Indice del forum

apicoltura
Indice del forum

discussioni di apicoltura

PortalPortale  blogBlog  AlbumAlbum  Gruppi utentiGruppi utenti  Lista degli utentiLista degli utenti  GBGuestbook  Pannello UtentePannello Utente  RegistratiRegistrati 
 FlashChatFlashChat  FAQFAQ  CercaCerca  Messaggi PrivatiMessaggi Privati  StatisticheStatistiche  LinksLinks  LoginLogin 
 CalendarioCalendario  DownloadsDownloads  Commenti karmaCommenti karma  TopListTopList  Topics recentiTopics recenti  Vota ForumVota Forum


Trattamenti antivarroa
Utenti che stanno guardando questo topic:0 Registrati,0 Nascosti e 0 Ospiti
Utenti registrati: Nessuno

Vai a pagina Precedente  1, 2, 3 ... 65, 66, 67, 68  Successivo
 
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> Avversità delle api
PrecedenteInvia Email a un amico.Utenti che hanno visualizzato questo argomentoSalva questo topic come file txtVersione stampabileMessaggi PrivatiSuccessivo
Autore Messaggio
raffo

Admin




Sesso: Sesso:Maschio
Età: 46
Registrato: 04/06/08 11:48
Messaggi: 3352
raffo is offline 

Località: Piacenza, apiario sull'appennino piacentino
Interessi: funghi-tartufi, ozio, apicoltura




NULL
MessaggioInviato: Mer Dic 30, 2015 9:08 am    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Effettivamente potevo esprimermi diversamente, intendo risolutivo nel senso che se applicato tiene sotto controllo la varroa senza altri interventi.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email
delligio






Sesso: Sesso:Maschio

Registrato: 06/12/13 19:47
Messaggi: 385
delligio is offline 

Località: Como
Interessi: api, idromele
Impiego: Apicoltore



italy
MessaggioInviato: Mer Dic 30, 2015 7:57 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

costa 750 euro x 5 arnie la versione base, fino ad arrivare a 1500 sempre per 5 arnie... ha un pò di contraddizioni, e non è applicabile per allevamenti professionistici, ma sicuramente va provato
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
aperitivato






Sesso: Sesso:Maschio
Età: 36
Registrato: 25/07/13 16:27
Messaggi: 429
aperitivato is offline 

Località: Provincia Varese (Laghi)


Sito web: http://www.facebook.co...


italy
MessaggioInviato: Gio Dic 31, 2015 1:28 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Sì, il prezzo speriamo che con la legge dei grandi numeri, un giorno scenda.
Deve diventare ammortizzabile e questo solo il futuro lo dirà!
Speriamo nel lampo di genio di qualcuno anche su Velutina.

_________________
"Dicembre gelato, non va disprezzato."
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage Skype
Hertz






Sesso: Sesso:Maschio
Età: 34
Registrato: 31/10/13 11:06
Messaggi: 161
Hertz is offline 







italy
MessaggioInviato: Gio Mar 24, 2016 3:24 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

premetto che quanto segue dato l'indiscusso valore scientifico malol andrebbe letto in tono rigorosamente ironico :p; malol

Ho trovato un'altro inquietante metodo antivarroa, biologico, biondinamico e senza interventi! -> se non volete leggervi la trafila saltate direttamente in fondo.
All'invernamento ho fatto (mea culpa) una cosa che un bravo apicoltore NON farebbe mai: invernare una famiglia orribile, una regina sfigata nata e fecondata DOPO il blocco estivo, con non so quali imprecisati fuchi sfigati in pieno agosto, che ha cominciato proprio durate la visita di pre-invernamento a cagare covata calcificata, l'ho comuque invernata (lo so non si fa) con la sua miserissima famiglia talmente piccola che non stava neanche su 5 telaini da nido, non avendo cassettini...
l'ho piazzata in un normalissimo melario con 9 telaini di melario relativi (di avanzo) proprio a caso.. per non dire altro (un po come un arnia rapida, ma solo con u corpo da melario).
Oltre a non contarci affatto su questo pidocchoiso nucleo, che davo per morto gia a dicembre, non l'ho neanche nutrito e già non aveva un cavolo di scorte.

