Indice del forum

apicoltura
Indice del forum

discussioni di apicoltura

PortalPortale  blogBlog  AlbumAlbum  Gruppi utentiGruppi utenti  Lista degli utentiLista degli utenti  GBGuestbook  Pannello UtentePannello Utente  RegistratiRegistrati 
 FlashChatFlashChat  FAQFAQ  CercaCerca  Messaggi PrivatiMessaggi Privati  StatisticheStatistiche  LinksLinks  LoginLogin 
 CalendarioCalendario  DownloadsDownloads  Commenti karmaCommenti karma  TopListTopList  Topics recentiTopics recenti  Vota ForumVota Forum


Acido ossalico diidrato vs. monoidrato (e vs. anidro)
Utenti che stanno guardando questo topic:0 Registrati,0 Nascosti e 0 Ospiti
Utenti registrati: Nessuno

Vai a pagina 1, 2  Successivo
 
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> Tecniche apistiche
PrecedenteInvia Email a un amico.Utenti che hanno visualizzato questo argomentoSalva questo topic come file txtVersione stampabileMessaggi PrivatiSuccessivo
Autore Messaggio
aperitivato






Sesso: Sesso:Maschio
Età: 36
Registrato: 25/07/13 16:27
Messaggi: 429
aperitivato is offline 

Località: Provincia Varese (Laghi)


Sito web: http://www.facebook.co...


italy
MessaggioInviato: Dom Nov 05, 2017 3:38 pm    Oggetto:  Acido ossalico diidrato vs. monoidrato (e vs. anidro)
Descrizione:
Rispondi citando

Buona domenica a tutti!
Volevo chiedere se qualcuno ha sufficiente esperienza per poter spiegare nella pratica la differenza tra gli acidi in oggetto.

Leggevo di Percelsi il quale fa un chiaro spiegone chimico e cerca di raccontare per quale motivo si dice di usare il diidrato (che è il principio attivo, diciamo così, dell'Apibioxal).
Il diidrato, ha peso molecolare maggiore e quindi in 100g di polvere, c'è meno acido della stessa quantità di monoidrato o anidro.
Lui dice che la presenza di molecole d'acqua però è quella che garantisce all'acido la funzione acaricida prolungata.
Io non sono certo di questa cosa.
Il monoidrato dà vita ad una concentrazione maggiore di acido a parità di quantitativo sublimato o sgocciolato...
Il fatto di usare la forma diidrata, secondo me, è legato più ad un discorso di concentrazione di acido da diminuire.

Qualcuno di voi l'ha provato per qualche intervento notando differenze reali sulle api?
Ho un barattolo di questa versione di ossalico e non so se giocarmela o meno...

Grazie!

_________________
"Dicembre gelato, non va disprezzato."
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage Skype
Memphe






Sesso: Sesso:Maschio
Età: 36
Registrato: 04/11/14 14:29
Messaggi: 150
Memphe is offline 

Località: marostica





italy
MessaggioInviato: Dom Nov 05, 2017 4:53 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Pe me non fa nessuna differenza, anche perché la maggior parte degli apicoltori non sta lì a pesare ľ ossalico preciso al centesimo di grammo, quindi che ľossalico abbia una più o una meno molecola di acqua non cambia nulla.
_________________
Ut sementem feceris, ita metes

Cicerone
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
aperitivato






Sesso: Sesso:Maschio
Età: 36
Registrato: 25/07/13 16:27
Messaggi: 429
aperitivato is offline 

Località: Provincia Varese (Laghi)


Sito web: http://www.facebook.co...


italy
MessaggioInviato: Dom Nov 05, 2017 7:30 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Beh... Insomma... Sublima a 50 gradi in meno del diidrato... Si rischia a 170 gradi di trovarlo degradato senza effetti...
_________________
"Dicembre gelato, non va disprezzato."
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage Skype
Memphe






Sesso: Sesso:Maschio
Età: 36
Registrato: 04/11/14 14:29
Messaggi: 150
Memphe is offline 

Località: marostica





italy
MessaggioInviato: Lun Nov 06, 2017 7:28 am    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Ma hai visto quanti sublimatori ci sono in commercio? Senza contare tutte le soluzioni artigianali inventate.
Per funzionare in tutte quelle condizioni e dosaggi e con tutte quelle variabili ha così tanta importanza se anidro o diidrato?
Non credo, in apicoltura vige il fai da te e purtroppo a volte pure il pressapochismo, se ľossalico funzionasse solo con quel sublimatore, solo con quella temperatura e solo in quella composizione saremmo tutti fregati.

