Indice del forum

apicoltura
Indice del forum

discussioni di apicoltura

PortalPortale  blogBlog  AlbumAlbum  Gruppi utentiGruppi utenti  Lista degli utentiLista degli utenti  GBGuestbook  Pannello UtentePannello Utente  RegistratiRegistrati 
 FlashChatFlashChat  FAQFAQ  CercaCerca  Messaggi PrivatiMessaggi Privati  StatisticheStatistiche  LinksLinks  LoginLogin 
 CalendarioCalendario  DownloadsDownloads  Commenti karmaCommenti karma  TopListTopList  Topics recentiTopics recenti  Vota ForumVota Forum


miele fermentato
Utenti che stanno guardando questo topic:0 Registrati,0 Nascosti e 0 Ospiti
Utenti registrati: Nessuno

Vai a pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6
 
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> Prodotti dell'alveare
PrecedenteInvia Email a un amico.Utenti che hanno visualizzato questo argomentoSalva questo topic come file txtVersione stampabileMessaggi PrivatiSuccessivo
Autore Messaggio
sirio






Sesso: Sesso:Maschio
Età: 46
Registrato: 28/04/11 13:53
Messaggi: 3488
sirio is offline 

Località: alfianello BS
Interessi: oltre alle api la norcineria, la subaquea il buon cibo il buon bere e molto altro
Impiego: Apicoltore a tempo pieno



italy
MessaggioInviato: Ven Nov 02, 2012 10:10 am    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

silvia ma per effetuare tale procedimento bisogna avere dei mezzi che ti consentano il mantenimento dellla temperatura, e dei misuratori della stessa, che poi sono il meno visto che si trovano a poco, ma per mantenere la temperatura a 76° per 6 minuti non basta abbassare la fiamma, per il rapido abbassamento a 40 basta mettere in ammollo, in acqua fredda, ma se portiamo a 90 gradi per qualche secondo non è lo stesso? Smile
_________________
Cristiano Lancini

P.S. per qualsiasi commento del mio diario 2013
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email
Silvia Marchiol






Sesso: Sesso:Femmina
Età: 48
Registrato: 23/04/10 16:42
Messaggi: 2192
Silvia Marchiol is offline 

Località: Torino 488 m s.l.m.





NULL
MessaggioInviato: Ven Nov 02, 2012 1:53 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Non lo so! Capisco solo il rapido innalzamento della temperatura perchè se invece fosse lento si "coltiverebbero" i lieviti. Forse sopra i 76 si innesca un processo di caramelizzazione. Bisognerebbe scaldarne un pentolone alla volta (10 litri?) e star lì con il termometro da arrosto a controllare la temperatura, a 76° spegnere e se si abbassa troppo la temperatura riaccendere il gas; nel lavandino acqua+ghiaccio pronti per mettere ammollo il pentolone, oppure prima dividere il contenuto del pentolone versandone una parte in un'altra pentola.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email
filippo






Sesso: Sesso:Maschio
Età: 42
Registrato: 15/08/10 06:46
Messaggi: 479
filippo is offline 

Località: lecco
Interessi: vigna e pesca
Impiego: metalmeccanico
Sito web: http://www.atalantini.com


italy
MessaggioInviato: Sab Set 20, 2014 10:18 am    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Salve ragazzi.
Ieri ho iniziato a smielare quel poco che ho fatto di millefiori 60 kg circa.
Purtroppo un mese fa ho avuto un incidente in moto e avendo rotto i polsi ho dovuto rinviare a tardi la smielatura.
Ieri mi sono subito accorto che c'era qualcosa che non andava. Ho notato delle bollicine dentro le cellette non opercolate. Solo in pochi telaini però. Alla sera ho chiamato un amico e abbiamo misurato l'umidità. 20.5 %. Che mi consigliate di fare??? buttare tutto o provare a recuperare qualcosa?
Grazie


Filippo
Torna in cima
Profilo Messaggio privato HomePage MSN Messenger
samstarlight