concludo, scusate la lungaggine... vedendo un gran via via all'ingresso (penso subito, alè saccheggio!), apro per dare uno sguardo e c'erano tante api (che poi tante credo di dover ragionare in questo caso contando sempre la metà in rapporto ad un nido normale, no?) trovo la regina che scagazza uova, 7 telaini d melario completamente pieni di covata opercolata molto bella, solo un paio di cellette su 7 telaini con pupe calcificate e 2 miseri di telaini di miele pieno di polline e con del miele in gran parte da opercolare, nessuna cera in giro, nessuna celletta rosicchiata, qualche fuco bello grosso in giro, ingresso presidiato (avendo buttaot il melario su un fondo normale l'ingresso l'ho fatto co un solo foro di 1 cm, forse piccolo, ma magari è stato MOLTO di aiuto).

"conclusione"-> guardo il cassettino e trovo covata calcificata (non lo aprivo dal primo di dicembre!) immaginavo sapevo già che c'era, ma che ti vedo? la varroa morta nelal covata calcificata ohhhh vuoi vedere che una varroa nel panico perchè non tova ababstanza covata d'inverno epr la calcificata va e farsi chiudere nelle cellette che poi calcificano? abbocca e ci crepa! sarebbe da ridere.. e ovviamente non è una soluzione, l'ho trovato solo un fatto curioso.

ovviamente visto l'incredibile numero di api che non mi aspettavo in questa sfigatissima famiglia sostituirò banalmente la regina quanto prima.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Booo






Sesso: Sesso:Maschio

Registrato: 02/02/16 14:15
Messaggi: 17
Booo is offline 

Località: Marche





italy
MessaggioInviato: Lun Mar 28, 2016 12:55 am    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Salve a tutti!
Sarei veramente molto interessato alla lotta biomeccanica della varroa tramite telaino trappola Campero. Ho molto cercato in rete ma di esperienze dirette se ne trovano poche. Mi affido a voi per avere ogni genere di notizia a riguardo, periodi di inserimento, tempi di permanenza è come questa pratica si inserisce in programma annuale completo di lotta alla varroa. Mi piacerebbe veramente tanto leggere esperienze ed impressioni dirette di chi già lo utilizza!

Grazie mille!!!
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
il moltiplicatore






Sesso: Sesso:Maschio
Età: 56
Registrato: 23/04/12 19:40
Messaggi: 1778
il moltiplicatore is offline 

Località: Diano Marina (IM)
Interessi: Piante da frutta sub-tropicali, api




italy
MessaggioInviato: Lun Mar 28, 2016 8:15 am    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Sbaglieremo, ma oltre a non piacerci uccidere api , memmeno se fuchi, quanta è l' efficacia di questi metodi rispetto ad esempio al buon vecchio ossalico?
Si può approfittare di tutte le volte che non c'è covata, oggi andiamo a sublimare gli orfani che allevavano celle, ai quali non essendo stata aggiunta covata non ne hanno più, , poi queste api le si usa a riempire i nuclei di fecondazione, così partono con api pulite, mentre le celle le fanno altri orfani , che a loro volta quando non avranno più covata verranno trattati anche loro, i nuclei si possono fare lasciando sfarfallare la covata prima di mettere la regina, c'è chi consiglia di ingabbiare la regina per fare blocco di covata e approfittARNE PER FARE PAPPA E/O CELLE REALI, finchè non ci saranno alternative reali meglio andare avanti così
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email
Booo