_________________
Ut sementem feceris, ita metes

Cicerone
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
aperitivato






Sesso: Sesso:Maschio
Età: 36
Registrato: 25/07/13 16:27
Messaggi: 429
aperitivato is offline 

Località: Provincia Varese (Laghi)


Sito web: http://www.facebook.co...


italy
MessaggioInviato: Lun Nov 06, 2017 8:05 am    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Bom basta, fai prima a dire che non sei al corrente di differenze particolari, senza tirar certi spiegoni.
La differenza c'è e io son curioso, probabilmente, diversamente da te.

_________________
"Dicembre gelato, non va disprezzato."
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage Skype
Memphe






Sesso: Sesso:Maschio
Età: 36
Registrato: 04/11/14 14:29
Messaggi: 150
Memphe is offline 

Località: marostica





italy
MessaggioInviato: Lun Nov 06, 2017 6:45 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Sto solo dicendo che ti fai troppi scrupoli poco utili, ben venga la curiosità e la precisione, ma quando ti fa dubitare di tutto non è un bene.
Per me il barattolo che hai di ossalico anidro puoi usarlo senza problemi.
Pace e amen! Smile

_________________
Ut sementem feceris, ita metes

Cicerone
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
nomeutente






Sesso: Sesso:Maschio
Età: 43
Registrato: 18/07/14 13:01
Messaggi: 269
nomeutente is offline 

Località: alta irpinia





italy
MessaggioInviato: Mar Nov 07, 2017 2:13 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

mettiamo il punto sul fatto che l'ossalico, anidro o diidrato, può essere usato in sublimazione

mettiamo un altro punto sul fatto che, gestione della temperatura e del dosaggio a parte, nel tuo caso hai gli strumenti per usare sia l'una che l'altra composizione chimico-organica

quello che ti chiedo è allora come fai a verificare se l'anidro funziona meglio del diidrato?

la questione è questa o la tua curiosità è relazionata soltanto a un discorso di diversa temperatura di sublimazione e dosaggi differenti?

_________________
vola, raccogli, feconda, ritorna
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email
meloinfiore






Sesso: Sesso:Maschio
Età: 72
Registrato: 03/10/08 12:43
Messaggi: 319
meloinfiore is offline 

Località: Malè - Trento

Impiego: Pensionato (ex pubblico dipendente)



NULL
MessaggioInviato: Mar Nov 07, 2017 2:47 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Tutti gli apparecchi (artigianali e industriali) per la sublimazione sono stati programmati per l'uso dell'ossalico diidrato che per le proprie peculiarità è la formulazione che meglio risponde all'uso. Le altre formulazioni non possono garantire le stesse aspettative in quanto alla dose ed alla temperatura in cui funziona l'erogatore non danno gli stessi risultati o fanno danni ... per fare un esempio se una macchina è diesel non si può usare benzina, anche se è ugualmente un idrocarburo derivante dal petrolio.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
aperitivato






Sesso: Sesso:Maschio
Età: 36
Registrato: 25/07/13 16:27
Messaggi: 429
aperitivato is offline 

Località: Provincia Varese (Laghi)


Sito web: http://www.facebook.co...


italy
MessaggioInviato: Mar Nov 07, 2017 11:34 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Ragazzi, permettetemi, senza offesa... Io vi voglio un gran bene, ma fate sempre molta filosofia nelle risposte che date... A volte sembra di sentire arringhe di avvocati a "7 giorni in pretura".
Vi sforzaste un po' di più di ragionare sulla tecnica, sarebbe cosa gradita.
Sto trovando più risposte al mio quesito su beekeeping.co.uk che qui... E la cosa è alquanto triste.
Ripropongo...
Qualcuno ha sufficiente esperienza per poter sostenere che le tre formulazioni agiscano per il medesimo beneficio? Sì o no?

Perché lo chiedo? Visto che interessa...
Perché anche l'acido anidro è in vendita da negozi di apicoltura;
Perché probabilmente lo avete in casa e magari è la prima volta che vi si fa notare che sì, è differente;
Perché sui libretti d'uso e manutenzione dei sublimatori è indicato che si deve utilizzare il diidrato, il che avrà un motivo;
Perché l'apibioxal è formulato col diidrato e non con gli altri;
Perché gli idrati sono delle forme chimiche più pesanti delle formule base il che può avere pro e contro, sicuramente;
Perché sono curioso...
Quali sono quindi se le conoscete, queste "peculiarità" del diidrato rispetto al minoidrato o all'anidro e quali sono i danni che vengono riportati alle api?

_________________
"Dicembre gelato, non va disprezzato."
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage Skype
nomeutente






Sesso: Sesso:Maschio
Età: 43
Registrato: 18/07/14 13:01
Messaggi: 269
nomeutente is offline 

Località: alta irpinia





italy
MessaggioInviato: Mer Nov 08, 2017 8:03 am    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Al di là del "ragazzi" rivolto a me 40enne ed al collega 70enne meloinfiore forse non ti è chiaro che "le pippe mentali" te le stai facendo tu, solo soletto, e magari alla ricerca di compagnia.