Sesso: Sesso:Maschio
Età: 35
Registrato: 17/06/09 19:05
Messaggi: 762
samstarlight is offline 

Località: Brescia 100 slm





italy
MessaggioInviato: Sab Set 20, 2014 12:20 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Il valore è leggermente alto. Sicuramente fermenterà, ma non prima di 3-4 mesi secondo me. Se lo invasetti e lo distribuisci alla svelta ad amici-parenti, prima che fermenti l'avranno già consumato tutto.
Ovvio, eviterei di commercializzarlo al pubblico.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
nomeutente






Sesso: Sesso:Maschio
Età: 43
Registrato: 18/07/14 13:01
Messaggi: 269
nomeutente is offline 

Località: alta irpinia





italy
MessaggioInviato: Lun Set 22, 2014 5:29 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

potrebbe convenire pastorizzarlo "leggermente"

in base alle mie informazioni portarlo a temperatura sui 60° per una mezzoretta potrebbe bastare ad inattivare i lieviti presenti

_________________
vola, raccogli, feconda, ritorna
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email
29danari






Sesso: Sesso:Maschio

Registrato: 20/01/12 20:55
Messaggi: 177
29danari is offline 

Località: crevalcore

Impiego: magazziniere



italy
MessaggioInviato: Lun Set 22, 2014 11:44 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

giusto,perchè perder tempo con i deumidificatori?diamogli una scaldatina....

Ultima modifica di 29danari il Mar Set 23, 2014 2:58 pm, modificato 1 volta in totale
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
hari






Sesso: Sesso:Maschio

Registrato: 14/09/14 23:38
Messaggi: 102
hari is offline 

Località: Campania





italy
MessaggioInviato: Mar Set 23, 2014 1:18 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

ma se non si volesse misurare la percentuale di umidità, prendendo solo telaini opercolati o almeno quasi tutto opercolato... ci sono rischi di fermentazione?
Una volta smielato in genere 2 settimane circa posso lasciare il miele nei maturatori?
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
samstarlight






Sesso: Sesso:Maschio
Età: 35
Registrato: 17/06/09 19:05
Messaggi: 762
samstarlight is offline 

Località: Brescia 100 slm





italy
MessaggioInviato: Mar Set 23, 2014 8:12 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

hari ha scritto:
ma se non si volesse misurare la percentuale di umidità, prendendo solo telaini opercolati o almeno quasi tutto opercolato... ci sono rischi di fermentazione?
Una volta smielato in genere 2 settimane circa posso lasciare il miele nei maturatori?

A volte, su alcuni mieli e in relazione all'andamento climatico del periodo, le api opercolano miele anche se non è tecnicamente maturo per una corretta conservazione. Ad esempio l'anno scorso avevo l'acacia a 21%, nonostante la maggior parte fosse opercolata, e ho dovuto asciugare il miele prima di smielare con un deumidificatore. Ancora, il castagno, che è spesso molto umido, e può necessitare un nostro intervento.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
filippo






Sesso: Sesso:Maschio
Età: 42
Registrato: 15/08/10 06:46
Messaggi: 479
filippo is offline 

Località: lecco
Interessi: vigna e pesca
Impiego: metalmeccanico
Sito web: http://www.atalantini.com


italy
MessaggioInviato: Mar Set 23, 2014 8:32 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

grazie per la risposta SAM !!

ho saputo che un importante apicoltore della mia città,Lecco,ha un macchinario che abbassa l'umidità del miele.

60 euro di spesa ma almeno salvo 90 kg di miele
Torna in cima
Profilo Messaggio privato HomePage MSN Messenger
hari






Sesso: Sesso:Maschio

Registrato: 14/09/14 23:38
Messaggi: 102
hari is offline 

Località: Campania





italy
MessaggioInviato: Mar Set 23, 2014 9:39 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

samstarlight ha scritto:
hari ha scritto:
ma se non si volesse misurare la percentuale di umidità, prendendo solo telaini opercolati o almeno quasi tutto opercolato... ci sono rischi di fermentazione?
Una volta smielato in genere 2 settimane circa posso lasciare il miele nei maturatori?

