - Gio Giu 17, 2010 2:39 pm
Oggetto: regina vergine'
Ciao a tutti, appena arrivato, cerchero' poi di capire dove andare a presentarmi. Scrivo dalla provincia di torino ino e ho un quesito sciamatorio per voi. Ho iniziato da poco con tre famiglie acquistate, regina nuova, nessun problema, tardano a salire a melario e pensavo alla soluzione daspruzzare, ma con quanto zucchero? Il problema vero me lo dà uno sciame non mio, trovato lontano a Km e delle dimensioni di un pallone da calcio. Credo quindi sia secondario. L' ho messo con diaframma su 4 telaini che ha costruito e ne abita 3, ha importato sciroppo, miele e polline, ma non c' è covata. Ho pensato a mancanza di regina, ma lavorerebbe così e senza brusio? Ho pensato a regina vergine, ma in tal caso dovrebbe almeno fare covata da fuco. Ormai è nell' arnia da 15 giorni. avevo pensato di mettere un favo di covata fresca, ma i miei alveari sono a un' ora di macchina, la covata si raffredderebbe e poi c' è il melario...
Che mi dite?
grazie
andrea
ciuffo - Gio Giu 17, 2010 2:41 pm
Oggetto:
Dimenticavo, la regina non riesco a vederla, ma essendo nuova sarà piccola...
raffo - Gio Giu 17, 2010 2:49 pm
Oggetto:
Quando la regina è vergine non depone per niente, solo dopo lungo tempo se non fa il volo di fecondazione inizia a deporre da fuco. Aspetta ancora una settimana vedrai che troverai le uova. Se diciamo fra 10 giorni non trovi covata visto che hai problemi logistici puoi sempre comprare una regina feconda e inserirla
robertok58 - Ven Giu 18, 2010 8:49 am
Oggetto:
Non so se uno sciame accetta facilmente una regina in gabbietta (api vecchie e sull'orlo dei diventare fucaiole) sarebbe meglio se fra 10 gg. non vedi uova prendere un telaini di covata con api e tutto (ovviamente senza regina) da uno dei tuoi alveari - basta togliere il melario e prendere il telaino - o guarda se nel melario c'è della covata giovane allora prendine uno di questi, e dopo avere spolverato di borotalco il telaino e lo sciametto, mettilo al centro. Cosi si faranno la regina. l'ideale sarebbe avere una cella reale già pronta così si accorciano i tempi di attesa.
ciuffo - Ven Giu 18, 2010 2:55 pm
Oggetto:
Il mio problema è che le altre arnie sono a un' ora di macchina e avevopaura di far raffreddare la covata, ma facendo come dici tu in effetti le api la terrebbero calda. Posso trasportare questo telaio con api dentro un portasciami, va bene anche la farina bianca, mi ispira di più? Come devo procedere, buttarla sul telaio in arrivo e tra i telai dell' arnia in modo da creare scompiglio? Non c' è il rischio che aprendo il portasciami, le api presenti sul telaio di covata se la diano a gambe?
Grazie
Andrea
robertok58 - Ven Giu 18, 2010 3:09 pm
Oggetto:
Se fai tutto con calma le api trovano una casa in cui entrare e se lì c'è solo quella entrano in quella. Le giovani che non volano invece restano sul telaino. La farina non ha nessun odore ed il borotalco serve per confondere gli odori. Apri la casetta fai cadere un po' di borotalco tra le fessure e sulle api che sono sulle facciate a dx e sx dei telaini dove devi mettere quello "nuovo" dai un po' di borotalco alle api "nuove" che vedrai si alzeranno un po' in volo, ma poi andranno nella casa. Non esagerare con il borotalco basta una leggera spruzzata che imbianchi un po'. Ma questo fallo quando sei sicuro che la regina non c'è ossia tra circa 10 gg.
SimonE - Ven Giu 18, 2010 3:14 pm
Oggetto:
stefanoada ha scritto:
Ti confesso che anch'io avevo notato che in quel di Rignano c'erano due cecchini che catturavano tutti gli sciami del centro italia :-))



essendo di Firenze sarei curioso di sapere chi siano.
ciuffo - Ven Giu 18, 2010 3:15 pm
Oggetto:
Grazie mille, temevo che la puzzaccia di mentolo che ha il borotalco non fosse gradita. Sì, c' è solo quell' arnia, essendo straniere le ho messe nel lazzaretto. Spero che compaia covata femminile, così da lasciar tutto com' è.
Ciao
Andrea
margherita - Ven Giu 18, 2010 3:30 pm
Oggetto:
SimonE ha scritto:
stefanoada ha scritto:
Ti confesso che anch'io avevo notato che in quel di Rignano c'erano due cecchini che catturavano tutti gli sciami del centro italia :-))



essendo di Firenze sarei curioso di sapere chi siano.


Ciao Simone! Se vuoi, lasciami un recapito in un messaggio privato. Se mi contattano per un altro sciame magari te li giro...sempre se ti interessa ovviamente! Smile
robertok58 - Ven Giu 18, 2010 4:10 pm
Oggetto:
Mi fa piacere vedere tutta la vostra passione alla ricerca di sciami. Io quando vado dai miei alveari ho sempre l'agoscia di trovare qualche sciame, quest'anno sono arrivato a quota 40 alveari circa e non so più dove metterli. Di miei ne ho raccolto solamente 3, gli altri me li hanno tutti regalati 7-8 circa. Primo problema che si pone è cambiare le regine perchè sono api nere ed alcune proprio intrattabili. Ho comperato 4 regine e 2 le ho inserite in nuclei che poi ho messo negli sciami dopo l'accettazione, 2 invece per la premura le ho messe direttamente nel grosso degli sciami (bravo pirla che sono) e come già pensavo e temvo, me le hanno seccate (30 euro buttate). Sad
margherita - Ven Giu 18, 2010 5:33 pm
Oggetto:
Boh, per la poco esperienza che ho di sciami, la regina se la son sempre sostituita da soli. Certo come fai tu sono più 'funzionali', ma io non mi aspetto molto, soprattutto dagli ultimi, son solo felice di averli presi; spero siano sani perchè hanno decisamente aumentato il mio 'patrimonio apistico' (da una a otto).
Comunque anche nei miei c'era una moltitudine di api multicolore !!
Nell'ultimo catturato alcune erano quasi completamente gialle, altre scurissime...
ma tutta questa ibridazione secondo voi è positiva o negativa?
ciuffo - Ven Giu 18, 2010 7:07 pm
Oggetto:
La voglia di sciami penso sia normale per chi è agli inizi. In che senso api nere? Non ligustiche? Il mio sciametto arrivato da chissà dove ha api uguali alle mie.
robertok58 - Sab Giu 19, 2010 8:07 am
Oggetto:
Il diverso colore delle api dipende dai fuchi che le hanno fecondate. Se sono "gialli" e la regina è dello stesso colore le api saranno uniformi, se la regina è più scura o viceversa le saranno di diverso colore di conseguenza. Bisogna anche vedere se è stata fecondata da 1 o da più fuchi di diverso colore e allora cambiano colore anche le api. Ma non importa tanto il colore quanto che lavorino e che siano brave come carattere.
Per la sostituzione delle regine è opportuno avere sempre regine di 1 max 2 anni per avere sempre buone famiglie. La regina è quella che regola il normale funzionamento di tutta l'organizzazione e pertanto deve essere sempre "in gamba".
Gioacchino - Sab Giu 19, 2010 12:52 pm
Oggetto:
Io sono partiro con 2 sciami e le regine erano di un colore diciamo "giallo scuro", ora ho 4 famiglie e 1 sciame con regine tutte nate da me tranne una che è arrivata da sola con il suo sciame e la situazione è cambiata completamente, ora prevale una colorazione giallo rancio rosso che credo sia tipica della mia zona.
robertok58 - Lun Giu 21, 2010 8:16 am
Oggetto:
Dalle tue parti c'è la razza sicula che è un sogno sono brave e laboriose, non riesci ad avere quelle? Qui purtroppo abbiamo in alcune valli la mellifica mellifica (nera a volte di carattere pessimo) ma in altre zone sono state importate le ligustiche per il carattere più docile.
ciuffo - Gio Giu 24, 2010 2:29 pm
Oggetto:
Eccomi! Lunedì ho finalmente visto della covata nel mio sciame secondario. Uova singole disposte al fondo delle celle. Questo mi dà garanzia che siano femminili? Su un libro ho letto che le operaie fucaiole fanno anche più di un uovo e che li fanno sulle pareti della cella, non sul fondo. E' vero? Oppure non mi resta che aspettare l' opercolatura per capire se sono fuchi o api? Inoltre, cosa curiosa, sin dall' inizio, 25 giorni fa, hanno costruito 3 o 4 cupolini tipo cella reale, ma è uno sciame...???
Metterei una foto, ma non so come fare.
Andrea
Silvia Marchiol - Gio Giu 24, 2010 2:46 pm
Oggetto:
Se la covata è "compatta" e non sparsa sei a posto, inoltre mi pare che ci voglia almeno un mese di orfanità prima che si formi una fucaiola. Ciao.
robertok58 - Gio Giu 24, 2010 4:10 pm
Oggetto:
Aspetta qualche giorno e vedrai se è gibbosa oppure no; se è a filo della cella sei tranquillo.
raffo - Ven Giu 25, 2010 9:52 am
Oggetto:
ciuffo ha scritto:
Inoltre, cosa curiosa, sin dall' inizio, 25 giorni fa, hanno costruito 3 o 4 cupolini tipo cella reale, ma è uno sciame...???


è una cosa normale la mancanza di covata aperta stimola la costruzione di cupolini reali ma poi la cosa finisce li, la regina non vi deporrà e anche se lo facesse le api non alleverebbero l'uovo
robertok58 - Ven Giu 25, 2010 9:58 am
Oggetto:
Ma la regina non depone di sua spontanea volontà nei cupolini, se non costretta dalle api, perchè sa che se depone inizia la sua "fine".
raffo - Ven Giu 25, 2010 10:16 am
Oggetto:
ShockedE come fanno? La prendono a forza e infilano l'addome in un cupolino? Mr. Green dubito che la regina abbia coscenza di se e sappia che dalle sue uova possono nascere diversi tipi diape. Tante volte (e sarà capitato anche a te) durante il controllo sciamatura in alcune cassette rompo dei cupolini con uovo e 7 giorni dopo trovo ancora cupolini con uovo e così ancora la settimana dopo. questo è segno che la regina depone ma poi le api non allevano se no in 7 giorni dovrei trovare celle a vari stadi di allevamento ed addirittura alcune prossime all'opercolatura
robertok58 - Ven Giu 25, 2010 10:28 am
Oggetto:
Non certo in quel modo, ma è stato provato che la famiglia indirizza le scelte della regina. La regina infatti è la "guardiana" e la "regolatrice" dell'ordine dell'alveare. Quando viene introdotto qualsiasi corpo estraneo nell'alveare, alla fine delle operazioni la regina va ad ispezionare cosa é successo e soprattutto a controllare che non ci siano delle rivali. In quel caso se la famiglia non prende decisioni diverse, inizia la lotta e normalmente vince ( a parità di forza) quella regina che viene appoggiata dalle api. (ecco il perchè dell'accettazione delle celle reali protette solo del 50% o poco più) altrimenti non si capirebbe il motivo per cui una regina vergine non riesca ad ucciderne una feconda che è molto più goffa ed impacciata.
raffo - Ven Giu 25, 2010 10:39 am
Oggetto:
Prima o poi devo decidermi a leggere un libro sulle api!
pensa che io ero convinto che la mancanza di covata aperta stimolasse la costruzione di cupolini e che poi la regina vi deponesse in virtù del fatto che non trovava spazio altrove.
robertok58 - Ven Giu 25, 2010 11:06 am
Oggetto:
Io a casa ho circa 30 libri sull'apicoltura + varie dispense che ho raccolto nel tempo. Alcuni libri sono molto vecchi, il più datato è del 1938. Ogni tanto li rileggo a quando non ricordo qualche cosa li vado a rivedere.
Tornando alle regine, molti pensano che il loro compito sia solo fare le uova e tenere unita la famiglia e basta, ma così non è. La regina è per certi versi la "padrona" della casa e gestisce tutte le funzioni della famiglia, ma solo fino a quando è efficiente e raggiunge gli obiettivi che la famiglia si propone. Quando è scadente o comincia a ... perdere colpi .. le api non ci pensano due volte e cambiarla. Infatti se avrai osservato quando si introduce una regina gabbietta, se la famiglia è grossa non viene accettata di buon grado perchè le api sanno di essere forti e potersene fare una della loro discendenza. Quando i nuclei sono piccoli sanno di essere + vulnerabili e accettano le regine date + facilmente. Più è piccolo il nucleo + l'accettazione è facile. E dopo l'accettazione costruiscono celle reali che vengono mantenute (se non le rompiamo noi) fino a quando la regina non inizia a deporre in abbondanza ed essere quindi efficiente. Scusa la lungaggine.
raffo - Ven Giu 25, 2010 11:50 am
Oggetto:
io ne ho letto uno solo che però è del 1600 o giu di li ora non ricordo, la cosa interessante è che già allora si parlava di una sorta di sciamatura artificiale, le famiglie erano tenute in bugni villici che in primavera venivano divisi orizzontalmente mediante l'inserimento di una lamina metallica, la parte orfana si faceva una regina e le famiglie raddoppiavano. ovviamente io ho una fotocopia l'originale è di un amico
robertok58 - Ven Giu 25, 2010 12:27 pm
Oggetto:
Quando ero ancora ragazzo, ricordo che in una piccola frazione del Comune di Triora dove ho una casa, c'erano circa 30 bugni e il miele lo facevano ancora uccidendo a novembre le famiglie. A primavera aspettavano la sciamatura per poter rifarsi delle famiglie uccise. Il miele lo toglievano strizzando con le mani i favi (puoi immaginare che miele), poi la rimanenza veniva torchiata. Alla fine quel misto di cera e miele che restava dai torchi veniva messo a bollire con un po' d'acqua. Schiumavano la cera e facevano consumare l'acqua. Quando era ben rappreso rovesciavano il tutto sul marmo pulito del tavolo fino a quando non era raffreddato. Quello era il croccante. Smile
raffo - Ven Giu 25, 2010 12:45 pm
Oggetto:
robertok58 ha scritto:
Quando ero ancora ragazzo, ricordo che in una piccola frazione del Comune di Triora dove ho una casa, c'erano circa 30 bugni e il miele lo facevano ancora uccidendo a novembre le famiglie.


Si anche dale mie parti si faceva così fino agli anni 70. Incredibile pensare che più di 300 anni prima c'era già chi divideva artificialmente le famiglie. devo andare a rileggere il passo esatto ma sul mio libro si parla anche di mettere la lamiera di cui ti ho parlato nella parte alta del bugno (una sorta di melario) per asportare il miele senza necessariamente uccidere la famiglia.
Quindi ricapitolando, ci sono voluti 300 anni prima che diventasse consuetudine mettere il melario sopra le famiglie, questo ladice lunghissima su quanto siano restii gli apicoltori a cambiare idea sulle propre convinzioni.
robertok58 - Ven Giu 25, 2010 12:59 pm
Oggetto:
Già ma a volte è la pigrizia. Io avevo detto a questi che potevano costruire un melario quadrato aperto in basso con un foro da mettere sopra ai bugni per far salire le api e prendere il miele senza ucciderle, ma mi avevano detto che era troppo complicato. Complicato inchiodare 4 assi. Bha....
raffo - Ven Giu 25, 2010 1:14 pm
Oggetto:
No secondo me è proprio una questione di convinzioni radicate. guarda anche qui, sono mesi che predico che quando si fa un nucleo serve a poco o niente portarlo a 3 km... risultato chi portava a 3 km continua a farlo e chi non portava a 3 km continua a non farlo.
robertok58 - Ven Giu 25, 2010 3:31 pm
Oggetto:
Già Sad
theflightofthebumblebee - Ven Giu 25, 2010 10:03 pm
Oggetto:
Citazione:
No secondo me è proprio una questione di convinzioni radicate.

Very Happy vero vero ed in tutti i campi non solo in apicoltura, certo la testardaggine degli apicoltori è proverbiale!!!! doppio muro

Citazione:
Io a casa ho circa 30 libri sull'apicoltura + varie dispense che ho raccolto nel tempo. Alcuni libri sono molto vecchi, il più datato è del 1938.


Robertok58 lo hai letto "Apicoltura Pratica Italiana" del Carlini??
Comunque per confermare cio che dice raffo, nei libri anche vecchissimi ci sono già tutte, o quasi, le cose che si fanno oggi, una eccezione, la Varroa!
Il mondo apistico sembra veramente inamovibile Very Happy
robertok58 - Sab Giu 26, 2010 8:38 am
Oggetto:
Si è vero. Ma io ho anche vissuto quei bei periodi senza Varroa quando le api non erano trattate per nulla e che vivevano senza problemi. Allora avevo famiglie su 12 telaini a Triora 800 mlm, che arrivano in primavera su 8-9 favi e appena iniziava una fioritura (l'erica) si ingrossavano a dismisura per poi preparsi a sciamare già in marzo. Iniziavo a mettere i melari il 15 marzo (melari da 11 pesantissimi) e arrivavo a metterne anche 4 (visto che smielavo solo a luglio). Il mio amico di Molini di Triora 480 mlm è arrivato a mettere fino 6 melari. Per vederci dentro (io sono alto 1,93) dovevo mettermi una cassetta sotto i piedi. Ora non è più così sia per le stagioni e sia per la Varroa. Crying or Very sad
ciuffo - Sab Giu 26, 2010 2:13 pm
Oggetto:
raffo ha scritto:
No secondo me è proprio una questione di convinzioni radicate. guarda anche qui, sono mesi che predico che quando si fa un nucleo serve a poco o niente portarlo a 3 km... risultato chi portava a 3 km continua a farlo e chi non portava a 3 km continua a non farlo.


Scusa, in che senso serve a poco o niente?

Leggendo nella sezione foto,ho trovato ilpost di un utente in cui si diceva che uno sciame recuperato aveva in parte lasciato l' arnia. Normalmente le api non vanno dietro alla regina, o tutte dentro o tutte fuori? Vi chiedo questo perchè per lo sciame che ritengio secondario, di cui sto aspettando l' opercolatura della covata per capire se abbia o meno la regina, avevo dubitato ciò. Ovvero, quando avevo aperto l' arnia mi era sembrato strano che uno sciame della dimensione di un pallone o forse più, occupasse solo due telai e mezzo. Mi ero detto che essendo aggrappate a delle foglie mi avessero dato l' impressione di essere di più.
Ciao
Andrea
robertok58 - Lun Giu 28, 2010 8:25 am
Oggetto:
Gli sciami secondari a volte escono dalla casa con due regine vergini che nascono quasi contemporaneamente. Subito sono uniti, ma successivamente si dividono e una parte segue una regina e l'altra la seconda regine. Gli sciami secondari sono difficili da trattare perchè a volte se ne vanno quando la regina fa il volo di fecondazione. L'unico metodo per tenerli nella casa è dare loro un telaino di covata che li trattiene. Se li raccogli subito stanno insieme perchè l'odore è uguale, ma dopo si dividono e uno lascia la casa. (Non so se facciano pari o dispari o come si mettono d'accordo). ciao Very Happy
ciuffo - Lun Giu 28, 2010 9:32 am
Oggetto:
Capito. Questo famoso favo di covata, se lo metto con api a bordo sarà un pasticcio metterlo già nel portasciami e mettendolo il giorno dopo c'è magari il rischio che se ne vadano prima, no? Volendolo mettere senza api, è facile convincerle a scendere? In tal caso quanto può vivere la covata non opercolata, senza api che la scaldano? Dipende dalla T esterna immagino.
Andrea
robertok58 - Lun Giu 28, 2010 10:01 am
Oggetto:
Andrea, se metti un favo di covata nel portasciami, sta pur certo che le api non se ne vanno. Infatti il metodo più facile per prendere degli sciami "ribelli" è proprio quello di dare un telaino di covata. Se lo metti prima lo sciame entra anche da solo perchè attratto dall'odore.
raffo - Lun Giu 28, 2010 10:14 am
Oggetto:
ciuffo ha scritto:
raffo ha scritto:
No secondo me è proprio una questione di convinzioni radicate. guarda anche qui, sono mesi che predico che quando si fa un nucleo serve a poco o niente portarlo a 3 km... risultato chi portava a 3 km continua a farlo e chi non portava a 3 km continua a non farlo.


Scusa, in che senso serve a poco o niente?


nel senso letterale del termine, ci si sbatte a portare a 3 km per mantenere nel nucleo poche centinaia di bottinatrici che comunque muoiono al ritmo del 5% al giorno. Secondo me è più produttivo quando si crea un nucleo scrollarci dentro le api di un telaio piuttosto che trasportarlo a destra e a sinistra, se poi lo voglio fare un po' più "cicciotto" e sufficente scrollarci dentro le api di un ulteriore telaio. Se poi il nucleo che si è formato è con cella reale secondo me è ancora più importante lasciarlo sul posto in quanto a volte con gli scossoni dello spostamento la larva si stacca dalla pappa e muore.


La covata aperta è abbastanza delicata, deve essere nutrita riscaldata e soffre molto la disidratazione, nella cattura di uno sciame è più pratico donare un favo di covata opercolata senza api, resiste sicuramente meglio ed è quindi più gestibile anche senza api sopra
ciuffo - Lun Giu 28, 2010 10:20 am
Oggetto:
E sì però se opercolata attrarrà meno le api e soprattutto non darà la possibilità di creare una regina in caso di orfanità...
raffo - Lun Giu 28, 2010 11:10 am
Oggetto:
Giusto i famosissimi sciami orfani non ci avevo pensato.
Bho non so che dirti, io non ho mai notato che gli sciami gradissero meno la covata opercolata, hai fatto un discorso di tempi di sopravvivenza della covata aperta quindi presumevo che l'ipotetico sciame da catturare fosse molto lontano dall'apiario, e quindi per comodità ti consigliavo di metterla opecolata per il viaggio di recupero. è chiaro che se lo sciame è nelle vicinanze del tuo apiario puoi tranquillamente usare un telaio di uova se la cosa ti fa sentire più tranquillo.
Io ho potuto notare che gli sciami primari a volte non accettano la cassetta se è nuova di zecca, se è usata non ho mai avuto casi di abbandono su diverse decine di catture, per quanto riguarda gli sciami secondari non ho sufficiente esperienza anche perchè quando mi sciama una cassetta la divido in 3 o 4 qundi non sciama più di sicuro
SimonE - Lun Giu 28, 2010 11:56 am
Oggetto:
raffo ha scritto:
....per quanto riguarda gli sciami secondari non ho sufficiente esperienza anche perchè quando mi sciama una cassetta la divido in 3 o 4 qundi non sciama più di sicuro


Quindi dividi la cassa madre che è sciamata in piccollissimi nuclei, solo per evitare la possibilità di sciami secondari.....
robertok58 - Lun Giu 28, 2010 12:51 pm
Oggetto:
Quello che attrae lo sciame è l'odore della covata quindi è meglio che sia aperta, certo che per far fare la regina ci vogliono uova o max larve di 3 giorni. Comunque anche la covata opercolata lascia il suo odore.
raffo - Lun Giu 28, 2010 3:56 pm
Oggetto:
SimonE ha scritto:
raffo ha scritto:
....per quanto riguarda gli sciami secondari non ho sufficiente esperienza anche perchè quando mi sciama una cassetta la divido in 3 o 4 qundi non sciama più di sicuro


Quindi dividi la cassa madre che è sciamata in piccollissimi nuclei, solo per evitare la possibilità di sciami secondari.....


Certo!! E chi alleva regine lo fa al solo scopo di farci un puntino colorato sulla schiena e nulla più sbonk
Ovviamente stò scherzando simone ma una domanda del genere non me la aspettavo da un veterano come te. è chiaro che per evitare sciami secondari ci sono altri metodi tipo lasciare una sola cella, ma siccome voglio aumentare il numero di cassette approfitto di questa piccola "sventura" per fare nuclei che poi tanto piccolissimi non sono visto che ho cassette da 12, per la cronaca i nuclei fatti dalle mie 3 cassette sciamate (su 20) adesso sono mediamente su 6 telai e la prossima settimana dovrò travasarli dal polistirolo per dare spazio. Senza contare il fatto che ha poco senso non dividere una cassetta sciamata visto che la produzione è comunque compromessa
caesar - Lun Giu 28, 2010 7:36 pm
Oggetto:
oggi ho fatto visita, ho trovato ancora celle reali... in quasi tutte le casse... è normale?
robertok58 - Lun Giu 28, 2010 8:42 pm
Oggetto:
raffo se hai ancora fioriture mettili nelle casette grandi altrimenti lasciali nel polisterolo. Se non costruiscono più ti troverai sciami da 6 in case da 12 a passare l'inverno, anche perchè da noi finito il castagno non raccolgono più tanto. E in casette grosse gli sciami sono difficili da gestire (diaframmi coibentazioni e quant'altro) mentre lasciandoli allo stretto li troverai più forti a primavera.
caesar in questo periodo le api sono solite avviare il cambiamento delle regine più vecchie (soprattutto quelle degli sciami che hanno 2 anni) e allora costruiscono le celle di sostituzione. Non penso che vogliano sciamare anche perchè a parte casi particolari la "sciamarola" è passata.
SimonE - Mar Giu 29, 2010 8:45 am
Oggetto:
raffo ha scritto:
visto che ho cassette da 12


ora mi torna un pochino di più.
Fabrizio - Mar Giu 29, 2010 9:50 am
Oggetto:
caesar ha scritto:
oggi ho fatto visita, ho trovato ancora celle reali... in quasi tutte le casse... è normale?



Caesar , ti dico quello che sta succedendo qui . Poi tu non è che sia tanto lontano dunque potrebbe essere successo anche a te .

Io sospetto che quest'anno il "buco " tra acacia e castagno abbia comunque fornito fioriture sufficienti da pemettere alla regina di continuare a deporre . Presumibilmente cioè si è venuta a creare la stessa situazione che si verifica tra tarassaco e acacia , cioè un periodo caldo per la sciamatura . Conferma di ciò il fatto che quest'anno non ho ancora avuto nessun fenomeno di saccheggio , cosa che invece è avvenuta lo scorso anno .

Le api in alevari molto popolati hanno dunque fatto si che la regina riempisse il nido di covata ........... innescando il fenomeno della sciamatura , anche in un periodo poco usuale per tale fenomeno


Questa l'impressione che mi sono fatto , poi magari ho preso fischi per fiaschi :-)
raffo - Mar Giu 29, 2010 10:16 am
Oggetto:
gista osservazione roberto è anche il mio cruccio, dover travasare nuclei su 6 in casse da 12, mi spiace un po' ma i nuclei in questione stanno letteralmente scoppiando e costruendo ogni anfratto. Adesso vedo, visto che fra una settimana dovrei avere due regine feconde magari tolgo un telaio di covata da ogni nucleo e ne facci 2 ex novo su 3 telai, magari nutrendo riesco a farli arrivare su 6 per fine agoste se no pace
raffo - Mar Giu 29, 2010 10:29 am
Oggetto:
SimonE ha scritto:
raffo ha scritto:
visto che ho cassette da 12


ora mi torna un pochino di più.


ma il prossimo anno nelle cassette sciamate voglio osare di più ed arrivare a fare 7-8 nuclei, anzi sono convinto che si possa arrivare a farne anche 10 "mungendo" un po' di api da altre cassette
robertok58 - Mar Giu 29, 2010 2:58 pm
Oggetto:
In teoria potresti fare un nucleo per ogni telaino di covata (fornendo la regina o cella reale opercolata) e standoci dietro vengono anche bene. L'importante è che siano pronti per quando smieli per via del saccheggio che a fine fioriture inizia a scapito delle famiglie troppo piccole.
SimonE - Mer Giu 30, 2010 3:51 pm
Oggetto:
raffo ha scritto:
SimonE ha scritto:
raffo ha scritto:
visto che ho cassette da 12


ora mi torna un pochino di più.


ma il prossimo anno nelle cassette sciamate voglio osare di più ed arrivare a fare 7-8 nuclei, anzi sono convinto che si possa arrivare a farne anche 10 "mungendo" un po' di api da altre cassette


Ma allora te sei un produttore di nuclei, non di miele!!!!!! :p;

Non potresti cercare di evitare la sciamatura fischia
robertok58 - Mer Giu 30, 2010 9:14 pm
Oggetto:
Beh alcuni apicoltori si sono specializzati alla produzione e vendita di sciami (vista la grande richiesta) comunque l'importante è riuscire a rifarsi della spese.
claudio d - Mer Giu 30, 2010 11:13 pm
Oggetto:
ciao 2 setimane fa una cassetta e sciamata (sciame recuperato per fortuna)
e martedi l'ho aperta per controllare. non ho trovato covate fresche ma 2 celle reali gia sfarfalate e api che stavano nascendo o comunque prossima alla nascita.volevo sapere fra quando trovero le nuove covate, in modo da poter intervenire nel caso che la nuova regina non sia andata a buon fine.
ciao a tutti !!!! Very Happy Very Happy Very Happy
robertok58 - Gio Lug 01, 2010 8:05 am
Oggetto:
Bisognerebbe sapere quando sono sfarfallate le regine. Se le celle erano ancora intere si può pensare che siano nate da poco, (perchè le api smontano rapidamente le celle) quindi la covata dovrebbe esserci tra circa 10 gg. Ma erano tutte e due aperte sulla punta? Perchè normalmente una è aperta sull'opercolo e l'altra è bucata vicino al punto in cui è attaccata al favo dove la regina nata ha trafitto la rivale per ucciderla.
ciuffo - Gio Lug 01, 2010 8:19 am
Oggetto:
Ciao, io non posso darti consigli, ma solamente dirti come è andata nel mio caso. Ho recuperato uno sciame secondario, quindi regina nuova come nel caso della tua famiglia dal quale è partita lo sciame. Ovviamente, nel tuo caso, avrai molte più, però come situazione credo sia simile. Comunque, prima che la reginetta iniziasse a deporre ci sono volute circa tre settimane e dopo l' evento, ho dovuto aspettare 9 giorni affinchè ci fosse l' opercolatura e potessi esser sicuro che si trattasse di covata femminile. Immagino che ci siano alcune variabili, già solamente il meteo avverso può impedire o tardare il volo nuziale.
Buona giornata.
Andrea
raffo - Gio Lug 01, 2010 10:09 am
Oggetto:
SimonE ha scritto:
Ma allora te sei un produttore di nuclei, non di miele!!!!!! :p;

Effettivamente vista la richiesta di nuclei negli ultimi anni e i prezzi forse sarebbe più redditizio che fare miele Mr. Green
SimonE ha scritto:
Non potresti cercare di evitare la sciamatura fischia

Direi che 3 famiglie sciamate su 20 (come ho scritto prima) non è male anche se l'obiettivo è arrivare sotto al 5% di sciamature
claudio d - Gio Lug 01, 2010 10:16 pm
Oggetto:
ciao e grazie per le risposte!!!
a me pare che le 2 celle erano aperte in punta ma non ci metterei le mani sul fuoco!!! comunque erano sul bordo inferiore di uno stesso telaino ed erano ancora ben distinguibili e quindi e ipotizzabile che erano nate da poco come mi ha fatto notare robertok58, e la do per buona visto che ha sempre dato prova di grande esperienza in particolare quando si parla di regine e posso dire che secondo me e un vero e proprio esperto!!!
riguardo al meteo posso dire che questa volta e estate piena quindi il ritardo che ho avuto l'altra volta (fine aprile-meta maggio) ossia covata dopo 34 giorni dall'immissione di covata frescha non dovvrebbe esserci anche perche mi pare di aver capito che costruiscano le celle qualche giorno prima della sciamatura (avenuta il 12/6) in questo modo l'intervallo covata vecchia-covata nuova si riduce ulteriormente!!
ovviamente correggetemi se sbaglio anche perche dagli errori si puo solo imparare
specie se a proprie spese!!!
comunque grazie di nuovo e ciao a tutti!!!
Very Happy Very Happy Very Happy
paoloa - Ven Lug 02, 2010 10:22 am
Oggetto:
Ciao, ho raccolto uno sciame la settimana scorsa, volevo sapere, dopo quanto tempo posso trovare la covata fresca per essere sicuro che la regina sia feconda?
Grazie
caesar - Ven Lug 02, 2010 10:24 am
Oggetto:
paoloa ha scritto:
Ciao, ho raccolto uno sciame la settimana scorsa, volevo sapere, dopo quanto tempo posso trovare la covata fresca per essere sicuro che la regina sia feconda?
Grazie


lasciale tranquille e dopo circa 8 giorni controlla
claudio d - Ven Lug 02, 2010 10:16 pm
Oggetto:
ciao paoloa se lo sciame lo hai raccolto vuol dire che e sciamato da una famiglia,
equindi lameno che lo sciame non sia rimasto orfano per vari motivi, la regina essendo la vecchia (e la vecchia regina che sciama almeno che non si tratti di un piccolo sciame secondario) e sicuramente feconda!
ciao a tutti!!! Very Happy Very Happy Very Happy
ciuffo - Sab Lug 03, 2010 7:59 am
Oggetto:
Aiuto aiuto.Per far stare uno sciame nell'arnia,posso usare covata fuco come attrattivo?È enorme e torna sulla finestra da cui l'ho preso.Ho covata fuco perché l'unica famiglia non in montagna è un piccolo sciame orfano preso un mese fa.

Vorrei metter il favo senza api già nell'arnia dove farò cadere lo sciame,ho pensato che se la covata muore essendo di fuco andrebbe eliminata lo stesso.Poi volendo riunire e per trattare con ossalìc,devo tagliare la parte di favo con covata maschile o posso aprirla con forchetta e loro puliscono?Lo sciame piccolo era stato trattato in assenza di covata un mese fa ma non vorrei che i fuchi nascessero con tanta varroa e mi rovinasero questo sciame enorme.grazie-andrea
Gioacchino - Sab Lug 03, 2010 9:40 am
Oggetto:
Fai la prova. Secondo me la covata da fuco dovrebbe funzionare come quella di operaia e non mi preoccuperei più di tanto per la varroa soprattutto se hai trattato. Il fatto è che se lo sciame non entra perchè non prendi la regina (o perchè magari è morta che ne so) diventa necessaria covata femminile per permettere allo sciame di rifarsela.
Gioacchino - Dom Lug 04, 2010 3:47 pm
Oggetto:
Oggi ho preso il primo sciame da quando ho cominciato con l'apicoltura!! Very Happy

Mi hanno chiamato ieri e visto il periodo pensavo fosse una famiglia già insediata, infatti non ho portato fogli cerei ma solo telaini vuoti per ingabbiare, coltello per tagliare i favi, etc. Stamattina arriviamo sul posto (io e mio padre) e vediamo che si tratta di uno sciametto piccolino che alla fine ho fatto cadere nel pigliasciami anche se non c'erano fogli cerei le api finite dentro hanno chiamato subito le altre e in pochi minuti abbiamo chiuso tutto e siamo andati via.
A casa gli ho dato un foglio cereo e un favo costruito ma che aveva una corona di miele poi ho chiuso e domani, quando saranno più calme, vedrò se saranno necessari altri cerei.
SimonE - Dom Lug 04, 2010 5:35 pm
Oggetto:
ben fatto.
magari un trattamento AO gocciolato..
Gioacchino - Dom Lug 04, 2010 5:43 pm
Oggetto:
Appena compare la prima covata lo faccio (prima dell'opercolatura).
ciuffo - Lun Lug 05, 2010 3:43 pm
Oggetto:
Bene bene, lo sciame è entrato e questa sera me lo porto all' apiario. Ora lo unirò allo sciame piccolo che è orfano da circa un mese, ovvero da quando l' ho preso. Ho però il dubbio che questo ultimo sciame sia talmente grosso da non poter ospitare il piccolino e se così fosse, prenderò il primo favo con covata del big e lo darò all' orfanello. In quest' ultimo caso, sarei proprio tentato di eliminare la covata fuco delle operaie, ma come posso fare per danneggiare il meno possibile i favi? Li hanno costruiti con tanta fatica e mi spiacerebbe buttarli. Non basta vero disopercolarli? Poi ovviamente tratterei con ossalico.
Se invece li unissi, come mi ha consigliato Gioacchino, potrei anche lasciarla, anche perchè alla cattura li avevo acidati.
Ciao

Ancora una cosa, lo sciamone ora inizierà a costruire, ma tra poco finirà il castagno, come farà a farsi le scorte per l' inverno?
Ciao cari.
SimonE - Lun Lug 05, 2010 4:11 pm
Oggetto:
non penso che il tuo apiario sia circondato solamente dal castagno....sicuramente troverà altre fonti nettarifere, e con quelle si formerà le scorte, controlla l'ambiente circostante e vedrai che ci sono miriade di fiorellini che si stanno e si apriranno fra poco

saluti
paoloa - Mar Lug 06, 2010 4:51 pm
Oggetto:
ciao a tutti,
consiedato che non sempre è facile per gli addettti ai lavori ( come i vigili del fuoco) recuperare facilmente sciami, che troppo spesso vengono soppressi magari perchè le persone hanno paura e non sanno a chi rivolgersi, perchè non organizziamo un elenco di "recuperatori" disponibili alla raccolta?
Chi volesse potrebbe mettere i propri recapiti con la zona di competenza: si salverebbero diverse famiglie e si darebbe anche un servizio a chi si trova uno sciame in giardino e non sa che pesci pigliare.
Magari si potrebbe mettere una sezione specifica nel forum facilmente rintracciabile anche dai motori di ricerca..
Che ne dite? Si potrebbe organizzare il tutto per la prosssima stagione.
baccoba - Mar Lug 06, 2010 11:21 pm
Oggetto:
c'e' gia' un elenco simile, guarda qui e se vuoi iscriviti:
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

ciuffo - Mer Lug 07, 2010 8:39 pm
Oggetto:
Scusate il disturbo,ma la sciame orfano è un mistero.Oggi sono andato per mettere un favo di covata aperta che poi non era ancora presente nel nuovo sciame primario e cosa c'era su un favo laterale?Alcune celle non gibbose!Come è possibile?La regina non c'e',ho controllato mille volte e le operaie fanno fuco dà 2 settimane e ora spuntano queste celle non gibbose.Ci sono anche alcuni inizi di cella reale,ma ci sono sempre stati.Che mi dite?
Fabrizio - Mer Lug 07, 2010 8:56 pm
Oggetto:
regina con una fecondazione non perfetta, magari abile a nascondersi ?

spiegherebbe sia la covata da fuco , sia quella da operaia , sia le celle reali ........

alle volte capita .
ciuffo - Mer Lug 07, 2010 9:27 pm
Oggetto:
Si tratta di uno sciame secondar su solo 3 telai mi sembra strano non averl mai vistai.Se così fosse,anche mettendo un favo con covata aperta non farebbero una regina nuova.In effetti le uova dei fuchi erano al fondo delle celle come farebbe una regina.Cosa posso fare?
Fabrizio - Mer Lug 07, 2010 10:16 pm
Oggetto:
ma negli "inizi" di cella reale c'è la larvetta ? oppure sono le classiche "coppette reali "

comunque la presenza di covata femminile ( non gibbosa) segnala inequivocabilmente che c'è un soggetto fertile all'interno della colonia . Che poi sia una regina che non è stata fecondata al meglio oppure , peggio, una regina con qualche virosi ( diventano molto piccole e di solito presentano un grado di deposizione di uova fecondate molto scarsa , credo a causa della virosi stessa che impedisce voli di fecondazione ottimali ) non saprei dire .........

Mia opinione eh.........
ciuffo - Mer Lug 07, 2010 10:30 pm
Oggetto:
Nel caso ci sia è una regina nuova,mi pare strano possa esser malata.Larva non mi sembra e non è facile vedere se c'e' l'uovo.Cosa mi dice il fatto che ci sia o meno la larva?Per ora c'e' molta covata fuco e poche femminile-Metter una regina?Ho letto che sporcandola di miele si muove poco e quindi è più accettata.Che fare?
Fabrizio - Mer Lug 07, 2010 10:45 pm
Oggetto:
guarda , io ne ho avute due quest'anno . Nate nel periodo in cui ( non so se ricordate ) in primavera ci sono stati 15 gg di pioggia e pure freddo . Nuclei troppo piccoli , non mi aspettavo un ritorno di temperature basse .le regine erano piccole e glabre, difficili da distinguere da una operaia . deponevano prevalentemente covata da fuco .

Le eliminano le api appena ritengono ma sarebbe meglio toglierle di mezzo per i motivi che ben puoi immaginare .

Se c'è un soggetto fertile l'immissione di una regina feconda potrebbe comunque essere compromessa già in partenza. La probabilità di fallimento è alta. Devi prima scovare chi ha deposto quelle uova femminili ............. se proprio non ci riesci e vuoi mettere una regina feconda comportati come ti trovassi di fronte ad un alveare con operaie figliatrici ( scuoti i favi ) ..... io almeno farei così

ciao
ciuffo - Mer Lug 07, 2010 11:43 pm
Oggetto:
Devo scuotere anche nel caso decida di metter un favo di covata aperta?Sai qualcuno che venda regine dalle mie parti?grazie mille.
Fabrizio - Gio Lug 08, 2010 6:56 pm
Oggetto:
si si , devi scuotere . devi togliere il soggetto che depone altrimenti non te l'accettano .
Purtroppo dalle tue parti non conosco nessuno che venda regine .


ora torniamo in topic altrimenti diamo solo lavoro a Davide ...... Very Happy
Francesco - Gio Lug 15, 2010 11:59 am
Oggetto: NON è STRANO che le api mi sciamino il 14 LUGLIO!!!
Ciao a tutti,
ieri, dopo aver visitato i miei nuclei, o meglio dopo aver controllato solo i melari, vuoi che non assisto ad una sciamatura in diretta... (senza però capire da quale nucleo provenisse)... sembrava mi stessero aspettando manganellata
peccato non aver avuto una videocamera...
comunque... come può essere avvenuta una cosa del genere il 14 luglio?
Non è strano? Premetto che ieri si sfioravano i 40° giù in Puglia... all'inizio infatti pensavo ad una strategia adottata dalle api per difendersi dal gran caldo...
ma poi a pochi metri dall'apiario si sono posate su di un ramo... e subito ho predisposto il tutto per il recupero... fortuna che avevo un'altra arnia vuota...
vi chiedo: Cosa può essere successo?... sono stato poco attento ad eliminare celle reali... doh
se si, fino a quando devo prestare massima attenzione allo scopo di eliminarle...
possibile che c'è ancora pericolo di sciamature fino all'autunno?

Grazie a tutti e a presto!!!
Wink
raffo - Gio Lug 15, 2010 12:09 pm
Oggetto:
La sciamatura in luglio è abbastanza strana, almeno per il nord Italia, io già ai primi di giugno (giorno più giorno meno) non vedo più celle reali, e se le vedo sono celle di sostituzione regina non di sciamatura. ti butto li alcune ipotesi
1) la famigli era troppo stretto (pochi telai nel nido) per la deposizione della regina
2) hanno fatto una cella di sostituzione e poi la regina vecchia ha deciso di sciamare per abbondanza nettarifera
3) abbandono della cassetta per eccessiva varroa
4) alla diagnosi di peste ci penserà sapiens che è un esperto (jettatore Mr. Green )
Francesco - Gio Lug 15, 2010 12:25 pm
Oggetto:
Ciao Raffo,
grazie per la tua celere risposta.
Posso però essere sicuro al 99,9% che non si tratta di peste... fortunatamente conosco, se pur per via indiretta, gli effetti... Shocked
Comunque le premesse per le tue 3 prime ipotesi in effetti ci possono stare tutte... infatti dalle mie parti questo è un periodo di grosso raccolto (eucalipto e ligustro in abbondanza!!!...) comincerò a breve i trattamenti, dopo aver tolto i melari...
grazie ancora per il tuo aiuto.
Very Happy
raffo - Gio Lug 15, 2010 12:53 pm
Oggetto:
No ma infatti la quarta ipotesi era una battutina per sapiens
SimonE - Gio Lug 15, 2010 1:25 pm
Oggetto:
io, sono più propenso per la terza ipotesi, le altre due(tre) le scarterei non fattibili.
sapiens - Gio Lug 15, 2010 1:55 pm
Oggetto:
Citazione:

Posso però essere sicuro al 99,9% che non si tratta di peste... fortunatamente conosco, se pur per via indiretta, gli effetti...



Peccato Mr. Green .... potevamo divertirci.... frusta

.....anche se........quella latente........ Shocked .... paura

Rolling Eyes
raffo - Ven Lug 16, 2010 9:38 am
Oggetto:
Neanche a farlo apposta a proposito di quello che ha detto francesco, ieri pomeriggio nel ritirare i melari mi sono accorto che una cassetta è sciamata, si trattava di uno sciame catturato questa primavera.
Ho controllato il nido, e segni di grossa infestazione da varroa non ce ne sono lo spazio nel nido era più che sufficiente (cassetta su 9 telai + melario) e non era neanche un cambio regina convertito in sciamatura perchè le celle erano ben più di una.
Che dire.....una sciamatura in piena regola nel periodo sbagliato,
Fabrizio - Ven Lug 16, 2010 10:24 am
Oggetto:
Raffo , quest'anno sembra capitare anche da noi ............. noto anche una maggiore difficoltà ad accettare regine . Le lasciano stare solo se non hanno altra possibilità . Se c'è anche solo una cella reale ( si , lo so , devo farmi ricontrollare la vista :-) ) la lasciano sfarfallare e poi la vergine ti uccide la feconda ........ l'anno scorso erano più bendisposte ..........
raffo - Ven Lug 16, 2010 11:15 am
Oggetto:
Io sono giunto alla conclusione che si tratti del tempo (metereologico), da me infatti piove parecchio diciamo 3-4 volte a settimana con conseguenti firiture abbondanti, questo potrebbe aver dato alle api l'illusione di una seconda primavera e sono partite
br1x1 - Ven Lug 16, 2010 11:15 pm
Oggetto:
Ciao.
E' un mistero!
Questo mese abbiamo avuto anche noi due sciami.
Tra l'altro molto grossi.
Non saprei dire il perchè, nei giorni direttamente precedenti al flusso nettarifero del tiglio non c'erano più celle nelle arnie e sembrava si fossero rassegnate a produrre.
Invece improvvisamente ecco gli sciami.
Il clima, caldo a parte (ma è quello che ci vuole per il raccolto) è fantastico.
Sempre sole, molta umidità e niente vento.
Le api lavorano tutte molto bene quindi è difficile spiegarsi questi fenomeni.
Soprattutto perchè il penultimo era uno sciame con regina 2010.
Regina poi molto feconda, non una sfigata malata o altro.
Forse per il mio caso potrebbero essere due fattori concomitanti: il caldo elevato e un'abbondante popolazione che le ha spinte a lasciare l'arnia.
Discorso a parte per la verità deve essere fatto per lo sciame che ho recuperato ieri sera.
Si trovava a neanche 10 mt dall'apiario e ha costruito molti favi.
Di norma escono, si trattengono un giorno o due in funzione del clima e poi vanno lontano. Potrebbe essere che non sia delle nostre famiglie. Domani o domenica dò un occhio ad un paio di casse che mi sembrano meno popolose che inizio settimana.
stefanoada - Sab Lug 17, 2010 11:01 am
Oggetto:
br1x1 ha scritto:
Ciao.
E' un mistero!
Questo mese abbiamo avuto anche noi due sciami.
Tra l'altro molto grossi.
Non saprei dire il perchè, nei giorni direttamente precedenti al flusso nettarifero del tiglio non c'erano più celle nelle arnie e sembrava si fossero rassegnate a produrre.
Invece improvvisamente ecco gli sciami.
Il clima, caldo a parte (ma è quello che ci vuole per il raccolto) è fantastico.
Sempre sole, molta umidità e niente vento.
Le api lavorano tutte molto bene quindi è difficile spiegarsi questi fenomeni.
Soprattutto perchè il penultimo era uno sciame con regina 2010.
Regina poi molto feconda, non una sfigata malata o altro.
Forse per il mio caso potrebbero essere due fattori concomitanti: il caldo elevato e un'abbondante popolazione che le ha spinte a lasciare l'arnia.
Discorso a parte per la verità deve essere fatto per lo sciame che ho recuperato ieri sera.
Si trovava a neanche 10 mt dall'apiario e ha costruito molti favi.
Di norma escono, si trattengono un giorno o due in funzione del clima e poi vanno lontano. Potrebbe essere che non sia delle nostre famiglie. Domani o domenica dò un occhio ad un paio di casse che mi sembrano meno popolose che inizio settimana.


complimenti, molto bello il report della cattura dello sciame che hai messo sul diario
stefanoada - Sab Lug 17, 2010 11:06 am
Oggetto:
[quote="sapiens"]
Citazione:




Peccato Mr. Green .... potevamo divertirci.... frusta

.....anche se........quella latente........ Shocked .... paura

Rolling Eyes


in effetti oramai di peste non c'è più quella Europea e quella America, c'è quella:

evidente
latente
prudente
saccente
impregnante
devastante

ecc ecc

ma dai abbocca
br1x1 - Dom Lug 18, 2010 12:21 am
Oggetto:
stefanoada ha scritto:

complimenti, molto bello il report della cattura dello sciame che hai messo sul diario


Ti ringrazio per l'apprezzamento. fiori per te
claudio d - Lun Lug 26, 2010 10:13 pm
Oggetto:
ciao a tutti!!
tanto per cambiare ho un problema!!!
il 12/6 una famiglia ha sciamato e per fortuna lo sciame l'ho recuperato, si e sviluppato velocemente e senza problemi!!
il problema l'ho sulla vecchia famiglia rimasta nell'arnia:
domenica l'ho aperta per l'ennesima volta e non ho trovato traccia di covata, ho gia provato ad introdurre il telaino con covata fresca ben 2 volte senza pero trovare alcuna traccia di celle reali ma hanno semplicemente opercolato le celle con la covata introdotta. ho notato inoltre una scarsa propensione al lavoro (anche nelle altre visto il periodo siccitoso, ma in questa in particolare movimento quasi nullo), telaini normalmente destinati alla covata pieni di scorte e polline.
voi cosa pensate che sia successo, e orfana (ma perche allora non fanno celle reali?) o devo aspettare ancora? o cosa mi consigliate di fare?
ciao a tutti!!!!
Very Happy Very Happy Very Happy
Maniax - Mar Lug 27, 2010 9:50 am
Oggetto:
Se la famiglia è abbastanza forte e non costruisce celle reali su covata fresca inserita penso che non sia orfana. Anche a me è capitata la stessa cosa, la famiglia sciamata ha riempito per intero il nido di miele e polline, ho provato ad inserire telaini con covata fresca e nada, una volta sfarfallata la covata il tutto veniva riempito di miele, circa 15 giorni fa all'ennesima visita dopo circa 2 mesi dalla sciamatura mi ritrovo il nido pieno di covata opercolata e non.
Non si smette mai di imparare
murusè - Mar Lug 27, 2010 6:14 pm
Oggetto:
salve a tutti. questo pomeriggio ho avvistato un nuovo sciame vicino all'arnia. purtroppo per motivi di lavoro devo rimandare l'inarniamento a domani mattina. per non ripetere l'errore della settimana scorsa (lo sciame non aveva accettato l'arnia)devo mettere un favo con covata dall'arnia madre e aggiungere due fogli cerei.provvisoriamente dovrò però usare una cassetta portasciami perchè non dispongo subito di una arnia. mi potete dire cortesemente quali altri accorgimenti devo adottare.
lo sciame si trova tra un portainnesto ed un innesto di melo che volevo però preservare.secondo voi è possibile recuperare lo sciame senza danneggiare l'albero?Grazie e saluti
Gioacchino - Mar Lug 27, 2010 7:10 pm
Oggetto:
Certamente si!

