Indice del forum

apicoltura
Indice del forum

discussioni di apicoltura

PortalPortale  blogBlog  AlbumAlbum  Gruppi utentiGruppi utenti  Lista degli utentiLista degli utenti  GBGuestbook  Pannello UtentePannello Utente  RegistratiRegistrati 
 FlashChatFlashChat  FAQFAQ  CercaCerca  Messaggi PrivatiMessaggi Privati  StatisticheStatistiche  LinksLinks  LoginLogin 
 CalendarioCalendario  DownloadsDownloads  Commenti karmaCommenti karma  TopListTopList  Topics recentiTopics recenti  Vota ForumVota Forum


Idromele
Utenti che stanno guardando questo topic:0 Registrati,0 Nascosti e 0 Ospiti
Utenti registrati: Nessuno

Vai a pagina 1, 2, 3, 4, 5, 6  Successivo
 
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> Prodotti dell'alveare
PrecedenteInvia Email a un amico.Utenti che hanno visualizzato questo argomentoSalva questo topic come file txtVersione stampabileMessaggi PrivatiSuccessivo
Autore Messaggio
bergaboy76








Registrato: 06/04/08 10:21
Messaggi: 116
bergaboy76 is offline 

Località: Provincia di Bergamo
Interessi: apicoltura, canti alpini, computer
Impiego: operaio


MessaggioInviato: Gio Set 18, 2008 7:46 pm    Oggetto:  Idromele
Descrizione:
Rispondi citando

a me interessava sapere se qualcuno sa' la ricetta per fare L'IDROMELE qualcuno puo' aiutarmi???
_________________
Quando le api si estingueranno, preoccupiamoci per noi, che faremo la stessa fine....
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email MSN Messenger
sapiens






Sesso: Sesso:Maschio
Età: 54
Registrato: 08/04/08 21:09
Messaggi: 4301
sapiens is offline 







NULL
MessaggioInviato: Ven Set 19, 2008 10:48 am    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Se guardi su google trovi un sacco di roba.

Anche su wikipedia c'è una ricetta.

ciao

_________________
The bee revolution is terminated Sad.
.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
killm9m1








Registrato: 13/10/08 17:28
Messaggi: 3
killm9m1 is offline 

Località: Chieti




MessaggioInviato: Mar Ott 14, 2008 10:59 am    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Ciao,
ho trovato la seguente ricetta sul libro "Nel Mondo delle Api" del frate P. Giuseppe di Roccarainola.
E' un po' elaborata, ma credo possa essere adattata a seconda delle esigenze.

--
In una botticina ben pulita, si mettano in infusione litri 75 di acqua, gr. 100 di acido tartarico,
gr. 100 di cremotartaro,, gr. 80 di fosfato di ammoniaca. Si sciolgano da parte Kg. 25 di miele in
altrettanta acqua (presa dai litri 75 preparati) e miscelare il tutto. La fermentazione a 20-25C di
temperatura verra' coadiuvata da una dose di un cucchiaio di lievito di birra fresco per ogni 10
litri di liquido. Badare che la temperatura non sia ne' piu' bassa, perche' la fermentazione sarebbe
troppo lenta, ne' piu' alta, perche' l'idromele diverrebbe torbido. Il recipiente sia chiuso con una
tela o con del cotone idrofilo e lasciato a fermentare per un mese dopo di che si porti in cantina
perche' chiarifichi. Dopo due settimane si travasi per tre giorni di seguito aggiungendo ogni volta,
per ogni litro, gr. 15 di tannino sciolto in un po' di alcool. Si lasci poi riposare ancora per tre
settimane e si travasi definitivamente. L'idromele invecchia meglio in fusti di legno che in bottiglie.
Se si ha la costanza di aspettare una decina di anni, il suo gusto sara' simile a quello del vecchio
cognac o del madera.
--

Ciao

Alessandro
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
niko






Sesso: Sesso:Maschio

Registrato: 27/02/10 11:10
Messaggi: 334
niko is offline 

Località: Salerno-Vallo di Diano,500 m slm
Interessi: running,funghi,montagna/escursioni




italy
MessaggioInviato: Sab Mag 01, 2010 3:16 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

salve ragazzi,ho trovato diverse ricette sul web,tuttavia ho diversi dubbi in particolare sul lievito(alcuni consigliano lieviti per il vino,altri lievito per il pane o lievito di birra),qualcuno ha provato un'altra versione oltre a quella proposta da killm9m1?
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
stefanoada