A volte, su alcuni mieli e in relazione all'andamento climatico del periodo, le api opercolano miele anche se non è tecnicamente maturo per una corretta conservazione. Ad esempio l'anno scorso avevo l'acacia a 21%, nonostante la maggior parte fosse opercolata, e ho dovuto asciugare il miele prima di smielare con un deumidificatore. Ancora, il castagno, che è spesso molto umido, e può necessitare un nostro intervento.


cavolo non lo sapevo! ho sempre saputo che quando era opercolato l'umidità del miele aveva raggiunto l'optimum insomma. Quindi se si volesse mettere in commercio, si dovrebbe sempre controllare l'umidità... e nel caso usare un deumidificatore.
Ma diciamo se si vuole usare per se stessi o darlo a parenti ed amici non dovrebbero esserci problemi, se viene consumato velocemente. è giusto? oppure ho detto una cavolata? XD

p.s. grazie mille per le dritte XD
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
samstarlight






Sesso: Sesso:Maschio
Età: 35
Registrato: 17/06/09 19:05
Messaggi: 762
samstarlight is offline 

Località: Brescia 100 slm





italy
MessaggioInviato: Mer Set 24, 2014 9:22 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Il miele non è mai tossico per l'uomo, proprio per la sua composizione quasi esclusivamente costituita da zuccheri semplici (glucosio e fruttosio). Se fermentasse, al massimo te la cavi con un mal di pancia.
Considera che comunque, stiamo parlando di una differenza minima. Il grosso del lavoro lo fanno le api, e creano un prodotto pressochè perfetto per la sua conservazione. La differenza tra un miele al 18% e al 21%, è che probabilmente il secondo andrà incontro a un processo di fermentazione, che è comunque molto lento. C'è chi arriva al miele fermentato dopo 6-7 mesi dalla smielatura, chi in 3-4, e chi addirittura dopo un anno, a seconda delle modalità di conservazione.
Una cosa è mettere 1 Kg di miele in 1 litro d'acqua (il giorno dopo fermenta alla grande, e anzi, c'è giusto una ricetta per l'idromele qua in giro ), un'altra è l'avere un miele che ha sì quell'umidità di troppo, che porterà prima o poi alla fermentazione, ma solo dopo un periodo più o meno lungo.
Parenti e amici saranno ben lieti di farlo sparire prima che fermenti Smile

Un piccolo aneddoto : il primo anno che ho prodotto miele, davo per scontato anche io che quando avevo il 75% del miele opercolato, fosse arrivato il momento per smielare senza troppi problemi. Mi è andata bene su acacia, tiglio e melata... ma non sul tarassaco. Quest'ultimo, infatti, siccome era stato prodotto nella primissima parte della primavera, era rimasto notevolmente umido (e il miele era decisamente troppo liquido). L'avevo invasettato senza troppi pensieri (tanto erano poche decine di kg), ma quegli amici che l'hanno dimenticato in un armadietto per qualche mese, quando aprivano il vasetto sembrava che stappassero una sprite dal gas che usciva!
Da allora, controllo sempre con il rifrattometro Smile
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Redateo








Registrato: 27/10/14 22:16
Messaggi: 1
Redateo is offline 







italy
MessaggioInviato: Dom Nov 16, 2014 8:05 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Io ho del miele già invasettato da due mesi che sembra stia iniziando a fermentare in quanto il suo sapore è diventato leggermente più acido e si forma una schiumetta bianca in superficie.
Che devo fare per fermare la fermentazione??
Mettere in frigorifero o riscaldare? È come??
Grazie
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> Prodotti dell'alveare Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6
Pagina 6 di 6

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi Topic in questo forum
Non puoi rispondere ai Topic in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum
Non puoi allegare files in questo forum
Puoi scaricare files da questo forum


Indice del forum


apicoltura topic RSS feed 
Powered by MasterTopForum.com with phpBB © 2003 - 2008