Faresti bene a rileggere quello che ti è stato detto e scritto, brevemente e semplicemente.

Per il resto, dato che l'ossalico diidrato è ben conosciuto sia in termini di efficacia che di metodo applicativo, non credo serva applicarsi più di tanto nella ricerca curiosa di altro.

Libero di farlo, ovviamente.

Nel confronto con personaggi come te si resta sempre curiosi di capire e vedere le conclusioni alle quali si sarebbe arrivati.

Per ora si è detto che ossalico anidro significa diverso dosaggio e diversa temperatura di sublimazione e, soprattutto, molto probabile minore efficacia rispetto al diidrato.

_________________
vola, raccogli, feconda, ritorna
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email
aperitivato






Sesso: Sesso:Maschio
Età: 36
Registrato: 25/07/13 16:27
Messaggi: 429
aperitivato is offline 

Località: Provincia Varese (Laghi)


Sito web: http://www.facebook.co...


italy
MessaggioInviato: Mer Nov 08, 2017 8:25 am    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Quindi non sai se è meno o più efficace e quali differenze ha.
Ok. Grazie.

@Memphe:
scusa se ti ho risposto male... hai ragione, ovviamente non è che mi cruccio di questo fatto, ne vorrei solo approfittare per approfondire... cosa vuoi, è l'inverno apistico che permette questo genere di perdite di tempo. Anche io penso che non cambi molto. Solo che è interessante (per me), dal momento in cui sto modificando un subimatore per renderlo termostatato. Poi, ripeto ho acquistato questo barattolo e lo provo, poi vedo cadute, non troppo alte e mi viene il dubbio che siano stati poco efficaci i trattamenti, ma anche che effettivamente ci sia poca varroa. Curiosità mia era capire se con prove "prolungate" vi fossero segnali interessanti.

_________________
"Dicembre gelato, non va disprezzato."
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage Skype
nomeutente






Sesso: Sesso:Maschio
Età: 43
Registrato: 18/07/14 13:01
Messaggi: 269
nomeutente is offline 

Località: alta irpinia





italy
MessaggioInviato: Mer Nov 08, 2017 10:38 am    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Esatto. E non ho nemmeno gli strumenti e la conoscenza adatta per verificarlo.

Quando affermo che il diidrato è più efficace del monoidrato, me ne vado un pò ad intuito.

Per il resto lo scienziato sei tu.

Viste le tue sperimentazioni pratiche potresti perciò darci lumi.

Sono curioso. Very Happy

_________________
vola, raccogli, feconda, ritorna
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email
ciuffo






Sesso: Sesso:Maschio
Età: 44
Registrato: 17/06/10 14:06
Messaggi: 1868
ciuffo is offline 

Località: torre pellice





italy
MessaggioInviato: Mer Nov 08, 2017 12:48 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Maria se siete agitati...
Un mio conoscente gocciola da 7 anni con un acido ossalico i.
Sarà mono sarà bi?
Le sue api sono vive.
Diciamo che essendo stato comprato in negozio di apicoltura, il conoscente non si è fatto molte domande. Ciaooo
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
aperitivato






Sesso: Sesso:Maschio
Età: 36
Registrato: 25/07/13 16:27
Messaggi: 429
aperitivato is offline 

Località: Provincia Varese (Laghi)


Sito web: http://www.facebook.co...


italy
MessaggioInviato: Mer Nov 08, 2017 12:53 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Grande ciuffo! Grazie!!![/code]
_________________
"Dicembre gelato, non va disprezzato."
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage Skype
nomeutente






Sesso: Sesso:Maschio
Età: 43
Registrato: 18/07/14 13:01
Messaggi: 269
nomeutente is offline 

Località: alta irpinia





italy
MessaggioInviato: Lun Nov 13, 2017 3:22 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

bella questa: "un mio conoscente"...... "ossalico i." ...."comprato in negozio di apicoltura"....


più bella è l'esclamazione che ne è seguita: "Grande ciuffo! Grazie!!!"


citazioni da inserire nel manuale del piccolo e simpatico chimico-apicoltore


@ aperitivato

restio curioso di sapere, qualora ce ne volessi rendere testimonianza, come hai fatto a confrontare tra loro l'efficacia dell'ossalico monoidrato e diidrato

_________________
vola, raccogli, feconda, ritorna
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> Tecniche apistiche Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a pagina 1, 2  Successivo
Pagina 1 di 2

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi Topic in questo forum
Non puoi rispondere ai Topic in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum
Non puoi allegare files in questo forum
Puoi scaricare files da questo forum


Indice del forum


apicoltura topic RSS feed 
Powered by MasterTopForum.com with phpBB © 2003 - 2008