Sesso: Sesso:Maschio
Età: 48
Registrato: 14/05/08 15:57
Messaggi: 3045
stefanoada is offline 

Località: monzuno(bo) 250slm
Interessi: orto-pollame vario-energie alternative in genere
Impiego: impiegato



italy
MessaggioInviato: Ven Feb 11, 2011 6:32 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

E' con grande onore...che vi comunico che quest' anno ho provato a fare idromele, per la prima volta in vita mia.
Il risultato ....e' con grande soddisfazione, vi dico che...

E' UNO SCHIFO.... l'ho dovuto buttare tutto, una poltoglia, dolcistra, maleodorante, di brutto aspetto, imbevibile.

Non chiedetemi dove ho sbagliato, perche' non lo so, ho adirittura usato acqua di fonte ( al posto dell' acqua con il cloro) ho usato i fermenti...eppure.

_________________
«Stay hungry, stay foolish» "Siate affamati, siate folli"
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email
samstarlight






Sesso: Sesso:Maschio
Età: 35
Registrato: 17/06/09 19:05
Messaggi: 762
samstarlight is offline 

Località: Brescia 100 slm





italy
MessaggioInviato: Ven Feb 11, 2011 10:09 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Ahahahahahhah sono due anni che ci tento anche io, e ti confesso che è tremendamente difficile ottenere un buon idromele. Però ti posso rivelare i miei errori, per risparmiarti un sacco di tempo, di aspettative, di speranza e soprattutto di miele!
Innanzitutto, è FONDAMENTALE che tu disinfetti in modo maniacale qualsiasi cosa viene in contatto con il mosto (acqua+miele+lievito), oltre che al fiasco/bottiglia anche i cucchiai, le bacinelle...
Infatti, è sufficiente un angolino non pulito ricoperto di batteri; questi nel giro di pochissimo si moltiplicano in modo assurdo e ti rovinano tutto il prodotto. Consiglio perciò il metabisolfito per disinfettare bene (lo trovi nei negozi di home brew e prodotti per enologia).
Altra cosa, il lievito. Da champagne o da rosè, e vai presso un bel centro di prodotti enologici, non al supermercato o su internet : è spazzatura!
Dopo 30-40 giorni, la fermentazione (al buio, a temperatura costante tra 20-24 °C, senza agitarla e con un gorgogliatore ----> valvolina di sfiato che fa uscire i gas ma non fa entrare l'aria e altri agenti contaminanti) dovrebbe essere terminata.
Travasa il tutto in un altro fiasco ben disinfettato, senza smuovere troppo la bottiglia, e SENZA travasare il fondo, costituito dai depositi del lievito morto.
La prima volta che l'ho fatto la fermentazione è andata avanti per 5 mesi..ma va travasato cmq dopo 30-40 giorni, perchè i lieviti morti sul fondo vanno in decomposizione e ti rovinano il prodotto.
Dopo che la fermentazione sarà finalmente finita..travasa di nuovo, e lascia riposare un altro mese. Altro travaso e relativo riposo sino a che non avrai più deposito sul fondo.
Infine, lascia invecchiare per almeno un anno!
Lo so, è incredibilmente lungo il periodo di fermentazione, travasi e invecchiamento, e più è lungo, più è facile che qualcosa vada storto e vada tutto a p......e
Però è così che si impara.
Due volte ho propugnato ai miei amici la fantomatica bevanda degli dei, e due volte ho ricevuto un sacco di lamentele, delusioni e derisione. Adesso riesco a ottenere qualcosa di discreto, ma sono ancora ben lontano da un prodotto di qualità.