Io lo sciame che ho preso l'ho portato nel pigliasciami prendendolo staccandolo dal ramo con le mani e facendolo cadere dentro, comunque se il ramo non è grosso puoi scrollare.
claudio d - Mar Lug 27, 2010 8:31 pm
Oggetto:
Citazione:

Se la famiglia è abbastanza forte e non costruisce celle reali su covata fresca inserita penso che non sia orfana. Anche a me è capitata la stessa cosa, la famiglia sciamata ha riempito per intero il nido di miele e polline, ho provato ad inserire telaini con covata fresca e nada, una volta sfarfallata la covata il tutto veniva riempito di miele, circa 15 giorni fa all'ennesima visita dopo circa 2 mesi dalla sciamatura mi ritrovo il nido pieno di covata opercolata e non.
Non si smette mai di imparare

ciao e grazie per la risposta.
a questo punto penso di aspettare anche perche non so che altro fare.
riunirla con un'altra non penso sia possibile, perche a giorno togliero i mielari e le arnie sono gia stracolme di api e aggiungerne delle altre non avrebbe senso!
se trovero della covata i prossimi giorni ve lo faro sapere!!!
ciao a presto!!!
Very Happy Very Happy Very Happy
ciuffo - Mer Lug 28, 2010 8:33 am
Oggetto:
Carissimi, quesito: siccome nel momento in cui parte uno sciame primario, vi è la possibilità che la nuova nata, invece di uccidere le future regine decida di sciamare anche lei, è possibile che la stessa cosa avvenga in una famiglia orfanizzata? Vi chiedo questo perchè due settimane fa ho tolto ad uno sciame grosso, che avevo da poco recuperato, tre favi cone regina per unirli a uno sciame piccolo e orfano e ho lasciato 7 favi senza regina. Loro in 12 giorni avevano già la regina nuova e ho visto tantissime celle reali distrutte, ma se ciò non fosse avvenuto, ci sarebbe potuta essere una sciamatura? Se così è, sarebbe un modo di fare nuclei un po' rischioso, ma siccome far fare regine alle famiglie forti è l' ideale...
Grazie
sciafab - Lun Set 06, 2010 9:58 am
Oggetto:
Venerdì 3 settembre ho trovato uno sciame di api vicino al mio apiario. Sto trattando con Apiguard. L'ho catturato (tutto) e messo dentro un arnietta da 6, le api segnavano di sicuro la presenza all'interno della regina e quindi me ne sono andato...... Il giorno dopo è di nuovo scappato sull'albero e domenica l'ho rimesso dentro l'arnietta.....cosa sta succendo al mio apiario? E' possibile in questo periodo la sciamatura??

Grazie,

fabrizio Confused
stefanoada - Mar Set 07, 2010 2:48 pm
Oggetto:
..oh...oh ho come l' impressione che qualcuno stia portando a casa degli altri sciami...incredibile, a settembre sei ancora in giro a portare a casa api....

Oramai in quella casa e' come nel film di fantozzi dove ad ogni sportello che apriva trovava pane...da voi gli sciami, oramai dove li tenete in salotto?

Complimenti, sei mitica Very Happy
Gioacchino - Mar Set 07, 2010 2:54 pm
Oggetto:
Io oggi vado a veder e uno sciame già insediato.
Gioacchino - Ven Set 10, 2010 4:08 pm
Oggetto:
Gioacchino ha scritto:
Io oggi vado a veder e uno sciame già insediato.



Alla fine era un nido di vespe enorme Shocked
sapiens - Ven Set 10, 2010 4:32 pm
Oggetto:
Ti sei accorto prima o dopo averlo catturato? Mr. Green

ahahah applauso

fischia

gulp
SimonE - Ven Set 10, 2010 5:09 pm
Oggetto:
un nido di vespe....beh! come colore più o meno ci si avvicina
saluti
Gioacchino - Ven Set 10, 2010 9:25 pm
Oggetto:
Vabbè almeno non erano calabroni Mr. Green
samstarlight - Lun Ott 18, 2010 9:14 pm
Oggetto:
Signori, mentre lavoravo alzo gli occhi su un vicino ulivo e... voilà! un bellissimo sciame insediatosi stabilmente da almeno qualche mese, che mi sorride nel sua pomposità di almeno 70 cm di raggio (!!!!!!!!)
Sabato pomeriggio mi aspetta un recupero molto laborioso, spero di fare un buon lavoro. Dovrò staccare ad uno ad uno i favi, fissarli sui telaini, recuperare la massa di api, trattare subito contro la varroa e porre il tutto in quarantena fino a primavera inoltrata per evitare malattie di sorta.
sapiens - Lun Ott 18, 2010 9:15 pm
Oggetto:
Sbrigati che ariva freddo pazzo
apepigna - Lun Ott 18, 2010 10:43 pm
Oggetto:
in bocca al lupo...
stefanoada - Mar Ott 19, 2010 6:56 am
Oggetto:
samstarlight ha scritto:
Signori, mentre lavoravo alzo gli occhi su un vicino ulivo e... voilà! un bellissimo sciame insediatosi stabilmente da almeno qualche mese, che mi sorride nel sua pomposità di almeno 70 cm di raggio (!!!!!!!!)
Sabato pomeriggio mi aspetta un recupero molto laborioso, spero di fare un buon lavoro. Dovrò staccare ad uno ad uno i favi, fissarli sui telaini, recuperare la massa di api, trattare subito contro la varroa e porre il tutto in quarantena fino a primavera inoltrata per evitare malattie di sorta.


Foto. Foto. Foto
Gioacchino - Mar Ott 19, 2010 8:10 am
Oggetto:
Si fai tante foto!! Smile
Franz - Mar Ott 19, 2010 9:11 am
Oggetto:
Che coraggio che hanno le api a stare fuori con queste temperature!!!
samstarlight - Mar Ott 19, 2010 8:12 pm
Oggetto:
Sabato provvedo a fare tutta una serie di fotografie per documentare lo sciame insediato e il potenziale recupero.
apepigna - Mer Ott 20, 2010 5:58 pm
Oggetto:
io direi che potresti fare anche un filmatino...

ciao
ciuffo - Gio Ott 28, 2010 5:19 pm
Oggetto:
Fotooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooo...
apepigna - Gio Ott 28, 2010 7:05 pm
Oggetto:
é vero!
Come è andata a finire... direbbe Milena di Report
stefanoada - Gio Ott 28, 2010 7:18 pm
Oggetto:
Ma soprattutto, a proposito di sciamature e recupero degli stessi....

Dov' e' finita la Margherita??

Forse sono io che sono all' oca, ma mi sembra di vederla poco sul forum

.....MARGIIIII. Ci MANCHIIIII!!!!!
sapiens - Gio Ott 28, 2010 7:38 pm
Oggetto:
Forse ha litigato con gandalf Sad
samstarlight - Gio Ott 28, 2010 8:17 pm
Oggetto:
Eheheh.. pazienza pazienza, purtroppo il lavoro extra e il cattivo tempo nei week end mi hanno impossibilitato il recupero, ma sicuramente il primo giorno di sole dopo questo fine settimana piovoso, tento il recupero e faccio un pò di foto.
stefanoada - Lun Nov 08, 2010 4:05 pm
Oggetto:
Ma qualcuno non doveva recuperare uno sciame insediato??
E magari farci vedere un po' di foto??
Cosa aspetta....questo qualcuno...che le api saltino nella cassa da sole?? Very Happy
sapiens - Lun Nov 08, 2010 6:23 pm
Oggetto:
Se non l'ha ancora fatto è meglio che aspetti l'anno prossimo, ormai c'è freddo.

Una trattatina antivarroa e poi si vedrà.
Franz - Lun Nov 08, 2010 8:48 pm
Oggetto:
A proposito di sciamature...in primavera mettera un pezzo di escludiregina all'entrata può evitare il passaggio della regina e quindi la sciamatura? Mr. Green
Gioacchino - Lun Nov 08, 2010 9:50 pm
Oggetto:
Secondo me questo metodo dà la certezza che non si perda lo sciame, però la famiglia sciama lo stesso.
tonino - Lun Nov 08, 2010 10:17 pm
Oggetto:
Scusa Gioachino non ho capito spieghi meglio? Sarà l'orario Mr. Green
Gioacchino - Mar Nov 09, 2010 1:54 pm
Oggetto:
Se metti la griglia davanti al portichetto la famiglia sciama lo stesso nel senso che comunque la vecchia regina esce dalla porticina mentre un'altra nasce dentro il nido. Poi la griglia non permette alla regina di andare via però a quel punto la sciamatura è già avvenuta.
Gioacchino - Mar Nov 09, 2010 1:55 pm
Oggetto:
Gioacchino ha scritto:
Se metti la griglia davanti al portichetto la famiglia sciama lo stesso nel senso che comunque la vecchia regina esce dalla porticina mentre un'altra nasce dentro il nido. Poi la griglia non permette alla regina di andare via però a quel punto la sciamatura è già avvenuta.




Naturalmente si parla di ipotesi vecchio
raffo - Mar Nov 09, 2010 2:48 pm
Oggetto:
Allora, in teoria l'escludi andrebbe messo davanti alla porticina e sempre in teoria dovrebbe impedire che la vecchia regina possa scappare.
All'apimel lo scorso anno avevo visto un'arnia congegnata apposta a questo scopo.
Ci sono vari però...
Ammettiamo pure che l'escludi faccia il suo lavoro e confini la vecchia regina nell'arnia nonostante la riduzione di dimensione che spesso avviene come preparazione al volo sciamatorio, ed ammettiamo anche che le operaie alla nascita della nuova regina facciano fuori senza pietà la vecchia. Ad un certo punto saremo costretti a rimuovere l'escludi per permettere il volo di fecondazione e siccome in una cassetta che vuole sciamare ci sono sempre molte celle a vari stadi di sviluppo appena sarà pronta a nascere una nuova regina la prima nata se ne andrà, esattamente come in certe cassette abbiamo seconde e terze sciamature.
Franz - Mar Nov 09, 2010 5:55 pm
Oggetto:
raffo ha scritto:
Allora, in teoria l'escludi andrebbe messo davanti alla porticina e sempre in teoria dovrebbe impedire che la vecchia regina possa scappare.
All'apimel lo scorso anno avevo visto un'arnia congegnata apposta a questo scopo.
Ci sono vari però...
Ammettiamo pure che l'escludi faccia il suo lavoro e confini la vecchia regina nell'arnia nonostante la riduzione di dimensione che spesso avviene come preparazione al volo sciamatorio, ed ammettiamo anche che le operaie alla nascita della nuova regina facciano fuori senza pietà la vecchia. Ad un certo punto saremo costretti a rimuovere l'escludi per permettere il volo di fecondazione e siccome in una cassetta che vuole sciamare ci sono sempre molte celle a vari stadi di sviluppo appena sarà pronta a nascere una nuova regina la prima nata se ne andrà, esattamente come in certe cassette abbiamo seconde e terze sciamature.


Dunque teoricamente potrebbe funzionare, prticamente no!
Gioacchino - Mar Nov 09, 2010 9:15 pm
Oggetto:
Giustissimo raffo, non avevo pebsato a quello che hai detto Smile .
Per il discorso dello snellimento non credo che questo possa influire, infatti l'apicoltore che mi ha venduto i primi nuclei mi ha detto che la regina non passa attraverso l'escludi regina per via della testa più grande
apepigna - Mer Nov 10, 2010 7:35 am
Oggetto:
Una mia regine invece è tranquillamente andata a melario a deporre nonostante l'escludiregina.... sarà stato un caso di microcefalìa...
SimonE - Mer Nov 10, 2010 7:53 am
Oggetto:
sinceramente , questo sistema di chiusura, come molti altri, non mi piace per nulla.....si parla spesso e con maggior frequenza di benessere animale eppoi, noi, presunti amanti di questi "dolci" insetti ci arrovelliamo le menti per l'invenzione delle più sofisticate galere....... frusta
robertok58 - Gio Nov 11, 2010 10:22 am
Oggetto:
State pur certi che se le api vogliono sciamare trovano sempre e comunque il modo per farlo. Noi ci pensiamo furbi, ma la natura trova sempre e comunque una soluzione ad ogni problema!
filippo - Ven Feb 11, 2011 8:01 am
Oggetto:
Ciao ragazzi.
i nuclei comprati lo scorso anno sono diventati delle belle famiglie.
Bisogna che mi prepari alle probabili sciamature.Leggevo che si possono lasciare in giro anche delle arniette in polistirolo sperando poi che in esse vi entrino eventuali sciami.Devo lasciarvi dentro telaini costruiti o anche semplici telai con il solo filo montato?scusate se la domanda vi sembrerà stupida
grazie,filippo
robertok58 - Ven Feb 11, 2011 8:13 am
Oggetto:
Se li hai comperati l'anno scorso dovresti + che altro evitare che sciamino, se vuoi fare del miele. Si vuoi puoi lasciare dei portasciami forse è meglio con dentro vecchi favi e può darsi che entrino da sole, ma non è detto. Smile
pier - Ven Feb 11, 2011 8:20 am
Oggetto:
Quoto Roberto al limite creati dei nuclei artificiali tu....senza dover correre dietro ad eventuali sciami...
Citazione:

Si vuoi puoi lasciare dei portasciami forse è meglio con dentro vecchi favi e può darsi che entrino da sole, ma non è detto.

Io ho sentito anche quella di cospargere l'interno dell'arnia con della melissa che contiene delle sostanze uguale a quelle che hanno le api nelle ghiandole di nasanof.... Rolling Eyes
robertok58 - Ven Feb 11, 2011 8:31 am
Oggetto:
Visto che ci sono anche altre api in giro mettendo sostanze attrattive può capitare che anche queste vengano richiamate dagli "odori" della casetta. Gli sciami non amano accasarsi dove c'è "casino" e se vedono andarivieni di altre api non entrano volentieri in questi portasciami - trappola. Il mio consiglio è di mettere portasciami vecchi con favi già usati.
filippo - Dom Feb 27, 2011 11:46 am
Oggetto:
ciao ragazzi.
quest'anno i nuclei dello scorso anno sono diventati famiglie.
il pericolo della sciamatura naturale è più probabile quest'anno o il prossimo?
(il terzo)
grazie
margherita - Dom Feb 27, 2011 12:03 pm
Oggetto:
stefanoada ha scritto:
Ma soprattutto, a proposito di sciamature e recupero degli stessi....

Dov' e' finita la Margherita??

Forse sono io che sono all' oca, ma mi sembra di vederla poco sul forum

.....MARGIIIII. Ci MANCHIIIII!!!!!

Grazie Stefano! Ho visto solo oggi questo post...sono commossa Embarassed
...Non era colpa del mio 'moroso' comunque...

X Filippo.
Se stanno bene (e quindi se sono tante) già al secondo hanno possono tranquillamente sciamare.
Franz - Dom Feb 27, 2011 2:12 pm
Oggetto:
filippo ha scritto:
ciao ragazzi.
quest'anno i nuclei dello scorso anno sono diventati famiglie.
il pericolo della sciamatura naturale è più probabile quest'anno o il prossimo?
(il terzo)
grazie


La propensione alla sciamatura aumenta con l'invecchiare della regina. Quindi il primo anno rischio basso, il secondo è molto facile che sciamino e il terzo ancor di più. Dopo ciò intervengono anche altri fattori, non ultimo l'attenzione che l'apicoltore ha nel prevenire la sciamatura, la genetica, le malattie etc.

Io ho una regina di 4 anni anni che per ora non ha mai sciamato (è vissuta anche troppo, quest'anno dovrei dividere la famiglia per farne vari nuclei e sperare che le regine escano identiche alla madre).
ninno - Dom Feb 27, 2011 4:59 pm
Oggetto:
Ciao Franz,
aprofitta di questa regina poco propensa a sciamare perchè è una rarità.
Da quando è arrivata la varroa , ai primi anni 80, si sono salvate solo le api delle regine che sciamavano , le regine che non sciamavano sono scomparse.
Per questo motivo non mi meraviglio più se mi sciamano regine andate alla fecondazione a set anche se, i sacri testi, dicono che una regina non sciama mai nel primo anno.
Ninno
ciuffo - Ven Mar 18, 2011 6:29 pm
Oggetto:
Ciao a tutti, ficcando il naso a destra e sinistra,evevo letto che alcuni di voi tengono le famiglie su 9 favi,in modo di avere sempre il diaframma presente e aver maggior comodità nelle visite.
Mi domandavo,questo non aumenta il rischio di sciamature, riducendo comunque un po' lo spazio disponibile?
Andrea
samstarlight - Ven Mar 18, 2011 7:54 pm
Oggetto:
A rigor di logica si, ma restringere il nido a 9 telaini serve anche a mandare prima le api a melario.. e generalmente quando le api non hanno più spazio e cominciano ad "imbiancare" la soffitta, tu le sfoghi fornendo loro il melario.
stefanoada - Ven Mar 18, 2011 8:07 pm
Oggetto:
Ciao ciuffo, oltre a quotare quanto scritto da Sam ( che non diventi una abitudine) Very Happy
Anche io tengo le famiglie su 9 piu' diaframma, la cosa mi aiuta molto quando faccio
LE visite, l' estrazione di un diaframma e' molto piu' semplice e meno pericolosa che estrarre un ultimo favo panciutissimo di miele, che spesso si rompe ed imbratta decine di api.
Io tolgo il diframma da un lato e spostando ogni favo di un posto, lo rimetto alla fine dall' altro capo, prova con alcune famiglie Smile
admin site - Ven Mar 18, 2011 8:22 pm
Oggetto:
ciuffo ha scritto:
Ciao a tutti, ficcando il naso a destra e sinistra,evevo letto che alcuni di voi tengono le famiglie su 9 favi,in modo di avere sempre il diaframma presente e aver maggior comodità nelle visite.
Mi domandavo,questo non aumenta il rischio di sciamature, riducendo comunque un po' lo spazio disponibile?
Andrea



Io lavoro propio in quel modo. Il decimo telaio lo metto solo in famiglie che scoppiano letteralmente prima dell'acacia. Ritengo molto più impotante un accurato controllo dello sviluppo della famiglia e l'aggiunta dei melari nel momento giusto, non quando imbiancano ma appena sono su 7 telai di covata.
samstarlight - Ven Mar 18, 2011 8:47 pm
Oggetto:
admin site ha scritto:
ciuffo ha scritto:
Ciao a tutti, ficcando il naso a destra e sinistra,evevo letto che alcuni di voi tengono le famiglie su 9 favi,in modo di avere sempre il diaframma presente e aver maggior comodità nelle visite.
Mi domandavo,questo non aumenta il rischio di sciamature, riducendo comunque un po' lo spazio disponibile?
Andrea



Io lavoro propio in quel modo. Il decimo telaio lo metto solo in famiglie che scoppiano letteralmente prima dell'acacia. Ritengo molto più impotante un accurato controllo dello sviluppo della famiglia e l'aggiunta dei melari nel momento giusto, non quando imbiancano ma appena sono su 7 telai di covata.


Contando il diaframma e i due di scorte agli estremi, quando hanno completato tutti i telaini praticamente Smile
Fornisci il melario non appena il 7° telaino presenta una minima traccia di covata, o attendi che vi sia una discreta rosa di covata?
admin site - Ven Mar 18, 2011 9:43 pm
Oggetto:
quando trovo covata poi di solito con il ritmo di deposizione primaverile da una piccola rosa a un telaio completo passano pochi giorni
apepigna - Sab Mar 19, 2011 7:27 am
Oggetto:
admin site ha scritto:
ciuffo ha scritto:
Ciao a tutti, ficcando il naso a destra e sinistra,evevo letto che alcuni di voi tengono le famiglie su 9 favi,in modo di avere sempre il diaframma presente e aver maggior comodità nelle visite.
Mi domandavo,questo non aumenta il rischio di sciamature, riducendo comunque un po' lo spazio disponibile?
Andrea



Io lavoro propio in quel modo. Il decimo telaio lo metto solo in famiglie che scoppiano letteralmente prima dell'acacia. Ritengo molto più impotante un accurato controllo dello sviluppo della famiglia e l'aggiunta dei melari nel momento giusto, non quando imbiancano ma appena sono su 7 telai di covata.


io, invece, il decimo lo aggiungo subito dopo la fioritura dell'acacia, ma dipende sempre dalla famiglia...
cao
robertok58 - Sab Mar 19, 2011 8:55 am
Oggetto:
Io sono contrario al diaframma sempre inserito. I motivi sono: 1) la famiglia resta + ridotta e... si' che sale prima a melario, ma con meno api, 2) la regina è portata a deporre di più nel melario - se si mette l'escudi regina, la famiglia sciama prima, 3) l'ultimo telaino diventa pancuito solamente quando si arriva al massimo dell'importazione, è sufficiente mettere il melario prima che questo telaino sia stracolmo di miele. 4) per evitare danni alle api quando si estrae il telaino è sufficiente spostarlo prima leggermente, dare una sbuffata di fumo contro la parete, così che api si spostino ed tirare fuori il telaino in verticale.
Obombo - Sab Mar 19, 2011 3:23 pm
Oggetto:
robertok58 ha scritto:
Io sono contrario al diaframma sempre inserito. I motivi sono: 1) la famiglia resta + ridotta e... si' che sale prima a melario, ma con meno api, 2) la regina è portata a deporre di più nel melario - se si mette l'escudi regina, la famiglia sciama prima, 3) l'ultimo telaino diventa pancuito solamente quando si arriva al massimo dell'importazione, è sufficiente mettere il melario prima che questo telaino sia stracolmo di miele. 4) per evitare danni alle api quando si estrae il telaino è sufficiente spostarlo prima leggermente, dare una sbuffata di fumo contro la parete, così che api si spostino ed tirare fuori il telaino in verticale.

Quoto al 100%. Io metto i primi due favi nel cassettino portattrezzi, cosi ho tutto lo spazio che mi serve.
roby85 - Mer Mar 23, 2011 11:20 am
Oggetto:
Ciao a tutti. ho circa 28 arnie e a causa del tempo pessimo non sono riuscito a fare molti controlli. premetto che sono alle prime armi, fino all'anno scorso ero aiutato (o forse è meglio dire che ero io ad aiutare lui) da un esperto, ma da quest'anno mi tocca cavarmela da solo.
A causa della distanze e impegni lavorativi vari, non riuscirò a contollare tutte le arnie periodicamente per eliminare le celle reali ed evitare le sciamature.
Tempo fa ho letto su altro forum che uno dei metodi usati è quello di inserire presto i mielari in modo da far stare "comoda" la famiglia e ritardare il più possibile le sciamature.
Volevo sapere se qualcuno mi conferma questa cosa oppure è del tutto infondata.
GRAZIE a tutti per la risposta
raffo - Mer Mar 23, 2011 11:32 am
Oggetto:
La posa del melario può ritardare e in qualche caso (pochi) evitare la sciamatura poichè permetti alle api di liberare spazio nel nido a favore della covata
roby85 - Mer Mar 23, 2011 11:38 am
Oggetto:
quindi non è una cosa del tutto assurda.. potrei provare almeno per ritardare e potermi meglio organizzare per i controlli..
GRAZIE
raffo - Mer Mar 23, 2011 11:43 am
Oggetto:
Considera che non è che la ritardi di molto diciamo 10 giorni andar bene io eviterei anche la nutrizione stimolante ovviamente
roby85 - Mer Mar 23, 2011 11:46 am
Oggetto:
Niente nutrizione stimolante.. le lascio con i loro tempi.. per fortuna la zona è ricca di fiori di campo già fioriti da un bel pezzo.. considera che hanno polline da febbraio a novembre in maniera continuativa.. in 3 anni non ho mai dovuto dare loro da mangiare..
raffo - Mer Mar 23, 2011 11:54 am
Oggetto:
Per consigli più mirati dovresti aggiungere nel profilo la zona in cui abiti o abitano le tue api altrimenti ci tocca usare questa
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

Very Happy Very Happy Very Happy Very Happy
Scherzi a parte benvenuto sul forum se ti va potresti presentarti nella sezione apposita
robertok58 - Mer Mar 23, 2011 12:01 pm
Oggetto:
Le api sciamano x vari motivi: la mancanza di spazio (con il melario si può risolvere) per la necessità di produrre cera nuova (cambiando i telaini periodicamente si può risolvere) cambiare la regina (sostituendo annualmente le regine si risolve) x attitudine alla sciamatura (metterndo regine con caratteri meno sciamaroli si può risolvere) x eccessiva infestazione di varroa (con trattamenti appropriati si evita). Tutti questi motivi si possono evitare, ma con costanti e periodici controlli. Resta il fatto che, comunque, se vogliono sciamare lo fanno ugualmente.
roby85 - Mer Mar 23, 2011 12:04 pm
Oggetto:
ahah.. raffo hai ragione. purtroppo mi sono registrato velocemente perchè tra 2 ore farò il primo controllo e volevo avere un riscontro in modo da organizzarmi e mettere al più presto i mielari appena mi arriveranno, purtroppo i vecchi sono stati distrutti da un incendio e quindi quest'anno ho dovuto ordinare 40 mielari nuovi Crying or Very sad
comunque la zona è velletri (50 km da roma) in un terreno coltivato di circa 7 ettari.
prometto che mi presenterò presto nella sezione apposita Smile
grazie robertok58
robertok58 - Mer Mar 23, 2011 12:15 pm
Oggetto:
roby85, prima di mettere i melari ricorda di cambiare almeno 2 telaini vecchi, (solitamente quelli a lato) se ne hai, altrimenti diventano sempre + scuri e le celle sempre+ piccole.
roby85 - Mer Mar 23, 2011 3:53 pm
Oggetto:
grazie Wink
purtroppo il controllo è stato rinviato... appena ho aperto la prima arnia è iniziata una bufera di vento!!!!!! Crying or Very sad
meloinfiore - Mer Mar 23, 2011 9:08 pm
Oggetto:
Il mio consiglio è piuttosto terra terra: visto che il tempo che puoi dedicare alle api è piuttosto limitato ti suggerirei di ridurne il numero. E' molto meglio (per te e per loro) poche famiglie ben curate che tante mal guardate!
roby85 - Mer Mar 23, 2011 11:38 pm
Oggetto:
fosse per me ne terrei giusto un paio.. ma purtroppo devo "eseguire" frusta beh forse questo smile è un pò esagerato Mr. Green
Gioacchino - Gio Mar 24, 2011 1:36 pm
Oggetto:
Ragazzi ho bisogno del vostro preziosissimo contributo!! Smile

Questo è il primo anno in cui mi troverò di fronte al problema della sciamatura (visto che negli anni passati ho avuto problemi di altro tipo con le regine) e proprio oggi


Exclamation Exclamation Exclamation Exclamation HO TROVATO LE PRIME CELLE REALI! Exclamation Exclamation Exclamation Exclamation


Le ho trovate su due famiglie e in una erano addirittura opercolate.

Senza farmi prendere dal panico ho tolto i 2 favi dalla famiglia con le celle opercolate e ho fatto 2 nuclei, ciascuno con celle reali opercolate e ciascuno composto da tre favi. 4 favi li ho tolti dalla famiglia con celle opercolate e ho messo 2 cerei e il diaframma (prima era su 10 favi), 2 favi li ho tolti da quella con celle reali non opercolate alla quale ho dato un cereo. Tutte le famiglie avevano già il melario.

Secondo voi questo basterà per il momento oppure devo fare qualcos'altro?
I melari li ho lasciati.

Se i nuclei riescono, cambierò le regine appena ci saranno celle reali disponibili nella mia zona.
br1x1 - Gio Mar 24, 2011 1:49 pm
Oggetto:
---
Gioacchino - Gio Mar 24, 2011 2:33 pm
Oggetto:
Voglio sostituirle perchè lasciando queste selezionerei sempre da regine che tendono a sciamare. Comunque quelle nate potrei sempre conservarle in piccoli nuclei per eventuali emergenze.
Comunque ti ringrazio per il tuo prezioso intervento.
Oltre che ampliare mi piacerebbe proprio evitare la sciamatura o quantomeno allontanarla il più possibile. Preferisco produrre meno perchè indebolisco le famiglie piuttosto che vederle sciamare e non produrre niente lo stesso.

Vorrei capire se secondo voi posso stare tranquillo dopo quello che ho fatto (almeno per ora)
stefanoada - Gio Mar 24, 2011 2:47 pm
Oggetto:
Ciao gioacchino, io penso che hai fatto bene, anche in virtu' del fatto che forse riuscirai a produrre lo stesso, visto che la stagione dalle tue parti si protrae per piu' tempo.
Quoto pero' bruno, io non le cambierei, la sciamatura ok che e' limitabile, ma non inevitabile
admin site - Gio Mar 24, 2011 5:51 pm
Oggetto:
Gioacchino ha scritto:
4 favi li ho tolti dalla famiglia con celle opercolate e ho messo 2 cerei e il diaframma (prima era su 10 favi)


4 favi non son mica pochi, mi sarei limitato a 2 di covata opercolata ed avrei messo 2 cerei. Poi sarei ripassato tra una settimana per vedere se era il caso di scellare.


Citazione:
2 favi li ho tolti da quella con celle reali non opercolate alla quale ho dato un cereo. Tutte le famiglie avevano già il melario.


avrei dato anche qui 2 cerei. Sono in febbre, hanno il melario vedrai che a costruire non si fanno problemi


Citazione:
I melari li ho lasciati.


Giusto
Gioacchino - Gio Mar 24, 2011 7:34 pm
Oggetto:
Grazie per le vostre risposte confortanti Smile .

Il fatto di avere tolto troppi favi è sempre meglio di averne tolti troppo pochi, quindi va bene così, inoltre la famiglia mantiene tutte le bottinatrici per cui spero che arrivi a 9 favi in 10 giorni.

domani apro la famiglia che ha un cereo solo e se è il caso ne aggiungo un altro al volo. Il fatto è che ho dato i melari a tutte e 4 le famiglie (una addirittura ne ha già due!!) e siccome non mi bastavano i favi costruiti ho dato anche telaini con cereo che in alcuni casi mi hanno rosicchiato dove ci sono i fili metallici (mentre accumulano miele in quelli costruiti) anche se devo dire che qualcuno lo stanno costruendo discretamente bene mentre la maggiorparte li presidiano senza coastruirli. Diciamo che è per questo che non ne ho messi subito 2 comunque in caso provvedo. Mr. Green
robertok58 - Ven Mar 25, 2011 9:20 am
Oggetto:
Se le tue regine sono buone non cambiarle con altre acquistate xchè di quelle comperate non sia come sono. Al contrario se sono aggressive o poco produttive cambiale. Non considerare il carattere della sciamatura negativo a meno che non abbiano l'abitudine di fare tanti risciami. Per il resto ok quoto quanto detto dai ns. amici precedenti.
Gioacchino - Ven Mar 25, 2011 6:03 pm
Oggetto:
va bene allora faccio come avete fetto voi Smile
caesar - Dom Mar 27, 2011 6:55 pm
Oggetto:
Domande:

ma come voi avete già messo i melari?! questo è il mio terzo anno che ho le api e in questo periodo non ho mai messo il melario... l' ho sempre messo 2 sett prima dell acacia...

Ho un nucleo svernato dall inverno che ora ha 3telaini di covata e 3 di scorte.. in una cassetta da 6.. nella prox visita volevo metterlo in una cassa da 10, a mio parere ha una regina piccola e dobole... se trovo un altra cassa con celle reali e la vado mettere dentro al nucleo travasato nella cassa da 10... sciama?!
Obombo - Dom Mar 27, 2011 11:09 pm
Oggetto:
caesar ha scritto:
... se trovo un altra cassa con celle reali e la vado mettere dentro al nucleo travasato nella cassa da 10... sciama?!

No, ti fanno fuori la cella reale. Dovresti prima eliminare la regina vecchia e poi inserire la cella reale, oppure potresti lasciare il telaino con la regina nel polistirolo inserendo magari anche un telaino costruito, spostando i restanti telaini nell’arnia assieme ad una cella reale. Quando la nuova regina ha iniziato a deporre, elimini la vecchia e riunisci.
Silvia Marchiol - Dom Mar 27, 2011 11:10 pm
Oggetto:
caesar ha scritto:
Domande:

ma come voi avete già messo i melari?!


La Valsesia è bella ma non è la Conca d'oro! Il nostro amico Gioacchino è di Palermo!
caesar - Lun Mar 28, 2011 1:30 pm
Oggetto:
Silvia Marchiol ha scritto:
caesar ha scritto:
Domande:

ma come voi avete già messo i melari?!


La Valsesia è bella ma non è la Conca d'oro! Il nostro amico Gioacchino è di Palermo!


ah ecco! Mr. Green
Gioacchino - Lun Mar 28, 2011 2:41 pm
Oggetto:
caesar ha scritto:
Silvia Marchiol ha scritto:
caesar ha scritto:
Domande:

ma come voi avete già messo i melari?!


La Valsesia è bella ma non è la Conca d'oro! Il nostro amico Gioacchino è di Palermo!


ah ecco! Mr. Green


Comunque non è che rimanga così tanto della Conca d'oro ... si vede solo qualche agrumeto abbandonato e ilk resto è tutto palazzi Neutral .
La precocità siciliana rispetto al resto d'Italia è veramente allucinante, io il primo melario l'ho messo a febbraio e non aggiungo altro
samstarlight - Lun Mar 28, 2011 6:40 pm
Oggetto:
Si ma hai pure visto tre varroe su un'operaia.. No bene! frusta Mr. Green
caesar - Lun Mar 28, 2011 7:40 pm
Oggetto:
oggi pomeriggio ho visitato bene tutti i telaini delle mie casse e per ora zero celle reali... parecchi fuchi e parecchie celle da fuco opercolate
Gioacchino - Lun Mar 28, 2011 11:02 pm
Oggetto:
ormai ci siamo, ancora poco e non avremo pace (però quant'è bello poterlo dire finalmente!!) Smile
robertok58 - Mar Mar 29, 2011 8:06 am
Oggetto:
Anche ad Imperia ho messo i melari, ma anche qui è già tutto fiorito. A Mendatica (800 m.l.m.) sto ancora nutrendo con candito alcune case. Sembra ancora di essere in pieno inverno.
roby85 - Mar Mar 29, 2011 11:53 am
Oggetto:
fino ad ora 0 celle reali!! sabato metto i melari almeno iniziano a lavorarci e costruire tutto.. purtroppo tutti i melari sono nuovi e dovranno lavorare parecchio.. frusta frusta frusta speriamo che distratte da tutto questo lavoro non fanno regine!!!
salvatore1954 - Gio Apr 07, 2011 1:30 pm
Oggetto:
Salve a tutti. Come si può spiegare che l'anno scorso, nel giro di tre settimane, da un'arnia ci sono state quattro sciamature?

Io personalmente li ho prese e messe in arnie.
Franz - Gio Apr 07, 2011 2:52 pm
Oggetto:
salvatore1954 ha scritto:
Salve a tutti. Come si può spiegare che l'anno scorso, nel giro di tre settimane, da un'arnia ci sono state quattro sciamature?

Io personalmente li ho prese e messe in arnie.


Probabilmente nella scellatura ti sono scappate 3 celle reali..e di conseguenza tre sciami!
robertok58 - Ven Apr 08, 2011 8:17 am
Oggetto:
Si deve capire che le api quando decidono di sciamare riescono quasi sempre nel loro intento e ... per così dire ... sono più furbe di noi. Comuque il lavoro da fare è prevenire le sciamature. Sapendo che la api sciamano: 1 - per necessità di produrre cera nuova, 2- poco spazio x sovraffollamento, 3- sostituire la regina, 4- per carattere "sciamarolo", è sufficiente prevenire tutto questo e la sciamature sono certamente limitate.
salvatore1954 - Ven Apr 08, 2011 1:09 pm
Oggetto:
robertok58 ha scritto:
Si deve capire che le api quando decidono di sciamare riescono quasi sempre nel loro intento e ... per così dire ... sono più furbe di noi. Comuque il lavoro da fare è prevenire le sciamature. Sapendo che la api sciamano: 1 - per necessità di produrre cera nuova, 2- poco spazio x sovraffollamento, 3- sostituire la regina, 4- per carattere "sciamarolo", [b]è sufficiente prevenire tutto questo e la sciamature sono certamente limitate.


E come si fà a prevenire tutto questo?
raffo - Ven Apr 08, 2011 1:22 pm
Oggetto:
1) produrre nuova cera: si danno telai da costruire
2) poco spazio per sovraffollamento: si da il melario o si toglie covata
3) sostituire la regina vecchia: le regine di due anni andrebbero cambiate alla fine della stagione per avere regine giovani l'anno successivo
4) carattere sciamarolo: è una caratteristica genetica
robertok58 - Ven Apr 08, 2011 2:33 pm
Oggetto:
Ok raffo esatto!!! non hai però vinto 1 milione di euro xchè non ce l'ho.
Gioacchino - Dom Apr 10, 2011 12:56 pm
Oggetto:
Ciao a tutti!

Oggi ho recuperato uno sciame di dimensioni spaventose (era lungo circa di un metro - una cosa bestiale) e per fortuna mi è andata bene.

Credo di avere individuato la famiglia da dove è partito e questa ha 2 melari pieni di miele ancora non maturo.
Che cosa mi conviene fare?
Lascio i melari alla vecchia famiglia sperando che questa riesca a farli maturare lo stesso oppure li do allo sciame dopo che questo avrà costruito i cerei del nido? In realtà vorrei sfruttare la spinta dello sciame a costruire per ottenere un altro melario con favi completi e penso che potrò aggiungerlo tra un paio di giorni visto le dimensioni dello sciame.


Comunque una bella giornata Mr. Green
sapiens - Dom Apr 10, 2011 1:45 pm
Oggetto:
Posta pure le foto in sezione fotografica "foto di api" Rolling Eyes
Gioacchino - Dom Apr 10, 2011 2:09 pm
Oggetto:
Non ho fatto foto
robertok58 - Dom Apr 10, 2011 8:14 pm
Oggetto:
Lascia i melari sulla casa madre (controllando che la regina sia fecondata e ricominci la deposizione) in breve si rifarà e ti porta il miele a maturazione. Lo sciame se lo hai messo in una casa da 10 telaini (viste le dimensioni non avrai potuto fare altrimenti) tra 10 gg. potrai mettere il melario (a volte anche meno a seconda dalle fioriture).
Gioacchino - Dom Apr 10, 2011 8:31 pm
Oggetto:
Grazie Roberto.

Domani vorrei controllarlo e mettere il diaframma, infatti ho sbagliato i conti e alla fine avevo solo 9 cerei e ho lasciato uno spazio vuoto, quindi devo occuparlo per evitare che costruiscano un favo sul coprifavo.

Per quanto riguarda la cassa madre farò come dici tu, anche perchè ho controllato i melari e non sono poi così spopolati, quindi tra 10 - 15 giorni controllo il nido e vedo se trovo covata.
Gioacchino - Dom Apr 10, 2011 8:42 pm
Oggetto:
Un'altra domanda:

lo sciame messo dentro l'arnia è rimasto nella posizione di "cattura" fino al tramonto. Prima che facesse buio ho spostato l'arnia nella sua posizione definitiva e ho notato diverse api che cercavano l'arnia. Secondo voi ho sbagliato ad aspettare fino a sera e forse era meglio spostare subito?
Domani mi ritroverò con tutte le bottinatrici morte laddove era lo sciame?

Tornando dopo lo spostamento ho visto che le api in volo erano diminuite, speriamo bene
sapiens - Dom Apr 10, 2011 8:49 pm
Oggetto:
Dovevi aspettare che rientrassero tutte
salvatore1954 - Dom Apr 10, 2011 11:21 pm
Oggetto:
Buona sera, sipotrebbe usare un nutritore interno a posto del diaframma?
Grazie
apepigna - Lun Apr 11, 2011 8:41 pm
Oggetto:
con funzione anche di diaframma/separé...?
si, certo.
ciao
nefer - Mar Apr 12, 2011 12:35 pm
Oggetto:
Ciao a tutti sono nuovo del forum avrei bisogno di sapere come mai nell'arnia con il melario inserito il 25 di marzo e per 3/4 pieno di miele nella giornata di domenica 10 aprile era privo di api, facendo l'ispezione all'arnia ho trovato e tolto ben 15 celle reali.... è possibile che nel melario vi erano poche api perchè c'erano tante celle reali?
Ciao e grazie
Gioacchino - Mar Apr 12, 2011 12:40 pm
Oggetto:
Se la famiglia è sciamata e hai distrutto tutte le celle rali è possibile che la famiglia ti sia rimasta orfana. Le celle dovevi distruggerle prima della sciamatura.
raffo - Mar Apr 12, 2011 12:42 pm
Oggetto:
Al 99,9% la cassetta è sciamata
Il segnale più evidente di cassette sciamate è proprio il melario deserto.
Se è una situazione che hai riscontrato oggi o ieri guardati intorno è probabile che lo sciame sia ancora nei dintorni

Ciao gioacchino mentre scrivevo hai risposto anche tu.
Giusta osservazione mai rompere celle se non si è sicuri che la cassetta non abbia sciamato. comunque nefer visto che il melario era deserto probabilmente era sciamata da pochissimo quindi magari sono ancora in tempo a fare una supplettiva.
Riguardala fra qualche giorno e spera che ti sia sfuggito qualche cupolino con uovo (probabile) oppure verifica la presenza di celle di emergenza
Gioacchino - Mar Apr 12, 2011 3:36 pm
Oggetto:
raffo ha scritto:
Ciao gioacchino mentre scrivevo hai risposto anche tu.
Giusta osservazione mai rompere celle se non si è sicuri che la cassetta non abbia sciamato. comunque nefer visto che il melario era deserto probabilmente era sciamata da pochissimo quindi magari sono ancora in tempo a fare una supplettiva.
Riguardala fra qualche giorno e spera che ti sia sfuggito qualche cupolino con uovo (probabile) oppure verifica la presenza di celle di emergenza






great
robertok58 - Mer Apr 13, 2011 8:17 am
Oggetto:
Quando si cattura uno sciame se la postazione definitiva è poco distante 200 -300 mt lo si può portare subito a posto, perchè le api che fanno il volo di orientamento tornano su posto di cattura ed avvisano le altre della nuova postazione. Se invece è più distante bisogna spostarlo alla sera quando sono tutte dentro pena la perdita delle ritardatarie.
SimonE - Mer Apr 13, 2011 12:24 pm
Oggetto:
robertok58 ha scritto:
Si deve capire che le api quando decidono di sciamare riescono quasi sempre nel loro intento e ... per così dire ... sono più furbe di noi. Comuque il lavoro da fare è prevenire le sciamature. Sapendo che la api sciamano: 1 - per necessità di produrre cera nuova, 2- poco spazio x sovraffollamento, 3- sostituire la regina, 4- per carattere "sciamarolo", è sufficiente prevenire tutto questo e la sciamature sono certamente limitate.


ciao roberto, da come lo dici sembra facile ed anche divertente purtroppo lo sappiamo tutti che trovare il giusto equilibrio non è facile...pensa che domenica scorsa ho controllato le mie casse,pensavo fossero indietro, e invece si erano gia allargate su nove favi, ad un rapido controllo mi sono accorto che i telai erano vecchi, una rapida corsa a prendere i fogli cerei ed i favi gia costruiti per iniziare la sostituzione; uno sguardo attorno a me e vedo che la natura si è svegliata anzi si è messa a correre, tutto TROPPO in fiore, mi prudevano le mani, volevo mettere il mielario per il millefiori(faccio solo acacia e castagno) e per dare ancora più spazio, ma il meteo promette un ritorno di basse temperature così decido di aspettare; comincio a vedere le prime celle da fuco ed anche qualche cupolino reale.....non celle reali ma solo degli abbazzi di cupolino....vedremo.

che fatica trovare il giusto equilibrio paura

saluti
robertok58 - Mer Apr 13, 2011 12:30 pm
Oggetto:
Ho ho già messo i melari e tutte le case (Imperia - Acquetico e Mendatica 800 mls) anche perchè se non si dà spazio in tempo alle api iniziano i "brutti pensieri". Io ho inserito i telaini nuovi 1 alla volta (2-3 x ogni casa) e non appena costruiti tempo 2 gg. circa l'uno, il melario. Non bisogna mai aspettare.
SimonE - Mer Apr 13, 2011 12:35 pm
Oggetto:
è vero purtroppo io, riesco a vedere le casse una volta alla settimanan, quindi corro, corro, e faccio la maratona
Penserei di inserire il mielario, anche io ma solo fra una settimana.
robertok58 - Gio Apr 14, 2011 9:04 am
Oggetto:
Purtroppo molte volte gli impegni non ci permettono di seguire le nostre amate api come vorremmo, comuque nel tuo caso sarebbe meglio in questo periodo mettere un melario non neccessario che metterlo troppo tardi. Le api se sono nello stretto si preparano alle sciamature e sinceramente una settimana è un po' troppo. Io ho messo un secondo melario dopo 3 giorni dal primo. Certo che il primo lo riempiono + velocemente spostando le riserve dal nido al melario, ma anche il secondo è pieno già per metà. Io ho la fortuna di averle vicine e ci posso andare anche tutti i giorni, quando le avevo a Triora (1 ora e 1/2 da dove lavoro) ero come te. Cercavo con le previsioni del tempo e quant'altro di vedere come sarebbe stato il tempo nella settimana che veniva, e molte volte ho "toppato". Una volta con previsione di bel tempo ad Aprile ho messo un telaino di covata la centro delle casette convinto, visto la fioritura ecc. che l'avrebbero costruito in fretta, invece il giorno dopo neve 60 cm. !!! Alcune casette si sono riprese dopo 1 mese dal salasso della divisione della covata. Sad
SimonE - Ven Apr 15, 2011 12:09 pm
Oggetto:
condivido pienamente il tuo pensiero.
Gioacchino - Dom Apr 17, 2011 11:36 am
Oggetto:
Ieri ho recuoerato un nucleo ma tutte le famiglie sembrano normali. Solo una che per adesso non posso controllare, l'ho trovata con un sacco di fuchi morti davanti il predellino. Può essere che lo sciame è partito proprio da questa?
Qualcuno ha esperienze in merito?
robertok58 - Lun Apr 18, 2011 7:58 am
Oggetto:
E' difficile che la famiglia sciamata uccida i fuchi xchè ha necessità che fecondino la regina vergine. Ma dovresti vedere la famiglia + spopolata.
ciuffo - Gio Apr 21, 2011 7:38 pm
Oggetto:
Scusate, ma non trovo il carica batterie del portatile e sta morendo, quindi domando senza poter prima cercare...
Alle 19, un' arnia aveva un centinaio di api sullaparete anteriore, all' esterno, sopra l' ingresso. Non fa caldo e sono pure all' ombra.
Può essere che si preparino a partie, magari domani?
Grazie
Andrea
ciuffo - Gio Apr 21, 2011 7:38 pm
Oggetto:
partire...
sapiens - Gio Apr 21, 2011 7:58 pm
Oggetto:
Ce l'ha il melario?
nefer - Gio Apr 21, 2011 9:36 pm
Oggetto:
Gioacchino avevi ragione la regina aveva sciamato per fortuna avevano costruito 5 nuove celle reali di piccole dimensioni, inizialmente ne avevo lasciate solo 2 ma facendo l'ispezione all'altra arnia vi era una bella cella reale (penso che dovrebbe schiudersi tra 2-3 giorni) e di conseguenza lo spostata nell'arnia orfana spero di guadagnare almeno una settimana.
Secondo voi accetteranno la nuova cella reale o c'è il rischio che la distruggono?
Ciao e grazie a tutti
paolob44 - Gio Apr 21, 2011 10:16 pm
Oggetto:
Ho bisogno di consigli: ho nel mio terreno 4 arnie di un'amica e oggi mi sono trovato uno sciame appeso ad un ulivo. Sono riuscito dopo varie peripezie a far entrare lo sciame in un'arnietta di polistirolo che poi a sera ho chiuso e trasportato vicino ad un'arnia nuova vuota che avevo acquistato apposta.

Ho aperto il foro in basso così domani le api potranno uscire. Però per poter far entrare le api avevo lasciato solo tre telaietti ed uno, quello centrale, nelle varie manovre si è anche messo un po' di diagonale.

Considerate che è la prima volta che vedo uno sciame e che metto la tuta da apicoltore...

Domanda: mi conviene domani aprire e rimediare sistemando i telaietti mancanti oppure attendere qualche giorno che inizino a costruire sui fogli cerei? Quando poi mi conviene travasare nell'arnia nuova a fianco?

Paolo
Silvia Marchiol - Ven Apr 22, 2011 2:58 am
Oggetto:
Puoi travasare subito e le api hanno già cominciato a costruire i fogli cerei, forse domani uno lo trovi già interamente costruito! I telai con foglio cereo che ti mancano ti conviene introdurli uno alla volta, man mano che vengono costruiti, utilizzando un diaframma come sponda (un diaframma è un telaio con una tavola di legno al posto della cera, ne esistono di diversi tipi, anche di plastica). Per sicurezza leggi il topic "inserimento fogli cerei" o "inserimento fogli cerei nel nido".
robertok58 - Ven Apr 22, 2011 8:24 am
Oggetto:
Gli sciami appena catturati devono essere lasciati tranquilli almeno 1-2 giorni xchè può succedere che se disturbati disertano la casa e se ne vanno. Infatti nella nuova casa non c'è nulla che le trattiene tranne la regina (quello che aggrega la famiglia è soprattutto la covata oltre alla regina) e se la regina è un po' insofferente può volare via seguita dalle api. La regina per i pirmi giorni resta magra xchè non viene nutrita x la deposizione - prima le api pensano ad avere un po' di scorta e poi iniziano l'allevamento della covata. Se si devono fare spostamenti indispensabili, usare poco o niente fumo e fare il tutto con mooooolta cautela senza scossoni. vecchio
robertok58 - Ven Apr 22, 2011 8:40 am
Oggetto:
Le api quando sono in sovraffollamento fanno le così dette "barbe", queste possono essere un preludio alla imminente sciamatura, ma non sempre a volte come ha detto Silvia è sufficiente mettere un melario, xchè la barba rientri.

paolob44 la tecnica x prendere uno sciame è molto semplice anche se a volte sono un po' ribelli. Prendi la casa o il portasciami ( a volte il problema dipende dallo spazio che è insufficiente) metti 1-2 telaini vecchi, ma in buono stato e poi i restanti telaini con foglio cereo. Lasci al centro un vuoto di 3-4 telaini. Se è possibile metti la casa sotto lo sciame dai uno scrollone secco in modo che le api cadano nello spazio vuoto e metti lentamente i telaini mancanti senza schiacciare le api che sono sotto. Metti il coperchio e lasci porticina e foro sopra il coprifavo aperti. Le api inizieranno a chiamarsi e entraranno tutte nella casetta nuova. Se non le devi portare distanti (10-15 m.) puoi portare già la casa in posizione le api che restano sul posto poco a poco si chiamano e entrano tutte nella casa, altrimenti la sposti alla sera quando è quasi buio e alla mattina presto.
Comunque se le hai prese sei in gamba. Smile
paolob44 - Ven Apr 22, 2011 2:41 pm
Oggetto:
Sull'essere in gamba ho i miei dubbi, visto che ci sono voluti due tentativi.

Stamattina ho visto che le api entravano e uscivano dal foro del portasciami, sopra dove le ho prese ce ne erano una ventina che giravano, ma le altre sono a 20 mt. sotto (due fasce).

Le 4 arnie ancora sotto, nel parcheggio, sembravano normali, solito traffico di una giornata di sole, non ho capito bene da dove sono partite. Ma a fine mese viene la proprietaria per riportarle in Val Pellice, controllera lei. Ho paura che altre due possano sciamare, ho ancora un portasciami vuoto, poi le mie due arnie nuove, che almeno mi lascino tranquillo per questo WE.

Sono in piena fioritura le piante di rovere (Quercus pubescens), c'è polline ovunque, la pappa non manca Smile

Quindi mi conviene attendere che abbiano costruito i tre telaini poi trasloccarli con la covata nell'arnia accanto, mettere altri telaini col cereo ed un diaframma.

Grazie a tutti, Paolo
robertok58 - Ven Apr 22, 2011 2:56 pm
Oggetto:
A volte tornano su luogo dove era lo sciame ma poi tornano a casa. Per il traslocco aspetta qualche giorno, poi puoi farlo senza problemi. Visto che tu sei di Alassio, è più facile che vadano sugli agrumi che sono molto meglio che non il rovere.
ciuffo - Ven Apr 22, 2011 6:36 pm
Oggetto:
Per Sapiens:in effetti, mancava ancora il melario perchè avevo spaccato l' escludiregina. Ho provveduto e ora stanno più larghe. Grazie

Per Paolob44: api in villeggiatura? Non le conviene lasciarle lì troppo, non so di dove sia di preciso, ma qui a Torre Pellice, l' acacia è alle porte, mancano pochi giorni!

Ciao, Andrea
paolob44 - Ven Apr 22, 2011 10:59 pm
Oggetto:
Ciao ciuffo, infatti la mia amica di Bibbiana verrà presto a prenderle. Qui l'acacia è già in fiore, ce ne sono molte piante sulla strada che sale da me dall'Aurelia, anche gli agrumi sono in fiore, aranci e limoni.
Comunque l'inverno qua lo hanno passato bene, la villeggiatura al mare conviene, sono partite a dicembre con la neve e si sono trovate qui col rosmarino in fiore..Mr. Green
Anche mia moglie ha fatto lo stesso, mia suocera era della Val Chisone.

Ho visto che lo sciame si è ben adattato, oggi pomeriggio era tutto un via vai di api che salivano verso le roverelle o verso mare dove sono le Robinie.

Paolo
Gioacchino - Sab Apr 23, 2011 3:01 pm
Oggetto:
Ragazzi quando viene preso uno sciame con regina vergine dopo quanto tempo si feconda e comincia a deporre? Io ho preso uno sciame sabato scorso e ora ci sono i favi costruiti ma senza uova, inoltre non ho visto la regina però secondo me c'è.

Eventualmente quanto tempo mi conviene aspettare prima di riunire?
sapiens - Sab Apr 23, 2011 3:35 pm
Oggetto:
10-12?
SimonE - Sab Apr 23, 2011 11:56 pm
Oggetto:
15/16 gg
sapiens - Dom Apr 24, 2011 1:44 pm
Oggetto:
Ho intenzione di reintrodurre lo sciame nella cassa di origine.

prendo lo sciame, gli tolgo la regina, posiziono lo sciame sopra la cassa con apiscampo.

