Indice del forum

apicoltura
Indice del forum

discussioni di apicoltura

PortalPortale  blogBlog  AlbumAlbum  Gruppi utentiGruppi utenti  Lista degli utentiLista degli utenti  GBGuestbook  Pannello UtentePannello Utente  RegistratiRegistrati 
 FlashChatFlashChat  FAQFAQ  CercaCerca  Messaggi PrivatiMessaggi Privati  StatisticheStatistiche  LinksLinks  LoginLogin 
 CalendarioCalendario  DownloadsDownloads  Commenti karmaCommenti karma  TopListTopList  Topics recentiTopics recenti  Vota ForumVota Forum


Acido ossalico
Utenti che stanno guardando questo topic:0 Registrati,0 Nascosti e 0 Ospiti
Utenti registrati: Nessuno

Vai a pagina Precedente  1, 2, 3, 4 ... 92, 93, 94  Successivo
 
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> Avversità delle api
PrecedenteInvia Email a un amico.Utenti che hanno visualizzato questo argomentoSalva questo topic come file txtVersione stampabileMessaggi PrivatiSuccessivo
Autore Messaggio
SimonE






Sesso: Sesso:Maschio

Registrato: 06/05/08 21:55
Messaggi: 1415
SimonE is offline 

Località: Appennino Toscano, 750m slm





italy
MessaggioInviato: Mer Ott 15, 2008 2:13 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

ezze ha scritto:
Si, scusate effettivamente ho confuso i nomi...
Per ventux: io sarò anche tradizionalista, ma il metodo che usi tu per la lotta alla varroa mi sembra proprio al contrario..
comunque mi chiedevo:vedo che voi avete ancora covata nelle vostre casse..perchè le mie regine hanno smesso già da qualche tempo?Ne ho 4 marcate rosso-quindi dell'anno in corso e 3 marcate giallo-quindi un pò anzianotte, eppure sono 6 su 7 tutte in blocco. L'apiario non è in montagna ma collina, grossomodo la temperatura è 3-4 gradi inferiore a quello di città quindi non esageratamente bassa.
In più: avete movimento di api sul predellino? Le mie stanno tutte dentro anche in pieno giorno,fuorchè poche api che gironzolano davanti ai fori di entrata e pochissime bottinatrici.


ciao, le mie casse sono sull'appennino toscano, esposte a sud ( zona calda) a circa 750/800 slm hanno ancora covato, con un buon volo (almeno in questi giorni di caldo) con forte importazione di polline giallo.
Il blocco di covata generalmente mi si verifica verso metà novembre, periodo in cui tratto con ossalico sgocciolato.
saluti.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
SimonE






Sesso: Sesso:Maschio

Registrato: 06/05/08 21:55
Messaggi: 1415
SimonE is offline 

Località: Appennino Toscano, 750m slm





italy
MessaggioInviato: Mer Ott 15, 2008 2:17 pm    Oggetto:  Re: OSSALICO
Descrizione:
Rispondi citando

ventux ha scritto:
Ragazzi salve a tutti, questo sabato finisco con le tavolette di timolo e i primi di agosto (come mi ha detto un apicultore più esperto di me) ho dato la prima passata di ossalico (che devastazione di varroa). Mi sono accorto che il blocco della covata non è ancora avvenuto anche perchè non fanno che portare polline a tutto spiano. Queste regine non fanno che covare mamma mia!. Ora domenica dopo aver tolto gli ultimi residui delle tavolette inizio con il candito. Secondo voi è ancora presto o aspetto i primi di novembre dopo l'ossalico?


ciao ventux, forse ho capito male ma stai facendo il trattamento con timolo, prodotto evaporante in ottobre? Question
ossalico in agosto con la presenza di covata, in che forma il trattamento con ossalico, sgocciolato, sublimato? Question

non mi torna. Sad
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
ventux








Registrato: 21/04/08 09:58
Messaggi: 20
ventux is offline 

Località: MASSA




MessaggioInviato: Gio Ott 16, 2008 9:19 am    Oggetto:  OSSALICO
Descrizione:
Rispondi citando

Ciao simone a me è stato detto (vista la mia inesperienza) di fare il trattamento con l'ossalico gocciolato alla fine di agosto (ovviamente dopo la raccolto del miele). Poi a settembre con Api life var e poi a novembre ossalico gocciolato. Io sto usando ora il timolo perchè a settembre dalle mie parti vi erano ancora temperature alte e avevo paura che se ne andavano via. Devo dire che queste funzionano perche trovo sempre una scarrellata di varroe morte (ma quanto ne avevano).