P.S. L'idromele è un "vino" di miele, un prodotto dato dalla fermentazione di un mosto costituito da miele e acqua. Esiste pertanto una scappatoia per ottenere un surrogato dell'idromele in due settimane, piuttosto che aspettare 6 mesi o un anno.
E' sufficiente prendere vino bianco fermo e miele, portare il tutto sugli 80°C o vicino all'ebollizione, rimuovere la schiumetta bianca che si forma in superficie, travasare in una bottiglia e attendere 15 giorni, et voilà, avrai un qualcosa che si avvicina, seppure non sarà mai come il vero idromele. Avrai un'idea del gusto tuttavia.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
margherita







Età: 41
Registrato: 06/04/09 21:07
Messaggi: 538
margherita is offline 

Località: Rignano sull'Arno
Interessi: musica, viaggi,libri, giochi.
Impiego: disoccupata


MessaggioInviato: Mar Feb 15, 2011 6:51 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


Un link con una ricettina in cui vorrei prima o poi cimentarmi...spiega anche come farsi il lievito da soli! (Per gente a cui piace complicarsi la vita insomma..)
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
matteo8






Sesso: Sesso:Maschio
Età: 32
Registrato: 07/03/11 09:29
Messaggi: 11
matteo8 is offline 

Località: parabiago (MI)





italy
MessaggioInviato: Mer Mar 09, 2011 10:38 am    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

concordo con sam samstarlight, io ho provato due volte a farlo: la prima con lievito per panificazione, risultato sembrava di bere pasta della pizza cruda.
la seconda con lievito da birra, e l'aroma di livito era fortissimo.
in entrambi i casi tutto da buttare.
sam ma tu usi kit tipo MR MALT o cosa? come sei organizzato come materiale?
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email MSN Messenger
samstarlight






Sesso: Sesso:Maschio
Età: 35
Registrato: 17/06/09 19:05
Messaggi: 762
samstarlight is offline 

Località: Brescia 100 slm





italy
MessaggioInviato: Mer Mar 09, 2011 6:53 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Vanno benissimo i lieviti per rosè e spumanti che riesci a recuperare nei negozi di enologia (non le enoteche, ma quelli che hanno tutti i materiali per fare il vino).
Oppure si, puoi tentare con i lieviti delle varie aziende che commerciano sul web. Nel caso specifico, avevo provato il lievito di Mr.Malt, ma vuoi perchè non fossi un esperto, o vuoi perchè il lievito non era dei migliori, non mi è andata per niente bene.
Ho cambiato lievito (e azienda) e le cose sono andate meglio Mr. Green
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
REMI






Sesso: Sesso:Maschio

Registrato: 18/05/10 20:01
Messaggi: 733
REMI is offline 

Località: APPENNINO PARMENSE 200 m slm


Sito web: http://www.slideshare....


italy
MessaggioInviato: Mar Giu 28, 2011 5:50 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Ieri sera ho fatto il secondo travaso dell'Idromele che avevo preparato il 9 gennaio 2011.

Il liquido è cristallino, il profumo ha sentori di miele, ma il gusto è ancora di lievito.
Spero che passi con il tempo.

La ricetta che ho seguito è la seguente:
3 litri d’acqua di sorgente (presa in montagna)
2 Kg di mio miele Millefiori
5 g di lievito selezionato per vinificazione (BIOSAL HS)
5 g di nutriente BIOSAL HS venduto assieme al lievito
Rabbocco d’acqua per arrivare a 5 litri


0) Sterilizzato Bottiglione da 5 litri e imbuto
1) fatto bollire 3 litri d’acqua
2) lasciato raffreddare a 80° C
3) aggiunto 4 vasetti di mieli da 500g e mescolato fino a totale scioglimento
4) fatto raffreddare rapidamente il mosto (immerso la pentola in acqua fredda e ghiaccio)
5) Attivato 5 g di lievito e 5 grammi di nutriente in 50% acqua tiepida (35°C) e 50% di mosto
6) versato mosto nel bottiglione
7) Agitato il bottiglione per qualche secondo per ossigenare bene il mosto
Cool versato lievito attivato nel bottiglione
9) rabboccato con acqua per arrivare a 5 litri
10) chiuso bottiglione con tappo con gorgogliatore
11) messo in stanzino buio a 20°C
12) la fermetazione è stata visibile solo per un paio di settimane.
13) dopo due mesi primo travaso con filtro senza ossigenare e stando attenti a non agitare il sedimento
14) dopo sei mesi secondo travaso
15) provo a lasciarlo tranquillo fino alla fine dell'anno prima di procedere all'imbottigliamento (se ne varrà la pena)