Alla cassa avevo tolto le celle reali. potrebbe essermi sfuggita una cella, visto che è sciamato. Quindi avrà una regina vergine oppure se avevo tolto tutte le celle reali(il 18 ) ora avrà celle giovani di 6 giorni.
Gioacchino - Dom Apr 24, 2011 8:38 pm
Oggetto:
Penso che possa andare
paolob44 - Dom Apr 24, 2011 10:14 pm
Oggetto:
Oggi ho trasferito lo sciame nella cassa da 10, mettendo i telaini nel centro ed altri nuovi con foglio cereo sui lati. La cosa è andata meglio del previsto perchè le api rimaste nella cassa del portasciami, che avevo spostato qualche metro indietro, hanno rapidamente raggiunto le altre nell'arnia.

Mi ha un po' impressionato la nuvola di api che mi girava attorno ma ben poche mi si posavano addosso come invece temevo. Un altro gradino fatto sulla scala dell'apicoltura Mr. Green

Ora però vorrei un consiglio: lo sciame non dovrebbe avere molta varroa addosso, ma ora con la deposizione della regina e le nuove larve anche il parassita si riproduce. Cosa mi conviene fare?

Paolo
filippo - Dom Apr 24, 2011 10:46 pm
Oggetto:
scusa paolo.
Anche io ho una domanda da farvi.
Due giorni fa è sciamata una cassa.Ho preso la sciame.Ho controllato poi l'arnia.
Ho trovato diverse celle reali e due di queste gia schiuse.Che vuol dire?
che vivono 2 regine nello stesso sciame?grazie
Gioacchino - Dom Apr 24, 2011 11:09 pm
Oggetto:
filippo ha scritto:
scusa paolo.
Anche io ho una domanda da farvi.
Due giorni fa è sciamata una cassa.Ho preso la sciame.Ho controllato poi l'arnia.
Ho trovato diverse celle reali e due di queste gia schiuse.Che vuol dire?
che vivono 2 regine nello stesso sciame?grazie




Può darsi che le regine si siano scontrate sui favi e che una abbia avuto la meglio, però capita che in uno sciame possano esserci più regine oppure si possono formare sciami secondari.







Per Paolo:

Prima che cominci a formarsi covata opercolata è bene intervenire con a.ossalico e ti metti al sicuro.
apesolitaria81 - Lun Apr 25, 2011 12:22 am
Oggetto:
ragazzi domanda : ma voi controllate la presenza di celle reali anche dopo aver apposto i melari? se si per quanto tempo? Mr. Green
samstarlight - Lun Apr 25, 2011 12:35 am
Oggetto:
apesolitaria81 ha scritto:
ragazzi domanda : ma voi controllate la presenza di celle reali anche dopo aver apposto i melari? se si per quanto tempo? Mr. Green

Io controllo ogni 8 giorni da metà marzo fino alla fine di settembre, fai un pò tu Very Happy
Il melario sfoga un pò le api per quanto riguarda lo spazio, ma credimi, trovo sempre un sacco di celle reali lo stesso.
sapiens - Lun Apr 25, 2011 12:37 am
Oggetto:
Fino alla fine di settembre? frusta
sonia - Lun Apr 25, 2011 12:14 pm
Oggetto:
Ragazzi! Aiuto! le mie api sciamano a più non posso! Due settimane fa ci sono partiti due gruppi che abbiamo provvisoriamente messo in due cassettine di polistirolo. Oggi è partita (ma da dove????) un altro gruppo e non abbiamo arnie di riserva!! Abbiamo pensato di mettere lo sciame provvisoriamente in un melario... non so cos'altro fare... sono alle prime armi e temo che la situazione mi sfugga di mano! Ma quante volte possono sciamare? E soprattutto non sanno che oggi è Pasquettaaaa ed è festa? Crying or Very sad Crying or Very sad
theflightofthebumblebee - Lun Apr 25, 2011 12:17 pm
Oggetto:
Paolob
Citazione:
Cosa mi conviene fare?


Anche se usi fare trattamenti, con lo sciame puoi stare tranquillo per un po', controlla la caduta ogni mese e poi vedrai cosa fare,.
Anche perchè se lo sciame è "consistente" potrebbe produrti miele!!

Filippo
Citazione:
Ho trovato diverse celle reali e due di queste gia schiuse.Che vuol dire?
che vivono 2 regine nello stesso sciame?grazie


Sicuro che siano schiuse?
Se le celle sono aperte in parte la regina all'interno è stata uccisa dalla prima regnante nata!!
Potrà capitare anche che nascano 2 regine contemporaneamente o che una nasca mentre l'altra è a caccia di celle reali, comunque sia una di loro è destinata a soccombere per "mano" dell'altra come ha detto Gioacchino!!
theflightofthebumblebee - Lun Apr 25, 2011 12:22 pm
Oggetto:
Sonia per fare un'arnia anche provvisoria metti due melari uno sopra ad un altro con un coprifavo per fondo ed uno in cima, sul davanti in basso metti un piccolo pezzettino di legno che rialzi il primo melario e permetta l'uscita\entrata delle api, tutto questo se hai telai da nido da usare se no organizzati tutto il materiale necessario ed intanto le lasci nel melario!!
Dimenticavo
Attacca un calendario vicino all'apiario!!! Laughing
sapiens - Lun Apr 25, 2011 5:25 pm
Oggetto:
Citazione:

Ho intenzione di reintrodurre lo sciame nella cassa di origine.

prendo lo sciame, gli tolgo la regina, posiziono lo sciame sopra la cassa con apiscampo.


operazione eseguita!

Preparate il medagione di guru del mese vecchio perchè il miele di....... è quasi sicuro! Razz

ciao
stefanoada - Lun Apr 25, 2011 5:40 pm
Oggetto:
E vabbè vuoi dirci che miele stai facendo??
Siamo curiosi
ciuffo - Lun Apr 25, 2011 6:36 pm
Oggetto:
Le api evidentemente avranno pensato di uscire per una bella grigliata all' aperto e quale giorno migliore di Pasquetta!

- gli sciami hanno il vantaggio di poter essere trattati con ossalico gocciolato, proprio perchè non hanno covata opercolata. In questo modo la famiglia parte a varroa quasi a zero. Se lo sciame è grosso e magari con regina feconda, facilmente potrà fare miele, ma non credo troppo presto e dopo una ventina di giorni l' ossalico sarà un lontano ricordo. Ad un corso mi hanno detto che ha latenza zero e quindi, per assurdo, potresti mettere i melari il giorno dopo averlo usato, quindi con 2-3 settimane sei in una botte di ferro.

- se non "operi" in modo da limitare la sciamatura, finiranno per sciamarti tutte le famiglie e ciascuna può dar vita ad uno sciame primario poi, le la nuova nata non distrugge le celle reali, un secondario e via dicendo.

Ciao
Andrea
sandromorgia - Mar Apr 26, 2011 1:15 am
Oggetto:
salve a tutti ........volevo una delucitazione in riguardo alla sciamatura.....una settimana fa durante una visita settimanale ho trovato in una cassa una cella reale opercolata,nei giorni successivi non ho visto sciami su alberi .ieri l'ho controllata dinuovo ed ho trovato la cella reale aperta,rosicchiata,però era presente la vecchia regina(azzurra dell'anno scorso) in gran forma, e molte api ,quindi cosa può essere successo? è possibile che siano presenti contemporaneamente le 2 regine? quando tempo prima sciama la vecchia regina? GRAZIE............
apepigna - Mar Apr 26, 2011 7:20 am
Oggetto:
sono l api che decidono di costruire celle reali, poi la regina può deporci dentro un uovo o evitare la deposizione... qua è una questione di ferormone...
sinceramente mi è capitato anche a me di trovare una cella rosicchiata e forata di lato... significa che è stata uccisa ancora prima che potesse uscire...
Io ho pensato due cose... la neo regina è morta di freddo (la cella era in una posizione laterale del nido) ed è quindi stata rimossa oppure le api e la vecchia regina hanno cambiato idea...
La presenza contemporenea di 2 regina può accadere ma solo per un breve periodo

ciao
robertok58 - Mar Apr 26, 2011 8:04 am
Oggetto:
Normalmente se costruiscono i favi la regina c'è, il tempo tra sciamatura e deposizione e di circa 8-10 gg. (3-5 volo di fecondazione e 5 deposizione). Guarda se importano polline.
raffo - Mar Apr 26, 2011 9:42 am
Oggetto:
sandromorgia ha scritto:
salve a tutti ........volevo una delucitazione in riguardo alla sciamatura.....una settimana fa durante una visita settimanale ho trovato in una cassa una cella reale opercolata,nei giorni successivi non ho visto sciami su alberi .ieri l'ho controllata dinuovo ed ho trovato la cella reale aperta,rosicchiata,però era presente la vecchia regina(azzurra dell'anno scorso) in gran forma, e molte api ,quindi cosa può essere successo? è possibile che siano presenti contemporaneamente le 2 regine? quando tempo prima sciama la vecchia regina? GRAZIE............


Capita a volte che dopo aver allevato una cella le api "cambino idea" sulla sciamatura o cambio regina e roschhino la cella. Questo perchè nel frattempo cambia la situazione ambientale o "ferormonale" della famiglia
sapiens - Mar Apr 26, 2011 7:41 pm
Oggetto:
Oggi ho messo un pò di ordine e ho introdotto un melario vuoto ma costruito tra cassa e melario pieno all'80%.(ho fatto bene a metterlo sotto? Surprised )

Vediamo se mi riesce di fare DUE melari di P.......! Razz
stefanoada - Mar Apr 26, 2011 7:47 pm
Oggetto:
sapiens ha scritto:
Oggi ho messo un pò di ordine e ho introdotto un melario vuoto ma costruito tra cassa e melario pieno all'80%.(ho fatto bene a metterlo sotto? Surprised )

Vediamo se mi riesce di fare DUE melari di P.......! Razz


Io i nuovi melari, li metto sempre sotto i melari parzialmente riempiti.
....P vuoi dirci di cosa si tratta?? Ca##o stiamo muorendo dalla curiosità

Pesco??
Percolato di discarica??
sapiens - Mar Apr 26, 2011 7:52 pm
Oggetto:
Citazione:

....P vuoi dirci di cosa si tratta?? Ca##o stiamo muorendo dalla curiosità


Sii?.....come ci godo!..
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!
)....malol ...

Miele di p......a
sonia - Mar Apr 26, 2011 8:01 pm
Oggetto:
theflightofthebumblebee ha scritto:
Sonia per fare un'arnia anche provvisoria metti due melari uno sopra ad un altro con un coprifavo per fondo ed uno in cima, sul davanti in basso metti un piccolo pezzettino di legno che rialzi il primo melario e permetta l'uscita\entrata delle api, tutto questo se hai telai da nido da usare se no organizzati tutto il materiale necessario ed intanto le lasci nel melario!!
Dimenticavo
Attacca un calendario vicino all'apiario!!! Laughing



indeciso grazie! mi invitassero almeno in occasione del volo nuziale potrei perdonarle... Cool
sonia - Mar Apr 26, 2011 8:03 pm
Oggetto:
ciuffo ha scritto:


- se non "operi" in modo da limitare la sciamatura, finiranno per sciamarti tutte le famiglie e ciascuna può dar vita ad uno sciame primario poi, le la nuova nata non distrugge le celle reali, un secondario e via dicendo.

Ciao
Andrea


è quello che sta accadendo... Confused
stefanoada - Mar Apr 26, 2011 8:14 pm
Oggetto:
sapiens ha scritto:
Citazione:

....P vuoi dirci di cosa si tratta?? Ca##o stiamo muorendo dalla curiosità


Sii?.....come ci godo!..
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!
)....malol ...

Miele di p......a

Beccato pazzo
Miele di phacelia ahahah ahahah
sapiens - Mar Apr 26, 2011 9:18 pm
Oggetto:
Sbagliatissimo! ahahah applauso

P...o..a fantasma
niko - Mar Apr 26, 2011 9:32 pm
Oggetto:
ma che pianta è??? Confused
a me viene in mente solo prostituta ma mi sà che mi sbaglio Mr. Green
sapiens - Mar Apr 26, 2011 9:32 pm
Oggetto:
TROPPO LUNGO! cartellino rosso
Obombo - Mar Apr 26, 2011 9:59 pm
Oggetto:
Paulonia? Confused
sapiens - Mar Apr 26, 2011 11:21 pm
Oggetto:
acc.....avete già indovinato Sad
samstarlight - Mar Apr 26, 2011 11:39 pm
Oggetto:
sapiens ha scritto:
Fino alla fine di settembre? frusta

Le mie sono sempre in febbre, chi più chi meno, fino a metà agosto. Per andare sul sicuro comunque, io controllo lo stesso.
sapiens - Mer Apr 27, 2011 12:49 am
Oggetto:
sapiens ha scritto:
acc.....avete già indovinato Sad


A proposito......c'è nessuno che lo ha mai fatto? Wink
robertok58 - Mer Apr 27, 2011 8:10 am
Oggetto:
sapiens ti auguro di farne tanto anche se non so che sia.

sonia quando succede che fanno sciami e risciami, sarebbe opportuno cambiare la regina, perchè non è una buona caratteristica anche perchè puoi trovarti la casetta quasi vuota e produzione zero.
Fabio - Mer Apr 27, 2011 2:38 pm
Oggetto:
ciao a tutti
a proposito di febbre da sciamatura, nella mia nuova arnia la n. 2
con 10 telaini pieni, stamane ho visto un gran movimento con api a terra e fuchi che cercavano di riprendere il volo invano, pensate stiano per sciamare?
Io oggi tra le altre cose ho aggiunto il melario ho fatto bene?
ciuffo - Mer Apr 27, 2011 4:19 pm
Oggetto:
Il melario potrebbe essere un po' tardivo, ma male non fa. Le api a terra potrebbero indicare che la regina è uscita e per problemi di volo è caduta, ma è un' ipotesi. Ovviamente vale nel caso le api fosse in buon numero.

Anche io ho un quesito: 9 giorni fa ho rubato un telaio di covata opercolata con reali complete e l' ho usato per fare un nucleo. La regina della famiglia di partenza non era segnata e, anche se ho guardato e riguardato, non posso giurare di non averla rapita. Questa mattina ho trovato nel nucleo molta covata fresca e nella famiglia di partenza zero covata fresca e tre celle reali opercolate al fondo di un telaio. Nel dubbio non le ho rotte.
Quale ipotesi votate?
- in 9 giorni nel nucleo la regina è nata e a tempo di record ha iniziato a deporre e la famiglia donatrice ha reali perchè vuole sciamare? E' normale che prima di una sciamatura ci sia un' interruzione di covata tale da giustificare l' assenza di covata aperta?

- ho rubato la regina e questo spiega facilmente tutto, anche se non riesco a vederla, ma in questo caso la famiglia donatrice non dovrebbe aver creato anche celle reali di emergenza al centro dei favi?

Grazie e scusate, ma ieri una famiglia è volata su un albero e di questo passo, l' acacia devo andarla a comprare in negozio....

Andrea
stefanoada - Mer Apr 27, 2011 5:25 pm
Oggetto:
Sono molto propenso per la seconda ipotesi, se hai una regina nata e fecondata in 9 giorni .....VOGLIO una sua cella reale, sarebbe una selezione genetica incredibile vendibile a peso d' oro Very Happy
MarcoGra - Mer Apr 27, 2011 6:03 pm
Oggetto:
ciuffo ha scritto:
Il melario potrebbe essere un po' tardivo, ma male non fa. Le api a terra potrebbero indicare che la regina è uscita e per problemi di volo è caduta, ma è un' ipotesi. Ovviamente vale nel caso le api fosse in buon numero.

Anche io ho un quesito: 9 giorni fa ho rubato un telaio di covata opercolata con reali complete e l' ho usato per fare un nucleo. La regina della famiglia di partenza non era segnata e, anche se ho guardato e riguardato, non posso giurare di non averla rapita. Questa mattina ho trovato nel nucleo molta covata fresca e nella famiglia di partenza zero covata fresca e tre celle reali opercolate al fondo di un telaio. Nel dubbio non le ho rotte.
Quale ipotesi votate?
- in 9 giorni nel nucleo la regina è nata e a tempo di record ha iniziato a deporre e la famiglia donatrice ha reali perchè vuole sciamare? E' normale che prima di una sciamatura ci sia un' interruzione di covata tale da giustificare l' assenza di covata aperta?

- ho rubato la regina e questo spiega facilmente tutto, anche se non riesco a vederla, ma in questo caso la famiglia donatrice non dovrebbe aver creato anche celle reali di emergenza al centro dei favi?

Grazie e scusate, ma ieri una famiglia è volata su un albero e di questo passo, l' acacia devo andarla a comprare in negozio....

Andrea

è successo anche a me la settimana scorsa, è ti dico che hai spostato la regina, proprio come ho fatto io.
Dimmi anche in che negozzio compri l'acacia che ci faccio un salto se lo vende a poco ahahah
ciuffo - Mer Apr 27, 2011 7:18 pm
Oggetto:
Bene, sono un genio, ho orfanizzato una settimana prima dell' inizio dell' acacia e se tanto mi dà tanto, per protesta, non raccoglieranno neanche una goccia!
A questo punto credo mi convenga, una volta sfarfallata una regina, eliminare le celle restanti, altrimenti aggiungerò all' orfanità, pure la sciamatura, disastroooooooo!
O mi consigliate di farlo già ora, lasciandone solo una?
Andrea
nefer - Mer Apr 27, 2011 11:09 pm
Oggetto:
Vorrei il vostro parere sulla situazione della mia arnia "GIALLA" (le chiamo tutte con i colori con cui le ho dipinte "GIALLA- ARANCIO-AZZURRA - FUCSIA") ... premetto che giorno 20 di aprile durante l'ispezione ho formato un nuovo nucleo per un mio amico spostando la regina in un arnia con 4 teaini di covata e provviste visto che stava facendo in continuazine celle reali e temevo una sciamatura. Purtroppo dopo 3 giorni non ho trovando nessuna cella reale opercolata e ho introdotto un telaino con covata fresca dall'arnia "AZZURRA" senza api (non voglio rischiare di spostare anche la regina) .... vi chiedo come mai non hanno ancora creato celle reali? come posso procedere visto che la prossima visita la farò solo lunedì? Confused
robertok58 - Gio Apr 28, 2011 8:21 am
Oggetto:
I motivi possono essere 2 o c'è una regina vergine sfarfallata che non hai visto o le larve erano di età superiore ai 3 gg e quindi troppo vecchie x allevare regine.
Kross - Gio Apr 28, 2011 9:51 am
Oggetto:
Ho un problema con una famiglia, che pare entrata in febbre sciamatoria.
Avevo, nei giorni scorsi, salassato questa famiglia, per creare sciami e fare livellamenti...oltrechè per non farla scoppiare.
In dettaglio, il 6 aprile le ho tolto un favo di covata opercolata+api ed il 12 ho fatto la stessa cosa.
Dal 9 aprile le ho dato il melario (3 favi costruiti, 6 cerei).
L'altro ieri, siccome ho visto che il melario era stato costruito qua e là ma era sostanzialmente ancora vuoto di api, l'ho visitata.
Non è sciamata (c'è ancora la regina verde), ho trovato una cella reale 'quasi' opercolata e due cupolini con uovo/larvetta.
Mannaggia a me, non ho fatto benissimo caso alle dimensioni della regina, anche se -credo- se si fosse smagrita di molto mi sarebbe saltato agli occhi.
C'è parecchia covata, sette favi e 1/2, alcuni da stecca a stecca (quindi la regina, anche se non giovanissima, mi sembra ancora ben operosa).
Il mio anziano di riferimento dice che, secondo lui, la famiglia è entrata in febbre e sarà quasi impossibile fermarla (non l'ha vista, solo parlato per telefono).
L'acacia, ormai, può dirsi quasi fiorita (anche se molto 'a chiazze', ci sono piante piene di grappoli ed altre sulle quali non si vedono ancora nemmeno le punte bianche).

Oggi piove e pare che, fino a domenica, il tempo sarà abbastanza variabile....secondo voi, la pioggia può 'frenare' un'eventuale stato di febbre sciamatoria?
...e, quando (e se...) arriveranno giornate più belle e calde e quindi sarà sperabile che l'acacia scoppi di fiori, è possibile che la famiglia, presa dal raccolto, non pensi più a sciamare?

Ovviamente, fino a che non vedrò una seria salita a melario, continuerò a tenere la famiglia sotto stretto controllo...nel dubbio, lascerò un'arnietta portasciami con qualche cereo una decina di metri davanti alle arnie.
loriana - Gio Apr 28, 2011 10:28 am
Oggetto:
Ieri ho preso 3 sciami, 2 li avevo presi giorni fà, quindi con 4 famiglie 5 sciami. Un vero disastro, non mi era mai successo prima. Per inarniarli ho dovuto comprare di corsa 2 casette, la 3 non ce l'aveva, così l'ultima l'ho messa dentro un prendisciami con 5 telaini, secondo voi quanto può resistere prima che lo trasferisca? Devo assentarmi per 8 giorni, può stare? Due sciami erano molto grandi, posso mettere i melari? E dopo quanti giorni si può fare l'AO? So che forse abuso delle vostre conoscenze che io purtroppo non ho, ma vi sarei veramente molto grata di una risposta, sempre grazie.
robertok58 - Gio Apr 28, 2011 10:37 am
Oggetto:
Kross purtroppo il vecchio di riferimento ha ragione, quando entrano in febbre sciamatoria non ci si può fare niente. La pioggia purtoppo peggiora le cose xchè mentre le api non possono uscire a lavorare continuano a nascere e il nido si intasa sempre +. Io farei così: toglierei il favo con la regina vecchia ed un altro telaino con api, lascerei solamente una cella reale (occhio che sfuggono facilmente ai controlli) così la regina che nasce fa il volo di fecondazione e prendi qualche giorno, metti 2 fogli cerei. Poi controlla ogni settimana (almeno x altre 2 volte) la situazione celle reali, così la febbre sciamatoria che dura 15-20gg circa dovrebbe un po' diminuire xchè le regine nuove non sciamano volentieri e metti melari. Eventualmente se hai una cella reale che avanza cambia la regina vecchia.

loriana se gli sciami sono molto grossi dopo 2 gg. controlla (con poco fumo) quanti telaini sono coperti e costruiti. Se vedi che comprono tutti i telaini puoi mettere il melario. Gli sciami sono molto veloci a costruire e riescono a fare anche 1-2 telaini al giorno. per l'A.O. puoi farlo prima di mettere il melario e comuque dopo 3-4 gg. perchè l'ordine di organizzazione è costruire i favi mettere il miele per farne un po' di scorta, poi iniziare la deposizione.
Kross - Gio Apr 28, 2011 11:04 am
Oggetto:
robertok58 ha scritto:
Io farei così: toglierei il favo con la regina vecchia ed un altro telaino con api, lascerei solamente una cella reale (occhio che sfuggono facilmente ai controlli) così la regina che nasce fa il volo di fecondazione e prendi qualche giorno, metti 2 fogli cerei. Poi controlla ogni settimana (almeno x altre 2 volte) la situazione celle reali, così la febbre sciamatoria che dura 15-20gg circa dovrebbe un po' diminuire xchè le regine nuove non sciamano volentieri e metti melari. Eventualmente se hai una cella reale che avanza cambia la regina vecchia.


Ok, grazie Roberto, farò così.
A questo punto, visto che l'altro ieri ho scellato CONFUSED, dovrò solo aspettare che approntino una nuova cella reale, per procedere...ma se sono in febbre credo che facciano in fretta a farla.

E' il mio primo anno post-inverno, quindi non ho mai affrontato il periodo delle sciamature...per ora sono riuscito a tenere a bada tutte le casse, mi piacerebbe continuare almeno per un po'. Smile

Solo più una domanda...se caso mai -so che è un'ipotesi remota- dopo la scellatura dell'altro giorno, alla prossima visita (mettiamo domani o sabato) trovassi il melario finalmente ben pieno di api, potrei tranquillizzarmi?
No, perchè il 9 aprile avevo dato melario ad altre 4 casse...l'ultima volta che le ho visitate è stato il 16 aprile e non mi sembravano particolarmente 'calde'...nel senso che costruivano piano, c'era buona covata ma anche spazi vuoti, nessuna cella reale...ora i melari sono ben presidiati, in costruzione e (3 su 4) parzialmente riempiti di miele: queste 4 non le ho più visitate, dando per scontato che non pensino a sciamare.
robertok58 - Gio Apr 28, 2011 12:00 pm
Oggetto:
Non dare mai nulla x scontato io ho avuto famiglie che sono sciamate con 3 melari. Ti potrai tranquillizzare quando saranno passati 15-20 dall'inizio della febbre sciamatoria. Quest'anno 2 famiglie mi sono sciamate con regina nuova, telaini da nido appena costruiti e 1 melario quasi pieno. Quindi... trai tu le dovute conclusioni.
Fabio - Gio Apr 28, 2011 10:54 pm
Oggetto:
Ragazzi ho bisogno di tutta la vostra esperienza.
ho uno sciame che si è infilato in un muro (a cortina peraltro)quindi di sfasciare non se ne parla come si potrebbe recuperarlo?????
vorrei salvarlo prima di prendere drastiche decisioni.
caesar - Gio Apr 28, 2011 10:58 pm
Oggetto:
Fabio ha scritto:
Ragazzi ho bisogno di tutta la vostra esperienza.
ho uno sciame che si è infilato in un muro (a cortina peraltro)quindi di sfasciare non se ne parla come si potrebbe recuperarlo?????
vorrei salvarlo prima di prendere drastiche decisioni.


puoi fregargli le api con metodo dell aspirapolvere... o con una cassetta che fa solo uscire e non rientrare...

ma se nn apri il muro è quasi impossibile prender la regina

le mie casse forti pullulano di celle reali!!!!!!
Fabio - Gio Apr 28, 2011 11:06 pm
Oggetto:
quale accorgimento devo mettere per farle uscire ma non rientrare????
caesar - Gio Apr 28, 2011 11:16 pm
Oggetto:
Fabio ha scritto:
quale accorgimento devo mettere per farle uscire ma non rientrare????


praticamente da quello che so devi mettere una cassetta collegata all unica apertura del muro sigillata... o tramite un tubo o proprio addosso... e devi in sostanza mettere un apiscamo... e nella cassetta possibilmente favi

io personalmente nn mi son mai sbattuto cosi tanto
Fabio - Gio Apr 28, 2011 11:29 pm
Oggetto:
infatti....... è proprio una situazione del c........
comunque grazie a tutti per i consigli
sapiens - Ven Apr 29, 2011 12:54 am
Oggetto:
Se è uno sciame che è appena entrato la cosa dovrebbe essere meno difficile!

Potresti introdurre qualcosa che gli dia fastidio forte. Qualcosa di odoroso, fumo , fuoco.

L'abbandono del posto da parte di uno sciame dovrebbe essere meno difficile che per una famiglia stabilizzata.

Visto che quando si usa il timolo contro la varroa se si usa una dose troppo alta le api escono dalla cassa e scappano, prova ad introdurre una dose alta di timolo, teoricamente, quasi di sicuro lo sciame esce. vecchio
caesar - Ven Apr 29, 2011 1:02 am
Oggetto:
sapiens ha scritto:
Se è uno sciame che è appena entrato la cosa dovrebbe essere meno difficile!

Potresti introdurre qualcosa che gli dia fastidio forte. Qualcosa di odoroso, fumo , fuoco.

L'abbandono del posto da parte di uno sciame dovrebbe essere meno difficile che per una famiglia stabilizzata.

Visto che quando si usa il timolo contro la varroa se si usa una dose troppo alta le api escono dalla cassa e scappano, prova ad introdurre una dose alta di timolo, teoricamente, quasi di sicuro lo sciame esce. vecchio


può essere... ma vari apicoltori mi hanno detto che la regina nn la schiodi se è dentro un muro... se hai tempo, soldi da sprecare fallo...
robertok58 - Ven Apr 29, 2011 8:01 am
Oggetto:
La regina non esce anche perchè non è in grado di volare se depone e potrebbe solo camminare. Se non apri non riesci a risolvere il problema.
ciuffo - Ven Apr 29, 2011 8:45 am
Oggetto:
Piove,piove, piove sull' acacia e, come dice Roberto, questo non fa che aumentare la loro voglia di sciamare!
Anch' io affronto questo problema per il primo anno, l' anno scorso avevo regine 2010 e quindi è andato tutto liscio. Sento parlare di febbre, intendete dire che esistono famiglie su 10, pronte per fare l' acacia, che non costruiscono celle reali? Chiedo questo perchè da marzo ho iniziato a pareggiarle, poi ho creato nuclei togliendo favi opercolati con celle e nonostante questo, tutte le mie famiglie costruiscono celle e una è sciamata.
Roberto, quando dici di mettere una cella per sostituire la regina, intendi ritagliarla e inserirla in un favo oppure trasferire un favo con cella? C'è differenza? In entrambi i casi devo orfanizzare un giorno prima?
Andrea

Un'altra cosa, togliendo un favo con regina più un altro di api, non rischio di perdere il raccolto? Una famiglia orfana e poi con regina vergine continua a raccogliere? Quanto prima del grande raccolto sarebbe meglio farlo per evitare questo problema?
Andrea
Grazie
robertok58 - Ven Apr 29, 2011 11:07 am
Oggetto:
Per inserire una cella intendo che la ritagli con una porzione di favo, pulisci eventuali resti di larve che restano nell'operazione (questo è importante xchè altrimenti le api mangiano la poltiglia proteica delle larve e a volte rosicchiano anche la cella reale) e la innesti fissandola con uno stecchino nel favo che riceve (attenzione non bucare la cella). L'operazione se fatta per tempo non pregiudica il raccolto xchè la cella reale (deve essere matura 1-2 gg. dalla nascita) fa comportare le api come se ci fosse la regina. La regina inizia a deporre dopo circa 10 gg. Attenzione però che deve esserci solamente una cella altrimenti sciamano e controlla l'inizio regolare della deposizione. L'operazione è + facile se fai il traslarvo e innesti le celle che ti allevano.
ciuffo - Ven Apr 29, 2011 4:10 pm
Oggetto:
Quindi, se mi trovassi a metà aprile con 10 famiglie che fanno celle a manetta, tu ruberesti un favo con regina e le lasceresti con cella reale pronta a sfarfallare? In questo modo dovrebbero continuare serenamente nella loro operosità?
Come faccio però a capire l' età di una cella opercolata (9-16)? Anche perchè se lascio avvicinare troppo il sedicesimo giorno, senza eliminare la cella, facilmente mi sciameranno tutte e 16. Di solito quanto prima dello sfarfallamento della nuova se ne va la vecchia. Operando sistematicamente in questo modo avrei sempre regine di un anno e una caterva di nuclei.
Ciao e grazie
andrea
ciuffo - Sab Apr 30, 2011 8:11 am
Oggetto:
Confused rosik
robertok58 - Sab Apr 30, 2011 8:23 am
Oggetto:
Le celle potresti eliminarle anche appena opercolate lasciandone una sola. La regina prima di sciamare canta (vedi sez. il canto della regina) comunque almeno 1 giorno prima. Infatti io tutti gli anni sostituisco le regine xchè le regine di 1 anno sciamano meno facilmente. Se non vuoi aumentare le famiglie una volta accertata la regolarità della deposizione delle nuove regine, unisci i vari nuclei (metodo del borotalco) e lasci una sola regina o una sola cella.
pier - Sab Apr 30, 2011 8:23 am
Oggetto:
Citazione:

Operando sistematicamente in questo modo avrei sempre regine di un anno e una caterva di nuclei.

Puoi sempre regalarli ai tuoi amici del forum.... fischia
ciuffo - Sab Apr 30, 2011 11:53 am
Oggetto:
E' un' idea,ma un mitilicoltore temo non sia molto vicino alla mia zona...
Grazie, come sempre gentilissimi.
Grazie Roberto.
Andrea
Fabio - Lun Mag 02, 2011 1:35 pm
Oggetto:
ma come mai mi capita di dover recuperare sciami sempre nei muri?
ma anche a voi succede lo stesso?
a tal proposito ho letto il libro di Crivelli che per tali situazioni suggerisce l'utilizzo dell'acido fenico che ne pensate?
stefanoada - Mer Mag 04, 2011 3:44 pm
Oggetto:
Altro giro altro sciame!!!!
Ho più api appese agli alberi che nei melari.... Ca..o!!!!!!!
ciuffo - Mer Mag 04, 2011 4:42 pm
Oggetto:
Lascia stare, pareggiamenti, formazione di nuclei, eliminazione di celle e su 4 famiglie, una sola resiste senza fuggire. Sono pure riuscito a far sciamare quella che avevo orfanizzato perchè troppo forte, ho per sbaglio lasciato 2 celle e ...
apesolitaria81 - Mer Mag 04, 2011 4:42 pm
Oggetto:
Dunque il mio problema è un altro... lo scorso anno ho preso delle arnie con le api dentro da un apicoltore che però non le marca e da queste mi sono partiti degli sciami, 6,..... visto che non so quanto siano vecchie le regine ho paura che rimangano orfane durante la stagione o nel prossimo inverno. Ora sono nei portasciami le aiuto con un po' di miele e loro cominciano a costruire sui cerei, pensate che se aspetto che abbiano finito di costruire per orfanizzarle e cambiare la regina rischio che sia troppo tardi? che faccio orfanizzo e inserisco cella reale da altra famiglia? di idee ne ho ma di esperienza non troppa.... Confused
stefanoada - Mer Mag 04, 2011 6:02 pm
Oggetto:
Io le lascierei lavorare per un mesetto, in modo tale che la vecchia regina butti giù un bel po di covata, poi le orfanizzerei nel mese di giugno, penso avrebbe tutto il tempo di riprendersi ed essere ben invernata.
Anche se con tutti gli sciami che ho quest' anno, inizio a dubitare di essere la persona corretta per dare consigli Very Happy
Scherzo, ma quando l' acacia è in fiore e piove, i melari sono posti sulle casse e queste sciamano, il morale crolla Crying or Very sad
liapi - Mer Mag 04, 2011 8:01 pm
Oggetto:
Non ti scoraggiare Rolling Eyes io allora che dovrei dire Question sono nella terra del sole, e invece piove, Crying or Very sad c'è vento non posso andare a controllare le mie povere api Sad e il colmo e che abbiamo 22°
br1x1 - Mer Mag 04, 2011 9:29 pm
Oggetto:
---
apesolitaria81 - Mer Mag 04, 2011 10:12 pm
Oggetto:
br1x1 ha scritto:
Ciao ape, noi facciamo così per cambiare le regine.
In tempo di sciamatura formiamo sempre qualche piccolo nucleo con 1 favo di covata, 1 favo di provviste e una cella reale opercolata.


beh io ho già fatto nuclei quest'anno perciò potrei provare già....

br1x1 ha scritto:

Riguardo al topic, a noi quest'anno le famiglie in febbre sciamatoria sono almeno il 20% in più della media.
Anche ad altri accade lo stesso fenomeno?


Per questo non saprei dire....lo scorso anno ho avuto 26 sciami, quest'anno solo 6 .... ma molte famiglie le ho usate per fare nuclei, certo è che hanno cominciato un po' tardi da me a fare celle reali ma adesso ne stò togliendo tantissime perciò si potrebbe anche dire che la febbre sciamatoria quest'anno è molto alta anche da me visto che in media tolgo 6 celle ogni arnia quando controllo.....diciamo ogni 5 giorni
br1x1 - Mer Mag 04, 2011 10:52 pm
Oggetto:
---
rognoni - Mer Mag 04, 2011 10:58 pm
Oggetto:
ma perchè quando insistono non tirate via la regina vecchia lasciando 1 sola cella?
apesolitaria81 - Mer Mag 04, 2011 10:59 pm
Oggetto:
ma se diminuisce l'apporto nettarifero sciamano prima?
br1x1 - Mer Mag 04, 2011 11:28 pm
Oggetto:
---
apesolitaria81 - Mer Mag 04, 2011 11:33 pm
Oggetto:
veramente è che da me adesso scarseggiano i fiori.....non ho acacia solo qualche sorbo fiorito importano poco per questo....cmq mi pare di aver capito che la risposta è si

grazie
br1x1 - Mer Mag 04, 2011 11:47 pm
Oggetto:
---
apesolitaria81 - Mer Mag 04, 2011 11:57 pm
Oggetto:
ecco allora perchè hanno tanta voglia di sciamare, tantissima covata, 7 favi su 9....farò qualche altro nucleo così cambio pure la regina come hai detto tu
grazie tante Smile
Kross - Gio Mag 05, 2011 9:19 am
Oggetto:
Riporto una domanda che, in effetti, avevo posto in un topic sbagliato...

Kross ha scritto:
Domanda: il discorso dei circa 3 km di distanza vale anche per quanto riguarda gli sciami recuperati in giro?

Mi spiego...ho preso uno sciame in un giardino che è a meno di 3 km (circa 2) dal posto in cui tengo nuclei e sciami: l'idea sarebbe che i nuclei, così, possono crescere tranquilli senza troppi 'mostri' intorno...gli sciami se ne rimangono un po' in quarantena, li tratto e quando sarà ora li porto in apiario e li 'inarnio'.

Questo sciame, per l'appunto, era a meno di 3 km....allora l'ho portato in apiario, che è ben più lontano.

Preoccupazione eccessiva? indeciso

robertok58 - Gio Mag 05, 2011 9:33 am
Oggetto:
Per la sciamature è meglio prevenire che curare. Bisogna sempre avere regine di 1 anno. Questo deve diventare una pratica abituale da adottare ogni anno a fine del raccolto più grosso. Non importa nè segnare nè sapere gli anni della regina ogni anno va sostituita. Io con 50 alveari ogni anno anno non ho + di 4-5 sciami (ci sono sempre le pecore nere del gregge), ma un numero così basso è gestibile. Il mio amico di Taggia che persiste a non cambiare le regine ogni anno su 12 alveari raccoglie sempre 15-20 sciami e/o risciami vari che regala... ma questo non è razionalizzare l'allevamento delle api è arrangiarsi alla meglio. Le regine è necessario segnarle solo se devono essere tenute come "madri" x sapere la loro età e perchè possano essere sostituite prima della loro morte ma in un apiario di 50-60 alveari le madri possono essere 4-5 non di più, quindi è semplice segnarne un numero così basso. vecchio
robertok58 - Gio Mag 05, 2011 9:47 am
Oggetto:
Kross gli sciami possono essere raccolti e posizionati anche subito al loro posto definitivo, se non è troppo distante da dove è stato raccolto (perchè tra loro si chiamano e tornano sul posto del recupero sciame per comunicare alle sorelle la nuova ubicazione - infatti se noti vedrai che le api sul luogo dello sciame poco a poco diminuiscono fino a sparire), altrimenti alla sera lo puoi portare dove meglio credi a qualunque distanza, perchè le api dimenticano il posto dove erano prima ed al mattino iniziano il volo di orientamento e non vanno più nella vecchia postazione.
Kross - Gio Mag 05, 2011 10:15 am
Oggetto:
Ok Roberto, grazie.

Ah, per la famiglia che avevo in febbre ho poi fatto come mi hai consigliato, a parte il fatto che la c.r. lasciata nell'arnia proviene da un'altra famiglia (più mansueta e non meno produttiva), ora vedrò come va.

robertok58 ha scritto:
Io farei così: toglierei il favo con la regina vecchia ed un altro telaino con api, lascerei solamente una cella reale (occhio che sfuggono facilmente ai controlli) così la regina che nasce fa il volo di fecondazione e prendi qualche giorno, metti 2 fogli cerei. Poi controlla ogni settimana (almeno x altre 2 volte) la situazione celle reali, così la febbre sciamatoria che dura 15-20gg circa dovrebbe un po' diminuire xchè le regine nuove non sciamano volentieri e metti melari. Eventualmente se hai una cella reale che avanza cambia la regina vecchia.


...e poi, non per incensarti, ma avevi ragione:
robertok58 ha scritto:
Non dare mai nulla x scontato io ho avuto famiglie che sono sciamate con 3 melari. Ti potrai tranquillizzare quando saranno passati 15-20 dall'inizio della febbre sciamatoria. Quest'anno 2 famiglie mi sono sciamate con regina nuova, telaini da nido appena costruiti e 1 melario quasi pieno. Quindi... trai tu le dovute conclusioni.


Ho tratto le conclusioni...su 5 casse a cui avevo dato il melario il 9 aprile, ne ho 4 in febbre ohhhh , di cui:
- due con regine 2010
- una con regina 2009, che è quella sulla quale mi hai già consigliato
- una (2009) dalla quale lo sciame sembra già partito...perlomeno, c'è una nuova reginetta ed il melario si è piuttosto spopolato, anche se le api nel nido sono ancora parecchie.

Ho applicato lo stesso metodo su tutte.
Quanto è fondamentale, nel contesto dell'operazione, togliere/lasciare la vecchia regina all'interno dell'arnia di origine? Aiuta a prendere tempo, in attesa che la nuova nasca e si faccia fecondare, vero?
...te lo chiedo perchè una regina 2010 non l'ho spostata, era freddo e nuvoloso, poche api in giro e arnia strapiena: con tutta la buona volontà, non l'ho trovata.
Ho cercato almeno di essere il più sicuro possibile che non fosse sui due favi che ho tolto.

Va bene così, tutta esperienza che si fa.

Grazie ancora, ciao.
ANTONIO - Gio Mag 05, 2011 10:54 am
Oggetto:
Shocked
Cavolo, mi preoccupate quando vi leggo.
Parlate così tanto di sciamatura che non capisco se è l'annata disgraziata e devo anch'io sentirmi a rischio, oppure se è una questione di regine vecchie non sostituite, etc.
Insomma dopo le due famiglie perse l'anno passato e l'acquisto delle nuove quest'anno, vorrei dire che non voglio trovarmi tutti gli anni a ricomprarle anche perchè mi costerebbe molto meno comprare direttamente miele.

robertok58 ha scritto:
Per la sciamature è meglio prevenire che curare. Bisogna sempre avere regine di 1 anno.


Stò leggendo il libro di Padre Adam e lui la vede esattamente al contrario la cosa: cioè regine del primo anno non sono calme e laboriose, mentre le migliori si ottengono dal secondo al terzo anno.
Accusa infatti gli apicoltori di bruciare troppo presto il ciclo di una regina.
Io non capisco nulla così..
Confused
apepigna - Gio Mag 05, 2011 11:30 am
Oggetto:
robertok58 ha scritto:
Per la sciamature è meglio prevenire che curare. Bisogna sempre avere regine di 1 anno. Questo deve diventare una pratica abituale da adottare ogni anno a fine del raccolto più grosso. Non importa nè segnare nè sapere gli anni della regina ogni anno va sostituita. Io con 50 alveari ogni anno anno non ho + di 4-5 sciami (ci sono sempre le pecore nere del gregge), ma un numero così basso è gestibile. Il mio amico di Taggia che persiste a non cambiare le regine ogni anno su 12 alveari raccoglie sempre 15-20 sciami e/o risciami vari che regala... ma questo non è razionalizzare l'allevamento delle api è arrangiarsi alla meglio. Le regine è necessario segnarle solo se devono essere tenute come "madri" x sapere la loro età e perchè possano essere sostituite prima della loro morte ma in un apiario di 50-60 alveari le madri possono essere 4-5 non di più, quindi è semplice segnarne un numero così basso. vecchio


quest'anno 9 alveari di partenza, 6 con regina 2010 e 3 con regina 2009, tutte quelle dello scorso anno hanno avuto voglia di sciamare e alcune (2) sono sciamate, delle tre del 2009 una è sciamata, una non è ancora entrata in febbre sciamatoria (solo cenni di cupolini vuoti) e l'ultima attualmente in febbre sciamatoria... Confused
stefanoada - Gio Mag 05, 2011 11:36 am
Oggetto:
Qui diperfettamente in media ( fino ad ora) la percentuali di sciamature delle refine di uno e due anni.
Io penso che quest' anno un ruolo importante lo abbia avuto il clima nella febbre sciamatoria, prima caldo, poi freddo e piovoso.
robertok58 - Gio Mag 05, 2011 11:40 am
Oggetto:
Kross se ti riferisci al cambio della regina con innesto di cella, il mantenere la regina vecchia è una sicurezza in caso di perdita della regina nuova nel volo di fecondazione, così puoi riutilizzarla x ovviare all'orfanità e dare covata alla famiglia orfana per costruire celle reali d'emergenza.

ANTONIO tra la teoria e la pratica... ce ne passa. Se vuoi produrre miele devi evitare le sciamature. E' ben noto che le regine nel 2° anno sono al massimo della produzione di uova, ma il feromone comincia a diminuire, da qui le sciamature che servono alle api per: 1) sostituire la regina 2) ricompattare la famiglia. Ma all'apicoltore servono: 1) si ad avere una famiglia con regina nuova (nell'arnia vecchia) 2) ma solo al prezzo di far produrre meno miele.

Come calcolate gli anni delle regine? Il problema è chiarire cosa ti intende regina di 1 anno e/o di 2 anni. Una regina nata a marzo-aprile 2010 nello stesso periodo del 2011 conclude il primo anno ed inizia il secondo. Questa regina non ha compiuto 2 anni ma è nel 2° anno... quindi sciamerà volentieri. Una regina messa a fine luglio-agosto (come abitualmente faccio io) a marzo-aprile sciamerà meno facilmente perchè è ancora nel 1° anno. Quando entrarà nel 2° anno a luglio verrà sostituita limitando così la febbre sciamatoria della primavera. Le regine che si comprano vengono si segnate con il colore dell'anno nel quale sono nate, ma quando sono nate veramente?. Una regina nata a gennaio (se fosse possibile) avrebbe lo stesso colore di una che nasce a dicembre (sempre se possibile), ma avrebbe ben un anno di differenza!!! Very Happy
apepigna - Gio Mag 05, 2011 12:09 pm
Oggetto:
le mie sono di maggio 2010 frusta


... le frusta
sono per me...
ANTONIO - Gio Mag 05, 2011 12:22 pm
Oggetto:
Ho capito allora, taglio la testa al toro e a Luglio, tratto con Ossalico e poi divido e faccio un artificiale almeno a famiglia.
Dico bene Roberto e gli altri?
robertok58 - Gio Mag 05, 2011 12:30 pm
Oggetto:
Se vuoi aumentare le famiglie puoi fare così altrimenti puoi iniziare a scegliere 1-2 famiglie da cui prelevare le larve x gli innesti e fare il traslarvo. Quando le celle sono opercalate al 14 giorno prelevi le celle e dopo la soppressione della regina vecchia almeno 1 giorno prima metti la cella ed il "gioco" è fatto.
ANTONIO - Gio Mag 05, 2011 12:37 pm
Oggetto:
Ahahahahah! Mo mi esce fumo dalle orecchie!!!!!!
Stò fondendo! Abbiate pietà di un povero Cristo come me che fino all'altro giorno pensava il miele fosse come la manna...che scendeva dagli alberi....
Con calma... piano piano... magari in privato così capisco...
Scusate lo sfogo ma stò impazzendo...
pazzo
br1x1 - Gio Mag 05, 2011 1:14 pm
Oggetto:
---
raffo - Gio Mag 05, 2011 2:24 pm
Oggetto:
Ciao bruno io l'ho fatto l'anno scorso su due famiglie. Avevo preso dei nuclei da un amico in pianura, questi nuclei erano già in febbre mentre le mie no, allora ho ritagliato le celle e le ho fatte nascere nelle apidea. Quando le mie sono andate in febbre ho orfanizzato e inserito le nuove regine già feconde dopo 4 giorni.
L'esperienza mi ha soddisfatto non poco, sparita la febbre in entrambe le famiglie e ottima produzione tanto che quest'anno avevo deciso di ripetere l'esperimento facendomi dare le celle dai miei amici della pianura.
Purtroppo però la stagione pazza ha fatto si che quando loro avevano le celle chiuse le mie fossero già in febbre e quindi ho rinunciato.
Credo utilizzi un sistema simile anche roberto, mi sembra ne avessimo parlato lo scorso anno nel topic regine fatte in casa.
SimonE - Gio Mag 05, 2011 2:41 pm
Oggetto:
ANTONIO ha scritto:
Ahahahahah! Mo mi esce fumo dalle orecchie!!!!!!
Stò fondendo! Abbiate pietà di un povero Cristo come me che fino all'altro giorno pensava il miele fosse come la manna...che scendeva dagli alberi....
Con calma... piano piano... magari in privato così capisco...
Scusate lo sfogo ma stò impazzendo...
pazzo


meglio in pubblico così tutti comprendono...... pazz
stefanoada - Gio Mag 05, 2011 3:26 pm
Oggetto:
Quest' anno faccio concorrenza con la Margherita, quarto sciame partito questo pomeriggio, questo mio malgrado ( quanto mi scoccia!!!) non riesco a recuperarlo....troppo in alto anche per il sacco con la pertica, troppo in pendenza il terreno ( per fare un recupero con minime sicurezze personali) troppo fitta la boscaglia ( acacie di 4-5 anni) e soprattutto penso sia un secondario.
Inoltre mi è rimasta solouna cassa vuota e i portasciami sono tuttiieni, quindi o me lo tengo in macchina ( come caesar Very Happy ) o non saprei dove metterlo...
Che rabbia... Evil or Very Mad
br1x1 - Gio Mag 05, 2011 3:53 pm
Oggetto:
---
rockstarz - Gio Mag 05, 2011 4:59 pm
Oggetto:
Ciao ragazzi,
mi hanno chiamata per recuperare uno sciame di api in una cascina....secondo descrizione di trova a circa 10 metri di altezza, dentro un buco nel muro che sembrerebbe essere 30x15 con una profondità sconosciuta.
Stasera vado a dare un occhio...

Oltre a chiedere l'intervento dei pompieri per l'altezza, che metodo mi consigliate di adottare per recuperarle? Mr. Green
apesolitaria81 - Gio Mag 05, 2011 5:10 pm
Oggetto:
cavolo quanti muri bucati Shocked
certo se avevi un aspiratore era un gioco ma in assenza di quello ti consiglio di stanarle come dice Sapiens a pag 34,stesso topic,......
ANTONIO - Gio Mag 05, 2011 7:52 pm
Oggetto:
Ma per accorgersi della "febbre da sciamatura" cosa bisogna notare nella famiglia oltre al cosìdetto "canto della regina" perchè un novizio, dubito lo senta se non si mette lo sciame sotto al letto.
C'è qualche indizio nella covata, scorte, disposizioni particolari di api attorno alla cassa, davanti o solo nuove celle reali?
Forse la mia è una domanda molto complessa notando che molti di voi, si dilettano al recupero degli sciami.
Anche in questo poi, bisogna uno l'arnia l'abbia vicino casa perchè io che la visito due volte a settimana, la vedo ardua avere la fortuna di capitare al momento giusto.
br1x1 - Gio Mag 05, 2011 10:13 pm
Oggetto:
---
caesar - Gio Mag 05, 2011 10:52 pm
Oggetto:
dico la mia esperienza di quest anno:

3 casse molto forti: 1 regina rossa e 2 blu

10 giorni fa visita.. trovato dalle 6 alle 10 basi di celle reali per cassa... alcune con uovo, parecchie vuote, e poche con larvettina e tantissima pappa reale

tolto tutte quelle che ho visto anche se senza uovo...
tolto un tel di covata e aggiunto un tel costruito (o cereo) che purtroppo mi hanno riempito tutti di miele.. spostato penultimo oggi

oggi ritolto celle reali.. le basi che mi ero fatto scappare alcune le hanno allungate.. situazione non peggiorata dall altra volta perche nessuna celle reali opercolata e solo alcune uova e pochissime larvettine piccole..

significa che dando spazio.. (in più ti fai nuclei) e controllando bene togliendo le basi tieni sotto controllo la sciamatura...

ovviamente se la cassa e ben piena sempre melario con escludiregina che da spazio.. ormai toglierei le porticine e togliere i cassetti

io personalmente tolgo sempre bene anche i ponti tra i telaini tutte le volte...

le api devono lavorare e sentire spazio o lavoro da poter fare...
sapiens - Ven Mag 06, 2011 12:11 am
Oggetto:
Citazione:

le api devono lavorare e sentire spazio o lavoro da poter fare...


E ridaie con la sociopolitica manganellata ......questo è un forum di apicoltura, atteniamoci all'argomento, per favore!
Dai dai, ho capito benissimo che con "api" intendevi uomini e con "devono lavorare" intendevi che bisogna tenere occupati gli uomini altrimenti cominciano a pensare e con "sentire spazio" intendevi far credere alla gente di avere qualcosa in proprietà da difendere e con "lavoro da poter fare" intendevi ipotecare il loro futuro affinchè non possano progettare qualcosa di proprio!