Sesso: Sesso:Maschio

Registrato: 02/02/16 14:15
Messaggi: 17
Booo is offline 

Località: Marche





italy
MessaggioInviato: Lun Mar 28, 2016 10:24 am    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Ciao moltiplicatore e grazie per la risposta.
Sono d'accordo con te sul fatto che uccidere api (di qualsiasi tipo) non è bello, ma purtroppo sappiamo tutti ormai molto bene quanto deleteria sia la varroa e sacrificare dei fuchi per salvare milioni di api...forse andrebbe almeno valutata come ipotesi!
L'ossalico ha ormai dato prova certa della sua efficacia ma non lo si può usare come fosse sciroppo. Oltre al fatto che, se usato troppo spesso, innesca molto più rapidamente quel meccanismo di resistenza che alla lunga non protegge più le nostre api...dato gocciolato (io piccolo hobbista ad esempio non ho il sublimatore e lo posso dare solo gocciolato!) è una bella mazzata per loro e non si possono fare trattamenti molto ravvicinati. Quello che dici tu è sacrosanto, anche io quando devo dividere una famiglia o recupero uno sciame o comunque ogni volta che mi trovo in assenza di covata utilizzo l'ossalico...ma famiglie belle forte in produzione non lo si può utilizzare.
Lasciare la strada vecchia per una nuova non è sempre un male secondo me...cercare e studiare alternative per salvaguardare i nostri apiari la vedo come una cosa positiva. Il telaino trappola ha ormai dato prova di essere un ottimo metodo naturale che non crea resistenze per contrastare quello che ormai è diventato il problema più grosso dell'apicoltura.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
ciuffo






Sesso: Sesso:Maschio
Età: 44
Registrato: 17/06/10 14:06
Messaggi: 1868
ciuffo is offline 

Località: torre pellice





italy
MessaggioInviato: Lun Mar 28, 2016 6:04 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Anch'io sono dell'idea che non è bello accoppare fuchi, come anche eliminare il favo dove si blocca la rigido, quindi evito questi metodii, ma sono sicuramente efficaci.
Camper è diviso in tre settori, dove fai costruire favi a fuoco e li elimini a rotazione, in modo che ci sia covata in vari stadi, cosi che sia sempre appetibile per la varrà.
Altrimenti metti un telaio vuoto o con mezzo foglio e loro costruiranno sempre a fuco. Di qui in avanti credo si possa fare.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
raffo

Admin




Sesso: Sesso:Maschio
Età: 46
Registrato: 04/06/08 11:48
Messaggi: 3352
raffo is offline 

Località: Piacenza, apiario sull'appennino piacentino
Interessi: funghi-tartufi, ozio, apicoltura




NULL
MessaggioInviato: Mar Mar 29, 2016 7:36 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

sul forum c'è il topic dedicato
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email
apiaster






Sesso: Sesso:Maschio
Età: 38
Registrato: 20/08/14 13:34
Messaggi: 119
apiaster is offline 

Località: Firenze





italy
MessaggioInviato: Gio Mar 31, 2016 12:36 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Ciao a tutti, sabato scorso ho controllato le mie famiglie (appennino toscano, 900 m s.l.m.) trovandole tutte almeno apparentemente in buona salute, anche se con poche scorte (sto nutrendo con candito). Nel fondo antivarroa di due casse però ho trovato parecchie varroa morta.. almeno 30 spoglie di varroa su una cassa con 5-6 telaini di api e circa 10 spoglie (di cui una ancora viva) su una cassa con 9 telaini di api. Faccio presente che la settimana precedente avevo pulito tutti i fondi (quindi la varroa in questioneè caduta adesso), e sul fondo della seconda cassa avevo già trovato un'altra decina di spoglie. E' già presente covata maschile.

Questo inverno avevo trattato in blocco di covata con acido ossalico sublimato a distanza di 2 settimane.

E' la prima volta che trovo così tanta varroa in questa stagione.. mi devo preoccupare?
Considerando che prevedo di apporre i melari tra 1 mese circa, nel frattempo è meglio che somministri qualcosa? e che cosa?

Fin'ora avevo sempre trattato con solo ossalico sgocciolato sia in estate che in autunno/inverno, quest'anno è la prima volta che ho provato il sublimato ma temo che qualcosa sia andata storta..
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
ciuffo






Sesso: Sesso:Maschio
Età: 44
Registrato: 17/06/10 14:06
Messaggi: 1868
ciuffo is offline 

Località: torre pellice





italy
MessaggioInviato: Gio Mar 31, 2016 8:59 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Ovviamente i calcoli fatti come sto per fare,hanno poco senso, però, 30 in una settimana, fanno circa 4 al giorno. 4 al giorno fanno 400 varroe nella famiglia. Disastro direi.
Opzioni più o meno simpatiche:
- fai asportazione di covata e fai nuclei invece di miele
- inserisci quelle simpatiche srtisce all Amitraz
- più semplicemente vai avanti col sublimato fino a caduta zero, ma devi capire cosa non ha funzionato
Ciaaao
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
raffo