_________________
"Scaturisce dai ventri (delle api) un liquido dai diversi colori, in cui c’è guarigione per gli uomini." dal Corano
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
stefanoada






Sesso: Sesso:Maschio
Età: 48
Registrato: 14/05/08 15:57
Messaggi: 3045
stefanoada is offline 

Località: monzuno(bo) 250slm
Interessi: orto-pollame vario-energie alternative in genere
Impiego: impiegato



italy
MessaggioInviato: Mar Giu 28, 2011 6:19 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Se ti viene, diventi il mio eroe, ci ho provato due volte e in entrambi i casi, se lo sono bevuto le galline ( tra l'altro con grande gioia)
_________________
«Stay hungry, stay foolish» "Siate affamati, siate folli"
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email
REMI






Sesso: Sesso:Maschio

Registrato: 18/05/10 20:01
Messaggi: 733
REMI is offline 

Località: APPENNINO PARMENSE 200 m slm


Sito web: http://www.slideshare....


italy
MessaggioInviato: Mar Giu 28, 2011 7:11 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Laughing Ti farò sapere
_________________
"Scaturisce dai ventri (delle api) un liquido dai diversi colori, in cui c’è guarigione per gli uomini." dal Corano
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
samstarlight






Sesso: Sesso:Maschio
Età: 35
Registrato: 17/06/09 19:05
Messaggi: 762
samstarlight is offline 

Località: Brescia 100 slm





italy
MessaggioInviato: Mar Giu 28, 2011 8:53 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Tutto il processo che hai eseguito è corretto e non fa una grinza.
Uniche note: 1) hai introdotto il miele nell'acqua ad 80°C ? Io ho preferito evitare di pastorizzarlo, perchè levi molti sali minerali e vitamine, e in qualche modo lo denaturi. 2) Quando hai attivato il lievito, quanto tempo è passato effettivamente tra la sua attivazione e l'inserimento nel mosto?
3) 20°C per la fermentazione non è un pò troppo bassa?
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
REMI






Sesso: Sesso:Maschio

Registrato: 18/05/10 20:01
Messaggi: 733
REMI is offline 

Località: APPENNINO PARMENSE 200 m slm


Sito web: http://www.slideshare....


italy
MessaggioInviato: Mar Giu 28, 2011 10:00 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

E' stato il mio primo idromele. Ho cercato nel web e ho applicato la procedura che mi sembrava più convincente.

1) in effetti, alla pastorizzazione non avevo pensato, mi sembra un'ottima osservazione

2) per l'attivazione ho seguito le istruzioni riportate sulla confezione: attendere 20 minuti agitando saltuariamente prima di inoculare in tutta la massa

3) 20°C era la temperatura di casa, in effetti la fermetazione mi è sembrata un po' debole

L'anno prossimo riprovo facendo tesoro dei tuoi suggerimenti. Grazie Samstarlight.

Spero comunque di poter brindare anche quest'anno alla salute del Forum.

_________________
"Scaturisce dai ventri (delle api) un liquido dai diversi colori, in cui c’è guarigione per gli uomini." dal Corano
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
samstarlight






Sesso: Sesso:Maschio
Età: 35
Registrato: 17/06/09 19:05
Messaggi: 762
samstarlight is offline 

Località: Brescia 100 slm





italy
MessaggioInviato: Mer Giu 29, 2011 10:01 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Oh di nulla Smile Felice di poter dare una mano Smile
Spesso il prodotto finale dipende in stragrande maggioranza dal lievito e relativa fermentazione. Io ne ho cambiati diversi prima di trovare quello adatto. Non sono certamente un esperto, ma uno che ha provato numerosi fallimenti sulla sua pelle Smile
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> Prodotti dell'alveare Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a pagina 1, 2, 3, 4, 5, 6  Successivo
Pagina 1 di 6

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi Topic in questo forum
Non puoi rispondere ai Topic in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum
Non puoi allegare files in questo forum
Puoi scaricare files da questo forum


Indice del forum


apicoltura topic RSS feed 
Powered by MasterTopForum.com with phpBB © 2003 - 2008