Una frase metaforico-subliminare molto ben costruita caesar, complimenti, ma..........a sapiens non la si fa! vecchio

gulp
filippo - Ven Mag 06, 2011 5:06 am
Oggetto:
Personalmente ho notato questo prima della sciamatura:
se prima c'era un gran volo di bottinatrici,improvvisamente un paio di giorni prima della sciamatura,la situazione sul predellino cambia.
Si assiste ad una strana quiete.Il volo non è più così incessante.Ecco io che qualcosa stava cambiando me ne sono accorto in questo modo.Dal punto di vista esterno alla'arnia.
robertok58 - Ven Mag 06, 2011 8:40 am
Oggetto:
br1x1 non è esatto quello che dici sul canto delle regine. La regina canta qualche giorno prima di abbandonare l'arnia x assicurarsi che nelle celle vi siano delle larve da regina vive ed in procinto di nascere. Le regine dentro le celle rispondono a questo richiamo con una specie di qua qua. Le regine vergini fanno il canto quando sono nella stessa sistuazione ossia in procinto di lasciare la casa. Questo comportamento (il canto si sente anche a 8-10 m. di distanza) serve a far si che la madre possa lasciare la casa indenne prima che nasca la propria figlia che altrimenti una volta nata la ucciderebbe. Smile

ANTONIO un segno certo della preparazione alla sciamatura è la mancanza di covata aperta e abbondanza di covata opercolata, oltre ovviamente alla costruzione continua di celle reali da sciamatura.
caesar - Ven Mag 06, 2011 11:37 pm
Oggetto:
sapiens ha scritto:
Citazione:

le api devono lavorare e sentire spazio o lavoro da poter fare...


E ridaie con la sociopolitica manganellata ......questo è un forum di apicoltura, atteniamoci all'argomento, per favore!
Dai dai, ho capito benissimo che con "api" intendevi uomini e con "devono lavorare" intendevi che bisogna tenere occupati gli uomini altrimenti cominciano a pensare e con "sentire spazio" intendevi far credere alla gente di avere qualcosa in proprietà da difendere e con "lavoro da poter fare" intendevi ipotecare il loro futuro affinchè non possano progettare qualcosa di proprio!

Una frase metaforico-subliminare molto ben costruita caesar, complimenti, ma..........a sapiens non la si fa! vecchio

gulp


spero che stai scherzando manganellata
sapiens - Sab Mag 07, 2011 12:07 am
Oggetto:
fantasma ....neppure tu ti eri accorto......ti eri auto subliminato ahahah....oppure ti sei subliminato...addosso! applauso

Scusate eh ma lo sapete che ormai sono irrecuperabile!

Come diceva un presidente americano: Se vai cercando il male negli uomini, con l'intenzione di trovarlo, stanne certo che lo troverai! ciao

(e con questo passo e chiudo definitivamente, non voglio passare per quello che rovina la fluidità del forum blabla )
baccoba - Dom Mag 08, 2011 6:43 pm
Oggetto:
un consiglio al volo: mi e' sciamata una famiglia fortissima metre ero via per il fine-settimana, ora sono rimaste api in quantita' da non produrre per il 2011. ci sono celle reali su quasi ogni telaino, posso fare 2 nuclei? volevo invernare 2 nuclei per il prossimo anno, divido la cassa madre a meta', mettendole in 2 portasciami affiancati al posto dell'arnia madre. puoì andare?
br1x1 - Dom Mag 08, 2011 7:31 pm
Oggetto:
---
samstarlight - Lun Mag 09, 2011 12:10 am
Oggetto:
br1x1 ha scritto:
ANTONIO ha scritto:
Ma per accorgersi della "febbre da sciamatura" cosa bisogna notare nella famiglia oltre al cosìdetto "canto della regina" perchè un novizio, dubito lo senta se non si mette lo sciame sotto al letto.
C'è qualche indizio nella covata, scorte, disposizioni particolari di api attorno alla cassa, davanti o solo nuove celle reali?
Forse la mia è una domanda molto complessa notando che molti di voi, si dilettano al recupero degli sciami.
Anche in questo poi, bisogna uno l'arnia l'abbia vicino casa perchè io che la visito due volte a settimana, la vedo ardua avere la fortuna di capitare al momento giusto.

Essi sono fondamentalmente la costruzione dei cupolini con la deposizione dell'uovo negli stessi.
Precisamente è la presenza dell'uovo nel cupolino il segnale sicuro che qualcosa sta avvenendo.
In questa situazione non siamo ancora ad un punto di non ritorno e sin quì si può fare ancora qualcosa se il clima è favorevole.
Strappare i cupolini ed aumentare lo spazio può essere di aiuto.

Il passo successivo sono le mezze celle. I cupolini si allungano e le api iniziano a riempirle di pappa.
A questo livello è difficilissimo riuscire a fermare il processo in corso.
Anche strappando a ripetizione cupolini e mezze celle la sciamatura è pressochè inevitabile se le api sono lasciate a se stesse.
.


Cosa intendi con la sciamatura è inevitabile se le api sono lasciate a se stesse?
Ho due arnie palesemente in febbre, con regine verdi del 2009, che controllo ogni sette giorni rimuovendo ad hoc tutte le celle reali, mezze e accenni che trovo. Una settimana fa ho trovato ben 14 celle (non abbozzi, celle piene fortunatamente non opercolate!) e ho rimosso tutto. L'ultimo controllo sulla stessa arnia è andato meglio (4-5 celle), ho rimosso un favo e ho creato un nucleo.
Cosa posso fare per tenere sotto controllo il pericolo sciamatura? La rimozione accurata di tutte le celle reali non è sufficiente? Rischio che le api sciamino comunque anche senza lasciarsi alle spalle una cella reale opercolata prossima alla schiusa?
Ora che il grande raccolto di acacia è terminato, rimuovere telai di covata opercolata ogni tot tempo per formare eventuali nuclei, può aiutare?
domapi - Lun Mag 09, 2011 12:30 am
Oggetto:
Buona sera sono un'aspirate apicoltore, non ho molta esperienza in materia, volevo chiedere.... adesso è il momento adatto per acquistare due arnie con relativi sciami???????
liapi - Lun Mag 09, 2011 12:40 am
Oggetto:
Benvenuto ,nel nostro forum anche se la pagina non è quella adatta mi fa piacere che sei della mia zona , non so se te ne sei accorto ma non ci sono molti calabresi iscritti Very Happy
domapi - Lun Mag 09, 2011 12:57 am
Oggetto:
Grazie per il benvenuto, sai trovandomi in un ambiente nuovo è sempre molto difficile riuscire a socializzare..... sono anche io molto contento del fatto che siamo dello stesso territorio potremo così confrontarci sulle nostre esperinze da apicoltori all'interno del nostro ambiro territorile Very Happy Very Happy
grillo131 - Lun Mag 09, 2011 4:26 am
Oggetto:
Sinceramente è una domanda che mi ponevo anche io con un altro "Collega" di Novara; anni passati, iniziava l'acacia, diminuiva se non scompariva del tutto la problematica sciamatura.Adesso invece no, l'acacia oramai fa parte del passato per il 2011 e si trovano ancora celle, mi trovo anche io un pò titubante.
La famiglia forse vorrà cambiare regina? ok, è abbastanza vecchia(nemmeno molto a pensarci), ma così tante celle???

Per i libri la febbre sciamatoria inizia alla chiusura della cella, perciò uno potrebbe pensare: ho controllato e c'era una cella opercolata, è la fine!!tra qualche giorno la famiglia sciama; invece non è proprio così, anzi non è così; l'importante è rimuovere la cella, poi ovviamente ci sono casi in cui sciama e molte volte no.

Io fossi in te aggiungerei un bel melario, vedi cosa ti portano a casa great , inoltre, qualche bel nucleo ci potrebbe scappare..
robertok58 - Lun Mag 09, 2011 8:38 am
Oggetto:
Cercherò di rispondere a tutti in modo esauriente (se riesco). Le regine del 2009 sono già troppo vecchie e sono certamente + inclini alla sciamatura. Io le sostituirei lasciando una celle e togliendo la vecchia regina (magari con 1 telaino di covata) le la sopprimerei quando la nuova regina inizia la deposizione (se non vuoi fare un nuovo nucleo) e unirei il telaino alla casa madre.
domapi benvenuto... questo è il momento migliore x acquistare gli sciami attenzione controlla che la regina sia segnata e i telaini nuovi e tutti costruiti e pieni sia di covata che di miele.
grillo131 il periodo della febbre sciamatoria varia a seconda delle fioriture e del clima. Con temperature + fredde le fioriture di conseguenza ritardano così la febbre sciamatoria. Quest'anno il caldo anticipato ha fatto si che in riviera e mezza collina le sciamature avessero inizio ai primi di marzo (molto anticipate) il ritorno del freddo a del brutto tempo ha ritardato quelle di montagna che si sono stabilizzate in questo periodo come x gli anni precedenti. Gli inverni e la primavere non sono + regolare con temperature che aumentano scalarmente e di conseguenza di sballa il tutto.
Kross - Lun Mag 09, 2011 7:56 pm
Oggetto:
Sciame recuperato in giro ed orfano: già successo? ...o solo a me?
E' la seconda volta che mi succede...la prima è stata lo scorso anno, ma era uno sciame settembrino quindi un caso forse diverso.

Il 2 maggio ho recuperato uno sciame in giro, durante il recupero non ho visto la regina, ma c'erano numerose api che 'richiamavano' ed il caos di api in volo è durato relativamente poco, poi sono entrate tranquille nel polistirolo.
Ho quindi dato per scontato che la regina ci fosse.
Ad oggi (lo sciame è in arnia), hanno costruito 7 cerei, però:
-regina mai vista
-neanche un uovo a pagarlo
-favi costruiti e riempiti di acacia
...gli sciami che si trovano in giro in questo periodo, non dovrebbero avere tutti una regina, per quanto, al limite, vecchiotta?
Ho pensato di non averla presa nel momento del recupero...però tutte quelle api che richiamavano ed il fatto che siano diligentemente entrate nell'arnietta mi fa pensare il contrario.

Adesso...mah, darò un favo con cella reale opercolata (tanto, di quelle ne ho da vendere, con tutte le 'febbri' che ho in apiario Very Happy ), secondo voi ha senso dare anche il melario?
Intendo...una volta nata e fecondata la regina, è possibile che spostino su quanto accumulato ora nel nido, per fare spazio per la covata?
...se così fosse, potrei fare un melario di acacia....tra un mese! Mr. Green
sapiens - Lun Mag 09, 2011 9:14 pm
Oggetto:
Potresti smielare quello raccolto nel nido(visto che non ci sono uova e che a loro non serve troppo miele). Rimpiazzi con fogli cerei e al limite nutrisci. Così raccogli il miele di acacia. tiè vecchio
br1x1 - Lun Mag 09, 2011 10:32 pm
Oggetto:
---
apesolitaria81 - Lun Mag 09, 2011 10:48 pm
Oggetto:
Kross ha scritto:

Ho pensato di non averla presa nel momento del recupero...però tutte quelle api che richiamavano ed il fatto che siano diligentemente entrate nell'arnietta mi fa pensare il contrario.



Non sono esperta ma secondo me la regina c'era, comunque mai recuperati sciami da terra?...beh secondo me è la stessa cosa, voglio dire le api sono abituate a stare in arnia ed anche per quello vi sono entrate....proprio come quando fai fumo su uno sciame a terra e le vedi entrare nell'arnietta da sole. Smile
robertok58 - Mar Mag 10, 2011 9:03 am
Oggetto:
Metti pure il melario male che vada non ci mettono niente.
mauro - Mar Mag 10, 2011 2:04 pm
Oggetto:
br1x1 ha scritto:
samstarlight ha scritto:

Cosa intendi con la sciamatura è inevitabile se le api sono lasciate a se stesse?
Ho due arnie palesemente in febbre, con regine verdi del 2009, che controllo ogni sette giorni rimuovendo ad hoc tutte le celle reali, mezze e accenni che trovo. Una settimana fa ho trovato ben 14 celle (non abbozzi, celle piene fortunatamente non opercolate!) e ho rimosso tutto. L'ultimo controllo sulla stessa arnia è andato meglio (4-5 celle), ho rimosso un favo e ho creato un nucleo.
Cosa posso fare per tenere sotto controllo il pericolo sciamatura? La rimozione accurata di tutte le celle reali non è sufficiente? Rischio che le api sciamino comunque anche senza lasciarsi alle spalle una cella reale opercolata prossima alla schiusa?
Ora che il grande raccolto di acacia è terminato, rimuovere telai di covata opercolata ogni tot tempo per formare eventuali nuclei, può aiutare?


Intendo che quando sono a quel punto della febbre sciamatoria è molto probabile che sciamino anche strappando continuamente.
A me è successo proprio settimana scorsa, una famiglia è sciamata lasciando solo mezze celle dentro l'arnia.
Il lasciarle a se stesse significa non prendere provvedimenti più drastici come dividere la famiglia togliendo la covata per formare nuclei e lasciando in loco solo la regina con le bottinatrici.
Noi usiamo dividerle e quando la regina nuova ha un paio di settimane di deposizione eliminiamo la vecchia e riuniamo arrivando alla fioritura del tiglio con famiglie fortissime e molto produttive.
Quelle che infine non sciamano perdono comunque molto tempo producendo poco in proporzione al potenziale.
Infine le famiglie con regina di due anni hanno una forte tendenza a sciamare e quindi reputo che sarebbero da cambiare il prima possibile.


Mi sembra un ottimo consiglio. Grazie!
Proprio in questo momento mi ritrovo nella situazione in cui una famiglia molto forte che dopo aver prodotto circa due melari di acacia adesso e' completamente ferma ed indebolita in quanto la regina vecchia di due anni e' cmq sciamata (fortunatamente ripresa) senza cupolini che avevo gia' rimosso per fare un nuovo nucleo.

Adesso penso che invece che fare un solo nucleo avrei potuto farne due e uno usarlo per riunire e sostituire la vecchia regina.

Ma quando riunisci ti capita mai che la regina nuova venga rifiutata ?
br1x1 - Mar Mag 10, 2011 8:59 pm
Oggetto:
---
Kross - Gio Mag 12, 2011 9:59 am
Oggetto:
sapiens ha scritto:
Potresti smielare quello raccolto nel nido(visto che non ci sono uova e che a loro non serve troppo miele).


robertok58 ha scritto:
Metti pure il melario male che vada non ci mettono niente.


Non ho seguito il consiglio di Sapiens ( Surprised ...spero che mal non me ne incorra... arrabbiato paura), ho dato un favo con covata opercolata ed una cella reale non opercolata e messo il melario, al limite viene buono in ottica millefiori.
...vedremo l'evolversi.
ciuffo - Ven Mag 13, 2011 4:39 pm
Oggetto:
Scusate,avrei voluto scrivere negli annunci ma non vendo ne compro.Qualcuno vuole recuperare uno sciame in torino?Io sono un po' lontano e preso.Dite a
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
Scusate x l'ot.
grillo131 - Ven Mag 13, 2011 5:32 pm
Oggetto:
Vedo di fare questo sforzo!!! :p; ma è torino torino? adesso gli mando la mail! speriamo di non portare a casa un pacco bomba
ciuffo - Ven Mag 13, 2011 6:18 pm
Oggetto:
Mirafiori!
Titto - Lun Mag 16, 2011 8:43 am
Oggetto:
In una cassa su 10 telaini che presentava evidenti sintomi di febbre sciamatoria, per evitare la sciamatura, ho prelevato un telaino con un paio di celle reali da opercolare e covata da operaia opercolata, un telaino con solo covata opercolata ed uno con scorte. Naturalmente tutti con relative api ed ho formato un nucleo che, spostato a + di 3 Km spero si produca la regina. Nella famiglia di partenza ho inserito cerei al posto dei telaini prelevati ed ho eseguito la scellatura sui restanti, naturalmente ho lasciato il melario che è in fase di riempimento.
Secondo Voi ho operato nel modo corretto oppure ho sbagliato qualche passaggio?
robertok58 - Lun Mag 16, 2011 9:15 am
Oggetto:
Nella famiglia vecchia hai lasciato la regina vecchia o l'hai soppressa e lasciato una cella reale? Comunque hai operato bene. Meglio se hai adottato la soluzione n. 2 xchè la regina nuova che nasce non avrà + tanta voglia di sciamare la vecchia invece si.
Titto - Lun Mag 16, 2011 9:28 am
Oggetto:
Ciao Roberto e grazie per la risposta!
No non ho eliminato la regina della cassa di partenza perchè era comunque una regina di quest'anno acquistata con il nucleo che in 40 gg è arrivato ad occupare tutti i 10 telaini e perchè avevo timore di rimanere con una cassa divisa in 2 e con entrambe le parti orfane (non ho mai provato ad allevare una regina).
robertok58 - Lun Mag 16, 2011 11:03 am
Oggetto:
Se è nuova hai fatto bene (poi se acquistata... benissimo... mai buttare i soldi) comunque ora che hai diviso, dai spazio alla famiglia madre con fogli cerei (come hai fatto) e melari. Per allevare una regina è semplice dividi una famiglia in due e la parte orfana (devi controllare se ci sono le uova e/o larve piccolissime - le estremità non di devono ancora toccare) si alleva la regina da sola. Controlla solo la costruzione delle celle reali (già dal giorno successivo le costruiscono) e dopo 16 gg. circa la sua nascita (fori perfettamente aperto all'estremita' inferiore) dopo altri 10 gg. circa controlla se ci sono le uova. Se ci sono il gioco è fatto!!! Smile
trk - Mar Mag 17, 2011 12:32 am
Oggetto:
Buonasera a tutti, questa mattina ho preso il mio primo sciame.
Era a 4 metri circa su un ramo piuttosto facile, anche se scontrando per portarlo giù contro la pianta, continuava a cadere a cascatelle di api che poi ripartivano per riformare il glomere piu o meno nello stesso punto. é stato faticoso , vuoi per il caldo , l'altezza che con la mia scala appoggiata ad un rametto oscillante, rendeva la cosa un po rischiosa, l'emozione a mille... è stato fantastico. Sotto un gruppo di bimbetti increduli guardava ShockedShockedShocked, pensando alla follia dei grandi e forse al miele che ho promesso alla madre che mi ha avvertito della presenza di quello sciame.
Cmq l'ho messo nell'arnia e nel pomeriggio occupava 6 telai con foglio cereo, ho aggiunto un altro foglio cereo e ho messo il diaframma.
Visto che l'acacia è finita e non mi sembra che ci sia molto, lo dovrò nutrire?
robertok58 - Mar Mag 17, 2011 8:08 am
Oggetto:
Mai nutrire gli sciami a meno che non inizi a piovere x 2-3 giorni di seguito, altrimenti intasano tutto il nido di miele (la loro priorità è accumulare il miele) senza lasciare posto alla covata.
pier - Mar Mag 17, 2011 8:16 am
Oggetto:
Neanche se nel sciame c'è solo un telaino costruito e tutti gli altri da costruire?
trk - Mar Mag 17, 2011 8:30 am
Oggetto:
pier ha scritto:
Neanche se nel sciame c'è solo un telaino costruito e tutti gli altri da costruire?


O come nel mio caso sono tutti cerei?
robertok58 - Mar Mag 17, 2011 8:32 am
Oggetto:
Se hanno da raccogliere lascialo fare fino a quando non vedi che c'è della covata (3-4 gg.) solo allora puoi dare un po' di sciroppo x accelerare la costruzione, ma vedrai che non sarà necessario xchè gli sciami ti stupiranno x come sono veloci a riempire la casa!!! Smile
robertok58 - Mar Mag 17, 2011 10:30 am
Oggetto:
trk idem x te se si vuole aiutare gli sciami è meglio dare loro telaini di covata che non miele (ovviamente in rapporto alle scorte che hanno).
caesar - Mar Mag 17, 2011 2:42 pm
Oggetto:
io son 3 anni che ho le api... e non mi son mai sciamte... con un buon controllo accurato ogni settimana telaino per telaino... dando tel nuovi da costruire.. melari quando necessario e creando nuclei sottraendo telaini e dando spazio

non sono MAI sciamate
trk - Mar Mag 17, 2011 10:43 pm
Oggetto:
robertok58 ha scritto:
trk idem x te se si vuole aiutare gli sciami è meglio dare loro telaini di covata che non miele (ovviamente in rapporto alle scorte che hanno).


Grazie
robertok58 - Mer Mag 18, 2011 12:56 pm
Oggetto:
caesar ma quanti alveari hai? perchè con pochi alveari puoi dedicare il tempo a controllare telaino x telaino ogni settimana, ma non grandi numeri non hai il tempo materiale. Una cosa è controllare 50 - 100 telaini, un'altra cosa è doverne controllare 600-700 o diverse migliaia. Quindi a questo punto è meglio prevenire le sciamature avendo sempre regina di 1 anno. Poi lo sciame scappa sempre x vari motivi anche xchè le api non sono macchine x tanto imprevedibili. Very Happy
caesar - Mer Mag 18, 2011 1:23 pm
Oggetto:
ho 8 casse... e 1 regina rossa!
robertok58 - Gio Mag 19, 2011 7:55 am
Oggetto:
Ma rossa nel senso che non votato la Moratti? ahhhhhh Very Happy
Paolo_Barbieri - Sab Mag 21, 2011 12:00 am
Oggetto:
Buonasera a Tutti,
con l' amico Antonio abbiamo recuperato uno sciame che si era posizionato su un' anta di una finestra di abitazione privata.
Essendo al primo piano siamo stati fortunati, ci hanno permesso di entrare in casa.
Prendendo spunto ovviamente anche da altri, abbiamo costruito ed utilizzato un "aspirasciami".
Lo abbiamo costruito utilizzando come base un' arnia da trasporto da 6 telai.
Arnia costruita in legno con coprifavo trasparente, su un lato è stato applicato un tubo da 1" e 1/4, dall' altro un tubo da 2".
Sull' aspirazione ovviamente è stata messa una retina per evitare di aspirare le api direttamente nel sacco dell' aspirapolvere.
All' interno dell' arnia prima di aspirare le api avevamo posizionato anche 3 telai con fogli cerei in modo da consentire alle api di ancorarsi e non sbattere ovunque.
Sul tubo da 1" e 1/4 abbiamo applicato la manichetta d' aspirazione di un' aspirapolvere da 2.000 watt.
Sull' attacco da 2" un tubo flessibile diametro 60 (interno piuttosto liscio per non dare troppi appiglio alle api) da qui una volta acceso l'aspirapolvere abbiamo aspirato lo sciame.
C' era l' opportunità di ridurre l' aspirazione aprendo il vassoio inferiore per fare aspirare aria dall' esterno.
Non è stato necessario e con un minimo di difficoltà abbiamo aspirato tutte le api.
Alla prossima esperienza aumenteremo la velocità d' aspirazione, mettendo una riduzione da 60 a 40 mm appunto in aspirazione.
Se volete farVi 2 risate vedremo di mettere qualche foto e condividere il manufatto con Voi.
Dimenticavo, per chiudere l' aspirazione c' è una lamiera guidata che consente di chiudere l' apertura ed utilizzare l' arnia "aspirasciami" anche per la fae iniziale della formazione della famiglia.

Buona serata a Tutti

Paolo
robertok58 - Sab Mag 21, 2011 8:14 am
Oggetto:
E'un metodo alquanto bizzarro, ma se funziona... complimenti. Io quando sono chiamato x questi lavori uso il metodo tradizionale spazzolo le api favo per favo nel portasciami poi ritaglio il favo di misura e lo inserisco nella cornice del telaino fissandolo con elastici. Prelevo principalmente i favi di covata (che richiamano le api). Tolti tutti i favi di covata, lascio il porta sciami sulla finestra. Alla sera le api si chiamano e fanno entrare la regina (che non vola, ma cammina solamente) se non è già entrata e il giorno dopo sono tutte dentro e già al lavoro. Very Happy
pier - Sab Mag 21, 2011 8:44 am
Oggetto:
Citazione:

inserisco nella cornice del telaino fissandolo con elastici

Ciao roberto come li fissi questi elastici? quindi il telaino che usi non è armato?
robertok58 - Sab Mag 21, 2011 9:24 am
Oggetto:
Il telaino non è armato e gli elastici li metto ad X, però ultimamente ho preferito mettere del filo per telaini da una parte fissato con delle puntine sempre ad X e l'elastico dall'altra parte xchè gli elastici tendono con il peso a spancianciare mentre il filo resta più fermo. Poi adagio il favo sul filo di ferro e lo fermo con gli elastici. Quando vedi gli elastici fuori dalla porticina vuole dire che i favi sono fissati.
pier - Sab Mag 21, 2011 9:30 am
Oggetto:
Bene grazie dovesse mai capitarmi almeno ora sò come fare...oppure compro l'acchiappaapi di paolo sempre se mi fa un buon prezzo... malol
SimonE - Sab Mag 21, 2011 1:01 pm
Oggetto:
robertok58 ha scritto:
Poi lo sciame scappa sempre x vari motivi anche xchè le api non sono macchine x tanto imprevedibili.


confermo...quest'anno ho subito diverse sciamature...anche dove non m i aspettavo. doppio muro
Denis - Mer Mag 25, 2011 8:28 pm
Oggetto:
Domanda un po stupida.
nella sciamatura scappa sempre e solo la regina vecchia??
con regina dui un anno non si hanno sciamature?
grillo131 - Gio Mag 26, 2011 1:19 am
Oggetto:
Se c'è una cosa che mi da fastidio sono le cose fuori luogo, le cose che dovrebbero capitare in determinati periodi e poi finire: le sciamature fuori luogo sono una di queste cose che mi danneggiano.

Guardando determinate casse, trovo ancora celle sbonk ; oggi una sciamatura , non è possibile; posso capire controllare fino a metà Maggio, ma adesso no.

Credo che la sciamatura oggi avvenuta sia attribuibile al caldo, togliendo i melari e senza metterli nell'immediato la condizione di spazio minino è venuta meno, ma in un giorno???? prima volta che mi capita tale cosa e non vi immaginate il fastidio
robertok58 - Gio Mag 26, 2011 8:18 am
Oggetto:
Denis le regine di un anno sciamano difficilmente, ma non è sicuro al 100% che non sciamino, perchè in caso vi fossero le condizioni sfavorevoli (favi vecchi, poco spazio, eccesso di varroa) sciamano ugualmente.

grillo131 certamente che la scarsità di spazio è una delle principali cause delle sciamature, in periodo propizio, se la stessa cosa succedesse più avanti le api non avendo il melario e avendo il nido pieno, cesserebbero di lavorare anzichè sciamare.
Titto - Gio Mag 26, 2011 8:25 am
Oggetto:
Nei giorni scorsi ho recuperato due sciami non provenienti dalle mie arnie, uno piccolo e l'altro di media grandezza.
Secondo voi tra un pò di tempo è consigliabile cambiare la regina con una acquistata e quindi selezionata?
Ho sentito dire che le regine degli sciami hanno nei geni la predisposizione alla sciamatura.
Silvia Marchiol - Gio Mag 26, 2011 8:51 am
Oggetto:
grillo131 ha scritto:
Se c'è una cosa che mi da fastidio sono le cose fuori luogo, le cose che dovrebbero capitare in determinati periodi e poi finire: le sciamature fuori luogo sono una di queste cose che mi danneggiano.

Guardando determinate casse, trovo ancora celle sbonk ; oggi una sciamatura , non è possibile; posso capire controllare fino a metà Maggio, ma adesso no.

Credo che la sciamatura oggi avvenuta sia attribuibile al caldo, togliendo i melari e senza metterli nell'immediato la condizione di spazio minino è venuta meno, ma in un giorno???? prima volta che mi capita tale cosa e non vi immaginate il fastidio


Io pensavo andassero avanti anche fino a metà giugno, fin dopo il castagno, a far celle reali. Dici che metà maggio deve essere un po' un termine, ma in base alla tua esperienza o perchè te l'hanno detto o lo hai letto da qualche parte? Mi interesserebbe approfondire questo dato per comprendere meglio il meccanismo sciamatura. Ciao.
robertok58 - Gio Mag 26, 2011 9:50 am
Oggetto:
Titto normalmente gli sciami piccoli sono risciami e hanno una regina vergine che una volta fecondata può dare vita a delle belle famiglie. Tutte le regine hanno caratteri più o meno "sciamaroli", ma x questo non penso sia necessario cambiarla controlla solo che faccia una bella covata compatta e che abbia un bel carattere. Quello medio potrebbe avere una regina vecchia, vedi come si comporta con la covata e poi decidi... c'è ancora tempo se decidi di cambiarla anche xchè potrebbero cambiarla anche da sole (capita spesso). Non pensare che le regine sezionate non sciamino... anzi.


Silvia devi vedere se le celle reali sono cotruite x la sciamatura o x altro. Le celle reali le fanno sempre, se orfane, anche in inverno. Quelle da sciamatura vengono costruite solo in un periodo ristretto (in condizioni normali) appunto nei 15-20gg. della sciamatura. Le altre sono da considerare da sostituzione e/o emergenza. Il periodo della sciamatura varia a seconda del clima. Quest'anno in Riviera è iniziato a marzo (fioritura dei ciliegi) mentre l'anno scorso era iniziato con le ciliege mature (circa un mese dopo).
grillo131 - Gio Mag 26, 2011 2:22 pm
Oggetto:
Dal mio minimo di esperienza Silvia (non mi affido più tanto ai libri, sono utili fino a un certo punto, poi le cose devi capirle da te; ne tantomeno di altri apicoltori che metà delle volte mentono intenzionalmente o perchè peccano di ignoranza nel settore).

Operando sulle mie non ho mai notato celle in tutte le famiglie (Roberto queste non sostituiscono niente sciamano e basta), cosa che prima avvenva su 1 su 10 dacendo un paragone; ora invece in tutte, ci mancano solo i nuclei.

Forse i forumisti Piemontesi avranno sentito le urla provenienti dalla Val di Susa, quelle più tranquille erano quando ho visto lo sciame, quelle medie quando ho appreso che era proprio mio e quelle forti quando sono volato dall'albero, ma tralasciamo.


Sempre sulla questione apicoltori, parlando con un "Signor apicoltore" sia per quanto riguarda quantità di alveari che per esperienze mi affermava che da lui le sciamature fossero finite da parecchio boh.

Il problema mio in questo caso, come qualcuno diceva, è la fretta, l'arnia sciamata non aveva cupolini, c'era ancora deposizione di uova di giornata, probabilmente il fortecaldo di ieri avrà avuto la meglio, essendo la famiglia molto forte, con 2 melari tolti all'improvviso con soffiatore e purtroppo avendo rimandato alla sera dopo la posa di altri melari vuoti il tutto ha provocato la sciamatura a mio parere.

Spero di aver risolto e di aver recuperato il tempo perso, togliendo come da ora in poi farò sempre (prima lo facevo a sprazzi) cassettino antivarroa e mettendo i melari una volta tolti quelli pieni.

Si accettano consigli e messaggi di compassione fatti coraggio
sapiens - Gio Mag 26, 2011 3:17 pm
Oggetto:
Beh, se è per i messaggio di compassione fatti coraggio , sul col morale. pensa al caldo che c'è e alla primavera sconvolta da fioriture fuori fase. E' l'anno biricchino.

carezza la prossima volta andrà meglio!

Io che sono furbo Mr. Green gli ho fatto fare miele prima del previsto poi li ho lasciati sciamare senza rompermi a togliere le celle e poi li ho riuniti togliendo le celle(in un caso) (mi ero accorto, con una astuta mossa preveggente, che l'anno era particolare), han fatto il miele e poi sono sciamate di nuovo. ora, quando dovrò fare il miele prossimo, riunisco e via......Logicamente ho sfruttato il blocco di covata temporaneo per pulire un pò dalla varroa.

Sono proprio un casinista frusta
robertok58 - Ven Mag 27, 2011 8:09 am
Oggetto:
grillo131 vedi io ho iniziato a 13 anni a tenere le api (ora no ho 52), ma in tutti questi anni non ho mai visto un anno uguale all'altro. Dicevo che le celle potevano essere di sostituzione perchè normalmente gli sciami dopo aver fatto deporre la regina sostituiscono la regina naturalmente. I miei 5 sciami di Imperia hanno tutti fatto così, x quelli di Mendatica è un po' presto, ma quasi sicuramente succederà la stessa cosa. La sciamatura è dovuta ad uno dei motivi che sono sempre gli stessi che ben conosci. Unica eccezione è il caso di avvelenamento x pesticidi e/o x varroa. A Taggia (vicino ad Imperia) alcune famiglie hanno abbandonato la casa completamente x i trattamenti fatti sul verde e sui garofani.
sciafab - Mer Giu 01, 2011 8:50 am
Oggetto:
Buongiorno, volevo chiedere: una volta catturato uno sciame (di provenienza nota) e messo nel portasciami, quanti giorni conviene far passare prima di spostarlo nell'arnia? Inoltre: dopo quanti giorni va fatto il trattamento con OA goggiolato o spruzzato, una volta messo nell'arnia?
Grazie,
fabrizio
Confused
Kross - Mer Giu 01, 2011 9:10 am
Oggetto:
Secondo me, non avere fretta di spostarlo in arnia...o, meglio, dipende dalle dimensioni dello sciame: quando vedrai che nel portasciami incomincia a stare un po' troppo stretto, potrai spostarlo in arnia aggiungendo un cereo o due.
Io, almeno, faccio così.
Poi...nulla vieta di spostarlo in arnia anche prima, ma non ne vedo la necessità.

Per il trattamento, io aspetto almeno 3-4 giorni dal momento della cattura...sicuramente, non ci sarà ancora covata (se non, al massimo, uova) e nel frattempo le api avranno smaltito un po' dello stress accumulato tra sciamatura, cattura, nuova casa, nuovo habitat e relativo orientamento ecc.ecc.
sciafab - Mer Giu 01, 2011 9:36 am
Oggetto:
Grazie Kross,
riguardo il trattamento...le ho dovute mettere in un portasciami senza rete sul fondo....quindi per il trattamento è meglio che aspetto che le ho trasferite nell'arnia oppure lo faccio lo stesso nel portasciami senza rete e cassettino antivarroa?
Grazie ancora,
fabrizio
robertok58 - Mer Giu 01, 2011 10:00 am
Oggetto:
Ciao quoto quanto detto da Kross, il trattamento lo poi fare (passati 3-4 giorni) anche se non c'è la rete sotto. Non potrai controllare la caduta, ma l'effetto c'è ugualmente. Nel caso degli sciami il trattamento è 5cc x telaino occupato dalle api. Se lo sciame è su 5 telaini 25 cc. di Ao con il rapporto 80 gr. AO 1000 cc di acqua e 400 gr. di zucchero, rapporto da non variare assolutamente in nessun modo, e da fare solamente una volta sulle stessa api pena l'intossicazione delle api stesse.
sciafab - Mer Giu 01, 2011 10:37 am
Oggetto:
Grazie Roberto,
farò così come riportato sia da te che da Kross.
Saluti, fabrizio
Kross - Mer Giu 01, 2011 10:37 am
Oggetto:
Immagino che ti stia ponendo il problema del controllo della caduta, che nel portasciami non è fattibile...se è così, è il medesimo problema che mi ponevo io.
Chiesto a gente ben più scafata di me, mi era stato risposto di trattare tranquillamente, anche senza controllo della caduta e che in fondo, quello sugli sciami catturati è un trattamento più che altro cautelativo...il controllo della caduta diventerà ben più importante al momento dei trattamenti agostani e autunno/invernali.
Kross - Mer Giu 01, 2011 10:39 am
Oggetto:
...ops...scusa Roberto, hai già risposto mentre scrivevo.

...e Fabrizio ha pure avuto il tempo di ri-risponderti....certo che sono lento, eh! frusta
ANTONIO - Mer Giu 01, 2011 5:01 pm
Oggetto:
Una mia famiglia ha sciamato attorno al 27-28 maggio in concomitanza con la fine dell'acacia e gli inizi del castagno.
Può essere che avrei dovuto anticipare il disagio della famiglia, magari avendole fatte sentire "disoccupate", mettendo loro dei fogli cerei nuovi nel nucleo per stimolarle ad un nuovo lavoro?
Nella stessa situazione, in teoria dovrei ritrovarmi con l'altra famiglia ora che è rallentata molto l'importazione di polline.
Ho modo di tenerle occupate in una qualche maniera?
pier - Mer Giu 01, 2011 6:43 pm
Oggetto:
Antonio,ti dirò che a me un'arnia mi ha sciamato 2 volte,eppure per dare loro spazio avevo messo due melari,ma come mi aveva detto roberto per avere la sicurezza che non ci sia sciamatura bisogna avere una regina giovane (cambio regina in luglio)...per l'altra famiglia io distruggerei le celle reali sperando non te ne scappino neanche una... Mr. Green
robertok58 - Ven Giu 03, 2011 8:06 am
Oggetto:
Controlla se costruiscono celle reali, perchè il periodo della sciamatura dovrebbe essere terminato (almeno qui da noi è così) in questo caso vedi che diminuiscono l'importazione in attesa del castagno, ma non mostrano intenzioni di sciamare. Se così non fosse puoi togliere la regina e tutte le celle reali lasciandono una sola, così avrai un regina nuova x l'anno prossimo.
Silvia Marchiol - Sab Giu 04, 2011 8:15 am
Oggetto:
In ritardo, ma grazie per le risposte.
acquapesante - Sab Giu 04, 2011 10:42 am
Oggetto:
Ciao,
ieri ho raccolto uno sciame molto numeroso, per il momento lo ho messo in una arnietta porta sciami, è possibile riunirlo ad un'altra famiglia? magari allo sciame di partenza? non ho modo nei prossimi giorni di recuperare un'arnia "vera".
ovviamente dovrei orfanizzarne una (quale??) e unirle con la tecnica del giornale.
grazie
ANTONIO - Sab Giu 04, 2011 1:06 pm
Oggetto:
Roberto io mi trovo larve di 4-5 giorni, covata opercolata ma non vedo la regina in quell'arnia. Ora ho comprato una vernice a smalto bianca e appena la vedo la marco perchè sennò è un'impresa tutte le volte trovare la regina.
In presenza di questa covata recente, trovo anche celle reali. Ne ho lasciata una grande centrale al favo e una meno bella sotto.
Staremo a vedere che intenzioni hanno.
VINS980 - Sab Giu 04, 2011 1:28 pm
Oggetto:
acquapesante ha scritto:
Ciao,
ieri ho raccolto uno sciame molto numeroso, per il momento lo ho messo in una arnietta porta sciami, è possibile riunirlo ad un'altra famiglia? magari allo sciame di partenza? non ho modo nei prossimi giorni di recuperare un'arnia "vera".
ovviamente dovrei orfanizzarne una (quale??) e unirle con la tecnica del giornale.
grazie


Ciao, ho anche io lo stesso problema...come ci si comporta?? quanto devo aspettare prima di riunire, ed uccido una regina o lascio che ci pensino le api a decidere??
robertok58 - Lun Giu 06, 2011 10:30 am
Oggetto:
Per quanto riguarda la riunione degli sciami non c' è nessun problema, basta controllare che nella vecchia casa la regina abbia fatto il volo di fecondazione ed abbia iniziato a deporre. A questo punto la regina da sopprimere è quella dello sciame che ha almeno 2 anni, mentre quella nella casa vecchia è giovane. Per riunire basta mettere una casetta vicina all'altra e eseguire la riunione o con borotalco o con il giornale e lasciare la nuova casetta al centro che recuperi tutte le bottinatrici.
ANTONIO non serve tutte le volte vedere se c'è la regina, basta controllare se ci sono le uova. La regina basta vederla una volta un tutta la stagione. Anche perchè si corre il rischio di ucciderla con i continui "traslocchi" di telaini oltre a rimetterci del miele xchè tutte le volte che si mette in subbuglio la casa le api consumano molto miele... che non raccogli + tu! Smile
pier - Lun Giu 06, 2011 4:51 pm
Oggetto:
Citazione:

tutte le volte che si mette in subbuglio la casa le api consumano molto miele... che non raccogli + tu!

Surprised ma vale anche per i telaini del melario?
in una casetta le mie api tendevano a riempire il melario dalla parte sinistra...quindi i telaini che avevano riempito li ho messi a destra, e quelli più vuoti li ho messi a sinistra...sbaglio a fare cosi?
stefanoada - Lun Giu 06, 2011 5:10 pm
Oggetto:
No, non sbagli, i telaini dei melari devono essere invertiti in quanto le api hanno l' abitudine di concentrarsi sempre sugli stessi, quindi hai fatto super-bene.
SimonE - Lun Giu 06, 2011 8:11 pm
Oggetto:
io sapevo che solitamente costruiscono quelli centrali, per questo , una volta costruiti, io li sposto ai lati......penso che comunque vada bene lo spostamento sx a dx e viceversa.

saluti
ANTONIO - Lun Giu 06, 2011 10:29 pm
Oggetto:
robertok58 ha scritto:
ANTONIO non serve tutte le volte vedere se c'è la regina, basta controllare se ci sono le uova. La regina basta vederla una volta un tutta la stagione. Anche perchè si corre il rischio di ucciderla con i continui "traslocchi" di telaini oltre a rimetterci del miele xchè tutte le volte che si mette in subbuglio la casa le api consumano molto miele... che non raccogli + tu! Smile


Roberto ti ringrazio per il supporto e la competenza che metti a disposizione.
Proverò a essere un pò più coraggioso con meno controlli.
Ciao grazie.
robertok58 - Mar Giu 07, 2011 8:17 am
Oggetto:
Gli spostamenti che sono necessari devono essere fatti per una migliore gestione dell'alveare, io ad esempio invece di mettere il melario vuoto sotto quello pieno, passo dei telaini pieni al centro del melario vuoto e poi lo metto sopra. Queste operazioni sono periodiche e coincidono con il controllo settimanale che faccio a tutti gli alveari. Anche questo porta ad un consumo di miele da parte delle api, ma non se ne può fare a meno. E' anche buona regola mettere un segno sugli alveari dove devono essere messi i melari x evitare di dover sempre aprire tutti gli alveari per il controllo.
forgerone - Lun Giu 13, 2011 8:26 pm
Oggetto:
ciao,
oggi mentre controllavo le mie arnie ho notato che in una c'era pochissima covata(in totale 1 telaino).tantissime scorte e la regina marchiata in blu che ho aquistato l'anno scorso. c'erano anche 2 celle reali opercolate.
pensate che voglia sciamare o che vogliano sostituire la regina?
le celle le ho lasciate pensando alla seconda possibilità.
grazie mille Very Happy
caesar - Lun Giu 13, 2011 11:12 pm
Oggetto:
trovate ancora celle reali con uovo, larva, opercorcolate?
robertok58 - Mar Giu 14, 2011 8:52 am
Oggetto:
Certamente vorranno cambiare la regina, a questo punto se vuoi aumentare le famiglie potresti prelevare la regina con 1 telaino e le api, metterla in un portasciami e lasciare le celle nella casa vecchia, oppure, se le celle sono su telaini diversi (ma dubito che sia così xchè se hai detto che c'è solamente 1 telaino di covata saranno tutte e due lì) potresti mettere le regina con una cella nel portasciami e lasciare l'altra nella casa vecchia. Potresti anche ritagliare una cella e spostarla sul telaino con la regina nel portasciami.
caesar in questo periodo gli sciami tendono a cambiarsi le regine vecchie e pertanto troverai certamente delle celle reali, ma sono di sostituzione.
pier - Mar Giu 14, 2011 9:10 am
Oggetto:
Citazione:

trovate ancora celle reali con uovo, larva, opercorcolate?

io l'ultima cella opercolata l'ho prelevata domenica scorsa da un'arnia sciamata sabato (arnia con sciame acquistato ad aprile)...davo per scontato che questo sciame con regina giovane non avrebbe sciamato... frusta
comunque come diceva il mio prof di apicoltura...la sciamatura è un male necessario Mr. Green
robertok58 - Mar Giu 14, 2011 10:15 am
Oggetto:
pier Non bisogna mai dare nulla x scontato, anche io che cambio tutti gli anni le regine, che quindi sono sempre di 1 anno, non ho mai la sicurezza che non sciamino. Puntualmente ogni anno 5-6 famiglie prendono il volo. Certo che la percentuale è bassa circa 10% (su 60 alveari), ma non c' è mai lo 0%. Questo dipende da tanti fattori... non ultimo dal carattere.
grillo131 - Mar Giu 14, 2011 11:03 am
Oggetto:
Ogni anno cambi regine? complimenti per la voglia!

Ero tentato anche io dal provare tale pratica ma non mi convince; facendo nuclei noto che le regine ci mettono mediamente 30 gg a deporre(mai il minimo) e la paura di perdere raccolto è forte.

Considerando che il controllo dei telai devi sempre farlo conviene tenere le regine per almeno 2 stagioni a mio parere.

Giusto per sapere, quando attui il cambio? inizio acacia? in questo periodo in pretiglio o dopo?
pier - Mar Giu 14, 2011 11:52 am
Oggetto:
Ma le regine te le fai tu vero Roberto? fai conto che sono ancora un novellino ho preso il mio primo sciame circa un mese e mezzo fà,e sono passato da gestire 3 arnie a gestirne 13.... Mr. Green e l'idea di farmi le regine mi piacerebbe ma credo ci voglia ancora un pò di pratica...
robertok58 - Mar Giu 14, 2011 12:00 pm
Oggetto:
Io il cambio lo faccio a fine raccolto ossia a fine luglio primi di agosto. In questo modo le api arrivano a marzo-aprile con regine giovani con meno di 1 anno e con poca voglia di sciamare, e le famiglie si ingrossano velocemente. Il metodo che addotto è quello del traslarvo e mantengo sempre 6-7 ceppi così da non avere problemi di consanguineità. In quel periodo impiegano molto prima di deporre (una ha iniziato dopo 38gg.), ma ormai il raccolto è finito quindi è inifluente, inoltre le famiglie sono molto grosse xchè tolti i melari restano tutte la bottinatrici solamente nel nido quindi non c'è il pericolo di spopolamento delle famiglie. In quell'occasione faccio anche il trattamento con ossalico xchè con il vuoto di deposizione si arriva a non avere covata.
ciuffo - Mar Giu 14, 2011 2:34 pm
Oggetto:
Mi scuso per OT, ma mi aggancio al tuo ultimo messaggio, Roberto. Io ora ho le api sul rododendro a 1400 mlm e sono solo al mio secondo anno. L' anno scorso ho tolto i melari a fine luglio, ho bloccato con scalvini al 10 di luglio e a inizio agosto ho gocciolato. Avevo pensato di cambiare le regine come dici tu, ma usando tale blocco dopo l' omicidio, volendo evitare che smettano di raccogliere al 10 luglio, sù ci sono ancora i fiori dei prati, potrei gocciolare solo a fine agosto e mi sembra un po' tardi.
Inoltre a un corso seguito mi è stato detto che ad agosto il cambio di regina naturale non è molto sicuro perchè iniziano a diminuire i fuchi e pure l' importazione. Conta che le riporto giù dai monti a fine agosto, tanto qui è tuto secco.
Grazie
Andrea
grillo131 - Mar Giu 14, 2011 3:26 pm
Oggetto:
Ok perfetto! però con i trattamenti come fai? non noti problematiche nel fare trattamenti tampone (ossalico per primo, a.l.var); problematiche a maggiore mortalità delle regine nel periodo forse ancora vergini?

Se dovessi fare una cosa delgenereanche io sarei propenso a farle cambiare a fineluglio, ma la concomitanza con i trattamento mi preoccupa.

A meno che tu faccia il gocciolato prima come unico trattamento, però ti perdi un bel pò di raccolto
robertok58 - Mer Giu 15, 2011 9:10 am
Oggetto:
Qui da noi a fine luglio con castagno finisce il raccolto e nell'utlima settimana smielo, nel frattempo orfanizzo 6-7 famiglie alle quali devo sostituire le regine, faccio il traslarvo prelevando le larve dalle famiglie madri e metto le celle innestate nelle famiglie orfane per l'allevamento. Le nutro affinchè abbiano nutrimento in abbondanza fino all'opercolazione della celle reali. Queste famiglie orfane manterranno i fuchi xchè aspettano la fecondazione delle regine. 1 giorno prima dell'innesto orfanizzo le famiglie ed il giorno successivo innesto le celle. Ne segue la fecondazione ... deposizione e quant'altro. Nel frattempo è possibile fare il gocciolato xchè dopo l'orfanizzazione non ci sarà + covata opercolata. Ho fatto anche il trattamento gocciolato, comunque preferisco il trattamento con sublimato ogni 4 gg. x 5-6 trattamenti e controllo fino ad avere caduta 0.
grillo 131 io ho avuto seri problemi con il trattamento con apilife var (sciamature, orfanizzazioni e abbandono della casa) dovuti ad instabilità delle temperature e quindi ad eccessi di evaporazione. Per il cambio regine non devi mica orfanizzare subito tutte le famiglie, ma solamente quelle che devono allevare le regine, le altre solamente 10 gg. dopo. Ora chiudiamo questo argomento regine qui perchè siamo OT e qualcuno dall'alto... ci guarda e ci frusta C'è un apposito sito sul forum sulle regine, caso mai scrivete lì.
rockstarz - Mar Giu 21, 2011 9:46 am
Oggetto:
Mr. Green Buongiorno!!
Domenica, durante le visite, in una famiglia ho visto delle celle reali. La regina è presente, c'è covata fresca...secondo voi vogliono sciamare o cambiare la regina??
Non sapendo come interpretare le celle reali, non le ho distrutte...la regina è dell'anno scorso...ma non è periodo di sciamatura...
Un telaio con una cella l'ho rubato per fare un nuovo nucleo! Mr. Green Mr. Green
robertok58 - Mar Giu 21, 2011 11:06 am
Oggetto:
E' probabile che vogliano sostituire la regina perchè il periodo della sciamatura è finito. Fossi in te prenderei un telaino con regina e 1 cella reale così potresti fare un altro nucleo lasciando le altre celle nella casa madre.
rockstarz - Mar Giu 21, 2011 11:12 am
Oggetto:
Un nucleo l'ho già fatto con un telaio con cella reale...vorrei sfruttare anche le altre e fare un altro nucleo, ma purtroppo non ho più spazio in apiario...
Se non è una sostituzione regina e mi ritrovo su qualche albero a recuperare uno sciame, vi faccio sapere! Mr. Green
caesar - Mar Giu 21, 2011 11:41 am
Oggetto:
ieri fatto controllo accurato in tutte le arnie: zero celle reali trovate!
MarcoGra - Mar Giu 21, 2011 11:41 am
Oggetto:
Ragazzi,
Mi è successa una cosa strana, domenica mentre mi presentavo in apiario vidi con tantissimo stupore uno sciame che si alzava in volo e finiva turbinando su un mio ulivo poco vicino.
Quindi imprecando prendo l'arnietta portasciami in polistirolo e vado a catturarlo, lo st.....zo era rimasto ssul fusto centrale dell'olivo quindi ho fatto una fatica assoluta per farlo entrare, ne faccio entrare una buona parte poi chiudo e mi dirigo a fare i vari controlli per individuare da dove fosse partito.
Trovata la cassa di partenza e le relative celle reali torno tutto contento dal mio nuovo sciametto, il quale non era tutto dentro il portasciami e le api stavano facendo una gran fila per entrare, innamoratomi da quella visuale mi sono sdraiato letteralmente a terra godendomi l'afflusso nell'arnia, ad un certo punto noto che sul tronco dell'olivo c'era la regina che gironzolava bella bella, la guardo per un po in mezzo a tutte le altre api e noto che è VERGINE.
Qualcuno mi sa spiegare come è possibile uno sciame con regina vergine??
pier - Mar Giu 21, 2011 11:45 am
Oggetto:
butto li la mia opinione...secondo me era una seconda sciamatura della stessa casetta...
rockstarz - Mar Giu 21, 2011 11:48 am
Oggetto:
A me è capitato l'anno scorso...pioggia continua durante l'acacia, appena è uscito il sole è partito il primo sciame e poco dopo il secondo con regina vergine! Il primo purtroppo è andato subito chissà dove (credo l'abbia recuperato il collega di mia mamma che ha anche aggiunto "sciame bellissimo, mi ha fatto 3 melari!!" Evil or Very Mad ), il secondo l'ho recuperato e c'era questa reginetta vergine che poi è sparita (incidente durante il volo di fecondazione??)
robertok58 - Mar Giu 21, 2011 11:52 am
Oggetto:
Come fai ad affermare che era vergine? Le regine prima di sciamare vengono sottoposte ad una "cura dimagrante" xchè altrimenti non potrebbero volare con l'addome grosso come quando depongono. Se era uno sciame primario le regina era "dimagrita". Comunque gli sciami secondari hanno tutti le regine vergini, xchè quella fecondata è già partita con lo sciame primario ed il grosso della famiglia.
rockstarz - Mar Giu 21, 2011 11:59 am
Oggetto:
Per la mia esperienza posso dirti che la differenza tra regina dimagrita e regina vergine è abissale!
La regina dimagrita ha l'addome della lunghezza normale ma leggermente più stretto, la regina vergine invece ha l'addome corto.

Nelle varie sciamature recuperate ho notato questa differenza!