Admin




Sesso: Sesso:Maschio
Età: 46
Registrato: 04/06/08 11:48
Messaggi: 3352
raffo is offline 

Località: Piacenza, apiario sull'appennino piacentino
Interessi: funghi-tartufi, ozio, apicoltura




NULL
MessaggioInviato: Gio Mar 31, 2016 10:27 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Secondo me puoi fare l'acacia sereno. Successivamente tieni le famiglie sotto controllo e casomai anticipi i trattamenti estivi.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email
apiaster






Sesso: Sesso:Maschio
Età: 38
Registrato: 20/08/14 13:34
Messaggi: 119
apiaster is offline 

Località: Firenze





italy
MessaggioInviato: Lun Apr 18, 2016 8:30 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Vi aggiorno a distanza di 3 settimane: nei cassettini di entrambe le arnie il numero di spoglie di varroa cadute si è abbassato drasticamente, a una conta veloce circa 5 cadute in una settimana, direi che in famiglie forti su 9-10 favi ci si può stare. Le api non hanno segni strani (covata ok, niente ali deformi, non vista varroa sul corpo delle api) e tutto sembra andare per il meglio..quindi non ho capito cosa sia stato a fare cadere tutte quelle varroe 3-4 settimane fa, ma a questo punto mi sento più tranquillo e se tutto va bene cercherò di portarle fino al consueto blocco di covata estivo.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Hertz






Sesso: Sesso:Maschio
Età: 34
Registrato: 31/10/13 11:06
Messaggi: 161
Hertz is offline 







italy
MessaggioInviato: Ven Mag 06, 2016 11:04 am    Oggetto:  
Descrizione: sublimato
Rispondi citando

se può interessare:
studio inglese sugli effetti dell'Ossalico nelle tre modalità di applicazione sublimato, gocciolato e spruzzato (non più in uso)

qui un infarinatura dello studio:
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

qui la relazione liberamente disponibile anche in pdf:
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


la super sintesi è che in 4 anni hanno determinato oltre all'efficacia (contro la varroa) e al danno (per le api) di diverse concentrazioni di ossalico, hanno analizzato anche i risultati di come viene somministrato il trattamento.
Conclusione, il sublimato è l'unico metodo che secondo loro non danneggia le api ed è più efficace del gocciolato.

Di studi del genere ce ne sono ormai davvero molti, certo che il sublimato è anche il più pericoloso per l'operatore.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
dino-dalmaso







Età: 58
Registrato: 10/09/09 17:38
Messaggi: 48
dino-dalmaso is offline 

Località: Colli Euganei (PD)

Impiego: impiegato


MessaggioInviato: Gio Giu 09, 2016 9:29 am    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Ciao a tutti, sono a chiedere un parere ai colleghi apicoltori più esperti:
Seppur in sensibile ritardo rispetto all'epoca consueta, ai primi giorni di maggio ho effettuato su sei famiglie la sciamatura artificiale secondo le indicazioni apprese in questo forum. Avendo somministrato, alla fine dello stesso mese, un trattamento gocciolato in assenza di covata, come mi posso comportare con queste famiglie in relazione al trattamento tampone estivo??
Faccio presente che nello stesso apiario ci sono altre famiglie, tra le quali quelle formate con le regine prelevate in occasione della sciamatura artificiale alle quali mi propongo di applicare il blocco di covata con ingabbiamento della regina.
Il mio dubbio è quindi se risulta necessario intervenire nuovamente, ed eventualmente come, su quelle sei famiglie alle quali ho recentemente somministrato il gocciolato.
Ringrazio tutti per la disponibilità e saluto cordialmente.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> Avversità delle api Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a pagina Precedente  1, 2, 3 ... 65, 66, 67, 68  Successivo
Pagina 66 di 68

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi Topic in questo forum
Non puoi rispondere ai Topic in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum
Non puoi allegare files in questo forum
Puoi scaricare files da questo forum


Indice del forum


apicoltura topic RSS feed 
Powered by MasterTopForum.com with phpBB © 2003 - 2008