Anche l'anno scorso in una cassa rimasta orfana mi è capitato di vedere una regina vergine (devo avere anche delle foto), ha le zampone da regina, il dorso tipico delle regine, l'addome corto simile a quello delle operaie ma leggermente a "punta" e di colore uniforme.
robertok58 - Mar Giu 21, 2011 1:07 pm
Oggetto:
Se sai la differenza ok io l'ho detto x chi non è allenato a distinguerle, e potrebbe confondere le une con le altre. Comunque può essere che ci fosse una regina vergine in questo sciame. Come ho detto più volte... con le api non si può mai dare nulla x certo e/o scontato. Segui che faccia il volo di fecondazione e poi... buon lavoro.
MarcoGra - Mar Giu 21, 2011 1:53 pm
Oggetto:
Grazie per i consigli, dalla mia poca esperienza credo che sia vergine, però adesso che mi fate pensare forse è come dite voi, la regina era solo dimagrita, sappiate che questa regina è nata 3 settimane fa e dal controllo della settimana scorsa non era ancora feconda e non l'ho neanche vista, puo essere che si è fecondata e è poi abbia sciamato?
Mi sono scordato di dirvi che nella cassa da dove è partito lo sciame la scorsa settimana, non vedendo la reginetta ho inserito un telaino con delle uova.
robertok58 - Mer Giu 22, 2011 8:58 am
Oggetto:
Hai controllato la caduta delle varroe? xchè a volte sciamano se c'è un carico eccessivo di varroe e lo fanno x difendersi.
MarcoGra - Ven Giu 24, 2011 11:54 am
Oggetto:
Non ho controllato, domani do un'occhiata meglio e poi vi faccio sapere
ciuffo - Mar Giu 28, 2011 8:16 am
Oggetto:
Ciao cari, esperimento, vostre opinioni?
Mi è sciamata una famiglia nel boom del raccolto su rododendro, era già a metà del secondo melario e ovviamente ha smesso di importare e quel poco che produce lo mette nel nido. Disperato, ho rubato un favo con regina da un nucleo e l' ho inserito nella famiglia sciamata, con farina e fumo a volontà. L' idea era di ripristinare quel poco di api che è volato via e far ripartire il lavoro.
Può funzionare, qualcuno l' ha già fatto?
Andrea
robertok58 - Mar Giu 28, 2011 8:44 am
Oggetto:
Dubito che tu possa fare del miele in quella situazione, anche perchè non si capisce il motivo per cui hai inserito un telaino con una regina nella famiglia sciamata dove c'era già sicuramente una regina vergine (che ti avrà ucciso la nuova regina inserita) così ti trovi con il nucleo orfano, una regina morta, una regina vergine che deve fare il volo di fecondazione e (se lo hai preso) uno sciame che forse, se la fioritura continua ancora x un po' ti potrebbe dare un po' di miele (forse). Praticamente un po' di casino... frusta
pier - Mar Giu 28, 2011 10:56 am
Oggetto:
Quoto roberto....hai sicuramente condannato a morte la regina che hai inserito...e indebolito da dove l'avevi presa.... Sad
ciuffo - Mar Giu 28, 2011 11:52 am
Oggetto:
Non credo, lafamiglia è sciamata ma non c'erano celle reali aperte, è sciamata lasciando celle opercolate che ho tolto.
Andrea
robertok58 - Mar Giu 28, 2011 12:19 pm
Oggetto:
A beh allora può darsi che non l'abbiano uccisa, ma x il miele.... dubito. Perchè non hai lasciato nascere la regina da sola? In una famiglia vale tanto una regina che una cella reale pronta x nascere. ANzi così avevi anche una regina nuova (e buona xchè da sciamatura).
ciuffo - Mar Giu 28, 2011 12:52 pm
Oggetto:
Perché ho faticato molto x portarle in montagna.È una regina 2009,ce l'avrò nuova nel nucleo.Probabilmente sono sfortunato,faccio controlli settimamali e ho avuto sciamatur con celle reali appena opercolate,con larva.Un disastro.Solo un caso con regina sfarfallata-ciao
raffo - Mar Giu 28, 2011 1:03 pm
Oggetto:
Veramente questa è la regola le api sciamano con celle opercolate, l'eccezione è la sciamatura con regina già nata, succede dopo prolungati periodi di pioggia.
Insistendo molto a scellare ad un certo punto possono sciamare anche con solo i cupolini con uovo.
ciuffo - Mar Giu 28, 2011 1:34 pm
Oggetto:
Grazie, ciò conferma la mia ignoranza.
Capisco,ma ho continuato a scellare per non farle sciamare tutte, è da metà maggio che ho tutte le famiglie con costanti celle reali e i nuclei presi ad aprile hanno iniziato ad averle a giugno. Considera che ho pareggiato in primavera, ho fatto nuclei, ho dato spazio, ma ho avuto famiglie non forti per salire a melario, ma abbastanza per volare via...
Nella famiglia a cui ho tolto la regina 2010, perchè facevano troppe celle, ho perso l' acacia, ovviamente e non sono ancora a melario ora, quindi se lo avessi fatto su tutte produrrei zero.
UUUFFFFFFFFFF
robertok58 - Mer Giu 29, 2011 8:19 am
Oggetto:
L'unica soluzione che avrei adottato al tuo posto avrei tolto la regina con 2-3 telaini e lasciata una sola cella, messi fogli cerei così da avere regina nuova spazio nel nido da poter passare il periodo critico della sciamatura e poi andare a melario.
ciuffo - Mer Giu 29, 2011 10:40 am
Oggetto:
E sì, però nella famiglia in cui l'ho fatto ed era forte, non è ancora a melario ora, uff.
Il problema è che ora sono a 1500 per il rododendro e i nuclei presi ad aprile, che non sono andati in febbre a maggio, sono pieni di celle ora.
Sigh Sigh
Andrea
mdn75 - Dom Ago 28, 2011 9:16 am
Oggetto:
salve a tutti ,
ho una famiglia con regina presente (di circa tre anni ) che ha iniziato la costruzione di celle reali (non centrali ma sull' esterno dei favi ) , si può trattare di sciamatura ( ma siamo a fine Agosto ) oppure devo aspettarmi un cambio di regina ?
grazie per gli eventuali consigli
indeciso
stefanoada - Dom Ago 28, 2011 10:40 am
Oggetto:
È strano che vogliano sostituire la regina volontariamente in questo periodo, anche perchè i fuchi iniziano a scarseggiare, anomale sciamature in questo periodo sono causate da:
Troppa varroa
Tratta ento tampone con evaporanti troppo " potente" causa temperature elevate
Patologie varie.
silvano68 - Dom Ago 28, 2011 9:50 pm
Oggetto:
In questo periodo ho anch'io diverse famiglie che si sono o stanno sostituendo la regina. In queste ci sono anche parecchi fuchi.
Secondo me è una cosa normale.
theflightofthebumblebee - Dom Ago 28, 2011 10:11 pm
Oggetto:
Tanto normale non è, da fine Luglio in poi dovrebbero esaurirsi anche i fuchi, chiaramente le api si danno da fare e se hanno qualche problema cercheranno di rimediare con fuchi e regine, ma bisogna vedere se il tempo gli permetterà di farlo!!
è per questo che da Luglio in poi certe cose non dovrebbero accadere, non c'è più tanto tempo!!
Si potrebbe aiutarle con regine già fecondate, ma anche quelle da ora in poi si trovan male!
ildottore - Lun Ago 29, 2011 12:56 pm
Oggetto:
secondo me non e' una cosa strana per finire l'anno con una regina ben marcato ma iniziare l'anno prossimo con una nuova regina.

quindi e' possibile per le api sostitutere la regina nella coda di autunno senza problemmi.
robertok58 - Lun Ago 29, 2011 1:03 pm
Oggetto:
Senza problemi mica tanto visto che i fuchi dovrebbero essere stati uccisi alla fine dell'ultima grande fioritura e quelli che restano son pochi e magari poco "prestanti". Non è normale una sostituzione ora... anche perchè le api non ragionano come noi e sostituiscono le regine nel periodo + favorevole dell'anno, non certo quando i fiori scarseggiano e le regine rischiano di essere sottoalimentate.
mdn75 - Lun Ago 29, 2011 8:41 pm
Oggetto:
vedo che ci sono pareri contrastanti , io penso che lasciero' le celle e vedro' cosa succede : se si tratta di sciamatura spero di poter recuperare lo sciame e vedere se almeno una delle due famiglie riesco a portala alla prossima stagione

saluti Neutral
theflightofthebumblebee - Lun Ago 29, 2011 9:24 pm
Oggetto:
Comunque sia le celle serviranno a qualcosa??!!!
Se mai sarebbe da capire come mai han "deciso" adesso!!!
robertok58 - Mar Ago 30, 2011 8:35 am
Oggetto:
Il problema è sulla fecondazione xchè in questo periodo a parte qualche famiglia orfana e quelli della famiglia che costruisce le celle, non ci saranno molti altri fuchi in giro e quindi la scelta è un po' scarsa. A meno che non ci siano allevatori che hanno arnie orfane x questo fine.
Fabrizio - Mar Ago 30, 2011 6:58 pm
Oggetto:
Se la regina depone bene io toglierei via le celle reali . Se proprio ha qualcosa che non piace loro , se la cambieranno la stagione prossima .

Per i motivi che hanno elencato sopra . Però quest'anno è l'anno delle orfane/fucaiole e dunque la fecondazione potrebbe anche avvenire Very Happy
silvano68 - Mar Ago 30, 2011 8:46 pm
Oggetto:
Le api non hanno istinti suicidi.
Se allevano una regina è perchè serve allevare una regina.
La nuova nata in questo periodo convive per un periodo con quella vecchia, e depongono assieme a volte anche fino all' anno successivo.

Io le lascierei fare.
Fabrizio - Mar Ago 30, 2011 10:20 pm
Oggetto:
Citazione:
Le api non hanno istinti suicidi.
Se allevano una regina è perchè serve allevare una regina.


è capitato , in anni e anche con percentuali non proprio infime , che le api tentassero di cambiare la regina in novembre .

Con il risultato di avere una regina vergine priva di estro in marzo . Ne risultava una famiglia "fucaiola" che andava a spegnersi .

Per non parlare di ottime regine che , per cause varie , non esprimono il proprio ferormone in termini accettabili ( per le api ) nei primi tempi di cova ( c'era una discussione qui che trattava proprio di questo ) . Risultato : telai di covata e celle reali . Le elimini e tutto va a posto .


Nel caso di specie la decisione dell'apicoltore dipende dalla quantità e qualità dei fuchi in via principale , in via subordinata ( ma anche qui occorrerebbe seria riflessione ) dalla qualità ( espressa in capacità di cova ) della regina feconda ( anche se tre anni cominciano ad essere tanti ) . La formazione del convincimento è operazione alquanto delicata perchè sbagliare vuol dire perdere la famiglia . Ma l'apicoltura è fatta soprattutto di percentuali .

In bocca al lupo
theflightofthebumblebee - Mar Ago 30, 2011 11:16 pm
Oggetto:
Citazione:
Le api non hanno istinti suicidi.
Se allevano una regina è perchè serve allevare una regina.
La nuova nata in questo periodo convive per un periodo con quella vecchia, e depongono assieme a volte anche fino all' anno successivo.


Si e chi la feconda se i fuchi non ci sono nelle vicinanze?
Oppure guarda la "vecchia" e impara? Very Happy
L'apparato riproduttivo si atrofizza se non viene fecondata entro un lasso di tempo!
E poi allora le fucaiole che cosa sono se non un lento suicidio!!??!!
Non si tratta di istinti suicidi ma purtroppo le api fanno quello che possono e ci provano sempre ma non sempre riescono nel loro intento!!!!
silvano68 - Gio Set 01, 2011 10:07 pm
Oggetto:
Nel mio apiario si vedono fuchi in quasi tutte le famiglie, e non solo in quelle che hanno sostituito la regina. Complice forse l' alimentazione con sciroppo di zucchero molto diluito con cui ho alimentato per tutto il mese di agosto (poco e spesso).
Ho avuto anch' io annate con disastrose sostituzioni a novembre, imputabili pero' all' uso del formico nel periodo estivo. Non ho provato, ma credo che rompere quelle celle a novembre non avrebbe migliorato le cose...
robertok58 - Ven Set 02, 2011 10:12 am
Oggetto:
Comunque non serve avere fuchi proprio sotto casa, anche xchè le regine arrivano fino a 10 km nelle zone di fecondazione (le discoteche x fuchi) e basta che qualcuno abbia una casa orfana nelle vicinanze (o nelle lontananze) x avere la fecondazione.
mdn75 - Gio Set 08, 2011 9:36 pm
Oggetto:
mdn75 ha scritto:
salve a tutti ,
ho una famiglia con regina presente (di circa tre anni ) che ha iniziato la costruzione di celle reali (non centrali ma sull' esterno dei favi ) , si può trattare di sciamatura ( ma siamo a fine Agosto ) oppure devo aspettarmi un cambio di regina ?
grazie per gli eventuali consigli
indeciso


ormai sono trascorsi 16 giorni ho visitato la famiglia in questione e tutte le celle erano ormai aperte ma da quello che ho potuto constatare e' ancora presente la regina vecchia
per cui penso che per il cambio se ne riparlerà il prossimo anno ....
saluti
robertok58 - Ven Set 09, 2011 8:10 am
Oggetto:
ma la regina è segnata o pensi che abbia 3 anni? se non fosse segnata potresti avere già regina nuova o avere nuova e vecchia (in questo periodo non è difficile trovare 2 regine) però una sola depone l'altra è "in pensione".
ildottore - Ven Set 09, 2011 9:00 am
Oggetto:
"le discoteche x fuchi"
Very Happy

ma mi sembra che "la discotecha" sia una cosa di una volta. Oggi penso che dobbiamo usare la frase "bunga bunga x fuchi"
mdn75 - Ven Set 09, 2011 11:09 pm
Oggetto:
robertok58 ha scritto:
ma la regina è segnata o pensi che abbia 3 anni? se non fosse segnata potresti avere già regina nuova o avere nuova e vecchia (in questo periodo non è difficile trovare 2 regine) però una sola depone l'altra è "in pensione".


che abbia 3 anni e' una mia supposizione visto la famiglia lo presa 2 anni fa con questa regina non segnata. Poi successivamente l'ho segnata io per accorgermi se veniva sostituita e individuarla più facilmente .
Ovviamente il dubbio rimane se e' presente una seconda regina perchè dalla visita ho solo individuato la vecchia .
La famiglia comunque è forte con ancora molti fuchi l'unica nota dolente è che le api sono molto aggressive .Ha però il pregio di essre la piu' produttiva delle famiglie che ho (infatti questa primavera da questa ho costituito un nucleo che si sta rilevando molto promettente e l'impressione è che sia molto meno aggressivo ).
saluti
salvatore1954 - Gio Apr 12, 2012 1:23 pm
Oggetto:
Salve a tutti. Ieri a mezzogiorno ho preso uno sciame. Avendo l'arnia già piena con scorte miele e telai di covata, ho preso un melario, ho tolto i telai e messo sopra l'arnia, senza l'escludiregina intermedia, per fare scendere le api nel loro ambiente e cioè i telai delle cove e la scorta di miele. Premetto, anche, che le api comnciarono già, fin da ieri, di uscire ed entrare dall'ingresso principale. Oggi sono andato a vedere se sono scesi ma ho visto che si sono raggruppati nel tetto del coprifavo. Che faccio? metto l'apiscampo tra l'arnia ed il melario? Come faccio a convincerle a scendere?
ildottore - Gio Apr 12, 2012 1:34 pm
Oggetto:
scuotere le api dentro il nido (non hanno bisogno di telai con scorte, solo f.c.). dopo il coprifavo con bucco chuiso (o con nutritore di scirroppo).
salvatore1954 - Gio Apr 12, 2012 1:44 pm
Oggetto:
Già sta mattina l'ho fatto. Spero si convincano.
Grazie.
openair - Gio Apr 19, 2012 3:32 pm
Oggetto:
Oggi mentre andavo in tutta calma a mettere l'ultimo melario sull'unica arnia (ancora rimasta senza) che andra' in produzione , mi trovo sulla facciata anteriore (d'entrata) e sotto il tetto di una cassettina color legno da 7 con un nucleo che sto tirando su e che era in pieno lavoro....
Uno sciame grgrgrgr Shocked
Era gia' tardi prima di andare al lavoro, ed ho dovuto far tutto di fretta...
Ho preso un arnia, e ci ho scrollato dentro lo sciametto, chiuso tutto, e sta sera andro' a verificare...

Non ho ancora avuto modo di capire da quale delle mie casse possa essere uscito....
Dubito che non sia mio, essendosi posato proprio su un arnia dell'apiario....

Mi sembra strano pero' .... Dato il tempo nuvoloso che minaccia pioggia, il vento moderato, e l'acquazzone di questa notte....

Non sara' un po' presto ??
boca - Gio Apr 19, 2012 3:56 pm
Oggetto:
Sembra che non sia lo sciame primario ma uno con regina/e vergine/i.
Se hai le regine marcate lo puoi verificare.
raffo - Gio Apr 19, 2012 3:59 pm
Oggetto:
quoto boca è un secondario al 99%
openair - Gio Apr 19, 2012 4:11 pm
Oggetto:
in effetti e' un po' piccolo ....
Cosa ve lo ha fatto pensare ?

Un dubbio che mi e' venuto... Il nucleo che avevo fatto, e che si trova proprio nell'arnietta color legno sul quale si e' posato lo sciame, aveva diverse celle reali che stando ai miei conti dovevano schiudersi proprio in questi giorni....

E' possibile che siano nate più regine contemporaneamente e che non si siano scontrate per uccidersi ?
E quindi una sia uscita dall'arnia arrampicandosi e sistemandosi sotto il tetto con lo sciametto dietro ?
raffo - Gio Apr 19, 2012 4:16 pm
Oggetto:
Sciame piccolo e partito con il brutto tempo. Tipico dei secondari
Difficile che sia partito dal nucleo (non impossibile ma difficile)
boca - Gio Apr 19, 2012 4:17 pm
Oggetto:
openair ha scritto:
Cosa ve lo ha fatto pensare ?

La regina vecchia non parte dall'arnia solo intorno a mezzogiorno se fa bel tempo.
openair - Gio Apr 19, 2012 4:25 pm
Oggetto:
Il dubbio e' legato anche al fatto che tirando su il coprifavo dell'arnietta, parte delle api di questo sciame erano anche sotto il coprifavo e sul pacco di candito (all'esterno della plastica), con entrata un po larga e che le altre api stavano mangiando da dentro....
(Probabilmente da sotto il tetto riuscivano ad entrare sopra il coprifavo)

Insomma mi sembravano un po' troppo "promiscue" queste api con quelle del nucleo ....

Spero di scoprire l'arcano al più presto.... Intanto il vento si e' rinforzato ed ha iniziato a piovere...
Per ora rimane valida l'ipotesi "sciame secondario" che avete sapientemente fatto (altra nuova cosa che apprendo) Wink
francesco_ar - Gio Apr 19, 2012 11:30 pm
Oggetto:
Quoto raffo, tempo brutto e sciame piccolo= sciamatura secondaria e/o con regina vergine.

Aggiungo...gli sciami secondari si muovono veloci e volano solitamente alti.
TroppoBarba - Ven Apr 20, 2012 12:41 am
Oggetto:
Mi e` successa una cosa simile. Ho fatto un nucleo con quattro telaini di covata quasi tutta opercolata. Hanno costruito le celle reali. E poi sono usciti due sciami con la regina vergine. Non pensavo fosse possibile che partendo da un nucleo orfano poi sciamassero. Dettagli e foto qui:

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


A parte la mancanza di spazio, qualcuno ha idee del perche` di questo comportamento?
openair - Ven Apr 20, 2012 9:36 am
Oggetto:
Ecco le immagini dello sciame... Una rende bene la "drammaticita" della scena Mr. Green Very Happy

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

ciuffo - Ven Apr 20, 2012 11:24 am
Oggetto:
Bellissima l' immagine del barbuto, il cane e l' ombrello!
Un nucleo fatto a marzo con 4 favi di covata è una bomba una volta schiusa la covata e se le hai tenute strette, quello è il risultato.
Se hanno la cella reale opercolata, basta un favo di covata opercolata, un foglio e uno di scorte. Se lo fai senza celle, è giusto mettere tre o quattro favi di covata e una volta costruite le celle, puoi dividere. Oppure allarghi.
Ciaooooo
TroppoBarba - Ven Apr 20, 2012 11:32 pm
Oggetto:
Adesso lo so. Faro` tesoro di questa esperienza per l'anno prossimo. :-) Grazie.
filippo - Lun Apr 23, 2012 8:19 am
Oggetto:
Ciao.
ieri ho recuperato uno sciame di tre o 4 telai nido.
Oggi purtoppo piove e non potrò far niente.Dite che se lo unisco domani è un problema? Quale tecnica mi consigliate per unire? ci può stare che sciami una famiglia con soli 5/6 telai di covata?grazie
samstarlight - Lun Apr 23, 2012 11:20 am
Oggetto:
Mm.. fossi in te non riunirei. Lo sciame ha un brio e un'attività frenetica tale da costruire a ruota e svilupparsi rapidamente. A questo punto considera l'idea di tenerlo come se fosse un nucleo a sè.
francesco_ar - Lun Apr 23, 2012 1:51 pm
Oggetto:
Concordo non riunirei neanch'io al massimo lo aiuterei con qualche telaino di covata opercolata se hai famiglie con covata in esubero.
salvatore1954 - Lun Apr 23, 2012 5:37 pm
Oggetto:
Salve a tutti. Oggi sono stato beffato da uno sciame. Venerdì scorso ho preso uno sciame e dopo varie peripezie, l'ho messo dentro l'arnia che già avevo preparato. Ogni giorno, appena arrivo in campagna vado a guardare che movimento ha la nuova famiglia. fino qui tutto a posto. Sta mattina sono andato a controllare, se c'era un pò di movimento, nulla di nuovo. Dopo circa un'ora e mezza sono andato a vedere, anche perchè mi trovavo di passaggio, ed ho visto che c'era uno sciame su un ramo d'albero, altezza spalla. Mi avvicino un poco, ma appena mi trovo a sei metri circa, qualche ape mi blocca e mi fà capire che non mi devo avvicinare più di tanto. Subito, corro nella casa dove tengo le attrezzature e mi metto la tuta (solo la parte che mi protegge la faccia), e corro verso il ramo dove già si erano posati con la classica forma di pigna. Non li trovo più. Già si erano spostati. Guardo là vicino, negli altri alberi, niente. Avrò perso quattro minuti, non più di tanto. Spariti. Ed io che già pensavo che sarebbe stato meglio mettere l'arnia direttamente sotto il ramo.....
Sardo_Sioux - Lun Apr 23, 2012 9:16 pm
Oggetto:
Salve a tutti, sono un giovane apicultore che opera in Sardegna, tempo fa mi presentai a questo forum e anche oggi colgo l'occasione per rinnovare i miei più sinceri complimenti per il bellissimo forum.

Qui in Sardegna abbiamo avuto due settimane di tempaccio tra acqua e vento forte e non sono riuscito a visitare con regolarità le arnie salvo qualche controllino "troppo" veloce.
Morale oggi partono 4 sciami, a mio avviso addirittura secondari...
Oggi sono riuscito ad aprire tre casse e ho trovato una cosa come 40 celle reali per arnia e il melario completamente vuoto salvo qualche ape che iniziava a costruire qualcosina, è normale che ci siano così tante celle reali?
ciuffo - Lun Apr 23, 2012 10:51 pm
Oggetto:
Partita la regina, iniziano con le celle reali di emergenza, che si vanno a sommare a quelle di sciamatura. Purtroppo, non controllarle in questo periodo ha effetti spesso devastanti.
filippo - Mar Apr 24, 2012 5:21 am
Oggetto:
Ciao ragazzi,
ma è frequente che partano sciami da famiglie con cinque o solo 6 telai di covata?
ciuffo - Mar Apr 24, 2012 7:53 am
Oggetto:
Con regina non giovanissima e magari non troppo spazio, succede.
Andrea
filippo - Mar Apr 24, 2012 9:41 am
Oggetto:
Qualcuno sa dopo quanti giorni sfarfalla la nuova regina dopo la sciamatura della anziana? e quanto tempo passa prima che la nuova inizi a deporre?
grazie
ciuffo - Mar Apr 24, 2012 11:11 am
Oggetto:
Risposta facilmente reperibile in un libro o qua e là nel forum, quindi verremo linciati.
Normalmente sciamano con cella reale opercolata, quindi la nascita avverrà dopo circa una settimana e, una volta fecondata, inizierà a covare, massimo venti giorni, ma poi ci sono variabili ed eccezioni.
ciao
ban
Sardo_Sioux - Mar Apr 24, 2012 12:07 pm
Oggetto:
ciuffo ha scritto:
Partita la regina, iniziano con le celle reali di emergenza, che si vanno a sommare a quelle di sciamatura. Purtroppo, non controllarle in questo periodo ha effetti spesso devastanti.


Penso allora di aver tolto anche le celle reali di emergenza ( quelle al centro del telaino?? ) confidavo nel fatto che se la famiglia è sciamata ci fosse già un'ape regina vergine sfarfallata... appena cambia il tempo vedo se ci sono altre celle reali e ne lascio una...
ciuffo - Mar Apr 24, 2012 12:30 pm
Oggetto:
yes, al centro.
ciao
filippo - Mar Apr 24, 2012 1:17 pm
Oggetto:
grazie x la pazienza Razz Ciuffo
ciuffo - Mar Apr 24, 2012 1:43 pm
Oggetto:
indeciso great
filippo - Gio Apr 26, 2012 12:33 am
Oggetto:
Scusate,una curiosità:
Se rimetto uno sciame nell'arnia di partenza e non vedo l'esistenza di una cella reale che succede?
Riparte la sciamatura della cassa
boca - Gio Apr 26, 2012 8:34 am
Oggetto:
Se la gatta partorisce ed io spingo dentro i gattini - che io non li voglio - che succede?
Anche l'dea è assurda.

Io farei così: Al posto dell'arnia originale ci metteri una nuova con tutti fogli cerei (oppure uno o due telaini di scorta con un po' di covata non opercolata non fa male). Lo sciame lo metteri nell'arnia nuova al posto originale. Le api che tornano dal ceppo rinforzano lo sciame e fermano gli sciami secondari.

Non perdere l'occasione di trattare lo sciame con ossalico dopo 2 o 3 giorni.

Con la riunione asperrerei che tutta la covata sfarfalli nel ceppo.
francesco_ar - Gio Apr 26, 2012 12:26 pm
Oggetto:
Citazione:

Se la gatta partorisce ed io spingo dentro i gattini - che io non li voglio - che succede?
Anche l'dea è assurda.

Io farei così: Al posto dell'arnia originale ci metteri una nuova con tutti fogli cerei (oppure uno o due telaini di scorta con un po' di covata non opercolata non fa male). Lo sciame lo metteri nell'arnia nuova al posto originale. Le api che tornano dal ceppo rinforzano lo sciame e fermano gli sciami secondari.

Non perdere l'occasione di trattare lo sciame con ossalico dopo 2 o 3 giorni.

Con la riunione asperrerei che tutta la covata sfarfalli nel ceppo.


Quoto, se vuoi puoi rinforzare con un po' di api e covata di altri ceppi ma poca...e poco alla volta!
Sardo_Sioux - Gio Apr 26, 2012 6:18 pm
Oggetto:
ciuffo ha scritto:
yes, al centro.
ciao


Tra ieri e oggi sono riuscito a visitare tutte le casse, tutte presentavano celle reali di sciamatura ( che ho eliminato ) e quasi tutte avevano le celle reali d'emergenza ( significa che hanno già sciamato? ), alcune avevano anche un reginella giovane che ho sentito fischiettare ( io ho paragonato il canto alla vibrazione del cellulare pazzo ) e ho notato che si approssimavano nei pressi delle celle reali di sciamatura , però non so perché fischiassero e perché stessero tutte nei bordi vicino alle altre celle reali. Nelle casse dove era presente la reginella ho distrutto anche le celle reali d'emergenza, nelle altre cosa devo fare? Ne lascio una oppure tutte quante?

Ho tentato di registrare il canto con il cellulare, ma non si capiva nulla
tonino - Gio Apr 26, 2012 9:18 pm
Oggetto:
Se cerchi "canto "regina" trovi un post con il link al filmato di una regina che canta. Erano intorno alle celle per valutare le risposte delle reginelle e decidere quando sciamare. Io toglierei la vecchia regina e qualche favo subito, selezionerei la cella reale più bella e romperei le altre...se nel frattempo non sono già sciamate.
Sardo_Sioux - Gio Apr 26, 2012 9:49 pm
Oggetto:
Sono già sciamate frusta io ho rotto ( credo ) tutte le celle reali, spero che quella giovane rimanga lì...
antarion - Mar Mag 01, 2012 10:00 pm
Oggetto:
secondo voi come è meglio posizionare i telaini dopo la sciamatura, per raccogliere lo sciame??
ciuffo - Mar Mag 01, 2012 10:50 pm
Oggetto:
Ne metti qualcuno ai lati e poi pian piano, facendo attenzione a non schiacciarle? Se lasci dello spazio vuoto, costruiscono un favo naturale sotto il soffitto.
Ciao
sapiens - Mar Mag 01, 2012 11:59 pm
Oggetto:
Metti alcuni telai sul lato (4,5 di cui uno magari costruito e con un pò di miele) in modo da lasciare un vuoto nel caso debba inserire dentro un ramo com le api oppure in modo che quando lo sciame cade sulla cassa, una parte del blocco cada dentro e non solo sopra ai telaini. Quando lo sciame è dentro puoi riempirlo con i restanti (dipende anche dalle dimensioni dello sciame e dacome è messo per la raccolta). Puoi metterli anche non subito, prima aspetti che si calmino.

Si possono anche mettere tutti, e far cadere, se possibile, lo sciame sui telaini. In questo modo è possibile vedere la regina perchè quando il glomere si appoggia sui telai, si apre in due e scopre la regina. Può capitare però che la regina, così liberata voli via invece di entrare.
antarion - Mer Mag 02, 2012 12:00 am
Oggetto:
ciuffo ha scritto:
Ne metti qualcuno ai lati e poi pian piano, facendo attenzione a non schiacciarle? Se lasci dello spazio vuoto, costruiscono un favo naturale sotto il soffitto.
Ciao


Cioé, ad esempio in un arnia da 10....ne metto 2 e 2 ai lati da costruire?? E aggiungo mano a mano altri....mettiamo che la famiglia arriva a 7..... ecco che la unisco mettendola al centro con i separatori a chiudere gli spazi ancora vuoti??
Kross - Mer Mag 02, 2012 8:05 am
Oggetto:
Ciao a tutti...sabato ho recuperato due sciami, che attualmente sono in polistirolo, in apiario:
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!

Ho visto partire quello nell'arnietta gialla, l'altro invece l'ho trovato appeso e non so da dove sia uscito.
Nel caso in cui volessi riunire lo sciame giallo alla famiglia di partenza per non perdere l'acacia, secondo voi come dovrei comportarmi?

Regine: se non mi preoccupassi di cercarle, ma confidassi nel fatto che lotterebbero tra di loro e la più forte vincerebbe, farei una cosa sensata (ho letto che c'è chi fa così...oppure le cerco e con la più vecchia faccio un nucleo) ?
Posizione: lo sciame è lì da sabato pomeriggio (è quasi sempre piovuto), se lo tolgo eventuali bottinatrici di ritorno andrebbero nell'arnia azzurra e/o nel polistirolo verde (che sposterei di pochi cm in modo da metterlo al posto del giallo), vero?
...oppure non riunisco nulla e amen, saranno due famiglie nuove (sempre sicuro nelle decisioni da prendere, io Very Happy ).
ciuffo - Mer Mag 02, 2012 11:27 am
Oggetto:
Antarion: l' ideale con gli sciami è non lasciare spazi vuoti, perchè costruiscono ovunque. L' ideale è usare arnie da sei e mettere tutti i telai, in alternativa, con quelle da dieci, puoi mettere tutti i telai e, quando hanno costruito e si sono insediate, capisci su quanti vogliono stare e di conseguenza le stringi.

Kross: avresti dovuto posizionare lo sciame sopra o di fianco all' arnia da cui è partito, perchè quelle che devi conservare, per la raccolta, sono le bottinatrici. Se riunisci, io eliminerei o farei un nucleo con la regina vecchia, altrimenti rischi che scappi di nuovo. Anche perchè la regina nuova può non essere ancora nata.

Ciao Ciao

Andrea
Kross - Mer Mag 02, 2012 1:16 pm
Oggetto:
Grazie Ciuffo, sempre preciso...quando leggo certe risposte (tipo mettere lo sciame sopra l'arnia di partenza) mi dico 'Ma...era talmente ovvio doh ! Arrivarci da solo mai, eh?'.
Comunque, ho visitato i due polistiroli questa mattina, ci sono entrambe le regine 2010 che depongono, hanno già costruito i due cerei dati sabato (insieme ad un favo di miele ed uno costruito), ho aggiunto altri due cerei per portarli a sei.
...che gli sciami costruiscano a ritmo folle lo sapevo, quello che mi ha stupito è che in uno dei cerei costruiti abbiano già anche messo un po' di miele! Insomma...è praticamente sempre piovuto, le fioriture stanno quasi a zero e queste hanno fatto miele Shocked.
Diventeranno due nuove famiglie, domani se non piove le tratto.
ciuffo - Mer Mag 02, 2012 2:52 pm
Oggetto:
Figurati, se so, rispondo...nel mio piccolo.
Il miele messo nei favi era probabilmente nel loro "bagaglio a zampa"...
Andrea
antarion - Mer Mag 02, 2012 3:50 pm
Oggetto: Grazie mille
Prfetto, grazie mille..... Ora mi é piú chiaro... Venerdi controllo i favi effettivi occupati e sistemo!
AVVISTATO sciame in una quercia, anche grosso, a occhi0 7-8 telaini su una quercia a 8 metri di altezza!
Mesà che è impossibile recuperarlo??
ciuffo - Gio Mag 03, 2012 10:01 pm
Oggetto:
Riuscendo a portare dei favi fin lassù magari con una pertica...
antarion - Gio Mag 03, 2012 10:12 pm
Oggetto:
però l'arnia--- che faccio gli sventolo i favi davanti?? ahah!
cavolo se solo fossero stati a quattro metri sarebbe stato più facile!
ciuffo - Gio Mag 03, 2012 10:40 pm
Oggetto:
Se metti dei vicino allo sciame, non è da escludere che esso ci vada sopra.
Tentar non nuoce.
Ciao
antarion - Ven Mag 04, 2012 12:38 am
Oggetto:
Ma il problema é che devo sospendere i telaini a 8 metri!.... L unica cosa é mettere un arnia li in basso e vedere se entrano.
Peccato che le altre due famiglie che ho, sono a loro volta sciami, pertanto non ho ne covata ne scorte da fargli sentire doppio muro bel problema.

Mesà che prendo il bidone aspiratutto e le aspiro! Scherzo ovviamente Wink!

Mi dispiace, non tanto perché voglio lo sciame, ma xché so che non passeranno l inverno se nessun altro li trova!

Comunque hanno volato minimo 1 km e alte da come mi hanno raccontato chi ha visto, tipico di uno sciame secondario giusto? Peró bello grosso....
.... Li nei paraggi a quello siame non ci sono apicoltori.... Boooo, belle e misteriose le apiii!
sapiens - Ven Mag 04, 2012 7:01 am
Oggetto:
se metti la casetta a 4 metri e riesci a piazzarti anche tu a 4 metri, ti rimangono altri 4 metri. Allungare dei telai di 4 metri non è così difficile.

Come è messo sto sciame, se ci andassi sotto con un sacco e scuotessi il tutto riuscirebbe a caderci dentro (almeno il grosso)?
antarion - Ven Mag 04, 2012 9:41 am
Oggetto:
Se scuoto il ramo con un sacco sotto a mezzo metro massimo ci andrebbero tutte, ma subito sotto ci sono altri rami quindi in una caduta da 2 metri potrebbero finire su altri rami e sparpagliarsi....

Mettere l arnia a 4 metri é fattibile, ma salire non é facile, la sfiga ha voluto che da un lato c é appoggio con terra, ma dall altro uno sprofondo dinaltri 4 metri (in praticadalla base lo sciame sta a piú di 10 metri, ma io sto nel tappezzamento superiore e quindi sto a Cool... Già se fosse stato tutto in piano sarebbe stato piú facile xché avrei potuto mettere la scala ad incastro nei rami.... Siga sfigaaa!
cris1 - Ven Mag 04, 2012 10:43 am
Oggetto:
Ieri davanti all'apiario trovo per terra un mucchietto di api. Appoggio un telaino a terra e subito ci salgono sopra, finchè sale anche una regina vergine con un'ala rovinata.
Secondo voi si trattava di una regina in volo di fecondazione che ha avuto un incidente e alcune api l'anno "soccorsa"?
grazie
BrigantedelCrinale - Ven Mag 04, 2012 4:38 pm
Oggetto:
antarion ha scritto:
Se scuoto il ramo con un sacco sotto a mezzo metro massimo ci andrebbero tutte, ma subito sotto ci sono altri rami quindi in una caduta da 2 metri potrebbero finire su altri rami e sparpagliarsi....

Mettere l arnia a 4 metri é fattibile, ma salire non é facile, la sfiga ha voluto che da un lato c é appoggio con terra, ma dall altro uno sprofondo dinaltri 4 metri (in praticadalla base lo sciame sta a piú di 10 metri, ma io sto nel tappezzamento superiore e quindi sto a Cool... Già se fosse stato tutto in piano sarebbe stato piú facile xché avrei potuto mettere la scala ad incastro nei rami.... Siga sfigaaa!


mettiti di guardia e aspetta che voli....
apepigna - Ven Mag 04, 2012 6:55 pm
Oggetto:
cris1 ha scritto:
Ieri davanti all'apiario trovo per terra un mucchietto di api. Appoggio un telaino a terra e subito ci salgono sopra, finchè sale anche una regina vergine con un'ala rovinata.
Secondo voi si trattava di una regina in volo di fecondazione che ha avuto un incidente e alcune api l'anno "soccorsa"?
grazie

hai una foto?

antarion ha scritto:
Se scuoto il ramo con un sacco sotto a mezzo metro massimo ci andrebbero tutte, ma subito sotto ci sono altri rami quindi in una caduta da 2 metri potrebbero finire su altri rami e sparpagliarsi....

Mettere l arnia a 4 metri é fattibile, ma salire non é facile, la sfiga ha voluto che da un lato c é appoggio con terra, ma dall altro uno sprofondo dinaltri 4 metri (in praticadalla base lo sciame sta a piú di 10 metri, ma io sto nel tappezzamento superiore e quindi sto a Cool... Già se fosse stato tutto in piano sarebbe stato piú facile xché avrei potuto mettere la scala ad incastro nei rami.... Siga sfigaaa!


ti basterebbe solo che la regina salga su un unico favo che tu dovresti riuscire a posizionare a fianco dello sciame....
antarion - Ven Mag 04, 2012 8:28 pm
Oggetto:
il ragazzo che mi ha chiamato ha detto che se vede che si spostano mi avverte, ma è difficile!

anche mettere la regina sul favo non sembra facile, a meno che non ci va lei in automatico Smile.....
mesà che dovrò aspettare che voli sperando di vedere dove si posa!
boca - Ven Mag 04, 2012 8:36 pm
Oggetto:
Volano lontano e veloce in linea diretta. Praticamente non hai chance di seguirle.
antarion - Ven Mag 04, 2012 8:54 pm
Oggetto:
novitàààà!
le api sono volate dentro il camino della madre del ragazzo che mi aveva avvisato dello sciame Confused

Avete Confused qualche idea per prenderle dal camino???
porca miseriaaa Smile!
Silvia Marchiol - Ven Mag 04, 2012 9:14 pm
Oggetto:
Fatti prestare un'aspirasciami dall'associazione.
Fossi la signora accenderei il fuoco prima che facciano i favi, altrimenti quest'inverno si incendia la canna fumaria!
boca - Ven Mag 04, 2012 9:18 pm
Oggetto:
Non accendere il fuoco. Fai solo fumo leggero e costante finchè escono.
cris1 - Ven Mag 04, 2012 10:02 pm
Oggetto:
Appigna non ho una foto, le api avrebbero coperto un quarto di telaino, una manciata.
Chissa se era in volo di fecondazione o aveva sciamato.
antarion - Ven Mag 04, 2012 10:04 pm
Oggetto:
non è POSSIBILE FARE FUOCO DA SOTTO....
la canna fumaria è intasata da anni..... l'unico modo che ho per fare il fumo sarebbe con l' affumicatore...sotto è tutto sigillato Smile!

Purtroppo non so se dalle mie parti ci siano associazioni pensa tu Smile!..però ho un aspira polvere Wink! scherzo!

Ovviamente se non si trova una soluziona dovrà sopprimerle!
sapiens - Sab Mag 05, 2012 12:42 am
Oggetto:
Se ce l'hai e riesci ad usarlo, usalo. Funziona, specialmente per uno sciame. Certo ti serve una precamera per stivare le api prima che arrivino allo apsirapolvere(facile a farsi), ma se le aspiri, le becchi tutte.
antarion - Sab Mag 05, 2012 1:29 am
Oggetto:
Sapienssss Smile...come posso costruire il precamera..... Wink

Io ho l' aspiratore di mia madre quello in cui la polvere finisce in un contenitore nel quale ci si mette acqua....

Però ne ho un altro, che è l'aspira cenere che uso come aspra trucioli di legno!
In quest ultimo il motore è sotto il coperchio e durante il tragitto le api cadono nel contenitore senza passare o finire dentro al motore....
Se lo usassi cosi com'è le api finirebbero nel cesto e si troverebbero al posto della segatura, non so se con questo tipo di aspiratore, le api girino a vortice dentro al cesto oppure si depositano sul fondo.

aspetto consigli prima di domenica mattina....quando cioè avranno già costruito un favo e sarà ancora più difficile Wink!

E se sul camino all entrata, ovviamente sopra al tetto, ci piazzo un paio di telaini con foglio cereo, ci salirà la regina??

Se affumico la cappa dall alto con affumicatore, secondo voi le api soffocheranno la regina o se ne riandranno e magari si appoggeranno altrove??
boca - Sab Mag 05, 2012 8:18 am
Oggetto:
Io farei così:

Il camino ha l'unica uscita sul tetto. Metterei sopra un apiscampo sigillando i bordi, sopra una cassa con un favo di covata, regina e una manciata di api, il resto fogli cerei. Man mano che le api escono dal camino si associano al nucleo e formano una famiglia.

Dopo 1-2 settimane toglierei l'apiscampo. L'arnia può rimanere sul camino fino al prossimo inverno oppure trasferita abbastanza lontano per evitare che le bottinatrici tornino.
sapiens - Sab Mag 05, 2012 8:59 am
Oggetto:
Devi usare un contenitore distinto dall'aspirapolvere, messo in serie.

All'interno del contenitore puoi o mettere una griglia a rete che permetta all'aria di uscire senza schiacciare le api all'imboccaura del tubo(disegno1) oppure mettere un sacco che raccoglie le api (disegno due)

I dsegni fanno schifo ma forse qualcosa si capisce Embarassed

Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!



Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!

antarion - Sab Mag 05, 2012 10:30 am
Oggetto:
boca ha scritto:
Io farei così:

Il camino ha l'unica uscita sul tetto. Metterei sopra un apiscampo sigillando i bordi, sopra una cassa con un favo di covata, regina e una manciata di api, il resto fogli cerei. Man mano che le api escono dal camino si associano al nucleo e formano una famiglia.

Dopo 1-2 settimane toglierei l'apiscampo. L'arnia può rimanere sul camino fino al prossimo inverno oppure trasferita abbastanza lontano per evitare che le bottinatrici tornino.


Grazie per il consiglio boca, ma purtroppo il mio apiario é composto da soltanto due sciami, la cui regina ha iniziato a deporre pochi giorni fa!....
Un favo di covata intero lo rimedieró molto tardi.....Anche la regina non so proprio dove rimediarla Smile!
antarion - Sab Mag 05, 2012 10:39 am
Oggetto:
Grazieee sapienssss, moooltooo ingegnoso!potrei provare....in pratica alla fine del tubo dell aspirapolvere ci attacco il precamera con sacco o rete ed ecco che attacco in un buco un altro tubo!....
Prima di sopprimerle posso chiedergli se me lo fa fare!

Pensavo che come precamera potrei usare il secchio oer alimenti...quello bianco, ci faccio due fori precisi, ci metto u a griglia e tento!
Che dici, puó andare??

Comunque sono api che amano far faticare per farsi prendere ahah....prima a 8 metri, poi il camino Wink!


sapiens ha scritto:
Devi usare un contenitore distinto dall'aspirapolvere, messo in serie.

All'interno del contenitore puoi o mettere una griglia a rete che permetta all'aria di uscire senza schiacciare le api all'imboccaura del tubo(disegno1) oppure mettere un sacco che raccoglie le api (disegno due)

I dsegni fanno schifo ma forse qualcosa si capisce Embarassed

Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!



Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!

sapiens - Sab Mag 05, 2012 11:48 am
Oggetto:
S, va bane qualsiaisi contenitore che sia un pò stagno, andrebbe bene anche un portasciami (nastrato a dovere), logicamente il secchio deve essere abbastanza grande perchè ci stiano le api.
Inoltre la rete non deve appoggiare al buco dove esce l'aria altrimenti si schiacciano le api. Se la rete appoggia al buco devi mettere qualcosa che la tenga distanziata.

Ciao
cris1 - Sab Mag 05, 2012 10:32 pm
Oggetto:
Antarion se digiti su youtube apirasciami c'è un filmato di come costruirne uno con un piccolo aspirapolvere e un portasciami in polistirolo.
Potrebbe esserti utile.
Ciao
loriana - Dom Mag 06, 2012 11:20 am
Oggetto:
Boca, vorrei un chiarimento, se puoi. L'idea di mettere un apiscampo e sigillarlo mi è più facile che organizzare un aspiratore sul tetto (ho paura dell'altezza), quindi io farei sistemare su questo tetto un apiscampo come fondo, l'arnia sopra con le porticine chiuse per due giorni, ma non avendo regina a portate di mano, non possono bastare fogli cerei ed uno con del miele?? Le api se vogliono uscire devono per forza entrare nell'arnia, e lì rimanere? Dopo 2 giorni le tolgo e le riposiziono. Ho detto una marea di stupidaggini?? Grazie delle spiegazioni, se vorrai.

Un altra richiesta, visto che siete così carini: come togliere uno sciame da dentro un vecchio tronco però dove hanno già costruito dei favi???Sapendo che ho le api, mi hanno chiamato, non sapendo però che sono una...frana!!!!!
79mario - Dom Mag 06, 2012 2:03 pm
Oggetto:
a me è successo ed ho operato così:
mi sono vestito di tutto punto,riuscivo ad arrivare fino al fondo del tronco e si sviluppava x il lungo e non per altezza.
con una cassetta a porata di tronco,mi sono adoperato cosi,con il coltello lungo x aprire i telaini,tagliavo la cera e la sorreggievo con le mani,e la poggiavo in cassetta,tutto x tre volte,erano le sciavre che avevano preparato.
poi le ho scrullate nella cassetta e o lasciato il coprifavo leggermente storto che rimanesse aperto negli angoli.
così molte api si mettono in movimento,ma io sono stato fortunato,la sera tornai e chiusi la mia cassetta e via!!!
ciao Smile
loriana - Dom Mag 06, 2012 2:18 pm
Oggetto:
Grazie, potrebbe essere un'idea, magari potrei inglobare i favi tagliati dentro un telaino, così non và perso niente, sempre che non si arrabbiano troppo e non mi facciano.....correre!!!!!!
tonino - Dom Mag 06, 2012 2:37 pm
Oggetto:
puoi fare una pallina di stoffa inbevuta con alcool e timolo, la butti dentro e loro escono. Perdi la covata ovviamente. Poi Su come farle entrare nell'arnia dipende dalla forma del tronco.
EliaRox - Lun Mag 07, 2012 3:07 pm
Oggetto:
Oleeee primo sciame!!!!!!!! Stasera lo porto a casa!!! Purtroppo non posso aspettare il buio!!!!!
ciuffo - Lun Mag 07, 2012 3:28 pm
Oggetto:
Se non aspetti il buio ti perdi le bottinatrici, che rimarranno sul posto a murì... messa
albe86 - Mar Mag 08, 2012 11:57 am
Oggetto:
ciao amici,
una mia regina è dimagrita segno che se la vuole svignare proprio ora a metà raccolto,
come posso intervenire??
è una follia toglierla e lasciare la cassa orfana ad allevarne un altra??
mi è stato consigliato anche di tagliargli un ala per far in modo di non farmi sfuggire lo sciame ma l'idea non mi piace troppo....
se avete consigli li accetto volentieri
great
ciuffo - Mar Mag 08, 2012 12:06 pm
Oggetto:
e che, visiti le famiglie col calibro?
Dimagrimento, api svogliate e tranquille, poca o niente covata fresca, celle reali...sciamatura imminente.
Raccoglie più una famiglia orfana e in attesa di fare una regina che una sciamata...
albe86 - Mar Mag 08, 2012 12:13 pm
Oggetto:
eh il calibro lo lascio nella cassetta degli attrezzi ma credimi 4 giorni fa era una regina obesa e ora è diventata anoressica Very Happy
quindi a sto punto mi conviene toglierla anche perche se sciama chi mi garantisce che lo recupero lo sciame....
adesso mentre pranzo ci penso,si sa mai che qualcuno vuole aggiungere qualcosa!!
sirio - Mar Mag 08, 2012 12:54 pm
Oggetto:
concordo con ciuffo, meglio togliere la regina, le api continueranno a raccogliere, poi se ha già l'intenzione di sciamare dovresti avere già celle reali nella cassa, quindi la cosa si velocizza
apepigna - Mar Mag 08, 2012 1:29 pm
Oggetto:
albe86 ha scritto:
eh il calibro lo lascio nella cassetta degli attrezzi ma credimi 4 giorni fa era una regina obesa e ora è diventata anoressica Very Happy
quindi a sto punto mi conviene toglierla anche perche se sciama chi mi garantisce che lo recupero lo sciame....
adesso mentre pranzo ci penso,si sa mai che qualcuno vuole aggiungere qualcosa!!


mi sa che mentre pranzi, lo sciame è ben partito...

o metti tu a sciame la famiglia
o...

ma ci sono celle reali opercolate?

ciao
salvatore1954 - Mar Mag 08, 2012 4:40 pm
Oggetto:
Salve a tutti. Circa un mese fà ho preso due sciami. Ieri ho ricontrollato per l'ennesima volta, e finalmente in un'arnia ho trovato delle covate, e nell'altra, NIENTE. Raccolta di scorte, MOLTE. Ogni volta che ho guartdato, non ho visto la regina. Ma questo lo affibio alla mia mediocre esperienza di scorgerla. Mi chiedo cosa potrei fare.
apepigna - Mar Mag 08, 2012 5:24 pm
Oggetto:
prova a dare un telaino con covata giovane (larve di un giorno)
se allevano una cella reale significa che lo sciame è orfano,
altrimenti se allevano normalmente la covata
significa che la regina c'è,
ma è solo un po' pigra...
oppure non ha spazio per deporre

ciao
albe86 - Mar Mag 08, 2012 6:36 pm
Oggetto:
ciao apepigna,
le celle le ho tolte tutte, la regina era verso l'ultimo telaino visitato e quindi l'ho vista troppo tardi,
son dovuto scappare per lavoro e sebra siano ancora li tutte,
domattina agirò se non lo fanno prima loro Smile
cris1 - Mar Mag 08, 2012 10:38 pm
Oggetto:
Domenica mi parte uno sciame da una cassa controllata poco prima...
Visto il recupero difficile, al secondo tentativo decido di mettere nel portasciami più api possibili, chiudere e andarmene.
La mattina seguente sotto la pioggia lo sciame era già sparito.
Oggi controllo il portasciami e chi ti vedo dentro? la regina marcata.
La mia domanda è: il resto dello sciame che fine ha fatto? E' tornato da dov'è partito, si è distribuito nell'apiario....?
grazie
sapiens - Mar Mag 08, 2012 11:56 pm
Oggetto:
Dovrebbe essere tornato da dove è partito....

Oppure se c'era un'altra regina, hanno seguito quella.....chissà.

Non avevi visto da dove era uscita?
cris1 - Mer Mag 09, 2012 10:41 am
Oggetto:
Sapiens ho visto da dove era usito, la cassa mi sembra pienotta ma non avendola vista subito dopo la sciamatura non sono proprio sicuro siano tornate tutte li.
Comunque visto che davo lo sciame per perso se sono rimaste nell'apiario benissimo.
Grazie
antarion - Mer Mag 09, 2012 10:34 pm
Oggetto:
Ma voi allo sciame glieli mettete i diaframmi?? a me sembra inutile per quello che ho riscontrato.

La famiglia su 7 telaini l' avevo messa in danno due diaframmi inserendo prima dell' ultimo un telaino da costruire, in tutto 8 telaini, di cui l'ottavo a destra con foglio cereo da costruire.

Bè le api anzichè andare sopra l'ottavo a destra, hanno preferito spostarsi a sinistra e hanno iniziato a costruire sul diaframma....

Quindi il diaframma sarà pure utile d' inverno o quando si fa un nucleo, ma per gli sciami ho avuto un esito negativo.
apepigna - Gio Mag 10, 2012 8:49 am
Oggetto:
dipende, nel porta sciami da 6 non lo metto ma do subito i telaini da costruire, se lo sciame lo posiziono in una DB da 10, fornisco loro solo 5 o 6 telaini e poi il diaframma.... non mi è mai capitato che iniziassero a costruire dal diaframma....

ciao
Kross - Gio Mag 10, 2012 9:18 am
Oggetto:
Quoto Apepigna.
Se poi dai allo sciame almeno un favo costruito e lo metti contro la parete dell'arnia (io faccio così), vicino al diaframma ci sarà sicuramente un cereo...il diaframma aiuta ad evitare che costruiscano celle troppo lunghe su quel lato, altrimenti ci si ritrova con quei 'favoni' spessi difficili da gestire nell'arnia.
mdn75 - Ven Mag 11, 2012 1:53 pm
Oggetto:
scusate com' è la situazione sciamature da voi .
Io ho parecchie famiglie non numerose che costruiscono celle reali .....
doh doh doh doh
francesco_ar - Ven Mag 11, 2012 2:51 pm
Oggetto:
La mia situazione è che molte hanno smesso di costruire cupolini e CR per il blocco di covata dovuto all'acacia ma qualcuna continua imperterrita e io prendo le celle e me le mangio con le pupe di regina dentro...un po' acida ma una fonte di proteine e vitamine... Smile

Con le celle più belle ci faccio sciami...una cella era lunga 4 o 5 cm sembrava un piccolo candelotto!
Sardo_Sioux - Ven Mag 11, 2012 8:22 pm
Oggetto:
Le mie arnie hanno sciamato tutte, eccetto una... ( 11/12 ) Surprised

Ho notato per che ora le api hanno imballato il nido di miele, ma mi chiedo dove deporrà la nuova regina? Ieri ho aperto le casse e in alcune arnie c'è già la nuova regina ( o meglio spero ci sia in tutte ma io ne ho visto solo alcune ) probabilmente già fecondata a giudicare dall'addome. Ma con tutto quel miele non so dove potrà deporre le sue uova.... voi come vi comportate in questi casi?
trk - Sab Mag 12, 2012 12:00 am
Oggetto:
La famiglia era forte, su 10 t e avevo messo il melario(anche se non l'aveva ancora occupato).
Ora dopo sciamature è su 4 t. senza covata e con i restanti pieni di miele ma senza api.

Ho tolto quindi il melario e i t. del nido che erano si pieni di miele, ma vuoti di api e ho stretto i t. occupati dalle api con il diaframma in modo di ricominciare la progressiva espansione del nido aggiungendo uno alla volta i t.

Una amica mi ha detto che dovevo lasciare l'arnia piena anche se di t. non colonizzati e pure il melario, in quanto prima o poi l'avrebbero ugualmente iniziato ad usare come stiva.

l'acacia è al massimo.
come si fa in questi casi?

Saluti
filippo - Sab Mag 12, 2012 12:46 am
Oggetto:
Sardo Siux ma ce l'hai fatta a fare un pò di miele?
ciuffo - Sab Mag 12, 2012 7:15 am
Oggetto:
Trk: diciamo che in questa stagione non avrebbero avuto freddo neanche se le avessi lasciate su 10, ma questo incide poco sul raccolto. Con una famiglia su 4 non raccoglierai nulla, quindi fai tu. Magari non su 4, ma su 6 o 7 la lascerei. Ovviamente il melario non serve a nulla e hai fatto bene a toglierlo.
Ciao
sirio - Sab Mag 12, 2012 7:47 am
Oggetto:
non è detto che il melario non serve a nulla, il mio mentore ha dei nuclei su sei telaini che stanno riempiendo il 7° melario visto con i miei occhi ieri sera, ovviamente anche i melari sono proporzionati ovvero da 5 fate voi le dovute proporzioni, anche perchè devono pur svuotare il nido se la regina deve deporre Very Happy
ciuffo - Sab Mag 12, 2012 9:08 am
Oggetto:
E che hanno fatto, la Torre di Pisa di melari!?
So di altri che mandano in produzione i nuclei, ma un conto è una famiglia su sei bella carica, diverso il discorso per una famiglia su 4, sciamata a raffica...
Inoltre, escludo che gli sciami partiti abbiano lasciato tanto miele nei favi.
Cia Cia
sirio - Sab Mag 12, 2012 10:12 am
Oggetto:
ciuffo ha scritto:
E che hanno fatto, la Torre di Pisa di melari!?
So di altri che mandano in produzione i nuclei, ma un conto è una famiglia su sei bella carica, diverso il discorso per una famiglia su 4, sciamata a raffica...
Inoltre, escludo che gli sciami partiti abbiano lasciato tanto miele nei favi.
Cia Cia


Mr. Green Mr. Green si propio una bella torre, aveva lo sgabellino per impilarli applauso , no sto scherzando comunque lui mette il melario vuoto sotto quindi ne alzava due alla volta. gli sciami sono di famiglie sciamate, ed alcuni con regina che deve ancora cominciare a deporre, le tre famiglie che ha recuperato, avevano 2 melari ciascuna, non chiedermi come faccia ma lo fa, credo che sia davvero un guru in apicoltura, poi c'è da dire che ci vuole anche ciapet e credo che non gli manchi Mr. Green Very Happy
trk - Sab Mag 12, 2012 10:40 am
Oggetto:
credo che quest'anno non riuscirò ad avere miele.
Le 2 arnie sono nella condizione che dicevo, indebolite dalle sciamature.
Ho preso tre sciami e mi trovo con 5 arnie su 4-5 t.
O riunisco e provo a mettere i melari oppure me ne faccio una ragione e magari da qui ad agosto qualcosa succede...

buona giornata
sirio - Sab Mag 12, 2012 10:47 am
Oggetto:
per mè puoi riunire gli sciami tenendo la regina nuova e lasciando la vecchia nel portasciami con un tel di covata, e mettere i melari sulle casse, avresti le due famiglie più forti, e comunque altri tre sciami che possono crescere tranquillamete
trk - Sab Mag 12, 2012 1:42 pm
Oggetto:
mi sembra una buona strada.
grazie
Sardo_Sioux - Sab Mag 12, 2012 3:26 pm
Oggetto:
filippo ha scritto:
Sardo Siux ma ce l'hai fatta a fare un pò di miele?


mmm poco penso di aver riempito 3 melari su 12 arnie che ora sono diventate praticamente 20! Questo è il secondo anno, speriamo di migliorare ed evitare le sciamature ( almeno in parte ).

Riguardo al nido imballato di miele che faccio? Lascio così oppure tolgo qualche telaino ( dal centro o dai lati? ) e inserisco fogli cerei?
filippo - Sab Mag 12, 2012 6:56 pm
Oggetto:
Se si mettono le trappole pigliapolline le famiglie riescono lo stesso a sciamare?
cris1 - Sab Mag 12, 2012 10:36 pm
Oggetto:
@trk
l'anno scorso il mio primo anno, 2 arnie sciamate 2/3 volte, melari da costruire sono riuscito a riempire 3 melari con gli sciami catturati. Tenendoli stretti con diaframma e aggiungendo un cereo nel nido all'occorrenza, senza riunire.
Forza e coraggio che qualcosa raccoglierai.
trk - Dom Mag 13, 2012 11:45 am
Oggetto:
Grazie cris1
uno sciame preso il giorno prima l'ho dovuto riunire, perchè secondo me era di nuovo scappato, in quanto era più piccolo e senza regina e tanto per non farsi mancare nulla era pure sotto saccheggio.
Un altro sciame era molto numeroso invece ma era quasi diviso in 2 gruppi, uno costruiva oltre il diaframma e l'altro normalmente sui primi telaini verso la parete dell'arnia.
Non sapendo cosa fare, ho tolto il diaframma e riempito l'arnia di fogli cerei, almeno non dovrebbero costruire favi selvaggi.
oggi andrò a vedere.
Buona giornata a tutti
loriana - Dom Mag 13, 2012 2:05 pm
Oggetto:
Siux, se metti il melario, il miele lo trasferiscono di sopra, così fanno posto alla covata, loro sono ...svelte!!!!
cris1 - Mar Mag 15, 2012 10:14 pm
Oggetto:
@trk
Quest'anno uno sciame bello grosso stretto su un telaino costruito 2 cerei da nido e due cerei da melario sull'esterno. Appena hanno iniziato a costruire quelli da melario e depositarvi del miele ho messo il melario spostando i telaini da melario li.
In una settima hanno intasato il nido di acacia ed un melario e appena la regina ha ripreso a deporre hanno vuotato il nido e gli ho messo un altro melario.
Sardo_Sioux - Mar Mag 15, 2012 10:44 pm
Oggetto:
loriana ha scritto:
Siux, se metti il melario, il miele lo trasferiscono di sopra, così fanno posto alla covata, loro sono ...svelte!!!!


Grazie per il consiglio! Io ho fatto il contrario i melari li avevo tolti dato che le arnie si erano praticamente spopolate, ovviamente li dovrò mettere già costruiti vero?
loriana - Mer Mag 16, 2012 3:50 pm
Oggetto:
Certo, altrimenti fanno la cera e non...bottinano!!!!! La cera la fanno lo stesso, ma trovando già il telaino pronto, perdono meno tempo e mangiano meno miele, perchè per fare un kg. di cera, mi sembra, dico mi sembra che facciano fuori 15 kg di miele, non vorrei dire uno sproposito ma mi pare di aver letto così, e comunque, se non ti mettessero tanto miele, quest'altro anno ti troverai i telaini da melario già costruiti così importano SUBITO miele. Un'altra cosa che io non sapevo, ma l'ho imparato al corso, bisognerebbe segnarsi i melari della famiglia e ridare gli STESSI melari, per via dell'igene.
tp - Dom Mag 27, 2012 9:18 pm
Oggetto:
Ho catturato due sciami; siccome tutte e due erano piccoli, quindi quasi sicuramente dei "secondini" con regine vergini, li ho messi entrambi nella stessa arnia. Cosa succederà?
loriana - Dom Mag 27, 2012 9:41 pm
Oggetto:
Se li spruzzavi entrambi con acqua e zucchero in parti uguali, era meglio (secondo me), così non facevano a botte!!!!!Se proprio non volevi mettere il giornale, essendo piccoli, bastava questo per farle....conoscere senza traumi!!!!!!!!Poi la regina più forte, si spera, vincerà e governerà!!!!!
pier - Dom Mag 27, 2012 9:53 pm
Oggetto:
Oppure potevi riunirli col metodo del borotalco,in quanto alla regina...il mio guru dice sempre che devo sceglierla io p,erchè potrebbe succedere che nella lotta, una muore subito e l'altra rimane gravemente ferita,e magari muore dopo 1 giorno...nel tuo caso la famiglia resterebbe orfana e senza possibilità di farsi una regina nuova visto che presumo nessuna delle due regine avesse ancora iniziato a deporre...
ciuffo - Dom Mag 27, 2012 11:37 pm
Oggetto:
Io li avrei lasciati separati, per unire c'è sempre tempo. Se piccoli, probabilmente non si sono accoppati molto e una regina a ucciso l' altra. A quanto ne so, è quasi impossibile che la vincente rimanga ferita.
tp - Lun Mag 28, 2012 8:07 am
Oggetto:
Grazie a tutti per i consigli!
Gli sciami che ho ricuperato ieri sera erano posati, abbastanza in alto sui rami di due alberi, ad una distanza di circa 15 metri l'uno dall'altro (ho utilizzata la mia preziosa asta con il sacco). Ma siccome la posizione era molto scomoda, il ricupero è stato solo parziale, e c'erano parecchie api ancora in giro. Quindi ho messo nel portasciami le api catturate con il mio sacco, e mi sembra che poi tutte le altre siano rientrate. Questa mattina presto ho prelevato il portasciami e l'ho messo in cantina al fresco e al buio. Questa sera lo porto in apiario... e vedrò quante api ci sono dentro; ma dal peso (leggero!!!) saranno pochine!
ciuffo - Lun Mag 28, 2012 9:02 am
Oggetto:
Può anche essere che fossero usciti dalla stessa arnia. Quando recuperi uoo sciame,non serve tenerlo in cantina, puoi metterlo subito nella postazione definitiva, ovviamente alla sera.
brando - Lun Mag 28, 2012 9:09 am
Oggetto:
io credo ti conenga eliminare a te una regina e lasciargliela una sola.
Così rischi che passino qualche giorno a fare a cazzotti,piuttosto che a costruire.
OPPURE,visto che oramai la stagione è quella che è,potevi metterli in due arnie con divisorio,aggiungere un telaino ogni 4 giorni e creare due bei nuclei per il prossimo anno!
openair - Lun Mag 28, 2012 4:14 pm
Oggetto:
L'altro ieri mattina sono andato in apiario per il controllo antisciamatura, questa volta fatto un po' in ritardo (6 giorni), tutte le arnie in produzione, tranne una, erano OK.
La prima visitata, quella non OK, mi e' subito sembrata inoperosa, la costruzione del melario era parziale e c'erano pochissime api a presidiarlo.
Erano tutte ammassate nel nido, ferme sui telai, c'erano gia' diverse celle reali opercolate, e sul fondo dell'arnia un certo fermento... Stavano trotterellando quasi ammassate...

Mi appresto a cercare la regina per dividere la famiglia da una parte celle reali e dall'altra regina.

Non trovandola divido lo stesso, decidendo di tornarci in un secondo momento...
Intanto mi accorgo anche che questa famiglia era praticamente senza scorte... Come cavolo e' possibile mi son detto ?

Ad ogni modo solo dopo mi rendo conto che proprio sotto l'arnia, in corrispondenza dei sostegni in cemento, si era formato lo sciame con la regina (marcata bianca)!!!
Cavolo, invece di volare si e' fermato proprio sul blocco sotto l'arnia...
Che culo, preso anche questo prima di sciamare...

Ma la domanda e', vi risulta che prima di sciamare le api prosciughino totalmente le scorte dell'alveare ?
sirio - Lun Mag 28, 2012 4:26 pm
Oggetto:
non totalmente, ma le api che sciamano riempiono la sacca melaria prima di andarsene, quindi di conseguenza una buona parte delle scorte sciama con loro
loriana - Mar Mag 29, 2012 1:45 pm
Oggetto:
Non potrebbe essere che sono sciamate proprio perchè mancava loro il cibo??? Tanto è vero che si sono fermate sotto all'arnia....mah, io nutro quando vedo che sono strane e il tempo è cattivo. A proposito, TP, mi puoi far vedere come è il tuo sacco prendisciami????
sirio - Mar Mag 29, 2012 1:52 pm
Oggetto:
no loriana, le api sciamano propio quando c'è abbondanza di cibo, così sono sicure che tutte e due le famiglie che creeranno non patiranno la fame Smile
Michele for - Mar Mag 29, 2012 2:01 pm
Oggetto:
Ciao a tutti,
io quest'anno mi sono attrezzato per bene nella speranza che mi capitassero degli sciami (l'anno scorso ne ho presi 2 non miei e uno mio) e quindi speravo che anche quest'anno ci fossero ancora le stesse probabilità e invece fin'ora tutte e 3 le mie casse hanno sciamato in 3 giorni (1 perso Crying or Very sad Crying or Very sad ) mentre di altri solo 1 visto sfrecciare, ma niente altro Sad Sad
Secondo voi ora che siamo dopo l'acacia si può ancora sperare bene che ne possano arrivare o è presumibilmente finita per quest'anno?
sirio - Mar Mag 29, 2012 2:06 pm
Oggetto:
c azz o ma di che vi lamentate, io ho avuto 4 famiglie sciamate, e deglli sciami neanche l'ombra, domenica ero in giro in bici per vedere se li trovavo, ma nulla Sad
Michele for - Mar Mag 29, 2012 2:19 pm
Oggetto:
No, io mi lamento poco (anche se quello scappato era grossooo) però a mezzo km da me c'è sto apicoltore che ne ha 120 e da me non passa niente.. Vorrei poter accogliere qualche altra famiglia Very Happy Very Happy
Anche perchè ho predisposto ste 3 casse con ognuna 1 o 2 telai già costruiti e covati con un po di miele aperto, come trappola per il sicuro attecchimento.. Wink Wink
Però se non succede niente nel prossimo mese qua le stramaledette tarme me li polverizzano...
Cosa ne pensi? è ancora periodo buono considerata la mia altitudine?
ciuffo - Mar Mag 29, 2012 2:25 pm
Oggetto:
Ah Ah, MissAnsia!
tp - Mar Mag 29, 2012 2:25 pm
Oggetto:
loriana ha scritto:
...A proposito, TP, mi puoi far vedere come è il tuo sacco prendisciami????

Lo fotografo e poi...
Michele for - Mar Mag 29, 2012 2:28 pm
Oggetto:
il giusto.. Very Happy Very Happy Embarassed frusta
sirio - Mar Mag 29, 2012 2:51 pm
Oggetto:
non sò dalle tue parti, ma qui da mè ormai non dovrebbero più sciamare, a meno di casi eccezzionali Very Happy
Michele for - Mar Mag 29, 2012 4:15 pm
Oggetto:
Vedo che tu sei a una 50ina di m slm comunque si può dire che dopo la grande frenesia dell'acacia quel che è fatto è fatto insomma.. A meno di mettersi a fare sciami artificiali..
BrigantedelCrinale - Mar Mag 29, 2012 4:41 pm
Oggetto:
Da me le sciamature si fermano sull'acacia e ripartono sul castagno...
sirio - Mar Mag 29, 2012 5:21 pm
Oggetto:
ecco appunto vedi brigante, da mè si fermano perchè dopo l'acacia non c'è più una fioritura così importante, ci sono i tigli ma non sono così tanti da mandarle in frenesia, devi valutare come sono le fioriture da tè Smile
tp - Mar Mag 29, 2012 11:05 pm
Oggetto:
Il mio sacco pigliasciami, costruito da un amico, l'ho fotografato ma non so come inserire qui le foto...
Comunque puoi vedere
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

Il mio è simile; non ho l'asta telescopica ma una serie di tubi in alluminio che si incastrano, a secondo dell'altezza desiderata, l'uno nell'altro a baionetta. Secondo me non serve affatto, anzi è un grosso impiccio, il sistema che permette di chiudere in alto il sacco con una cordina.
Quando si deve ricuperare uno sciame abbarbicato molto alto è
indispensabile fare scorrere l'asta appoggiandola a qualche ramo intermedio, non solo per centrare l'obiettivo ma anche per evitare che l'asta si storti e si pieghi.
Se non avessi questo sacco, io perderei quasi tutti i miei sciami perché purtroppo il mio apiario si trova vicino ad un boschetto di betulle, pioppi e robinie...
loriana - Mer Mag 30, 2012 1:00 pm
Oggetto:
Accidenti...........loro sono molto più intelligenti di me!!!!! Cristiano, mica ci avevo pensato.....eppere è così ovvio e logico!!! Sarà vero che noi donne di logica....ne mangiamo poco!!!!PERO' E' CARINO MISSANSIA!!!!!!!
79mario - Dom Giu 10, 2012 10:23 pm
Oggetto:
ma voi siete un sacco avanti!!!
Mr. Green Laughing
io uso un classico secchio su un palo telescopico!!c
ciao Cool
loriana - Lun Giu 11, 2012 11:02 am
Oggetto:
E' facile riprodurlo, lo faccio anche io, cosi ce l'ho pronto per le prossime sciamature, vedrai che le prossime le faranno tutte ad altezza di uomo, sono dispettose!!!!!!!
tp - Lun Giu 11, 2012 11:18 am
Oggetto:
Qualche nota aggiuntiva sul mio sacco pigliasciami:
- il sacco è di plastica, così le api scivolano bene; non di stoffa!
- anche il sacco con il cerchio (tipo quello da pallacanestro) si inserisce a baionetta sull'asta
- per bloccare l'attacco a baionetta ho praticato un foro dove infilo un fil di ferro che poi piego
- sotto, il sacco è legato, ma di solito per inarniare le api capovolgo il sacco. Faccio così con il primo colpo; e se devo ripetere l'operazione perché ci sono ancora delle api sul ramo, metto il sacco, con le api dentro, disteso davanti alla porticina d'ingresso dell'arnia, e così non svolazzano via; oppure, a seconda dei casi, le faccio avanzare un po' scrollando leggermente la coda del sacco, o ev. rovesciandole tutte davanti alla porticina.
loriana - Mar Giu 12, 2012 1:17 pm
Oggetto:
Tp, tu non ci crederai, ma il sacco di nylon, il foro per unire a baionetta i due o tre tubi, li avevo pensati anche io!!!!Ed anche io capovolgerei il sacco, più pratico! Ciao e ari..grazie per le ulteriori dritte:
antarion - Gio Giu 14, 2012 12:46 am
Oggetto:
Ciao a tutti, dal controllo di oggi, nello sciame recuperato ad aprile ho constatato che le i cupolini precedentemente fatti sono ora celle reali opercolate.
ce ne sono due sotto il favo, e una al centro del favo.

Che faccio?!? le lascio stare e vediamo se cambiano la regina o se sciamano?!?
ciuffo - Gio Giu 14, 2012 9:10 am
Oggetto:
Io lascerei!
Kross - Gio Giu 14, 2012 9:30 am
Oggetto:
Anch'io...giusto ieri ho inarniato uno sciame recuperato a fine aprile, che all'epoca aveva regina blu: non lo aprivo da un mese, ieri ho visto una nuova biondina già impegnata a covare e nel frattempo non sono sciamate.
sapiens - Gio Giu 14, 2012 1:43 pm
Oggetto:
Se hai bisogno di una regina o ti va di farti un nucleo, togliere la regina con favo e scorte e lascerei lo sciame con le celle. magari l'operazione puoi farla all'ultimo momento. Così se qualcosa va storto hai la regina di scorta.

Tanto ora arriva il caldooooooo!
loriana - Gio Giu 14, 2012 2:06 pm
Oggetto:
Ma perchè, sciamano ancora????? Io mi sparo!!!!!!!
EliaRox - Gio Giu 14, 2012 10:41 pm
Oggetto:
nooooooooooooooo mi è sciamataaaaaa!!!!!!!!! l'unica che poteva farmi miele!!!! ed ora ???? non sò nemmeno dove andato a finire che neroso!!!!
sapiens - Ven Giu 15, 2012 10:05 am
Oggetto:
EliaRox ha scritto:
nooooooooooooooo mi è sciamataaaaaa!!!!!!!!! l'unica che poteva farmi miele!!!! ed ora ???? non sò nemmeno dove andato a finire che neroso!!!!


diciamo che te lo hanno messo ner ciapet
EliaRox - Ven Giu 15, 2012 12:46 pm
Oggetto:
Ehhh si e ti dirò che brucia pure..dovevo controllarla il giorno prima..ma ho richiuso perche' pronta la cena!!! Mannaccia a me...
loriana - Ven Giu 15, 2012 1:58 pm
Oggetto:
Lo vedi i peccati di gola.......eppoi si dice mannaggia!!!!!!
EliaRox - Ven Giu 15, 2012 2:20 pm
Oggetto:
Si vero...uso il cell al lavoro..e scrivo con una mano senza vedere e ne rileggere le frasi..il mio bel sciame andato.senza poter far nulla!!!
sirio - Ven Giu 15, 2012 2:36 pm
Oggetto:
ma elia era quello che avevi nella trasparente che è partito, quello che ti ho portato io?
EliaRox - Ven Giu 15, 2012 3:32 pm
Oggetto:
Siii proprio lui.....e pensare che volevo controllarlo la sera prima!!!! Ma la fame era troppa!!! Almeno se non vedevo uova ed una cella capivo e facevo un nucleo con la regina!!!!ma cavolo!!!!
niko - Ven Giu 15, 2012 7:41 pm
Oggetto:
loriana ha scritto:
Ma perchè, sciamano ancora????? Io mi sparo!!!!!!!

esagerataaaaaaaaaa
sapiens - Ven Giu 15, 2012 11:13 pm
Oggetto:
Sciamata ancora l'arnia rotante trasparente. Questa volta l'ho catturato. La rotante era però ferma per guasto. frusta

Sad
sirio - Lun Giu 18, 2012 9:08 am
Oggetto:
nel controllo di ieri ho trovato una bella cella di sostituzione, in g2, il problema è che la regina è di questanno arrivata dopo mille peripezie, e nella cassa c'erano solo 4 tel di covata, il resto tutto miele, l'ha messa in un alta cassettina la cella mi serviva per quel nucleo che mi fà impazzire, ho dato un foglio cereo al nucleo g2 e voglio vedere cosa fà, sse rifanno una cella di sostituzione gl'e la lascio cambiare, voi che dite, dovrei togliere qualche tel di miele e dare fc , speravo che con l'aumentare della covata lo spostassero e costruissero il melario
francesco_ar - Lun Giu 18, 2012 9:30 am
Oggetto:
@Elia: forse era già tardi per bloccarlo! Anche tu avessi fatto i salti mortali il giorno prima....non so quante probabilità a favore avresti avuto purtroppo per te!

@sapiens: che sfiga! così non hai modo di dimostrare nulla, sciamatura e guasto!

@sirio: se ti fa dannare così prendi dagli un po' di covata fresca, elimina le CR dopo 1 settimana e metti una regina in gabbia...io avrei lasciato la cella di sostituzione nel nucleo di origine
sirio - Lun Giu 18, 2012 9:38 am
Oggetto:
forse hai ragione, allora questa sera torno e rimetto il favo nella cassa di partenza, per la regina devo aspettare ne ho ordinate un paio da fabri ma ci vorrà qualche giorno, nel frattempo tamponerò in qualche modo, oppure elimino del tutto il nucleo e lo rifaccio, quando arrivano le regine
francesco_ar - Lun Giu 18, 2012 9:52 am
Oggetto:
Noo Cristiano oramai lascia stare come hai fatto altrimenti rischi di averne 2 orfani...alla fine la cella la rompi o te la rompono le api!
robertok58 - Lun Giu 18, 2012 10:14 am
Oggetto:
EliaRox bisogna stare attenti al canto della regina. Se si nota che le api non lavorano e la regina che qualche giorno prima era "grassoccia" diventa fine, che l'importazione e' nulla e non ci sono uova... tutto questo e' un avvertimento di sciamatura imminente. Poi 1 giorno prima... arriva il canto della regina e si e' certi che l'indomani la regina parte con sciame a meno che... Very Happy
sirio - Lun Giu 18, 2012 10:24 am
Oggetto:
ok stiamo a vedere grazie ancora del consiglio Very Happy
caesar - Mer Giu 20, 2012 5:37 pm
Oggetto:
oggi catturato uno sciame non mio...
penso secondario perchè non è molto grosso...
(foto fatte con samsung galaxy S2 una bomba!)
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!

Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!

robertok58 - Gio Giu 21, 2012 8:22 am
Oggetto:
Bello e belle foto. Se e' un secondario aiutalo con un tel. di covata se la regina e' gia' feconda (primario) attento alla sostituzione della regina che fanno in questo caso.
boca - Gio Giu 21, 2012 9:14 am
Oggetto:
robertok58 ha scritto:
aiutalo con un tel. di covata


Io consiglio di no. Comunque, quest'anno non fanno più miele per te. Comunque hanno tempo per riprendere per l'inverno. Il telaino di covata non farebbe altro che infestare la famiglia con varroa.

Non perdere l'occasione di ripulirlo dalla varroa e dormi tranquillo fino al prossimo estate.
francesco_ar - Gio Giu 21, 2012 9:25 am
Oggetto:
Boca io invece se fosse un secondario come scrive Roberto lo aiuterei con un telaio di covata anche per tenere più unite le api e per scongiurare eventuali fucaiole.

La varroa non infetta le api casomai le infesta e comunque sia lo sciame va trattato lo stesso da luglio/agosto in poi e si può infestare semplicemente anche solo per deriva (come si infestano la maggiorparte dei nuclei/famiglie).
robertok58 - Gio Giu 21, 2012 12:30 pm
Oggetto:
Gli sciami secondari quando la regina parte x il volo di fecondazione sono soliti seguirla (e' l'unica cosa che li aggrega e la vedono scappare!!!) con un telaino di covata giovane restano nella casa x accudirla e aspettano il ritorno della regina. Very Happy
caesar - Gio Giu 21, 2012 7:04 pm
Oggetto:
ragazzi io non ho mai aggiunto nulla ai nuclei! solo nutriti inizialmente! più avanti vedrò come sono messi... guardando quanta cera fanno ecc... spero che la regina, se c' è, inizi a deporre il prima possibile...
robertok58 - Ven Giu 22, 2012 8:49 am
Oggetto:
ma qui si sta parlando di sciami secondari ossia che possono creare problemi. Io agli sciami se sono piccoli do un telaino di covata x aiutarli. Per i primari se piccoli e' la stessa cosa, anche x il fatto della regina che deve essere cambiata xche' se sciama normalmente ha 2 anni (quelle di 1 anno non sciamano "volentieri" se non costrette) ed in attesa della deposizione della nuova regina non si riducano eccessivamente. Agli sciami primari grossi (ne ho preso uno che ha riempito la casa e 1 melario (enormissimo!!!! uscito da una casa con ben 3 melari) non ho dato nulla anzi mi ha fatto 2 melari di miele. Very Happy
salvatore1954 - Mer Mar 20, 2013 4:26 pm
Oggetto:
Salvrea tutti. Oggi, verso le undici, un rumore assordante si sentiva nall'aria, il classico rombo di volo d'api in massa. Mi sono subito avvicinato ad una distanza di sicurezza, ed ho visto che in un ramo d'albero, dove ogni anno si sono posati altri sciami, vicino all'apiario, si era formata una pigna d'api non molto grande, direi della grandezza un pò, più grande di un'ananas. Subito mi sono andato a cambiare, ho preso l'arnia che precedentemente avevo preparato, l'ho portata nell'apiario, ho tolto tre telai centrali, e subito con l'aiuto di un secchio ducotone e con l'aiuto di un colapasta del diametro di 40 cm, ho dato un colpo secco al ramo e gran parte di api sono cadute dentro, coprendo col colapasta, subito li ho travasati nell'arnia e così questo sistema l'ho ripetuto una cinquina di volte poi ho rimesso i tre telai che avevo tilto prima coperto il tutto col coprifavo.

Mi chiedo: avrò preso la vecchia regina?

Salvatore
sirio - Mer Mar 20, 2013 5:00 pm
Oggetto:
hai notato se le api nella cassa ventilavano, se si hai preso la regina, se no ora non ci sono api nella cassa Smile
raffo - Mer Mar 20, 2013 5:06 pm
Oggetto:
Se non ho capito male ha rimesso le api nella cassa di partenza Smile
sirio - Mer Mar 20, 2013 5:43 pm
Oggetto:
no raffo ha preso un arnia diversa, dal testo" ho preso l'arnia che avevo precedentemente preparato" Smile
raffo - Mer Mar 20, 2013 5:46 pm
Oggetto:
Embarassed Embarassed Embarassed Embarassed
salvatore1954 - Mer Mar 20, 2013 11:31 pm
Oggetto:
Scusate se rispondo in ritardo.
Ho preso un'arnia vuota ed ho "travasato" lo sciame che ho catturato. Sinceramente ho dovuto andarmene subito, dopo aver effettuato quei cinque travasi. Non ci ho fatto caso della posizione particolare che le api assumono quando c'è anche la regina. Avevo una fretta tremenda. Domani andrò in campagna e vado a visitare l'arnia e vedere se si ci sono ancora le api. Spero di aver catturato anche la regina.


Salvatore
salvatore1954 - Gio Mar 21, 2013 10:31 am
Oggetto:
Buon giorno a tutti.
Sta mattina sono andato a controlare l'apiario e la nuova famiglia e ahimè l'arnie era vuota. Lo sciame si è posato dinuovo nel solito rametto dove erano ieri. Allora, dopo essermi vestito, ho preso l'attrezzatura ed ho riportato lo sciame nell'alveare. Spero di avermi portato dietro la regina. Le api NON assumevano quella posizione caratteristica di addome alzato e sbattere le ali. Questo lo favevano quelle che rimanevano aggrappate al ramo. Ma nell'arnia c'era molto vento e sembravano essere disturbate. Chissa se il fato è dalla mia parte.
Forse pomeriggio, se il tempo che ho a disposizione me lo permette, vado a controllare.

Salvatore
robertok58 - Gio Mar 21, 2013 11:31 am
Oggetto:
Penso che si siano perse la regina a meno che la regina sia vergine, ma sembra un po' presto x avere gia' regine... magari da te la stagione e' sicuramente piu' avanti. Se le vuoi recuperare metti un telaino con covata aperta e vedrai che non scapperanno piu'. Poi pero' dovrai controllare e dare una regina o una cella reale.
antarion - Gio Mar 21, 2013 11:43 am
Oggetto:
Penso anche io che non ci sia la regina!
Non hai provato a vedere se effettivamente dentro c'è o non c'è la regina??
sirio - Gio Mar 21, 2013 1:58 pm
Oggetto:
ciao salvo sono daccordo con melodoh scusate robertok, metti un telaino di covata nella nuova cassa, e se la regina c'è bene, altrimenti con quella ne fanno una nuova Smile
apepigna - Gio Mar 21, 2013 2:05 pm
Oggetto:
sirio ha scritto:
ciao salvo sono daccordo con melo, .... Smile


???
robertok58 - Gio Mar 21, 2013 3:45 pm
Oggetto:
Chi e' melo??? Confused
sirio - Gio Mar 21, 2013 4:43 pm
Oggetto:
meloinfiore, ma è stata una svista, chiedo scusa Embarassed Embarassed Embarassed
robertok58 - Ven Mar 22, 2013 11:02 am
Oggetto:
Nessun problema manganellata Very Happy
Kross - Ven Mar 22, 2013 11:08 am
Oggetto:
...Melo.

Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!

salvatore1954 - Sab Mar 23, 2013 1:01 pm
Oggetto:
Salve a tutti.
Oggi ho controllato la famiglia che ho preso mercoledì, e come aveva annunciato Sirio, non ho visto la regina. Non hanno nemmeno iniziato a costruire cellette. Li ho trovati ammucchiati una sopra l'altra. Eventualmente, lunedì, prendo un telaio di covata fresca, posiibilmente con la larvetta a vista e la metto in quest'arnia. Una domanda: le api che si trovano su questo telaio, li devo sceollare nell'arnia oppure non ci fa niente e li metto nell'altra arnia?

Salvatore
raffo - Sab Mar 23, 2013 1:40 pm
Oggetto:
Immagino che fosse un'aria nuova vero?
Se puoi metti il telaio oggi stesso, il rischio è che partano.
Se puoi scrolla via le api dal telaio che metti
salvatore1954 - Dom Mar 24, 2013 10:36 am
Oggetto:
Salve a tutti e bune Paleme.
Raffo, non c'è l'ho fatta. Ieri pomeriggio, quando sono andato a mettere il telaio per come hai detto Tu, già se n'erano andati. Io, così l'ho pensato, ho preso un telaio con covata di regina e l'ho messo nell'arnia disertata. Da premettere che da dove ho preso il telaio, non c'erano più covate , ho lasciato soltanto qualche altra cella di regina. Nel tardi, verso le cinque e mezza, ho visto nel solito albero dove si poggiano sempre dopo esser usciti dall'arnia, lo sciame appeso al ramo. Subito mi sono messo la tuta ho preso anche un melario senza telai e l'ho messo sull'arnia, per creare un pò di spazio, e dopo ho preso lo sciame e l'ho travasato nell'arnia vuota. Sta matina volevo controllare la situazione,ma c'è molto vento e non li ho voluti disturbare. Però ho pensato. Sicuramente l'arnia da dove ho preso il telaio con covata di regina è sicuramente orfana. Con la tecnica del giornale, ( sicuramente le api saranno aggrappate nel coprivavo, se è cosi...) prendo il coprifavo con tutte ee api e li vado a mettere nell'arnia orfana. Io no sò come sono combinato, se per ora ho tre arnie, due oppure soltanto un'arnia da dove si riscontra un traffico di api veramente impressionante..

Mi sento e sono solo. Qua nella mia zona, non c'è un apicultore che fisicamente uno ha un problema e che con la sua esperienza dia un consiglio.

Salvatore
raffo - Dom Mar 24, 2013 10:18 pm
Oggetto:
Ho capito poco.
Se prendi questo benedetto sciame e ci aggiungi un telaio di covata non scapperà piu.
Probabilmente era un secondario
robertok58 - Lun Mar 25, 2013 8:26 am
Oggetto:
Già Confused
salvatore1954 - Lun Mar 25, 2013 10:27 pm
Oggetto:
Ciao Raffo.
Spero di essere capito. Ho messo un telaio non con covata fresca perchè non ne ho trovato, ma una con cella reale opercolata. Solo che nè ieri e nemmeno oggi, perchè pioveva, son potuto andare per controllare. Se domani il tempo lo permette vado a controllare e siccome avevo preparatp dello sciroppo 2 Kg di zucchero ed un litro d'acqua, gli e lo volevo dare per nutrirli e stimolare la regina a deporre uova, se c'è.

Salvatore
samstarlight - Lun Mar 25, 2013 11:42 pm
Oggetto:
Mmm.. dunque, se ho capito bene, alla famiglia che continua a sciamare e che non riesci a trattenere nell'arnia, hai aggiunto un telaio di covata. Però non è di covata fresca, perchè non ne hai trovata nell'arnia dal quale l'hai prelevato. Anzi, ha addirittura una cella reale sopra.
Al prossimo controllo, verifica se questo benedetto sciame ha una regina propria, perchè le api che continuano a sciamare nello stesso punto forse non sentono la presenza della regina fra loro nell'arnia (che sia andato storto qualcosa nel recupero e la vecchia regina sia morta?), e vanno nell'ultimo luogo dove ne percepiscono il feromone.

L'altra arnia, quella da cui hai prelevato il telaino con covata opercolata, e che ha le celle reali, andrebbe controllata a dovere per assicurarsi che sia davvero orfana (le api ventilano? sembrano agitate e spaesate? niente più covata? la regina non si trova?). Forse si sta preparando a sciamare anche questa. Pochi giorni prima della sciamatura, la regina fa la "dieta", diventa più magra perchè si prepara al volo e smette di deporre uova. Forse è per quello che non hai trovato covata fresca.
salvatore1954 - Mer Mar 27, 2013 10:27 am
Oggetto:
Salve a tutti.
Ieri pomeriggio approfittando del bel tempo( non è che sia arrivata l'estate ad un tratto, ma non c'era vento e la tempeeratura era leggermente più tiepida rispetto all'altro giorno), ho cotrollato l'arnoa interessata dove avevo messo il nuovo sciame, ed ho visto che le api erano messe sparse nei telai centrali. Quando mi stavo allontanando, tre api davanto l prendolino hanno attirato la mia attemzione, mi sono avvicinato per vedere bene ed ho visto che una delletre era la regina, molto più grande rispetto aquelle due. Mi sono incuriosito cosa ci farebbe là una regina, comunque, l'ho presa e l'ho messa dentro l'arnia. Se oggi vho la possibilità di andare a controllare vedremo come và a finire sta telenovela. Per quanto riguarda l'altra arnia, molto sicuro la regina non c'è per cui dale celle di regina che ho lasciato (almeno due celle reali li ho viste) nasceranno qualcosa.

Salvatore
sirio - Mer Mar 27, 2013 10:49 am
Oggetto:
probabilmente la regina che hai visto era di rientro dal volo di fecondazione, secondo mè avresti dovuto lasciarla li dov'era e osservare il comportamento, è meglio non intromettersi in certi casi, prendendola e trasmettendogli in parte il tuo odore puoi averne compromesso l'accettazione, spero di no, ma a volte bisogna saper non fare nulla
salvatore1954 - Gio Mar 28, 2013 3:28 pm
Oggetto:
Oggi non ci posso andare per controlli, ma spero domani di fare un salto e vedere se ci sono novità. Oggi c'è ina bella giornata anche calda, molta propizia per sciamature. Se, domani, mi imbatterei in uno sciame, che fà lo metto nell'arnia dove non ci sono covate utilizzando la tecnica del giornale?

Nell'attesa auguri di Buona Pasqua

Salvatore
salvatore1954 - Sab Apr 06, 2013 11:40 am
Oggetto:
Salve a tutti, ciao Sirio. Dovevo scrivere ieri, ma per motivi di salute (sono rientrato a casa con forte febbre e brividi di freddo e sono stato a letto tutto il giorno) non ho scritto. Dunque, ieri mattina approfittando della bella giornata, ho controllato le due arnie che all'apparenza lavoravano, ma guardando dentro, non avevano nessuna covata e cioè assenza di regina. Allora, ho aperto l'altra arnia ed ho estratto due telai, uno con tre covate di regina, covate di fuco e covate di operaie, l'ho messo in un'arnia, l'altro telaio che presentava larvette piccoline visibili ad occhio nudo, l'ho messo nell'alra arnia. Uno nella posizione 6, l'altro nella posizione sette. Chiedo. Se ci sarà, e penso che ci dovrebbe essere, qualche sciamatura, come mi devo comportare?

Ringrazio tutti.


Salvatore
loriana - Sab Apr 06, 2013 5:18 pm
Oggetto:
Cristiano, sono d'accordissimo con te, tante volte lasciare fare alla natura sarebbe molto ......salutare!!!Ciao, Salvatore, ci risentiamo, ora ti spiego quello che faccio io, giusto o sbagliato....non sò: allora prendo lo sciame, e lo inarnio, poi aspetto qualche giorno e prendo un secondo sciame, perlomeno due, lo inarnio pure quello, poi col giornale tutto bucherellato le sovrappongo, dopo 2/3 giorni le unisco,, tanto per non sbagliare ci spruzzo un pò di sciroppo zuccherino molto denso 2 zucch. 1 acqua, non elimino la regina perchè chiaramente sono due, ma anche lì faccio fare alla natura, la più forte vincerà l'altra (con un pò di fortuna!)Così ho una bella famigliola forte. Mr. Green :mrgreen:dimenticavo, visto che la covata non l'hanno, dopo 7 gg. faccio apibioxal, perchè è come se fosse blocco totale!!!!
sirio - Mar Apr 16, 2013 11:05 am
Oggetto:
ciao salvo scusa se rispondo ora, secondo mè è difficile che sciamino se non hanno regina, controlla che si siano costruite le celle reali, se mancano controlla se è presente la regina, che da allora dovrebbe essere fecondata e aver cominciato la deposizione.
ora ho io una domanda, dopo la visita di sabato ho tolto un paio di telaini di covata alla famiglia più forte, uno con ovetto nella cr, e dato fc da costruire, ieri tornato a controllare ho visto ancora un paio di cr con ovetto che ho distrutto, e i fc già costruiti, e con miele dentro stà lavorando molto alacremente e gli avevo già messo il melario, ora non so se togliere gli ultimi messi e rimettere altri fc per vedere se si calma un pò oppure togliere la regina e fare un'alto mini nucleo, o mettere un paio di telaini di covata in due melari sopra il nido, e aggiungere fc nel nido, voi che dite? anche il mio mentore ieri mi ha confermato l'importazione anomala delperiodo, tant'è che nei fc costruiti c'è solo miele, e niente covata, consigli? lui mi ha detto di tenerla sotto controllo, e di smielare i telaini nuovi, non appena si calma l'importazione, voi che fareste? Smile
raffo - Mar Apr 16, 2013 11:20 am
Oggetto:
Secondo me intanto dovresti diradare l'intervallo di tempo in cui distruggi i cupolini per capire le reali intenzioni delle api. Mi spiego: capita spesso che visitando alcune famiglie trovi i cupolini con uovo, li rompi tutti e dopo una settimana trovi ancora cupolini con uovo. Questo che significa? In teoria dopo 7 giorni dovresti come minimo trovare celle con larva di qualche giorno ma in pratica succede che ci sono le condizioni per costruire cupolini e perchè la regina vi deponga l'uovo ma non ci sono le condizioni per cui le api tirino su la cella. è la tipica situazione che si verifica all'inizio e alla fine del periodo sciamatura.
Per i telai aspetterei un attimo, può essere che la regina sia intenta a deporre in un'altra zona dell'arnia (magari dove è appena sfarfallata della covata) e quindi le api vi abbiano momentaneamente stivato il miele, appena la regina chiederà spazio probabilmente svuoteranno, al limite puoi tentare di spostarlo fra due di covata per incentivare.
ricordati che la fretta è sempre cattiva consigliera Smile
sirio - Mar Apr 16, 2013 11:45 am
Oggetto:
ciao raffo grazie per il consiglio, effettivamente ho visto la regina deporre su favi di covata sfarfallata, dove aveva spazio, per i fc, li avevo già messi tra i favi di covata propio per incentivare sia la costruzione che la deposizione, però c'è appunto da dire che l'importazione è veramente tanta, e da quel che ho capito parlando col mio mentore non sono l'unico in questa situazione, tutti lamentano un'importazione anomala, nel senso che hanno importato in due giorni ciò che normalmente importano in una settimana, comunque devo andare domani ancora per provare a fare nuove regine e vedrò un pò come si stanno comportando, poi aspetterò domenica per una nuova visita visto che danno brutto sia venerdì che sabato Smile
samstarlight - Mar Apr 16, 2013 10:12 pm
Oggetto:
Mi intrometto sul tema lanciato da Sirio. Al momento ho tutte le mie famigliole a 5-6 covata opercolata + 1 covata di uova fresche fresche, e relative scorte ai lati, dato aggiornato allo scorso weekend.
Ho iniziato sabato con la prima scellatura della stagione. Ovviamente non su tutte. Ho rinvenuto cupolini vuoti a volontà sul 50-60% delle famiglie. Un 20-30% presentava cupolini con uova fresche e celle reali ancora aperte e solo il 10-20% mi ha fatto pensare all'idea di volersi preparare alla sciamatura (celle reali a palla, ancora aperte).
Lo spazio per deporre le regine ce l'hanno, il succitato telaino di covata fresca fresca, che avevo inserito qualche settimana fa mentre erano in espansione. Ho aggiunto anche un melario per dare più spazio alle api. Vista l'importazione sfrenata, magari si calmano anche.
Ma facciamo finta per un attimo di essere prossimi all'acacia con la situazione attuale. Come ci si dovrebbe comportare? Non mi piace molto l'idea di togliere un telaio di covata opercolata (o di scorte in eccesso) per inserire un foglio cereo (o costruito) per incentivare la regina a deporre e scongiurare la sciamatura. In realtà credo che andrebbero ad intasarlo di miele, piuttosto che prepararlo per la regina.
Cioè, io do per assodato che appena prima di un raccolto, tutti i telai vuoti nel nido devono sparire!
sirio - Mer Apr 17, 2013 8:24 am
Oggetto:
ciao sam, vero, devono sparire, ma anche la gran quantità di miele e scorte nel nido è uno stimolo alla sciamatura.
loriana - Mer Apr 17, 2013 2:49 pm
Oggetto:
e allora metti di corsa i melari, no??????
superskunk - Mer Apr 17, 2013 7:21 pm
Oggetto:
quando vogliono sciamare è un bel casino. è 10 giorni che levo celle reali e covata a 3 famiglie ma continuo a trovare celle reali, ho messo anchhe il melario 5 gg fa,la famiglia è mostruosamente popolata ma nn vogliono salire a melario. Mad Mad Mad
cris1 - Mer Apr 17, 2013 9:52 pm
Oggetto:
Domenica mattina primi due sciami provenienti da due miei nuclei tenuti troppo stretti, solo uno recuperato a causa mia cappella.
tp - Mer Apr 17, 2013 10:05 pm
Oggetto:
cris1 ha scritto:
Domenica mattina primi due sciami provenienti da due miei nuclei tenuti troppo stretti, solo uno recuperato a causa mia cappella.

che cosa vuol dire "a causa mia cappella"?
cris1 - Mer Apr 17, 2013 10:19 pm
Oggetto:
Vuol dire che uno era a terra e l'ho recuperato appoggiando telaini su cui salivano le api e poi dentro il portasciami,e qui tutto ok.
L'altro era su un cipresso ho recuperato gran parte delle api tagliando i rami e mettendoli nel portasciami, poi ho voluto collaudare l'aspirasciami che mi sono costruito e ho recuperato tutte le api.
Ovviamente la regina era nell'aspirasciami che conteneva solo un paio di cerei, visto che dovevo andare decido di chiudere quello che conteneva più api (almeno quelle erano prese), vista la fretta non ho fatto caso che il coperchio non era proprio a tenuta e la sera al mio ritorno entrambi i portasciami erano vuoti.
sapiens - Mer Apr 17, 2013 10:43 pm
Oggetto:
frusta
sirio - Gio Apr 18, 2013 4:48 pm
Oggetto:
loriana ha scritto:
e allora metti di corsa i melari, no??????


già messi lora e stasera vado a mettere il secondo ciao
caesar - Ven Apr 19, 2013 5:53 pm
Oggetto:
Ciao 2 delle mie arnie su 6-7 tel di covata hanno iniziato da 10 giorni a far cupolini piccoli e con la visita di oggi ho trovato varie celle reali ancora aperte con deltro la larva...

le altre due che hanno 3-4 tel di covata hanno iniziato a far cupolini...

per il momento ho semplicemente invertito le posizioni in maniera tale che le bottinatrici delle forti mi finissero in quelle meno sviluppate... la prossima settimana andrò a spostare 1 favo di covata pareggiando un pò.... speriamo in bene e speriamo di non trasmettere malattie great

Se arrivo all acacia che stanno scoppiando farò 1 nucleo
samstarlight - Sab Apr 20, 2013 12:46 am
Oggetto:
Io sto distuggendo a oltranza, oggi ho fatto controlli a tappeto su tutte. Cupolini a non finire, molti con uova freschissime dentro. Qualche cella reale non opercolata l'ho trovata, meno rispetto all'ultima visita fortunatamente.
Ho lasciato tutte le famiglie a 5 telai opercolati e 1 covata fresca, asportando il 6° di covata opercolata. Mano a mano che opercolano, tenterò di tenere sempre un ricambio, in modo da dare spazio per la deposizione.
Ho fatto 1 nucleo da 5 famiglie particolarmente forti, rubando un telaio ad ognuna.
celtico - Sab Apr 20, 2013 2:05 pm
Oggetto:
Dalle vostre parole, mi sembra di capire che il mio "vantaggio" di sviluppo non si sia assottigliato. Da inizio della settimana scorsa ho iniziato a rompere cupolini e celle, Le famiglie costruivano cerei in 3 giorni e a volte c'erano anche già uova. Ormai non era raro trovate covata da stecca a stecca ed ho pure messo i melari da sabato scorso. L'importazione c'è stata per altri 2 o 3 giorni fino a circa martedi. Credo che la cosi grande importazione dipenda dal caldo arrivato dopo il grande freddo che in pochissimo tempo ha svegliato tutte le piante, facendole fiorire insieme, invece che scalate.

Tornando alla cronaca, martedi, stanco di rompere celle, ho tolto un telaio di scorte e uno di covata con regina e ho fatto un nucleo. Poi mercoledi, da un'altra arnia, la trasparente, che aveva il melario e la regina del 2012, esce il primo sciame e si posa su una catasta di legna. Lo recupero e lo metto nell'arnia rapida. Il giorno dopo, lo stesso sciame abbandona l'arnia, si posa su un ramo dell'albicocco e rimane tranquillo. Il tempo di mettere tuta e maschera e lo vedo alzarsi e dileguarsi chissà dove. Sad Sciame perso. Venerdi, controllando i melari di altre arnie, noto che non hanno importato molto e che la presenza di celle è una costante. Decido di prelevare anche da un'altra arnia regina su favo di covata e un favo di scorte, lo metto nell'arnia rapida che era stata abbandonata e chiudo il tutto. Per concludere, mi rimane una sola famiglia intatta e con la regina. Le altre si stanno fabbricando quella nuova. Da precisare che avevo tutte regine nate tra maggio e agosto 2012 e ho dato ad ogni arnia 5 cerei da costruite togliendo pure 2 favi di covata opercolata a testa. Speriamo che ora si riesca a fare un po' di miele.
ciuffo - Sab Apr 20, 2013 9:26 pm
Oggetto:
Cavoli, con quegli interventi e con regine 2012, un po' di pace avresti dovuto averla...
samstarlight - Dom Apr 21, 2013 1:51 am
Oggetto:
Magari erano predisposte geneticamente alla sciamatura.. cavolo mi spiace un sacco celtico! Spero di riusire a tenerle sotto controllo, anche se stanno spingendo da matti.
Comunque inconsapevolmente, le prime due stagioni che ho passato con le api, non mi sono mai preoccupato di livellarle o salassarle. Mi ero limitato ad un'accurata scellatura, convinto che fosse la prassi comune. Devo dire che fortunatamente non mi è mai sciamato nulla in quelle occasioni.
E poi, ammettiamo anche di aver trovato insieme ai classici cupolini, anche una fantomatica cella reale opercolata. E' davvero così scontato che la famiglia sciamerà? Potrebbe anche non farlo.
Una rondine non fa primavera no?
loriana - Dom Apr 21, 2013 1:25 pm
Oggetto:
Scusate se mi permetto, anche se penserete:che palle questa!!! Ma per un attimo, perchè non cerchiamo di pensare un pò più da api e un pò meno da....esseri umani?????Almeno proviamoci!!!(non mi ci mandate, perchè ....ritorno!!!) Mr. Green
celtico - Dom Apr 21, 2013 1:28 pm
Oggetto:
samstarlight ha scritto:
E poi, ammettiamo anche di aver trovato insieme ai classici cupolini, anche una fantomatica cella reale opercolata. E' davvero così scontato che la famiglia sciamerà? Potrebbe anche non farlo.
Una rondine non fa primavera no?


Io credo che a me siano sempre sciamate non con celle opercolate, non con celle aperte, ma al massimo con cupolini.
celtico - Dom Apr 21, 2013 1:37 pm
Oggetto:
loriana ha scritto:
perchè non cerchiamo di pensare un pò più da api e un pò meno da....esseri umani?????Almeno proviamoci!!!(non mi ci mandate, perchè ....ritorno!!!) Mr. Green


Sono d'accordo con te, infatti uso solo molecole organiche (ossalico), metodi biomeccanici (blocchi e asportazioni di covata), cerco di far costruire sempre cerei nuovi, favorisco un buon ricambio di regine, cerco di avere materiale pulito e certi strumenti addirittura li candeggio, cerco di favorire una maggior varietà di fiori possibili, anche selvatici per migliorare l'apporto proteico. La cura delle famiglie in questo modo va da metà luglio a inizio aprile, ma da aprile ad metà luglio mi piacerebbe fare un pochino di miele. Sad

Spero tuttavia che avere avuto sciamature naturali/artificiali in anticipo, mi consentirà di avere famiglie di nuovo attive in anticipo, confidando anche in un almeno leggero ritardo delle fioriture importanti.
loriana - Dom Apr 21, 2013 2:27 pm
Oggetto:
ti capisco, da quando uso il miele non sopporto più lo zucchero, è un altro...pianeta!!!!Quello che penso io, e adesso mi daranno addosso tutti, è questo: ma se le api costruiscono celle reali, ma ci sarà un motivo, no??? io non le tolgo, e un anno hanno sciamato tanto, e l'anno dopo quasi niente, loro, almeno le mie, si regolano da sole. E' questo che intendo, secondo me, e ripeto, secondo me, noi le manipoliamo troppo, e questo non è un bene. Chiaramente parlo da hobbysta,, per i professionisti non mi permetto di aprire bocca.La natura è perfetta, siamo noi che pensiamo di essere più bravi, ed è per questo che il mondo è diventato una.....schifezza, dovremmo assecondare ed imparare dalla natura, non piegarla ai nostri voleri!!!E adesso mandatemici pure, il mio pensiero l'ho detto! Mr. Green Mr. Green Mr. Green Mr. Green Mr. Green
ciuffo - Dom Apr 21, 2013 2:57 pm
Oggetto:
Certo, fanno celle perchè è il loro modo per perpetuare la specie, come per le piante fare fiori e spargere semi al vento. Il fatto è che questa loro attitudine non prevede che qualcuno si appropri del loro miele...
Che palle questa!
samstarlight - Dom Apr 21, 2013 3:06 pm
Oggetto:
Mah, le api tentano di sciamare per garantire il benessere della colonia. E' il sistema con il quale si riproducono a livello di superorganismo. Quando raggiungono il massimo sviluppo, la colonia scoppia di api, la regina non ha più spazio per deporre, il clima è ottimale, e non ci sono troppe larvette da sfamare perchè è quasi tutta covata opercolata; ecco che scatta la frenesia di spostarsi in un luogo migliore, approfittando anche del periodo di importazione che seguirà a breve.
Dal mio punto di vista, però, è anche ora che le api paghino l'affitto! Le ho tenute al caldo e nutrite tutto l'inverno, le ho spazzolate per bene dalla varroa e ho fatto sì che quella particolare colonia avesse sempre tutto il necessario, cera nuova e profumata etc etc..
Se ora sua maestà la regina volesse essere così cortese da ricambiare il favore concedendomi la grazia di restarsene buona mentre le sue operaie mi donano qualche kg di miele in surplus, ne sarei ben lieto!
79mario - Dom Apr 21, 2013 10:09 pm
Oggetto:
io invece la chiamerei manutenzione ordinaria, il controllo delle celle e il provvedere a sciami artificiali e non incappare in corse affannose con trabiccoli e/o scali prolunghe varie x recuperare un tuo sciame!!!!!
noi le curiamo le mettiamo in condizioni di rendere al massimo, giusto è rendere tutti i lavori più agevoli per tutti e non solo per loro!!!
anche perchè quando sembra che sei in piano alla fine c'è sempre da fare e le ore da passare all'aperto sono sempre molte nonostante i mille lavori durante l'inverno!!!!
e ricordatevi un bel:
ibl a tutti.......
PS SABATO POMERIGGIO QUI DA NOI A PIOVUTO!!
OGGI COPERTO!!!
ciao Cool
sirio - Lun Apr 22, 2013 4:42 pm
Oggetto:
SONO DACCORDO, ANCHE PERCHè il problema non è tanto che sciamino, ma di prendere poi lo sciame sempre che lo si riesca a trovare Sad
cris1 - Mar Apr 23, 2013 10:39 pm
Oggetto:
Quest'anno mi stanno prendendo per il naso.
Giro scaramantico di perlustrazione agli alberi vicini all'apiario per vedere se c'è qualcosa attaccato e a momenti pesto uno sciame a terra.
E' già il secondo a terra.
Lo recupero e sistemo poi torno a raccogliere le mie cose e botta di ciapet vedo la regina sola soletta su un filo d'erba; presa ingabbiata e messa nello sciame, domani la libero.
Fortuna che pensavo di essere tranquillo a sciamature in questi giorni.
samstarlight - Gio Apr 25, 2013 10:06 pm
Oggetto:
Primo sciame dell'anno partito da una mia cassa. Ho iniziato a controllarla, e visto che era molto popolata, non ho notato l'assenza delle api lì per lì, perchè quelle rimaste indietro riuscivano comunque a coprire i telai. Arrivato a circa metà dei telai da controllare, ho rinvenuto un telaio di covata opercolato solo ai lati, con al centro una rosa di celle vuote senza nemmeno un ovetto. "Diavolo, hanno sciamato" mi sono detto. Alzo la testa ed erano sopra di me a 6-7 metri da terra su una branca di robinia non molto robusta.
Ho tagliato per metà la branca con la motosega, poi l'ho tirato piano piano verso il basso fino a 2 metri da terra. Cassetta messa sotto e bam! scossone e dentro tutte.
Le api sono rientrate da sole nell'arnia di partenza, ho individuato la regina e l'ho rimessa nel suo posto originale. Dall'arnia in questione ho rimosso due telai di covata opercolata e ne ho messi due vuoti già costruiti. L'avevo già salassata la settimana prima, ma evidentemente la febbre era già partita, e non sono riuscito a fermarle. Spero che non sciamino più.
Sapete quanto tempo occorre che passi per essere sicuri che non siano più intenzionate a sciamare, e poter tirare un sospiro di sollievo?
Non vorrei ritrovarmele su un altro albero domani Sad
samstarlight - Ven Apr 26, 2013 3:01 pm
Oggetto:
Ho due arnie che sicuramente sciameranno a breve. La regina è notevolmente dimagrita, e non sta più rimpiazzando con le uova la covata che sfarfalla.
Che si fa?
Prendo il telaio con la regina, foglio cereo e la sposto a 3 km?
Nell'arnia di partenza che succede? Restano orfane, tiran su le celle, nasce la vergine, vola, si accoppia, rientra. Nel frattempo tutta la covata è sfarfallata e le api mi avranno intasato di acacia tutto il nido. Come mando a melario un'arnia che non sente l'orfanità ma ha i telai del nido che si svuotano inesorabilmente e non vengono riempiti di uova dalla regina?
Se cambio la regina che vuole sciamare con un'altra in piena deposizione? Cambia qualcosa? Entrano comunque in febbre?
Kross - Ven Apr 26, 2013 3:41 pm
Oggetto:
samstarlight ha scritto:
Sapete quanto tempo occorre che passi per essere sicuri che non siano più intenzionate a sciamare, e poter tirare un sospiro di sollievo?

Sam, io lo scorso anno ho avuto un caso di febbre sciamatoria che è durata per tutta l'acacia e anche un po' dopo, raccoglievano e facevano celle...non per scoraggiare, ma solo per dire che è un genere di previsione piuttosto difficile da fare.

samstarlight ha scritto:
Prendo il telaio con la regina, foglio cereo e la sposto a 3 km?

Se ci scrolli dentro anche un po' di api da un altro paio di telaini, puoi anche lasciarlo lì: le più giovani dovrebbero rimanere dentro (ma nutrilo o metti un bel favo di miele, perchè le bottinatrici escono a raccogliere e poi tornano nella vecchia casa).

samstarlight ha scritto:

Come mando a melario un'arnia che non sente l'orfanità ma ha i telai del nido che si svuotano inesorabilmente e non vengono riempiti di uova dalla regina?

Io la restringerei parecchio, così da costringerle a salire.

samstarlight ha scritto:
Se cambio la regina che vuole sciamare con un'altra in piena deposizione? Cambia qualcosa? Entrano comunque in febbre?

Se è in piena deposizione, quindi giovane, grassoccia e carica di feromone, secondo me la febbre passa.
Orfanizzi, aspetti un paio di giorni, rompi le celle che avranno iniziato a costruire ed inserisci la nuova.
...e tieni d'occhio.
ciuffo - Ven Apr 26, 2013 4:59 pm
Oggetto:
Ma solo io, su 9 famiglie, non ho un cupolino neanche a pagarlo?
Non sono certo ansioso di salire soglia alberi, semplicemente questo mi fa capire quanto siano indietro rispetto agli anni scorsi.
Azz
Kross - Ven Apr 26, 2013 5:11 pm
Oggetto:
Le mie, rispetto all'anno scorso, sono parecchio più avanti...non tutte, ma in generale sì.
Ci ho messo del mio con tempistiche di visita un po' sballate -anche se in quello c'entra il meteo sinusoidale- e qualche operazione fatta tardi (es. travaso nuclei)...in più, quest'anno ho deciso di non livellare, c'è nosema ceranae accertato in zona e non voglio scambiare troppi favi da una all'altra, risultato...uno sciame l'ho già trovato per terra 20 giorni fa e mi sa che altri due se ne sono andati senza neanche salutare.
Sono curioso di vedere che succede il primo giorno di sole.
cris1 - Ven Apr 26, 2013 10:03 pm
Oggetto:
Anche le mie sono più avanti rispetto lo scorso anno.
L'anno passato poi avevevamo un po' lottato, io a scellare e loro a nascondere le celle nei posti più assurdi, alla fine abbiamo fatto patta, un pò vincevo io un pò loro.
Quest'anno no comment....
Quelle che ho spaccato a pasquetta sono uno spettacolo, domenica le riunisco e vediamo se farò un pò di miele.
Quelle non spaccate fuuurbeeeee, le visito, gongolo che c'è solo qualche cupolino senza uovo e poi via a recuperare lo sciame. arrabbiato
Mi è scappata la regina che mi interessava di più (colpa mia), intanto ho messo in sicurezza la figlia che non aveva intenzione di sciamare, ma visto come mi va quest'anno.....
samstarlight - Sab Apr 27, 2013 2:27 am
Oggetto:
Kross ha scritto:
samstarlight ha scritto:
Sapete quanto tempo occorre che passi per essere sicuri che non siano più intenzionate a sciamare, e poter tirare un sospiro di sollievo?

Sam, io lo scorso anno ho avuto un caso di febbre sciamatoria che è durata per tutta l'acacia e anche un po' dopo, raccoglievano e facevano celle...non per scoraggiare, ma solo per dire che è un genere di previsione piuttosto difficile da fare.

Ciao Kross, grazie mille per le risposte. In questa qui sopra intendevo quanto tempo deve passare per essere sicuri che uno sciame recuperato e rimesso nell'arnia da cui è partito, previa scellatura e salassata di telai di covata, non ha più intenzione di muoversi?
So che spesso lo sciame rimesso nell'arnia di partenza, riparte. Ma dopo quanto?
Può passare qualche giorno? Se fra una settimana è ancora lì (a meno che non ritorni in febbre) posso pensare di averla scampata?

ciuffo ha scritto:
Ma solo io, su 9 famiglie, non ho un cupolino neanche a pagarlo?
Non sono certo ansioso di salire soglia alberi, semplicemente questo mi fa capire quanto siano indietro rispetto agli anni scorsi.
Azz

Beh ciuffo, quest'anno sto facendo i salti mortali. Se non arriva l'acacia alla svelta a dar qualcosa da fare a quell'ammasso di bottinatrici che intasa i nidi e fa venir voglia alle api di sciamare festosamente, dovrò noleggiare un camion con il cesto. Mr. Green
Io non ho mai fatto miele prima dell'acacia, le famiglie partivano un pò debolucce e lasciavo che si reintegrassero le scorte. Nei melari non portavano nulla.
Quest'anno ho un melario quasi pieno su tutte le casse. Casse pareggiate a fine marzo sui 4 covata. Salassate nuovamente a metà aprile per tenerle buone.
Ora mi son scappate un pò troppo. Le ho saccheggiate brutalmente di telai di covata (max 5 ne ho lasciati), ma ormai non sentono ragioni Smile
Interverrò direttamente sulle regine di due famiglie in cui le ho viste molto smagrite e prive di covata fresca (vogliono sciamare garantito) e ho trovato celle opercolate. Voglio provare a portar via la regina fino a che non fiorisce l'acacia, e poi riunirle, o qualcosa del genere..
il moltiplicatore - Sab Apr 27, 2013 9:03 am
Oggetto:
Ciao,
abbiamo ancora un centinaio di arniette da 6 telaini senza melario piene zeppe di api, completamente intasate, come si aprono escono le api come la schiuma della birra da un boccale, di altrettante che erano nella stessa situazione ne erano sciamate 3, ma un 5-10% avevano celle, qualcuno ha provato il bee-bost in situazioni simili, se messo ora può impedire o ritardare le sciamature?
Ciao
Alessandro
francesco_ar - Sab Apr 27, 2013 10:42 am
Oggetto:
Ciao a tutti, finalmente posso scrivere qualcosa...
Questo mese per me è stato devastante (di lavoro).

La mia situazione sciamature è la seguente: attualmente molti cupolini senza uova, covata livellata su 4/5 telaini, dati molti FC.
Una famiglia è sciamata il 18 aprile (sciame grosso su pruno selvatico), colpa mia perché creando sciami non mi ero accorto che spagliava di api.
Per la cronaca è sciamata alle 17,30 strano di pomeriggio???

La famiglia accanto l'ho presa in tempo con regina sgonfia e CR (l'ho spaccata in 3).
[OT]
Una settimana e mezzo fa ho spaccato le famiglie più forti... se va tt bene mi troverò a giugno con oltre X00 famiglie/nuclei...gestite da solo...per di più la maggior parte nomadi.

Il prossimo anno venderò sciami, stagione permettendo. Quest'anno mi dedicherò, dopo l'acacia, a pappa e regine di mia produzione se ce la faccio (ho avuto una forte richiesta).

Considerando che il 70% delle casse ha il melaro, qualcuna 2, il rimanente 30% vedo che si sviluppa lentamente. Qualche regina ha covata sparpagliata quando ad ottobre era compatta, boh?
[/OT]
Omer - Dom Mag 05, 2013 1:46 pm
Oggetto: Sciamatura api
Ho da poco iniziato a fare l'apicoltore a livello amatoriale, ho cominciato con cinque nuclei e nel giro di un mese ho potuto mettere i melari viste le ottime condizioni delle famiglie. Però stranamente appena messi i melari tre famiglie sono sciamate e non riesco a spiegarne il motivo. Del primo sciame sono riuscito a trovare la regina ma degli altri due no e quando ho aperto le arnie per controllare ho visto che tutti i telaini erano pieni. E' possibile che le api siano sciamate perché non in grado di lavorare i fogli cerei dei melari o c'è qualche altro motivo?
filippo - Lun Mag 06, 2013 1:12 pm
Oggetto:
Ciao ragazzi,

le mie api si sono 'svegliate' solo da un paio di settimane.
Adesso sono su 7 telai di covata ma le api presenti nell'arnia non sono tante.

Secondo voi incappo a breve nel rischio della sciamatura?

visto che l'acacia da me darà nettare solo tra una decina di giorni la mia idea era quella di lasciare che sfarfallino quelle che devono sfarfallare prima di questa data poi aggiungo il melario e lascio a 5 i telai di covata aggiungendo dei cerei.Che ne pensate?
sirio - Lun Mag 06, 2013 7:15 pm
Oggetto:
forse è meglio se il melario gli'è lo metti lo stesso, con 7 telai di covata portano sù, controlla comunque la presenza di celle o cupolini
filippo - Lun Mag 06, 2013 10:03 pm
Oggetto:
ok.grazie del consiglio Sirio
filippo
Kross - Mar Mag 07, 2013 10:25 am
Oggetto:
samstarlight ha scritto:

So che spesso lo sciame rimesso nell'arnia di partenza, riparte. Ma dopo quanto?
Può passare qualche giorno? Se fra una settimana è ancora lì (a meno che non ritorni in febbre) posso pensare di averla scampata?

Ciao Sam, avevo frainteso...in quel caso (che a me non è ancora mai successo) io mi tranquillizzerei dopo una 15ina di giorni di monitoraggio della cassa, ma vado a sensazione, non ad esperienza.

Kross ha scritto:
Le mie, rispetto all'anno scorso, sono parecchio più avanti...non tutte, ma in generale sì.
Ci ho messo del mio con tempistiche di visita un po' sballate -anche se in quello c'entra il meteo sinusoidale- e qualche operazione fatta tardi (es. travaso nuclei)...in più, quest'anno ho deciso di non livellare, c'è nosema ceranae accertato in zona e non voglio scambiare troppi favi da una all'altra, risultato...uno sciame l'ho già trovato per terra 20 giorni fa e mi sa che altri due se ne sono andati senza neanche salutare.
Sono curioso di vedere che succede il primo giorno di sole.

Curiosità soddisfatta: sciami a valanga. Very Happy
samstarlight - Mer Mag 08, 2013 2:03 am
Oggetto:
Si finora è stata un'annata particolarmente buona per gli sciami... Quelli delle mie casse! Dannazione!
Li ho ripresi tutti e le regine sembra abbiano già ripreso a deporre, anche se in una famiglia recuperata il 1 Maggio e rimessa nell'arnia dopo aver rastrellato e distrutto tutte le celle, ho trovato di nuovo ieri 6 Maggio un'altra valanga di celle reali opercolate. Stavolta senza tanti complimenti ho distrutto di nuovo tutto e ho confinato la regina su un telaio. Che ci provi a muoversi!
Il 9 Maggio la sposto su un altro telaio, casomai avesse voglia di deporre come Dio comanda..
La lascerò confinata fino a che la smetto di trovare celle reali opercolate a distanza di 5 giorni!
filippo - Gio Mag 09, 2013 11:14 pm
Oggetto:
Cosa ne pensate della mia idea:

In questo momento ho 10 arnie forti.Vado dal mio apicoltore di fiducia.Compro 10 regine.Tolgo le regine dalle arnie di partenza e creo 10 nuclei togliendo un telaino di covata da ogni cassa e aggiungendo un cereo.
Dopo un giorno inserisco nelle arnie le gabbiette con le regine nuove.
Quante possibilità ci sono che sciamino?penso bassissime.

In conclusione ho speso cento euro per comprare regine nuove ma ho creato anche 10 nuclei e non perdendo api per le sciamature ho prodotto anche un sacco di miele.

Mi sembra tutto troppo facile però!!

che ne pensate voi???
sapiens - Ven Mag 10, 2013 12:36 am
Oggetto:
Devi togliere anche le celle reali. vecchio
samstarlight - Ven Mag 10, 2013 2:39 am
Oggetto:
Non sono le regine la causa della sciamatura. Sono le api che entrano in febbre!
Se hai le famiglie in febbre sciamatoria, anche sostituendo la regina con una nuova fecondata, nel giro di una settimana, rischi di essere punto a capo.
ciuffo - Ven Mag 10, 2013 8:23 am
Oggetto:
Con regine 2013, la sciamatura credo sarebbe molto ridotta, non impossibile, ma ridotta.
Fare accettare regine da una famiglia molto forte, non è così facile. Meglio sarebbe farle accettare da mininucleo, da unire dopo qualche giorno alle famiglie. Praticamente fai l' operazione due volte, prima fai mininucleo con le regine nuove, poi con le vecchie e poi riunisci famiglie orfane e mini con nuove, ma se lo fai per tutte e 10, ti servono 20 portanuclei...
stitch12020 - Ven Mag 10, 2013 1:59 pm
Oggetto:
un amico apicoltore a fatto piu o meno la stessa cosa . ma dalle famiglie forti lui le ha " spaccate " togliendo almeno 3 favi per fare nuclei nuovi ( toglie la regina vecchia ovviamente che va nel futuro nucleo ) poi laci orfana per un ppaio di gg l arnia e inserisce la nuova regina feconda ( mette ovviamente un paio di FC per non diminuire troppo la famiglia e permette cosi di tenere le api occupate a costruire e alla liberazione della nuova regina, lei puo gia depore ..poi il nuovo nucleo lo porta via di qualche km ( ha la fortuna di avere diverse postazini .. nn so se sono stato chiaro .. pero quello era un lavoro che ha fatto agli inizi di aprile ..
samstarlight - Dom Mag 12, 2013 7:10 pm
Oggetto:
stitch12020 ha scritto:
un amico apicoltore a fatto piu o meno la stessa cosa . ma dalle famiglie forti lui le ha " spaccate " togliendo almeno 3 favi per fare nuclei nuovi ( toglie la regina vecchia ovviamente che va nel futuro nucleo ) poi laci orfana per un ppaio di gg l arnia e inserisce la nuova regina feconda ( mette ovviamente un paio di FC per non diminuire troppo la famiglia e permette cosi di tenere le api occupate a costruire e alla liberazione della nuova regina, lei puo gia depore ..poi il nuovo nucleo lo porta via di qualche km ( ha la fortuna di avere diverse postazini .. nn so se sono stato chiaro .. pero quello era un lavoro che ha fatto agli inizi di aprile ..

Ma questa operazione la fa per scongiurare le potenziali sciamature? L'arnia di partenza orfanizzata e con regina nuova 2013 va sicuramente in produzione giusto? E nello stesso tempo avrà un nuovo nucleo che diverrà una famiglia.
Bisognerebbe disporre di regine fecondate prima che le famiglie entrino in febbre sciamatoria però. E con un'annata del genere... un macello.
antarion - Dom Mag 12, 2013 7:33 pm
Oggetto:
Scusate l intromissione, ma é possibile che la famiglia sciami nel bel mezzo del raccolto dell acacia??? Oppure aspettano un momento con meno lavoro Wink!
samstarlight - Dom Mag 12, 2013 7:43 pm
Oggetto:
antarion ha scritto:
Scusate l intromissione, ma é possibile che la famiglia sciami nel bel mezzo del raccolto dell acacia??? Oppure aspettano un momento con meno lavoro Wink!

E' possibilissimo! Dipende da come ci è arrivata all'acacia. Se già prima dava chiari segnali di volersene andare (celle reali a go go, calo di deposizione, api oziose, regina smagrita), continuerà su questi toni, anche se potrebbe attenuarsi un pò la febbre.
Se invece sono arrivate in fioritura tranquille tranquille senza troppi intoppi, allora difficilmente entrano in febbre proprio ora.
Io per sicurezza le controllo lo stesso, scellando dove devo.
antarion - Dom Mag 12, 2013 8:16 pm
Oggetto:
Mmmm per ora sonoarrivate tranquille anche perché la famiglia non era gigante Smile.... Forse per l acacia mi salvo Smile!
frale2005 - Lun Mag 20, 2013 8:40 pm
Oggetto:
Ciao, oggi ho trovato uno sciame a circa 10 metri dalle mie casse, avevo già notato sabato che sarebbe sciamato visto che facevano un gran brusio fuori dall'arnia. Il problema è che sono cadute in terra e il recupero non è stato semplice visto che mentre ho iniziato a prenderle è venuto giù un temporale. Ho messo le api che ho recuperato in un portasciami. Visto che è la prima volta che mi capita una sciamatura, quali sono i passi da fare?
raffo - Mar Mag 21, 2013 9:12 am
Oggetto:
Il primo passo è assicurarti che la regina non sia rimasta nel gruppetto delle api rimaste fuori. Potresti mettere vicino al gruppetto un telaio costruito e tutte le api ci saliranno subito e poi potrai metterle insieme alle altre.
Fra qualche giorno lo sciame andrebbe ristretto solo sui favi effettivamente occupati e prima che vi sia covata opercolata sarebbe opportuno fare un gocciolato.
frale2005 - Mar Mag 21, 2013 9:04 pm
Oggetto:
Ho messo la maggior parte delle api dentro, ma un gruppetto mi rimane quasi impossibile prenderlo. E se la regina fosse morta nell'operazione di recupero? Ho messo il telaino costruito ma non ci vanno sopra..
tp - Ven Mag 24, 2013 8:28 am
Oggetto:
Ieri uno sciame, dopo essere uscito, dopo tre ore non aveva ancora trovato fissa dimora! Le api hanno formato un primo grappolo (ma non tutte, alcune continuavano a volare) e poi si sono spostate 4/5 volte, su alberi vicini, e sempre formando due/tre grappoli uno molto vicino all'altro. Come mai? Confused Confused
Kross - Ven Mag 24, 2013 10:30 am
Oggetto:
Boh...ipotizzo, magari si sono perse la regina, può succedere specialmente in caso di sciame secondario e regina vergine.
Ma poi, alla fine, si sono riunite?
tp - Ven Mag 24, 2013 10:45 am
Oggetto:
No, sono rimaste ancora separate, e sempre agitate! Ad un certo punto io ho perso la pazienza e ho deciso di ricuperare - a rate - i diversi grappoli e li ho messi in due arniette diverse; ma dalla seconda arnia sono uscite, ed allora quello che ho potuto ricuperare ancora, ho messo tutto nella prima arnia... Ma ho ancora un po' di api su un ramo...
Ho notato però che (rovesciando dil sacco che utilizzo per catturare lo sciame sulla tavola danti all'entrata) c'erano due mucchietti di api aggrovigliate, e mi è parso di vedere al centro del gomitolo una regina, ma era difficile, perché le api non si lasciavano sgomitolare!!!
Oggi non sono ancora andato nel mio apiario e non ti so dire...
MANU 82 - Ven Mag 24, 2013 3:00 pm
Oggetto:
Salve ragazzi.
Che annata di .............
Non capisco ho una diecina di casse forti e nonostante le salassature messi fogli cerei messo melario con un bel po di anticipo cercano o hanno sciamto.Con il tempo del cavolo che fa' quest'anno non riesco a capire il motivo.I nidi non sono intasati anche se stanno covando come matte.Non ci sto' piu' capendo una mazza l'unica cosa che mi rende contento è il numero di arnie che sta' aumentando.
Ciaoo
filippo - Ven Mag 24, 2013 3:11 pm
Oggetto:
Manu a che punto è l'acacia da te?

io credo che una volta sfiorita non dovrebbero più sciamarti.Credo! Shocked
ciuffo - Ven Mag 24, 2013 3:27 pm
Oggetto:
Per tp: potrebbero essere due vergini partite insieme
Per Manu: proprio il meteo brutto agevola le sciamature
MANU 82 - Ven Mag 24, 2013 3:28 pm
Oggetto:
Ciao Filippo.
L'acacia da me è in piena fioritura adesso ma con le temperature di questi giorni stamani erano 6 gradi e con l'acqua che è venuta nel giro di 4-5 giorni addio acacia.
Infatti la cosa che non capisco nonostante la poca importazione e nidi abbastanza sgombri hanno deciso ugualmente di andarsene.Peccato fare l'acacia è sempre un problema.
Da voi come è andata?
Ciao...
antarion - Ven Mag 24, 2013 3:36 pm
Oggetto:
Oggi ci sono delle api che bottinano, ma tutto il resto della famiglia é in dentro all arnia a formare il classico grappolo d uva..... Sono 14 gradi e tira un vento fortissimo.
Secondo é solo per il freddo oppure parte di quel grappolo é prossimo alla sciamatura???

Lo dico perché non ho mai visto famiglie sciamare e quindi non ho idea del loro comportamento subito prima della sciamatura, l acacia é agli sgoccioli, molti alberi ormai non hanno piú fiori Smile.
MANU 82 - Ven Mag 24, 2013 3:46 pm
Oggetto:
Probabilmente è in febbre sciamatoria.
Prova ad aprire l'arnia e se trovi celle è un casino,si puo' provare a romperle ma non è detto di risolvere il problema.casomai si rimanda di qualche giorno.
Ciaooo
caesar - Ven Mag 24, 2013 4:13 pm
Oggetto:
secondo me è perchè col tempo freddo e piovendo sempre le bottinatrici stanno dentro i nidi senza lavoare... la famiglia si sente "stretta" e le viene istintiva la voglia di sciamare
antarion - Ven Mag 24, 2013 8:10 pm
Oggetto:
dite che é in febbre sciamatoria allora! Quindi secondo voi dovrebbe essere già nata una regina e al primo giorno buono potrebbero sciamare???.... Adesso di fuori saranno 10 gradi e sta sera andrà anche sotto Smile!....
Comunque il melario é messo e per ora ancora non hanno portato giu!
Messa che siano in sciamatura post acacia.?? frusta coffee
tp - Sab Mag 25, 2013 6:50 am
Oggetto:
Una domanda: succede spesso che dopo aver ricuperato uno sciame, specialmente se si è posato molto in alto, lì rimane quasi sempre un mucchietto di api (quelle che non sono state prese). A volte rimangono lì uno due gironi, poi spariscono. Dove vanno a finire? Ritornano forse nell'arnia madre?
frale2005 - Mer Giu 05, 2013 8:46 pm
Oggetto:
salve, circa 15 giorni fa mi è sciamata una cassa, ho recuperato lo sciame e ho suddiviso la cassa madre in 2. Lo sciame recuperato non ha covata e non ho visto la regina, è possibile? Gli altri 2 nuclei hanno la regina ma non hanno covata, è ancora presto? può darsi che non siano feconde? quando posso dare loro fogli da costruire? grazie
cris1 - Mer Giu 05, 2013 10:53 pm
Oggetto:
La regina che non hai trovato potrebbe essere rimasta uccisa nel recupero dello sciame o non essere tornata dal volo di fecondazione, per le altre due aspetta ancora qualche giorno, se sono feconde l'addome si deve ingrandire.
frale2005 - Gio Giu 06, 2013 10:30 pm
Oggetto:
quindi riunisco o covata fresca, giusto?
cris1 - Gio Giu 06, 2013 10:50 pm
Oggetto:
Giusto
frale2005 - Mar Giu 18, 2013 9:59 am
Oggetto:
Ciao, una famiglia sciamata una settimana fa, è in grado di produrre miele nelle prossime fioriture? Grazie
ciuffo - Mar Giu 18, 2013 10:34 am
Oggetto:
Dovresti togliere i favi man mano che la covata sfarfalla...
frale2005 - Mar Giu 18, 2013 11:08 am
Oggetto:
Purtroppo non ho avuto modo di controllarla, e ieri quando ho aperto la covata era tutta sfarfallata. Adesso come dovrei procedere? La cassa è molto popolata. Grazie
frale2005 - Mar Giu 18, 2013 1:59 pm
Oggetto:
Visto che dovrei controllate oggi, potete aiutarmi????? help.. Crying or Very sad Crying or Very sad Crying or Very sad
sirio - Mar Giu 18, 2013 2:56 pm
Oggetto:
PER FARGLI FARE MIELE?, togli qualche telaino costruito lasciando lo spazio per la deposizione, se intendi altro spiegati perchè non ti ho capito Smile
samstarlight - Mar Giu 18, 2013 10:28 pm
Oggetto:
Beh, se la cassa è molto popolata, ma tutti i telai che contenevano covata sono vuoti, SE la famiglia ha una regina feconda/vergine o cella reale e non sente l'orfanità, tenderà ad importare miele e a depositarlo nel primo posto disponibile. Ergo, se i favi al piano terra sono vuoti, non vanno a metterlo nel solaio (il melario), e ti intasano il nido di miele.
Per motivarle un pò a salire a melario, dovresti togliere qualche telaio e stringere la famiglia. Se anche ti riempissero i telai restanti di miele, prima di degnarsi di salire a melario, con la presenza di sua maestà la regina che freme per deporre, le api in breve tempo libereranno i telai da nido del miele importato in questi giorni per darle spazio per la covata, e te lo porteranno a melario.
L'importante è che la famiglia non senta l'orfanità e abbia una regina feconda.
antarion - Dom Giu 23, 2013 11:33 am
Oggetto: Info
Ciao ragazzi, secondo voi una sciamatura adesso é ancora nella norma o potrebbe essere data da qualche malattia...

Mi hanno chiamato per prendere uno sciame ma vorrei essere sicuro che la famiglia non abboa sciamato per loro problematiche Smile...

Se la metto insieme alle altre due casse che ho, a quanta distanza dovrei metterla per evitare il contagio??
ciuffo - Dom Giu 23, 2013 5:11 pm
Oggetto:
Le mie hanno iniziato a far celle molo tardi, se non le controllassi, potrei aver ancora sciami, anche da quelle non in montagna. Io andrei sereno. In qualunque caso, gli sciami non miei li metto in un altro prato, a dieci Km, quarantena fino a settembre...
pier - Dom Giu 23, 2013 6:48 pm
Oggetto:
Antarion leggevo su una rivista apistica che non ricordo il nome,che tutti gli sciami che partono prima del 29 giugno (santi pietro e paolo) sono in regola e in tempo per crescere e completare un nido...... Mr. Green
79mario - Dom Giu 23, 2013 11:19 pm
Oggetto:
SE HAI PAURA DELLA bontà dello sciame se lo metti a 5 km dai tuoi apiari se a posto!!!
Ma cmq incontreresti problemi a visitare tutti, almeno chè non hai tutto doppio.
CIOè SE CORRI CON UNA MASCHERA DA UN POSTO ALL'ALTRO IL RISULATATO non cambia se poi risulterà uno sciame impestato!!!
Spero che intendevi questo!!!
Molto meglio se pensi solo ad una forte infestazione di varroa!!! li puoi risolvere con un paio di interventi estivi!!! poi rimandi tutto a l'inverno oppure blocchi.
Ciao
antarion - Lun Giu 24, 2013 12:06 am
Oggetto:
É che essendo fia passato con la peste americana vorrei stargli lontano Smile.....
Mmmm tuttal piú potrei comprare un altro paio di guanti da usare per lo sciame..... É quasi impossibile che si contagino con la tuta se non ci faccio cadere miele od altro...

Ma quindi dite a piu di 5 km......mmmm, 50 metri non bastano? Ahah

Se é cosi devo trovare un prato non mio.

Comunque due anni fa la peste americana mi si é manifestata a marzo, dopo l inverno.... Per questo mi era venuto il dubbio che quello sciame era stato trattato con antibiotici ma che avendo finito il loro effetto hanno avuto difficoltà nel periodo post inverno... Poi chissa, magari avevano saccheggiato un altra famiglia infetta....
roberto - Mar Mar 11, 2014 7:53 pm
Oggetto:
Ritorno su un argomento trattato in questa sezione: qualcuno di voi
ha utilizzato un tubo venturi per trasformare il soffiatore a spalla in aspiratore?
Grazie in anticipo
brig - Mar Mar 11, 2014 9:30 pm
Oggetto:
Non ho capito Confused
sapiens - Mar Mar 11, 2014 10:06 pm
Oggetto:
roberto ha scritto:
Ritorno su un argomento trattato in questa sezione: qualcuno di voi
ha utilizzato un tubo venturi per trasformare il soffiatore a spalla in aspiratore?
Grazie in anticipo


No, ma non fai prima ad utilizzare la parte aspirante, direttamente?
roberto - Mar Mar 11, 2014 11:44 pm
Oggetto:
Da quello che ho potuto leggere sul forum puo essere fatto solo con quelli portati che hanno gia la
predisposizione, con quelli a spalla (io ho uno sthill sr420) occorre questo
optional che a quanto pare è introvabile: qualcuno lo ha autocostruito?
Sapiens arigrazie!!!
sirio - Mer Mar 12, 2014 9:34 am
Oggetto:
interessa anche a me, visto che devo prenderne uno, ma sarebbe meglio continuare sul topic giusto in attrezzature apistiche Smile
apecheronza - Mer Mar 19, 2014 2:36 pm
Oggetto:
secondo voi una famiglia su 10 telaini con covata opercolata su tutti e 10, quando potrebbe sciamare?
se non sono presente come potrei rendermene conto?
Silvia Marchiol - Mer Mar 19, 2014 2:42 pm
Oggetto:
Anche subito. Ma di dove sei? Cambia molto a seconda della longitudine, dell'altitudine, della regina (per es. se hai preso uno sciame quella è una regina che, teoricamente, ha già la tendenza a sciamare), se hai fuchi. Hai già guardato se hai celle reali in costruzione se non addirittura già opercolate?
mauro - Mer Mar 19, 2014 4:18 pm
Oggetto:
10 telaini di covata tutta opercolata? Se è così probabilmente mentre lo scrivevi è già sciamata... Very Happy Very Happy

Seriamente ... se la regina ha 1 anno può anche non sciamare immediatamente.

Cmq devi fare spazio al più presto per far si che la regina possa fare covata fresca e le api siano quindi più restie a lasciare l'alveario.
Per fare spazio puoi rimuovere alcuni telaini di covata opercolata per darli a famiglie più deboli e sosituirli con telaini vuoti. Oppure metti un'arnia sovrapposta (aperta sotto) e ci metti li 2/3 telaini con la covata opercolata e sotto aggiungi quelli vuoti.

Ti direi anche di rimuovere i teliani delle scorte ma sembra che non ne hai.

Cmq se non sciama puoi fare un'ottima raccolta di acacia !
apecheronza - Mer Mar 19, 2014 4:19 pm
Oggetto:
celle reali non ce ne sono.celle da fuco si.
una cosa che non mi convince è il fatto che le api stanno portando quasi solo polline, quindi poco nettare per portarle alla sciamatura, vero?

inoltre se io non posso essere sempre presente, mi conviene fare la sciamatura artificiale?
sirio - Mer Mar 19, 2014 4:27 pm
Oggetto:
direi proprio di si, togli qualche favo di covata, calcola che a 30/40 giorni dalla fioritura dell'acacia bastano 4/5 telaini di covata, perchè la famiglia possa raccogliere bene, quindi io fossi in tè opterei per questo, toglierei covata e ne farei un nuovo nucleo, e lo farei in fretta, visto la tua ubicazione Smile
mauro - Mer Mar 19, 2014 4:30 pm
Oggetto:
portano tanto polline per dar da mangiare alla covata, invece il nettare è poco solo perchè non c'è ne abbastanza probabilmente.

La sciamatura artificiale la fai partendo da delle celle reali . Per il momento non ne hai, per fortuna. E comunque poi se la dividi, rischi di non avere più una famiglia forte abbastanza per fare acacia.

Quindi il consiglio rimane di fare spazio !

Non c'è bisogno che tu sia sempre presente, però devi cercare di visitare la famiglia ogni 5 giorni per vedere se ci sono celle reali o no.
Ma considera che se la regina ha più di 1 anno sicuramente sciama. Cerca solo di evitarlo prima dell'acacia (se vuoi fare l'acacia). Poi appena vedi una cella reale decidi se fare un nuovo nucleo o no.
apecheronza - Mer Mar 19, 2014 4:31 pm
Oggetto:
posso prenderli anche da 2 nuclei diversi per formare un nuovo sciame o è meglio dello stesso nucleo?
sirio - Mer Mar 19, 2014 4:37 pm
Oggetto:
anche da 2 nuclei diversi, dai una spolverata di zucchero e via, importante che ci sia covata fresca in modo che possano tirar su una nuova regina, mauro se salassi la famiglia con cognizione di causa, ovvero togliendo 2/3/4 telaini a seconda di quando sarà la fioritura preminente avrai comunque una famiglia forte da farti un buon raccolto evitando che sciami, o però non deve essere di una regina sciamarola, perchè altrimenti anche se la regina ha un anno puoi diventare matto fin che vuoi, ma questa parte anche se gli lasci solo 2 telaini di covata Smile
mauro - Mer Mar 19, 2014 4:46 pm
Oggetto:
Si infatti ho detto che la covata opercolata la può dare anche a una famiglia più debole

senti ma, definisci regina sciamarola Smile

mi spiego, pensi sia vero che che da celle reali da sciamatura si ottengono regine 'sciamarole' ?
mauro - Mer Mar 19, 2014 4:48 pm
Oggetto:
apecheronza ha scritto:
posso prenderli anche da 2 nuclei diversi per formare un nuovo sciame o è meglio dello stesso nucleo?



devi solo cercare di non indebolire le famiglie da cui li prelevi. Importante che nel nuovo nucleo ci sia covata opercolata + covata fresca + polline + scorte + api.

La cosa migliore è portare il nuovo nucleo a 3 km in modo che le api operaie non tornino al vecchi nido. Ma la covata fresca aiuta a tenerle nel nuovo nucleo.
sirio - Mer Mar 19, 2014 5:16 pm
Oggetto:
mauro ha scritto:
Si infatti ho detto che la covata opercolata la può dare anche a una famiglia più debole

senti ma, definisci regina sciamarola Smile

mi spiego, pensi sia vero che che da celle reali da sciamatura si ottengono regine 'sciamarole' ?


VEROOO!!!!!! NON VERO VERISSIMO, io ho quasi tutte regine derivate da celle di sciamatura, e divento matto per fermarle, anche regine che hanno solo un anno, quest'anno le cambio tutte ho una regina figlia di una di fabrizio, e prenderò alcune sue larvicine per farmi almeno altre 5/6 regine per sostituire quelle che ho e ne ho prese 9 sempre da fabri che mi invierà come son pronte
mauro - Mer Mar 19, 2014 5:30 pm
Oggetto:
Ma se wikipedia (http://it.wikipedia.org/wiki/Ape_regina) dice che

'Le migliori regine emergono da celle reali di sciamatura. '

Come la mettiamo ?
sirio - Mer Mar 19, 2014 5:44 pm
Oggetto:
chi ha scritto non fà l'apicoltore, oppure ha tanto tempo e voglia per correre dietro agli sciami frusta frusta ahahah ahahah ahahah applauso applauso sai sicuramente è vero, sono regine programmate dalle famiglie, ma che manterranno l'istinto di sciamatura amplificandolo, io invece credo che le regine migliori siano quelle di sostituzione, anche queste programmate dalle famiglie, per sostituire una regina che và indebolendosi, se questa famiglia non ha una grande indole sciamatoria, e si è sempre fermata facilmente, la nuova regina manterrà le stesse caratteristiche, se ben fecondata Smile , quindi da queste regine si può ottenere quel carattere di non sciamarola che cerchiamo, almeno io Very Happy
pier - Mer Mar 19, 2014 7:10 pm
Oggetto:
Basterà Mauro indurre le api a sostituire la regina.... Twisted Evil
ciuffo - Mer Mar 19, 2014 8:10 pm
Oggetto:
Le regine nate da celle di sciamatura hanno fisiologicamente una capacità di far uova più elevata, senza andare nel tecnico, quindi in tal senso sono migliori. 
Non è che se hai famiglie con tali regine sei più soggetto a sciamature, semplicemente saranno frutto di favi delle prime famiglie andate in febbre e di conseguenza avrai riprodotto le famiglie più tendenti a sciamare. Ogni famiglia fa celle reali di sciamatura, altrimenti è un petto di famiglia, quindi basta riprodurre quelle che ne fanno di meno o le fanno più tardi. Una famiglia che non fa celle con tutti quei favi di covata è notevole quindi da riprodurre.
Se fai un nucleo senza celle reali, deve avere un certo numero di api, almeno tre-quattro favi di covata. Basta uno con covata fresca.
Cia
Andrea
Silvia Marchiol - Mer Mar 19, 2014 8:12 pm
Oggetto:
Io spaccherei la famiglia in due e basta! Fogli cerei a riempire i buchi, la famiglia con la regina fa in tempo a far l'acacia. Però non ci posso credere che non sia già in febbre sciamatoria, altrimenti le campionesse in sciamatura le ho tutte io!
mauro - Gio Mar 20, 2014 10:07 am
Oggetto:
pier ha scritto:
Basterà Mauro indurre le api a sostituire la regina.... Twisted Evil


Poi però si fermano e non producono nulla fino a che la nuova regina è pronta a covare : )
mauro - Gio Mar 20, 2014 10:25 am
Oggetto:
ciuffo ha scritto:
Le regine nate da celle di sciamatura hanno fisiologicamente una capacità di far uova più elevata, senza andare nel tecnico, quindi in tal senso sono migliori. 
Non è che se hai famiglie con tali regine sei più soggetto a sciamature, semplicemente saranno frutto di favi delle prime famiglie andate in febbre e di conseguenza avrai riprodotto le famiglie più tendenti a sciamare. Ogni famiglia fa celle reali di sciamatura, altrimenti è un petto di famiglia, quindi basta riprodurre quelle che ne fanno di meno o le fanno più tardi. Una famiglia che non fa celle con tutti quei favi di covata è notevole quindi da riprodurre.
Se fai un nucleo senza celle reali, deve avere un certo numero di api, almeno tre-quattro favi di covata. Basta uno con covata fresca.
Cia
Andrea


Ok ciuffo questo ragionamento mi convince !! ok

Nel senso che non credo che le regine nate da celle reali di sciamatura abbiano di base un corredo genetico diverso dalle altre della stessa famiglia che nascono da sostituzione e che quindi siano più sciamarole.

Invece può essere che sia la regina e la sua famiglia ad avere una tendenza più spiccata alla sciamatura.

A questo punto però si deve analizzare come e quando la cella di sciamatura è stata prodotta per decidere se sarà una regina sciamarola o meno. Perchè sappiamo bene che la produzione di celle reali da sciamatura è comunque un evento normale.
apecheronza - Gio Mar 20, 2014 11:15 pm
Oggetto:
scusate.. una domanda.
ogni alveare quanti sciami fa in una stagione?
è vero che possono essere anche 3?
sapete mi interessava per incrementare il mio apiario con regine subito pronte
il moltiplicatore - Ven Mar 21, 2014 6:53 am
Oggetto:
Citazione:

Una famiglia che non fa celle con tutti quei favi di covata è notevole quindi da riprodurre.

Una buona regina può essere una ottima madre, come pessima madre, nel senso che non è detto che i caratteri di una regina vengano trasmessi alle figlie,questo succede di più, meno la regina è di razza pura, quindi certo, riprodurre quello che è migliore, ma non è da considerare scontato il risultato.
Quindi si deve fare figlie e valutarle per un anno, prima di sapere se quella regina è da riprodurre o no.
Questo è importante soprattutto x chi vuole farsi selezione e poi vendere le regine o i nuclei facendosi le regine, prima di scegliere una madre bisogna fare delle figlie e valutarle x almeno un anno, se si vuole sapere ciò che si vende, se non si vuole vendere delle regine mediocri o peggio.
npR - Lun Mar 31, 2014 8:51 pm
Oggetto:
Un dubbio: supponiamo che io visiti la mia arnia e giudichi che le condizioni sono favorevoli per la posa del melario (famiglia forte, che occupa tutti e dieci i telai del nido e comincia ad imbiancare il coprifavo); supponiamo anche che abbia verificato la presenza di celle reali e le abbia, eventualmente, eliminate; e supponiamo, alfine, di aver posato il melario. Ecco, esiste ancora il rischio che sciamino?
stitch12020 - Lun Mar 31, 2014 11:24 pm
Oggetto:
si certo che esiste ancora il rischio
sirio - Mar Apr 01, 2014 7:38 am
Oggetto:
soprattutto se hai trovato celle reali, è bene controllare la famiglia ogni 3/4 giorni, per eliminare nuovamente le celle, sincerandosi che la regina sia ancora gonfia, in caso contrario, cioè se vedi la regina snella è bene prelevarla, con un paio di telaini di covata, e uno di scorte, e creare un nuovo nucleo, e lasciare solo una cella nella famiglia stringendola, in modo che vada a melario, poi bisognerà ripetere l'operazione di controllo, per eliminare eventuali celle supplettive, e lasciare solo quella che avevamo scelto, per impedire una sciamatura con regina vergine Smile
stitch12020 - Mar Apr 01, 2014 10:00 am
Oggetto:
come come come ? dovevo dare anche tutta la spiegazione .... frusta frusta frusta
mauro - Mar Apr 01, 2014 10:48 am
Oggetto:
apecheronza ha scritto:
scusate.. una domanda.
ogni alveare quanti sciami fa in una stagione?
è vero che possono essere anche 3?


Si vero possono arrivare anche a tre. Ma di solito sono 1 (sciame primario) e magari 2 (sciame secondario).

apecheronza ha scritto:

sapete mi interessava per incrementare il mio apiario con regine subito pronte


Qui ci sarebbe da discutere...
io preferisco fare i nuovi nuclei a giugno non adesso altrimenti l'anno prossimo di questo periodo hai regine di un anno che possono più facilmente aver voglia di sciamare prima dell'acacia.

Poi devi valutare se stai usando celle reali di regine sciamarole (vedi messaggi sopra). Magari se hanno fatto tre sciami potrebbero essere molto sciamarole.

A giugno i nuclei li faccio o con regine acquistate, o con quelle da celle di sciamatura createsi a maggio o con celle fatte con il traslarvo a maggio durante l'acacia.
Io preferisco il traslarvo. Quando mi viene Laughing
Danny1984 - Lun Apr 07, 2014 1:30 pm
Oggetto:
Ragazzi oggi nella parte di ingresso dell'arnia c'è una barba di api impressionante la temperatura e di 21 gradi quanto tempo rimangono li prima di sciamare?
sirio - Lun Apr 07, 2014 1:51 pm
Oggetto:
ma la barba non significa che sciamano, la barba si fa perché hanno caldo, ieri e stanotte alle mie c'era attaccata alla trappola del polline, comunque guarda dentro com'è la situazione, celle, regina, covata Wink
Danny1984 - Lun Apr 07, 2014 1:54 pm
Oggetto:
Con 20 gradi non credo sia il caldo Sad comunque dopo quanto tempo prendono il volo se fosse barba da sciamatura?
raffo - Lun Apr 07, 2014 2:09 pm
Oggetto:
La barba da sciamatura non esiste, è logico pensare che se sono talmente tante da fare la barba prima o poi sciameranno ma le due cose non sono connesse nel senso che intendi tu, non sono li in attesa di partire, sono li perchè dentro non ci stanno tutte.


Edit:
Ah mi è venuto in mente che a volte se la regina vecchia non può volare lo sciame può attaccarsi alla cassetta QUASI come se fosse la barba ma in questo caso tecnicamente è già sciamata, lo sciame rientrerà e partirà con la prima vergine, in ogni caso se non metti il naso dentro l'arnia non puoi sapere come muoverti.
antarion - Mar Apr 08, 2014 9:02 am
Oggetto:
Una domanda, lo sciame va posizionato il giorno stesso, oppure anche il giorno dopo nel posto definitivo??

ho preso uno sciame ieri sera a distanza di 20 metri dall'arnia madre ed ora devo riposizionarlo in postazione definitiva circa 20 metri da dove l'ho presa.. posso farlo anche oggi oppure ormai devo aspettare altrimenti le bottinatrici ritornano tutte dove stanno ora???
raffo - Mar Apr 08, 2014 9:29 am
Oggetto:
Era meglio ieri sera.
più aspetti e più le bottinatrici prenderanno quel punto come casa
antarion - Mer Apr 09, 2014 12:05 am
Oggetto: Grazie
Grazie mille raffo, mesà che le lascio li e procedo a spostarle 15 centimetri al giorno, per fortuna stanno sempre dentro allo stesso campo Wink....

Solo che ora ho un dubbio piú grosso, api messe nella cassa e siccome non pensavo sciamassero ora, ero impreparato... Quindi ho dovuto mettere la famiglia su tre telaini da nido e ho dovuto inserire il melario con escludiregina e i relativi telaini...e le api sono salite...
Ora secondo ho aggiunto nel nido altri 4 telaini e secondo voi é meglio mettere l apiscampo, e rifarle scendere tutte nel nido..... E quindi trattare con gocciolato, e rimettere successivamente il melario, oppure lasciare cosi e far fare a loro saltando, per questa volta, il trattamento?!?!
sirio - Mer Apr 09, 2014 7:46 am
Oggetto:
che siano salite per avere posto è abbastanza normale, oltre a costruire devono pur mettere le scorte da qualche parte, comunque, se metti gli altri favi, basta che togli il melario, tratti con gocciolato, e rimetti il melario, senza apiscampo, tanto se lo passano e si fregano a vicenda, se proprio le vuoi di più nel nido, aspetti un paio di giorni dopo aver messo i favi sotto Smile
antarion - Mer Apr 09, 2014 12:21 pm
Oggetto: grazie mille
Grazie mille Sirio....
Poichè non vorrei contaminare il melario con l'ossalico gocciolato poteri fare come dici tu con una piccola variante:

O domani o dopodomani, gli aggiungo un telaino di scorte nel nido per stare sicuri, tratto con ossalico gocciolato e rimetto apiscampo e melario, cosi il trattamento rimane principalmente nel nido.
Dopo alcuni giorni, quando non c'è più caduta di varroa tolgo l'apiscampo in modo che possano risalire nel melario!
sirio - Mer Apr 09, 2014 12:48 pm
Oggetto:
guarda senza problema alcuno io ho sempre trattato e rimesso il melario appena finito, nessuna contaminazione Smile
antarion - Mer Apr 09, 2014 2:39 pm
Oggetto:
edit del moderatore, nuovo anno vecchie cattive abitudini eliminata la citazione per intero del messaggio precedente

grazie mille per la dritta, domani si procede al trattamento Wink!
tp - Mar Apr 15, 2014 12:40 pm
Oggetto:
In un popolo abbastanza forte ho trovato qualche cella reale, piuttosto piccola e non ancora chiusa (che ho distrutto). Quindi ho tolto un telaino di covata opercolata (che ho dato ad un nucleo debole) sostituendolo con un foglio cereo. Chiedo: troppo tardivo il mio intervento? Quando un popolo comincia a costruire celle reali si è ancora in tempo ad allegerirlo o ormai la partita è persa e ci sarà sciamatura?
Grazie!
sirio - Mar Apr 15, 2014 12:56 pm
Oggetto:
io ho fatto la stessa cosa, martedì scorso, e ieri ricontrollando ho trovato nuove celle, ma solo con uovo, non più sviluppate, qualcosa rallenti, ma devi sempre tenerla d'occhio, poi dipende dalla famiglia e dall'indole che ha, il secondo anno una mi è partita con solo l'uovo nel cupolino Sad
raffo - Mar Apr 15, 2014 1:01 pm
Oggetto:
Parli di qualche cella quindi presumo che ne avrai trovato pochiene, tendenzialmente chi fa i salassi di covata lo fa prima che inizi la costruzione delle celle farlo dopo di solito non da buoni risultati però non è detto.
Ma erano proprio celle o cupolini con uovo? se erano solo cupolini con uovo a mio parere la situazione è ancora più che recuperabile.
In ogni caso la risposta la avrai alla prossima visita, se troverai il doppio delle celle rispetto alla volta precedente devi aspettarti prima o poi una sciamatura
raffo - Mar Apr 15, 2014 2:15 pm
Oggetto:
ops anche questa volta mi hai anticipato e ho riscritto le stesse cose Smile
Matithyah - Mar Apr 15, 2014 10:10 pm
Oggetto:
ciao a tutti,
domandone dopo la sciamatura passata da 2 settimane e ripresa in un'arnia piccola 7 telaini. Posso spostarla nell'arnia definitiva ? Essendo diversa l'arnia sarà un problema il passaggio ? orario preferibile grazie
tp - Mer Apr 16, 2014 7:35 am
Oggetto:
Il principio generale, mi sembra, è questo: il popolo si sviluppa meglio se c'è il giusto rapporto tra numero di api e spazio occupato; cioè è meglio che le api non abbiano spazio… a perdere!
Quindi per valutare se è il momento di provvedere al trasloco, prima devi controllare che tutti e 7 i telaini siano ben occupati dalle api, e soprattutto la quantità di covata. Se vi sono ancora molte celle disponibili per covata e scorte, meglio aspettare.
Poi: non cambiare di posto. E per l'orario: meglio nelle prime ore del pomeriggio di una bella giornata di sole senza vento.
sirio - Mer Apr 16, 2014 8:04 am
Oggetto:
stessa posizione? che problemi vuoi che abbiano, se son già su 7 e gli dai spazio, inoltre se pensi che se non l'avessi presa poteva andare in un camino, tronco, muro, hanno una capacità di adattamento non indifferente, che vuoi che sia il passaggio da 7 a 10,ovviamente nei tempi giusti, l'orario, è quello centrale della giornata, le bottinatrici tornando saranno disorientate, ma verranno richiamate dalle sorelle che ventilano sul predellino Smile
SimonE - Mer Apr 16, 2014 4:45 pm
Oggetto:
beh in un camino stavano sicuramente al caldo....specie d'inverno
Matithyah - Mer Apr 16, 2014 9:06 pm
Oggetto:
Grazie ora ho le idee chiare. ciao
sapiens - Gio Apr 17, 2014 12:18 am
Oggetto:
Citazione:
l principio generale, mi sembra, è questo: il popolo si sviluppa meglio se c'è il giusto rapporto tra numero di api e spazio occupato; cioè è meglio che le api non abbiano spazio… a perdere!


Uhm........ indeciso
tp - Mar Apr 22, 2014 7:36 pm
Oggetto:
Ho trovato questa sera parecchie api (quantità di un piccolo sciame) attaccate alla parte superiore interna del portichetto di un'arnia; e la giornata era piuttosto freschiina. Si tratta forse di uno sciame di quell'arnia che si è aggrappato lì (sciame centimetro zero)? Che cosa fare in questi casi?
apepigna - Mar Apr 22, 2014 9:57 pm
Oggetto:
Una cosa del genere mi era capitata in agosto, la causa era troppa infestazione da varroa...
in questo periodo potrebbe essere una sciame in partenza un po' indeciso....
prova a offrirgli dei fogli cerei e metterlo in un'altra arnia
ciao
Danny1984 - Lun Apr 28, 2014 6:50 pm
Oggetto: info sciame
Ciao ragazzi, volevo una info 4 giorni fà ho recuperato uno sciame non mio era diviso in 3 sciami tutti vicino tra loro 20 cm circa, ho preso lo sciame messo dentro un porta sciami e dopo 3 giorni in arnia mi aspettavo che i fogli cerei fossero tutti costruiti invece solo due Sad, colpa del mal tempo?
comunque posso unire questo sciame a un'arnia debole che era rimasta orfana? è già nata la nuova regina e già depone dite che è il caso di unire i due sciami? se si come? mi dispiacerebbe uccidere la regina ma nel caso devo farlo quale uccido quella dello sciame sciamato?

ecco lo sciame catturato ancora devo vedere la regina

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!




Saluti Iacopo
raffo - Mar Apr 29, 2014 9:18 am
Oggetto:
Sicuro che fosse uno? Dalla foto faccio fatica a capire le proporzioni ma potrebbe trattarsi di 3 secondari.
Certo che puoi unire, c'è un topic dedicato ma vale se lo sciame è appena catturato altrimenti li devi unire come se fossero due famiglie e anche qui c'è n topic dedicato.
Quale regina tenere? Bel dilemma, se si trattasse di un unico sciame (quindi enorme) terrei la regina dello sciame perchè di bassa indole sciamatoria in quanto ha sciamato con famiglia al massimo, se fossero 3 sciametti potrebbe trattarsi di alta indole sciamatoria quindi potrebbe valere la pena di tenere l'altra, in assenza di informazioni se fossero le mie terrei quella che mi paga di più l'occhio Smile
Danny1984 - Mar Apr 29, 2014 10:43 am
Oggetto:
ciao raffo come faccio a capire se erano 3 sciami secondari? ieri sono andato a controllare l'arnia e occupavano solo 4 foglie cerei molte stavano ammassate su i fogli centrali uno strano comportamento, e mi sembravano anche un pò indebolite le nutro un pò con acqua e zucchero?
raffo - Mar Apr 29, 2014 10:55 am
Oggetto:
Faccio fatica con le proporzioni ma a occhio quelle 3 palle di api potrebbero coprire tranquillamente 7 o 8 telai, se hai l'impressione che le api che ci sono ora siano di meno di quando le hai prese è probabile che si trattasse di più sciami e che uno sia rimasto mentre due sono ripartiti.
Attenzione se hai l'impressione che le api stiano ammassate come quando sono appese ad un ramo è indice che non hanno accettato la cassetta e potrebbero partire alla prima occhiata di sole.
Danny1984 - Mar Apr 29, 2014 11:34 am
Oggetto:
cazz!! cosa posso fare per fargli accettare la cassetta? nutritore con acqua e zucchero? per la domanda di prima come faccio a sapere se la regine è vergine devo ancora aspettare e vedere se deposita?
sirio - Mar Apr 29, 2014 1:31 pm
Oggetto:
metti dentro un telaino di covata fresca, e vedrai che non si muovono più, se la regina è tua ed era marcata non è vergine altrimenti lo è, comunque se è uno sciame secondario con regina vergine, si feconderà dopo l'insediamento Smile
Danny1984 - Mar Apr 29, 2014 2:25 pm
Oggetto:
ultima domanda altrimenti poi vado off topic se prendo un telaio di covata fresca ovviamente con sopra le api prima di metterlo lo cospargo con un pò di zucchero a velo?
sirio - Mar Apr 29, 2014 2:36 pm
Oggetto:
no elimina pure le api sopra non servono, saranno le api presenti nello sciame ad occuparsi della covata, essendo non presidiata, e ricca di feromoni, entreranno o resteranno in brevissimo tempo, esperienza vissuta in diretta giovedì Wink
Danny1984 - Mar Apr 29, 2014 3:31 pm
Oggetto:
Ho paura di raffreddare la covata , cioè devo prendere il telaino metterlo opel porta sciami e portarlo a 10 minuti in macchina che dici può andare lo stesso?
sirio - Mar Apr 29, 2014 3:40 pm
Oggetto:
ma fa così freddo?, comunque se ai paura puoi tenere le api che coprono, spolvera di zucchero tutto prima di unire altrimenti le fanno fuori
Danny1984 - Mar Apr 29, 2014 3:43 pm
Oggetto:
Ci sono 20 gradi qui da me non so se può andar bene
sirio - Mar Apr 29, 2014 3:51 pm
Oggetto:
meglio con le api
bene83 - Mar Apr 29, 2014 4:30 pm
Oggetto:
Ho una famiglia che ho "dimenticato" di passare e aveva già le celle reali opercolate sabato. Le ho tolte e tolto anche 2 telaini di covata nascente, aggiunto il secondo melario (il primo era al 70% circa). Oggi sono ripassato e c'era la regina in blocco di covata mooolto smagrita... posso fare qualcos'altro? Metto a sciame? Ormai è troppo tardi?? frusta
sirio - Mar Apr 29, 2014 4:37 pm
Oggetto:
asporta la regina con un po di api facendo una sciamatura artificiale e lascia una sola cella, perché ormai se non lo fai parte
Danny1984 - Mar Apr 29, 2014 9:41 pm
Oggetto:
ciao sirio ormai non avevo letto il messaggio ho preso il telaio scrollato le api e portato nell'altro alveare saranno passati 15 minuti il favo stava dentro il porta sciami ovviamente chiuso ho preso un telaio con uova opercolata e larve di 5 giorni nella fretta e furia mi sono sbagliato spero ci sia anche un pò di covata fresca non ho visto benissimo non c'era il sole, dici che sono morte? bho però quello sciame che ho preso mi sembra troppo tranquillo non ho dovuto usare nemmeno il fumo bha

Saluti Iacopo
Hertz - Mer Apr 30, 2014 12:59 am
Oggetto:
mi aggancio alla questione per non aprire un tpic nuovo sullo stesso argomento, perdonatemi se sbaglio.

Qualcuno sa spiegarmi (se è normale) e perchè una famiglia appena divisa in due (entrambe ovviamente con covata, qualle nuova gia con celle reali e relative scorte) è sciamata?

mi spiego meglio, da una famiglia, ne abbiamo fatta un'altra in un nuova arnie, prelevando qualche scorta e telaini di covata con gia ben due cellette reali, tempo di ricontrollare e vedere che le cellette erano state aperte e le regine quindi nate che il giorno seguente ho trovato (la nuova famiglia) sciamata sul pero poco distante dalle cassette...

ora l'arnia in cui avevo messo la nuova famiglia è nuova e dentro ci sono un bel poò di api, è come se la nuova famiglia formata fosse a sua volta sciamata dividendosi Sad
il moltiplicatore - Mer Apr 30, 2014 6:22 am
Oggetto:
Se le api vogliono sciamare lo fanno, non la si ferma dividendola e nemmeno cambiando la regina ( sono le api che vogliono sciamare, quindi se cambi regina rifaranno celle e la elimineranno o se gli hai tolto la covata fresca la potrannoo accettare, ma faranno subito celle x poter sciamare) noi quando ne troviamo 1 con celle togliamo la regina e la marchiamo con colore strano x riconoscerla e dividiamo le api, diamo 1 o 2 telaini a diverse famiglie, che siano forti, che abbiano già molte api, e che non siano in febbre sciamatoria così le api che volevano sciamare diventano parte integrante di altre famiglie che non vogliono sciamare, probabilmente si adattasno e non sciamano più
il moltiplicatore - Mer Apr 30, 2014 6:23 am
Oggetto:
Se le api vogliono sciamare lo fanno, non la si ferma dividendola e nemmeno cambiando la regina ( sono le api che vogliono sciamare, quindi se cambi regina rifaranno celle e la elimineranno o se gli hai tolto la covata fresca la potrannoo accettare, ma faranno subito celle x poter sciamare) noi quando ne troviamo 1 con celle togliamo la regina e la marchiamo con colore strano x riconoscerla, scelliamo e dividiamo le api, diamo 1 o 2 telaini a diverse famiglie, che siano forti, che abbiano già molte api, e che non siano in febbre sciamatoria così le api che volevano sciamare diventano parte integrante di altre famiglie che non vogliono sciamare, probabilmente si adattano alla maggioranza e per questo motivo non sciamano più
sirio - Mer Apr 30, 2014 7:40 am
Oggetto:
scusa ma non sono d'accordo, se ad una famiglia in febbre fai sciamatura artificiale, come ha fatto hertz, la febbre la diminuisci di molto, l'unico accorgimento da prendere è di lasciare una sola cella in quella "nuova" eliminando tutto, cupolini con uovo ecc ecc. e così la fermi, il nostro amico ha lasciato 2 celle che sono sfarfallate, famiglia ancora con residui di febbre e il gioco è fatto, probabilmente questa cassa avrebbe prodotto oltre al primario anche il secondario Smile , consiglio per hertz, cambia le regine Smile
raffo - Mer Apr 30, 2014 8:45 am
Oggetto:
Danny1984 ha scritto:
ho preso un telaio con uova opercolata e larve di 5 giorni nella fretta e furia mi sono sbagliato spero ci sia anche un pò di covata fresca

Per questa operazione non serve che ci sia covata fresca, le api acudiscono anche la covata opercolata e non la abbandoneranno, se vogliono andare abbandonano sia la fresca sia la opercolata quindi vai sereno. La covata fresca serve solo agli orfani per tirarsi su una regina.
samir - Mer Apr 30, 2014 10:06 am
Oggetto:
Sirio la famiglia è sciamata non perchè aveva residui di febbre ma perchè in questa stagione è la norma!Se tu ora prepari un nucleo con 3 di covata o piu(di solito anche con 2 lo fanno) e non lasci solo una cella ti uscirà uno sciametto con la prima vergine nata!In estate/autunno questo non accade piu...la prima nata ammazza le altre. In primavera inizio estate lasciare assolutamente sol una cella oppure fare nuclei molto piccoli! ciao
sirio - Mer Apr 30, 2014 10:15 am
Oggetto:
ma io che ho detto?, famiglia in febbre e 2 celle reali, febbre comunque presente
samir - Mer Apr 30, 2014 11:24 am
Oggetto:
Ok era solo per specificare Wink forse son troppo pignolo Mr. Green
sirio - Mer Apr 30, 2014 1:21 pm
Oggetto:
azz sei peggio di me malol malol malol frusta
il moltiplicatore - Mer Apr 30, 2014 3:56 pm
Oggetto:
Allora probabilmente sarà sbagliato quello che ho scritto, avrete ragione voi, xchè noi non facciamo sciamatura artificiale, è raro che facciamo qualcosa di simile e in tal caso mettiamo una regina scartata, con ala spuntata, xchè non vogliamo che si facciano regine da famiglie che hanno fatto celle, x questo che marchiamo quelle regine di famiglie che hanno fatto celle o sciamato(stesso facciamo a regine f2, cioè quelle che sii fanno loro x sostituzione) e spargiamo le api degli sciami o di quelle che hanno fatto celle in altre famiglie.
samstarlight - Dom Mag 04, 2014 10:45 pm
Oggetto:
sirio ha scritto:
consiglio per hertz, cambia le regine Smile

Oddio, non è che ogni regina che sciama la condanno a morte.. dopotutto fa parte del loro ciclo naturale. Diciamo che non userò celle reali per fare nuclei/regine da quella famiglia, ma finchè fa il suo dovere sua maestà non la metto alla gogna.
sirio - Lun Mag 05, 2014 8:18 am
Oggetto:
mmm se sua maestà ha un anno e sciama la metto da parte le faccio fare famiglia, ma poi finisce li, cercherò in tutti i modi di non farla riprodurre, sono stufo di avere famiglie belle con regine che hanno solo un anno e a cui devo correre dietro per impedire che sciamino, con tre quattro giri per rompere celle salassi e via dicendo da quest'anno la storia cambia. giovedì ho eliminato la mia prima regina, volevo metterla da parte, ma mi serviva il portasciami, famiglia che in 3 anni ha sciamato costantemente tutti gli anni senza salire a melario, io lavoro do loro una casa, la pappa se serve e loro non pagano minimamente l'affitto, e no così non va Twisted Evil
matteofioroni - Ven Mag 09, 2014 10:18 am
Oggetto:
Mmh...ma gli sciami partiti riuscire sempre recuperarli tutti?
Io sono ai margini del bosco...e non sempre riesco a trovare l'albero su cui si sono posate....alcuni posizioni sono davvero non raggiungibili....

In questi casi cosa fate?
raffo - Ven Mag 09, 2014 10:25 am
Oggetto:
Io di solito la prima cosa che faccio in questi casi è imprecare abbondantemente arrabbiato arrabbiato arrabbiato arrabbiato arrabbiato arrabbiato
Oltre certe altezze non si riesce neanche con l'aspirasciami, a meno di avere il camion con il cestello per non rischiare meglio lasciarli andare Sad
fortunatamente ad altezze impossibili ne ho avuto solo un paio in 10 annni, mentre molti di più sono quelli che non ho proprio visto.
matteofioroni - Ven Mag 09, 2014 10:31 am
Oggetto:
Infatti...ne so qualcosa... (ramo e clavicola rotti...)...

...Comunque il mio problema...oltre alle imprecazioni per la mancata produzione...
Quali problemi può creare uno sciame scappato? Sapendo che le api non sono cani e non hanno il chip...nessuno sa che sono le mie...

Il tutto dovrebbe concludersi: Se sono fortunato qualcuno che lo vedo mi chiama per il recupero, oppure farà la fortuna di qualcun altro...

Altri grossi problemi, essendo poi nel bosco non credo ne possa creare...(a parte rischio reinfestazione anche se probabilmente non passera l'inverno...)

Che dite?

Infondo sciami esisteranno anche in natura...
sirio - Ven Mag 09, 2014 10:37 am
Oggetto:
già, non credo ci possano essere grandi problemi a meno che non vadano ad insediarsi a casa di qualcuno, al massimo ti chiamano Smile
matteofioroni - Ven Mag 09, 2014 10:51 am
Oggetto:
Grazie delle rassicurazioni...
Io sto imparando...l'anno scorso sono partito da un nucleo e due famiglie uscite male dall'inverno...zero sciami...
Quest'anno invece è tutta un altra musica... ho perso uno sciametto secondario che però era piccolo e uno sciame primario che non sono riuscito a trovare...

Ormai ne ho solo una sul chi va là....l'importante è che non creino grossi danni...poi si vedono sempre apicoltori che ne recuperano perciò a qualcuno scapperanno... :-)

Quest'anno pensavo che bastasse rompere le celle, ma così non è....
L'anno prossimo penso di migliorare la tecnica... oltre ai pareggiamenti magari un ingabbiamento della regina per 15/20 giorni all'inizio dell'acacia o la sostituzione della regina se vecchia potrebbero aiutare a far calare la sciamatura, che ne dite?

A inizio luglio al posto del blocco di covata ho intenzione di eliminare le regine...così l'anno prossimo ne avrò solo di verdi...che ne dite anche di questa soluzione?...se poi la fencodazione va male...al massimo ad agosto riunisco oppure "comprerò una regina"...
raffo - Ven Mag 09, 2014 10:52 am
Oggetto:
Si come hai accennato a parte la ridotta produzione l'altro grosso problema sono le reinfestazioni di varroa, gli sciami scappati se vanno al collasso in settembre vengono saccheggiati. Sesso gli sciami sopravvivono al primo nverno e il problema si presenta l'anno dopo, non è un caso che l'anno successivo ad annate con molte sciamature si osservino aumenti di casi di reinfestazione.
Bloccare le regine all'inizio dell'acacia forse funziona ma non lo fa nessuno e l'esperienza insegna che se nessuno fa una cosa così semplice ci sarà un motivo Smile
Sicuramente avere regine giovani riduce la percentuale di sciamature
matteofioroni - Ven Mag 09, 2014 11:02 am
Oggetto:
Grazie dei consigli!

...bloccare la regina non lo fa nessuno perchè secondo me si preferisce la sciamatura artificiale...
Però non volendo aumentare e il numero di colonie e risparmiando materiale la sostituzione o l'ingabbiamento della regina potrebbero funzionare... almeno così ho letto...

L'anno prossimo provo!
SimonE - Ven Mag 09, 2014 12:03 pm
Oggetto:
secondo me ti ritrovi in cassa la vecchia regina bloccata ed altre regine vergini pronte a partire....
matteofioroni - Ven Mag 09, 2014 12:08 pm
Oggetto:
Bhè dopo una settimana dall'ingabbiamento andrebbero rotte le celle...altrimenti partono...
SimonE - Ven Mag 09, 2014 12:12 pm
Oggetto:
quindi mi sembra che il gioco non valga la candela
matteofioroni - Ven Mag 09, 2014 12:15 pm
Oggetto:
Potrebbe essere l'idea sarebbe stata quella di diminuire la frequenza delle visite...
Più efficente potrebbe essere la sostituzione della regina...una volta eliminata la vecchia si apre dopo una settimana per eliminare le celle superflue e poi per un mese si è a posto...

Voi ogni quanto aprite un'arnia?
loriana - Ven Mag 09, 2014 1:22 pm
Oggetto:
Quando sento tutte queste....importanti elucubrazioni, mi viene da pensare.....ma come hanno fatto le api che vivono sulla terra da milioni di anni a sopravvivere senza la nostra...grande preparazione pseudoscientifica??????(non mi mandate a quel paese, ma riflettiamo un pò tutti, un pò più di umiltà, e di rispetto verso queste nostre amiche che magari....ne sanno più di noi!!!!)
sirio - Ven Mag 09, 2014 1:38 pm
Oggetto:
la cosa migliore che puoi fare è salassare, e poi riunire, grande lora sei tornata Smile
frale2005 - Ven Mag 09, 2014 2:18 pm
Oggetto:
Ho appena assistito ad una sciamatura. Sciame insediato a due metrie e mezzo di altezza in mezzo ai rovi.

Domande:

1) recupero in un portasciami o metto in un arnia stringendo e mettendo il melario?
2) dove lo sistemo una volta recuperato?

Grazie
sirio - Ven Mag 09, 2014 2:28 pm
Oggetto:
puoi recuperare dove vuoi, se poi hai anche melario per portasciami, in tanto che costruiscono sotto riempiono sopra Smile , stasera quando son dentro le metti tranquillamente al posto che vuoi senza problemi, che spettacolo e la sciamatura Very Happy
frale2005 - Ven Mag 09, 2014 2:38 pm
Oggetto:
E' si davvero uno spettacolo.. Grazie mille
cris1 - Ven Mag 09, 2014 8:52 pm
Oggetto:
Di solito provo con le buone poi se non si convincono vado di sega.
Certo che un bosco è un bel problema.
Devi giocare d'anticipo e non farle sciamare.
frale2005 - Gio Mag 15, 2014 2:14 pm
Oggetto:
Sciame recuperato ieri sera, messo nell'arnia e stretto con diaframma. Ho pisizionato il melario. Quando lo posso rimettere in apiario. A mezzogiorno ho provato a metterlo insieme alle altre ma un gran numero di api rimanevano li dove è sciamato. Allora ho ripreso la cassa e l ho rimessa sotto "l'albero della sciamatura". Lo devo fare stasera quando le bottinatrici sono rientrate tutte? Grazie
raffo - Gio Mag 15, 2014 2:18 pm
Oggetto:
Gli sciami presi nelle vicinanze dell'apiario vanno posizionati il prima possibile perchè più tempo aspetti più api prenderanno quel posto come riferimento, la cosa migliore da fare era posizionarlo ieri sera.
frale2005 - Gio Mag 15, 2014 2:35 pm
Oggetto:
Ho visto infatti.. Rimedi? Lasciarlo dov'è fino alla fine dell'acacia, poi spostarlo di 3km e riportarlo dopo 3/4 giorni? Potrebbe andare?
cris1 - Gio Mag 15, 2014 2:58 pm
Oggetto:
Potrebbe andare altrimenti se fattibile piccoli spostamenti ogni giorno.
danyfly - Ven Mag 30, 2014 9:20 am
Oggetto:
Ieri ho recuperato uno sciame secondario, probabilmente con regina vergine da un'amico apicoltore. il tipo mi ha detto che era 10 giorni che stava su quella pianta. io mi aspettavo di vedere costruito una parte di nido e invece niente... neanche un favetto. Secondo me mi ha raccontato una balla. Per la mia poca esperienza, uno sciame che da dieci giorni sta su una pianta avrebbe già costruito e sarebbe stato anche molto aggressivo... invece super docili e zero costruzione. per me è sciamata il giorno prima. Voi cosa dite?? Confused
loriana - Sab Giu 14, 2014 11:49 am
Oggetto:
Cristiano, piccola curiosità: quando prendo uno sciame metto anche io subito il melario, ma stranamente una famigliola mi è salita a melario ed ha cominciato li a deporre la regina, sotto non c'era neanche un ape, tutte nel melario, chiaramente perchè non metto l'escludiregina, ma solo quella famiglia, strano, vero???Non lo metto perche una volta, ho trovato morti nell'escludiregina sui 300 fuchi incastrati, da quella volta non li uso più.
Anonymous - Sab Giu 14, 2014 11:45 pm
Oggetto:
per loriana.
quando recuperi uno sciame, se vuoi che sia produttivo devi capirne anche la forza e la dimensione.

Lo sciame posizionato devi collocarlo su almeno tre fogli cerei in centro arnia per mezzo di due diaframmi. Collocare escludi regina e melario con favi costruiti.

Le api, ovviamente se c'è nettare e importazione, caricheranno tutto subito nel melario, poichè non devono allevare covata.

Questo ovviamente è molto più facile nel periodo dell'acacia. Ora sinceramente non saprei, forse col castagno se c'è molto nettare e polline.

Per il discorso dei fuchi non capisco. O hai travasato uno sciame nel melario oppure è impossibile che i fuchi rimangano incastrati nell'uscludi regina se sono nel nido...non ci pensano minimamente a salire nel melario se c'è la maglia.

Ti consiglio di usare gli escludi regina per avere un miele dal sapore migliore.
samstarlight - Dom Giu 15, 2014 8:52 am
Oggetto:
Ciao loriana!
Molto probabilmente hai messo l' escludiregina dopo che la regina aveva già deposto nel melario covata da fuco, e quei poveracci sono stati tagliati fuori. Se non sono presenti nel melario comunque, a inizio stagione puoi mettere l ' escludiregina senza problemi.
Anonymous - Dom Giu 15, 2014 9:33 am
Oggetto:
samstarlight ha scritto:
Ciao loriana!
Molto probabilmente hai messo l' escludiregina dopo che la regina aveva già deposto nel melario covata da fuco, e quei poveracci sono stati tagliati fuori. Se non sono presenti nel melario comunque, a inizio stagione puoi mettere l ' escludiregina senza problemi.


ecco l'utilità degli escludi regina Smile
sirio - Lun Giu 16, 2014 8:01 am
Oggetto:
ciao Lora, ti han già risposto alla perfezione sia Sam. che apicosco, meglio sempre l'escludi, per evitare la deposizione nel melario, e la minore qualità del miele poi prodotto, inoltre, credo che nel melario che hai messo ci fossero già telai costruiti, contrariamente, al nido, e hanno preferito lavorare di meno Smile
loriana - Mar Giu 17, 2014 7:29 pm
Oggetto:
Mi sa che hai ragione Cristiano, proprio così!!!!!Hai capito che para.....tte!!!!!!Si, lo sò ragazzi che il miele è migliore, ma quando ho visto tutti quei fuchi.........e non c'era covata di fuco nel melario, Sam, proprio non capisco!!!Ma, mi sarà sfuggito qualche cosa!!!
A.C. - Lun Ago 11, 2014 9:58 pm
Oggetto:
Ciao ragazzi, oggi preso alla sprovvista mi chiamano x recuperare uno sciame Very Happy Very Happy Very Happy
Causa qualche giorno di ferie nn avevo nulla di pronto, ma prendo lo sciame e lo metto in una cassetta da 6 con 3 F.C. e 3 telai da melario già costruiti.
Vediamo come si comporterà Very Happy Very Happy Very Happy
samstarlight - Mar Ago 12, 2014 2:05 am
Oggetto:
Occhio... se è sciamato adesso è impestato di varroa o è fuggito da altre patologie. Mettilo in quarantena, lontano dalle tue arnie.
il moltiplicatore - Mar Ago 12, 2014 6:49 am
Oggetto:
Alcuni apicoltori ci stanno dicendo di sciamature adesso, sia in Piemonte che in Francia non molte, ma senza senso, anche a noi qualcuna è sciamata, poche, sarà 2%, ma sono sciamature sensa senso, hanno spazio, sono pulite, covata sana e normale, regine del 2014, normale deposizione, anche larve aperte ieri è sciamato un nucleo, abbiamo visto quale e siamo andati subito ad aprirlo, 3 telaini di api circa, covata perfetta, compatta, deposizione regolare, 2 telaini di larve, molte fresche, che quindi dovrebbero fare ormoni e contribuire a tenere unito le api, regina di un mese sono partite tutte tranne le api troppo giovani x riuscire a volare, cioè quelle appena nate, quelle ancora chiare , covata sanissima, tutte queste mai nessuna con ali deformi o altro, anche quelle nascenti sanissime, nessunissima varroa, penso che sia il clima sballato a farle sciamare, molta frutta, dalle mele (quelle di settembre sono già andate tutte) a dei frutti sub tropicali sono maturati un mese o 2 prima, l' inula sta fiorendo un mese prima del normale, l'edera che di solito fiorisce 10 giorni prima dell' inula è ancora ferma, c' è un po di afa quando normalmente c' è secco, apidea che vanno benissimo, non sciamano, si fecondano tutte, cosa che non è mai successa adesso, solitamente andavano così intorno al 10 settembre, penso che sia questo, almeno nel nostro caso sono sicurissimo che non è né varroa, ne intasamento, ne mancanza di deposizione o di larve aperte a farle sciamare.
Come dicevo non è notevole come numero, anzi è insignificante, è notevole xche non ha senso
Citazione:

Mettilo in quarantena, lontano dalle tue arnie.

Vicino alle arnie degli altri o a sciami naturali, in modo che eventualmente si riesca a impestare tutta la zona di varroa o peggio?
manganellata Confused arrabbiato manganellata manganellata guerriero
Se si ha il dubbio che qualcosa non sia sano va eliminato e bruciato tutto.
Citazione:

Mettilo in quarantena, lontano dalle tue arnie.

Ci sta bene anche questo x chi fa così cartellino rosso
Messaggio triplo accorpato, è preferibile usare il tasto modifica ed integrare il proprio messaggio invece che inserirne multipli consecutivi
A.C. - Mar Ago 12, 2014 8:07 pm
Oggetto:
Il fatto che sia sciamato 11/agosto mi ha insospettito un po' anche a me, comunque l'ho messo in quarantena subito, lontano dalle mie arnie e da quelle altrui Very Happy
È un posto tranquillo e le prime arnie sono le mie a 5 km di distanza, se tutto va bene il prossimo anno vorrei installare li la mia seconda postazione Very Happy Very Happy
samstarlight - Mer Ago 13, 2014 12:25 am
Oggetto:
Appunto perchè ho il dubbio che la colonia sia sciamata per sfuggire a qualche livello alto di infestazione (varroa, epidemie di covata etc..), la metto in quarantena!
Quarantena significa isolata, e NON vicino alle arnie degli altri!
Al primo segnale di strane patologie.. intervengo.
E in ogni caso, sicuramente fa meno danni se viene preso, monitorato e nel caso eliminato, piuttosto che lasciarlo a piede libero, con il rischio che venga attaccato e saccheggiato, con tante belle implicazioni..
il moltiplicatore - Mer Ago 13, 2014 7:21 am
Oggetto:
Apprezzo la buona intenzione, ma come fate a sapere che con ci siano alveari vicino?
Comunque vero che se lo si controlla ed eventualmente si interviene sarà meglio che lasciarlo dov' è e che vada da qualche parte dove nessuno lo controllerà
samstarlight - Mer Ago 13, 2014 1:48 pm
Oggetto:
Le arnie sono piazzate in campagna, a ridosso del bosco. Quella che metto in isolamento, me la porto direttamente nel giardino di casa. Nel mio paesino di 5000 anime, non c'è nessuno che abbia le api all'interno del paese, e siccome abito in centro, penso di lasciare un'adeguata distanza di sicurezza a eventuali apicoltori ignoti.
Comunque, se in questo periodo vedessi un bello sciame di buone dimensioni, l'idea è di recuperarlo, trattarlo.. e osservarlo per qualche tempo.
nomeutente - Gio Ago 14, 2014 11:24 am
Oggetto:
per sciamare di questo tempo vorrà dire che c'è un certo raccolto, insomma carburante da usare per mettere su una nuova dimora

non credo che delle regine sane con annesso seguito si lancino all'avventura senza bussola
Anonymous - Gio Ago 14, 2014 10:47 pm
Oggetto:
nomeutente ha scritto:
per sciamare di questo tempo vorrà dire che c'è un certo raccolto, insomma carburante da usare per mettere su una nuova dimora

non credo che delle regine sane con annesso seguito si lancino all'avventura senza bussola


sciamare in questo periodo vuol dire scappare dalla varroa come estremo ultimo invano tentativo ... paura
il moltiplicatore - Ven Ago 15, 2014 11:52 pm
Oggetto:
Le api rimaste di un nucleo sciamato non avevano ali deformi, le api nascenti non avevano ne ali deformi, ne si vedevano varroe, se si salta di eliminare varoa in estate, queste famiglie mostrano api deformi e qualche varroa, se sciamano x varroa dovrebbero esserci api che ne mostrano i sintomi.
Penso che x sapere xchè si dovrebbe poter valutare, altrimenti si può dire di tutto e il contrario di tutto. Forse anche se una famiglia intasata potrà sciamare? Forse se hanno troppo caldo o....?
samstarlight - Dom Ago 17, 2014 12:11 am
Oggetto:
il moltiplicatore ha scritto:

Penso che x sapere xchè si dovrebbe poter valutare, altrimenti si può dire di tutto e il contrario di tutto. Forse anche se una famiglia intasata potrà sciamare? Forse se hanno troppo caldo o....?

O non hanno le scorte. Prova a dare un'occhiata, non è la prima volta che famiglie ridotte alla fame abbandonino il nido.
il moltiplicatore - Dom Ago 17, 2014 8:09 am
Oggetto:
No , quelle che abbiamo visto avevano tutto ok, io sospetto il clima sballato, ma sono troppo poche xchè meriti indagare di più e poi quando abbiamo visto qualche sciame avremmo dovuto aprire tutte le famiglie x andare a vedere com' erano.
Sono sciamate proprio quando un po' c' era, comunque quella viste da mangiare ne avavano.
Comunque adesso il clima è normale x il periodo, è asciutto, anzi secco, non è più afoso, siamo passati da umidità a metà giornata anche dell 80%, a umidità del 30% da almeno ieri e mi sa che andrà così, ed essendo normale adesso abbiamo visto sciamature di apidea con regine che non hanno deposto, come è normale facciano in questo periodo, prima nemmeno una, come è cambiato il clima , da un giorno all' altro viste 4 in un giorno, questo mi fa sospettare che anche quelle sciamature strane fossero dovute al fatto che fossero sballate x il clima.
Comunque mi pare che in generale le api siano più complesse di quanto noi le consideriamo,semplifichiamo x poterci lavorare, ed è giusto così, xrò le cose non sono semplici come le facciamo noi, esempio: sciamatura xche manca spazio o regina che non depone ..x varroa,e basta, probabilmente sono meccanismi complessi e magari variabili da razza a razza, se no da alveare ad alveare zone eccc
Anonymous - Dom Ago 17, 2014 8:52 am
Oggetto:
io riporto quelle che sono le mie esperienze ed è chiaro che se mi sposto anche di 100 metri le cose cambiano...l'unica volta che mi sono sciamate ad agosto era perchè usavo l'apiguard....= c'era varroa in ogni caso
il moltiplicatore - Dom Ago 17, 2014 11:51 am
Oggetto:
nel 2008 usando timolo ne sono sciamate anche a noi, oltre ad api che stavano fuori dalle arnie, covate abbandonate ecc, probabilmente xchè non siamo capaci ad usarlo e quindi lo lasciamo a chi è più bravo di noi.
cris1 - Mar Ago 19, 2014 10:07 pm
Oggetto:
Due postazioni nuclei popolate lo stesso giorno con nuclei di eguale forza, uno in pianura e uno in collina.
In pianura 60% dei nuclei sciamati, in collina nessuno.
Per me pensano che sia primavera in pianura e la fine dell'inverno in collina. Surprised Surprised
il moltiplicatore - Mer Ago 20, 2014 12:10 am
Oggetto:
ma sciamati adesso il 60% ?
E lasciando le arrnie vuote? Restano solo le api troppo giovani?
C' era spazio, poca varroa, covata normale, tutto in regola?
cris1 - Mer Ago 20, 2014 11:04 pm
Oggetto:
Nuclei fatti in seguito ad asportazione di covata, quindi sono sciamati con la nascita della prima o seconda regina.
Non sono sciamate tutte, ne sono rimaste un pò proprio come in primavera.
Le famiglie da cui derivavano avevano poca varroa ad eccezione di due tre casse.
Per il resto mi sembra tutto normale: una leggera importazione di miele e qualche rosellina di polline, unica differenza la postazione in pianura è dentro un campo di canna da zucchero (pianta che non conosco dal punto di vista apistico) che per il momento sembra fornire solo un poco di polline.
Anche ad un amico è sciamato qualcosa in una postazione sul fiume.

Quindi se vi capita qualche sciametto in questo periodo non pensate solo a pestilenze e carichi di varroa da paura.
antarion - Mer Apr 08, 2015 10:57 am
Oggetto:
Ragazzi ho una domanda generica.....
In base alle vostre esperienze, avete constatato che la famiglia sciama la mattina oppure nelle ore più calde della giornata, verso le 13-14??
danyfly - Mer Apr 08, 2015 12:28 pm
Oggetto:
Io ho assistito a una sciamatura attorno alle 11:30
apepigna - Gio Apr 16, 2015 10:17 am
Oggetto:
uffa uffa
martedì 14/04trovo uno sciametto giusto sopra il portichetto dell'alveare da dove è partito
lo metto in una arnietta... spazzolando le api sul telaino vedo anche la regina...
dopo 20 min tutte sono nell'arnietta su due favi scarsi...
posiziono l'arnietta a 5 m da dove era partito...
il giorno dopo vado a controlloare per inserire un foglio cereo...
e non trovo più le api....
frusta
arrabbiato
lo sciame era primario, ma piccolo Confused
speriamo che non abbia portato via troppe bottinatrici
apepigna - Gio Apr 16, 2015 10:19 am
Oggetto:
antarion ha scritto:
Ragazzi ho una domanda generica.....
In base alle vostre esperienze, avete constatato che la famiglia sciama la mattina oppure nelle ore più calde della giornata, verso le 13-14??

tarda mattinata dalle 12 in poi...
danyfly - Mer Apr 22, 2015 9:16 pm
Oggetto:
Domanda... Ho una cassa su dieci telai bella popolosa con otto favi di covata. Fino a pochi giorni fa non c'erano cupolini o celle reali. Nel week end danno pioggia e temperature di 10 gradi. Secondo voi posso mettere il melario venerdì per dare spazio alla famiglia e disincentivare la sciamatura?
apepigna - Mer Apr 22, 2015 11:11 pm
Oggetto:
si, ma non solo per disincentivare...
anche per raccogliere un po' di miele... no?

ciao
danyfly - Mer Apr 22, 2015 11:23 pm
Oggetto:
Fino all'acacia da me non si raccoglie niente. Quel poco di importazione è solo per il nido. Grazie per la risposta
ciuffo - Gio Apr 23, 2015 8:51 am
Oggetto:
Nelle buone annate, ad aprile puoi fare cilegio o tarssaco!
Cmq, otto è abbastanza il limite massimo, puoi arrivare a nove, ma a quel punto sciamano...
REMI - Gio Apr 23, 2015 9:51 am
Oggetto:
E' già da un paio di anni che quando le famiglie superano i 5 favi di covata (più o meno a metà aprile) metto i melari e sposto un paio di favi di covata opercolata negli stessi, assieme a 14 favetti da melario. Nel nido metto 2 favi costruiti.
Questo consente di far spazio alla deposizione e allo stesso tempo abitua le api a salire a melario.
Quando comincia l'acacia tolgo dai melari i due favi di covata, che ormai è quasi tutta sfarfallata, e introduco 4 favetti da melario.
Fino adesso è andata bene e mi sembra un buon metodo per prevenire la sciamatura senza salassare le famiglie.
antarion - Gio Apr 23, 2015 4:40 pm
Oggetto:
Ho preso due sciami la settimana scorsa, molto piccoli, uno su tre favi con regina ed uno su due favi quasi sicuramente orfano. Vorrei riunirli. Posso farlo con il metododel travaso o sempre meglio quello del giornale?' al momento ancora non c'è covata.

Altro sciame, su 5 favi, dopo 2 settimane aveva covata, e adesso le api stavvo costruendo celle reali Shocked Shocked Shocked che sia rimasta improvvismente orfana?!

Voi cosa fareste? Confused
apepigna - Ven Apr 24, 2015 12:34 am
Oggetto:
Se sei sicurp dell'orfanità riunisci i due sciami, il giornale va bene oppure sporcandole col borotalco/farina...

nel secondo caso lascia fare... controlla se c'è la regina ma può essere che le api vogliono sostituire la regina madre dopo la sciamatura,... può anche essere che costruiscano cupolini senza che poi la regina vi deponga, quindi lascia fare a loro (sempre che non sia effettivamente orfano)...

ciao
antarion - Ven Apr 24, 2015 1:07 am
Oggetto:
grazie mille delle dritte Apepigna Wink....
roberto - Ven Apr 24, 2015 8:57 pm
Oggetto:
Remi: il tuo sistema è semplicemente geniale!!!
Con che percentuale ti ` scappano` gli sciami?
In questo modo si può selezionare i telaini più rovinati e una volta sfrfallata
scegliere di scerarli o utilizzarli come sponde!!
REMI - Dom Apr 26, 2015 7:18 pm
Oggetto:
Grazie per il geniale ma e' un metodo che ho trovato sul web, lo chiamano blocco di covata interna (Non so il perche). L'anno scorso mi e' sciamata solo una cassa su 13 E anche quest'anno, nonostante casse molto popolose, non ho ancora trovato una cella reale.
loriana - Mer Giu 03, 2015 4:15 pm
Oggetto:
Oggi ho messo gli apiscampo a famiglie forti che hanno gia riempito 2/3 melari,quello che non capisco e' come mai ancora nessuna sciamatura, possibile che cosi numerose nessuna sciama??sara dovuto al tempo pazzo questo ritardo?? Voi come state messi?? A me piace prendere sciami, lo ritengo un rito!!! Ciao e grazie
danyfly - Mer Giu 03, 2015 5:12 pm
Oggetto:
Loriana... io ho faticato a gestire la sciamatura dal 1 al 20 maggio scellando e facendo sciamatura artificiale. su otto casse una sciamatura e ora sono a 10 casse. Adesso gli è passata la voglia di sciamare. Mi sa che quest'anno non ti sciamano più... Quanti telai di covata hai nelle casse? Le mie quando volevano sciamare avevano dai 7 ai 9 di covata. Tieni presente che ho solo pareggiato in marzo e poi non ho più salassato.
loriana - Mer Giu 03, 2015 5:22 pm
Oggetto:
Ciao Fanyfly, 7 telaini di covata, tu dici Che ormai niente sciamatura??oioiii, pensa Che mi sono fatta 15 arnie da sola, belle come il sole, ho copiato quelle di Bumblebee es ora queste neanche sciamano???? frusta frusta Che palle!!!
danyfly - Mer Giu 03, 2015 7:08 pm
Oggetto:
Io non conosco la tua zona... Però se sciamano ai primi di maggio come da me, non dovresti avere più problemi. Per riempire le arnie che hai costruito puoi fare asportazione di covata quando devi fare i trattamenti così raddoppi le casse.
loriana - Gio Giu 04, 2015 8:33 am
Oggetto:
Cioe fare nuclei artificiali?? Il limite di tempo massimo qual'e'?? Io sono al centro a 600 mt.
danyfly - Gio Giu 04, 2015 10:30 am
Oggetto:
Guarda questo link:
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

Stiamo andando off-topic. Ti scrivo un messaggio privato.
loriana - Gio Giu 04, 2015 11:41 am
Oggetto:
Daniele ti ringrazio anche qui, sei stato veramente gentile, se non sciamano farò cosi come hai detto. Altra domanda, perchè sono quasi sicura di tutto, ma non avendo contraddittorio, da queste parti sono sola, pochi apicoltori e competenze pochine, preferisco chiedere, allora se sciamano, la regina che rimane deve fare il volo nunziale, poi la covata ecc ecc, quindi esattamente il giorno che posso fare apibioxal alla famiglia, il ventunesimo???? O aspetto luglio e faccio il blocco di covata???? Grazie sempre
apecheronza - Gio Giu 04, 2015 11:29 pm
Oggetto:
Salve, quest'anno ho provato ad eliminare celle reali per il periodo dal 10 aprile al 10 maggio. Poi non ho fatto più niente. Dal 1 gugno al 4 giugno sono partiti 6 sciami. Primari, secondari e terziari. Di 4 arnie che mi avevano fatto acacia solo una adesso sta sul melario. le altre 3 melario vuoto.
La febbre sciamatoria non è vero che finisce entro fine maggio.
Togliendo le celle reali ho solo ritardato la sciamatura. Speriamo che finisca, altrimentri addio miele...
Voi che ne pensate???
danyfly - Ven Giu 05, 2015 12:37 pm
Oggetto:
Da me in provincia di Novara hanno smesso di far celle dal 20 maggio.
loriana - Ven Giu 05, 2015 12:54 pm
Oggetto:
Grazie della risposta, mi rincuora sapere che a giugno ancora sciamano, io comunque ho già smielato il miele primaverile ed ora aspetto fiduciosa......altrimenti....nuclei!!!
samstarlight - Sab Giu 06, 2015 9:45 am
Oggetto:
apecheronza ha scritto:
Salve, quest'anno ho provato ad eliminare celle reali per il periodo dal 10 aprile al 10 maggio. Poi non ho fatto più niente. Dal 1 gugno al 4 giugno sono partiti 6 sciami. Primari, secondari e terziari. Di 4 arnie che mi avevano fatto acacia solo una adesso sta sul melario. le altre 3 melario vuoto.
La febbre sciamatoria non è vero che finisce entro fine maggio.
Togliendo le celle reali ho solo ritardato la sciamatura. Speriamo che finisca, altrimentri addio miele...
Voi che ne pensate???

Beh ma se dal 10 Maggio non hai fatto più nulla, che ti aspettavi?
La febbre finisce quando deve finire, se ti accorgi che hanno smesso di fare celle e rientrano nei ranghi, beh, allora puoi tirare un sospiro di sollievo, altrimenti si scella a nastro fino all'epifania.
silvano68 - Sab Giu 06, 2015 10:20 pm
Oggetto:
Da me fanno celle fino al castagno (ho recuperato uno sciame oggi).
Hertz - Lun Mag 02, 2016 11:05 am
Oggetto:
mi è stato sempre detto che le api non sciamano con la pioggia, che sciamano tra la tarda mattna e il primo pomeriggio, che i giorni ideali sono quell caldi e molto umidi...

bhe ho avuto per l'ennesima volta la conferma che una di queste affermazioni è sbagliata, la pioggia alle api NON FA NULLA, tre sciami quasi sincronizzati da tre famiglie diverse (mi devono essere sfuggiti delle celle al controllo) tutte e tre sotto una pioggia battente!!! due le ho proprio viste partire mentre pioveva! arrabbiato

ci sono 15°, piove fortissimo e qulle sono li, tranquille c'è anche un pò di volo, appena diminuisce o smette le recupero, ho tutto pronto.

ne imparo sempre una nuova
danyfly - Lun Mag 30, 2016 7:20 am
Oggetto:
Parlando con una professionista che gestisce 250 casse da sola mi diceva che lei fa i salassi e pareggia, poi da quando posa i melari non controlla più il nido e quelle che sciamano pace. Dice di selezionare regine da quelle che non sciamano. Secondo voi è possibile? Non c'è il rischio che sciamano quasi tutte?
il moltiplicatore - Lun Mag 30, 2016 8:12 am
Oggetto:
Verissimo, ci sono api che hanno poca tendenza a sciamare, noi abbiamo una linea che qualcuna è in arnie da 10 perchè capitato, ma di preferenza questa linea la teniamo in arniette da 12 mezzi telaini (= 6 telaini da nido dadant) e non togliamo niente a meno che non ci servano api, sciamata nessuna, neanche qualcuna che si era intasata perchè non messo melarietto in tempo.
però non è detto che una che tende a non sciamare sia sempre l' ideale per tutto e per tutti, per ad esempio questa fa poca covata è molto lenta nella ripresa primaverile e indicata a tenere stretta come nido se si vuole avere miele nel melario e non abbiamo solo questa, altrimenti ad esempio quando ci servono un 200 telaini circa di api per riempire i nuclei di fecondazione col cavolo che ci riusciamo con questa, però accudisce bene covata e non temere ritorni di freddo ecc perchè tende a non fare più covata di quanta ne può accudire, anche in caso di ritorno di freddo, ecc ecc, insomma ci sono i pro e i contro, e penso sia da indirizzarsi su queste o quelle api, ma meglio avere api con caratteristiche diverse, ma linee, inmodo che scrivendo lesigle delle linee sai come devi comportati, sai dove andare a cercare quello che ti serve, sai che devi intervenire solo su quelle e non su tutte in caso di meteo o altri imprevisti, ecc ecc ecc ecc, noi ne abbiamo 4 linee diverse più 3 per provare o fare inseminare per non avere consnguineità, quella che fa poca covata, quella che ne fa tanta, quela che alleva molte celle, quella igienica per chi ne ha bisogno e casomai si riuscisse a ottenere api resistenti e quelle in prova.
il moltiplicatore - Lun Mag 30, 2016 8:21 am
Oggetto:
Herts, credo che noi standardizziamo per riuscire ad allevare, ma che poi le api, come le persone siano diverse tra loro, ci siano eccezzioni, diversi modi di risposta
nicolaferrari - Sab Mar 11, 2017 8:39 pm
Oggetto:
Ciao a tutti,

ormai stiamo entrando in clima caldo per le sciamature.

Ecco io vorrei chiedere a voi più esperti, quali tecniche usate per prevenire le sciamature?

Io l'anno scorso ho adottato la tecnica della S.A. che ho imparato grazie al Maestro Raffo ed è andata bene.

Però leggendo in giro ho letto sommariamente che esistono altre tecniche, tipo quella di pareggiare famiglie forti e deboli. Ad esempio questa tecnica qualcuno di voi l'ha mai adottata?
Mi piacerebbe saperne di più se qualcuno ne sa.

Thanks

Nicola


P.S. se esistesse qualche link o topic inerente linkatemelo pure
ciuffo - Sab Mar 11, 2017 9:59 pm
Oggetto:
Caldo per sciamature forse in Sicilia.
ole
nicolaferrari - Dom Mar 12, 2017 7:32 am
Oggetto:
Si certo Very Happy

Ma è anche vero che bisogna lavorarci prima che sia troppo tardi frusta
Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Powered by phpBB2 Plus based on phpBB