Ciaooooo..
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
stefanoada






Sesso: Sesso:Maschio
Età: 48
Registrato: 14/05/08 15:57
Messaggi: 3045
stefanoada is offline 

Località: monzuno(bo) 250slm
Interessi: orto-pollame vario-energie alternative in genere
Impiego: impiegato



italy
MessaggioInviato: Gio Ott 16, 2008 3:50 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Ciao Ventux, non mi permetto di dire che ti hanno detto male, ma io sinceramente non segue "quel modus operandi" cioè il trattamento con timolo lo faccio a fine luglio-inizio agosto quando non c'è covata e le temperature sono così alte da favorire l'evaporazione delle tavolette, poi l'ossalico gocciolato l'ho fatto ora in quanto da noi le api sono nuovamente in blocco (dal 10 agosto fino ad una settimana fa era presente covata) tra 1 mese se necessario (e sarà necessario) ripeterò l'ossalico gocciolato.
ciao
stfano

_________________
«Stay hungry, stay foolish» "Siate affamati, siate folli"
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email
Franz






Sesso: Sesso:Maschio
Età: 39
Registrato: 06/06/08 21:44
Messaggi: 1404
Franz is offline 

Località: Pesche 732 m slm --sull'appennino molisano
Interessi: Natura, meteo, calcio, pesca, api, atletica etc...
Impiego: Fisioterapista



italy
MessaggioInviato: Sab Ott 18, 2008 2:42 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Ma il trattamento va fatto una sola volta o può essere ripetuto a distanza di qualche giorno?
_________________
Mi è dolce capire che sono parte di una immensa vita, che generosa risplende intorno a me.

__________

Se sapeste quanto vi amo piangereste di gioia. Medjugorje 25/06/1983
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
stefanoada






Sesso: Sesso:Maschio
Età: 48
Registrato: 14/05/08 15:57
Messaggi: 3045
stefanoada is offline 

Località: monzuno(bo) 250slm
Interessi: orto-pollame vario-energie alternative in genere
Impiego: impiegato



italy
MessaggioInviato: Sab Ott 18, 2008 5:16 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

con l'oosalico gocciolato bisogna aspettare tra un trattamento e l'altro almeno un mese-mese e mezzo
_________________
«Stay hungry, stay foolish» "Siate affamati, siate folli"
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email
Franz






Sesso: Sesso:Maschio
Età: 39
Registrato: 06/06/08 21:44
Messaggi: 1404
Franz is offline 

Località: Pesche 732 m slm --sull'appennino molisano
Interessi: Natura, meteo, calcio, pesca, api, atletica etc...
Impiego: Fisioterapista



italy
MessaggioInviato: Sab Ott 18, 2008 6:12 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Quindi facendolo ad inizio novembre in teoria potrei rifarlo a metò dicembre.
Ma poi non è troppo freddo? Che temperatura ci vuole per poter fare il trattamento?

_________________
Mi è dolce capire che sono parte di una immensa vita, che generosa risplende intorno a me.

__________

Se sapeste quanto vi amo piangereste di gioia. Medjugorje 25/06/1983
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
sapiens






Sesso: Sesso:Maschio
Età: 54
Registrato: 08/04/08 21:09
Messaggi: 4301
sapiens is offline 







NULL
MessaggioInviato: Sab Ott 18, 2008 7:40 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Per me ti conviene aspettare gennaio, appena cominciaa fare le giornate caldine.(prima che inizino a deporre).
Cool

_________________
The bee revolution is terminated Sad.
.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Franz






Sesso: Sesso:Maschio
Età: 39
Registrato: 06/06/08 21:44
Messaggi: 1404
Franz is offline 

Località: Pesche 732 m slm --sull'appennino molisano
Interessi: Natura, meteo, calcio, pesca, api, atletica etc...
Impiego: Fisioterapista



italy
MessaggioInviato: Lun Ott 20, 2008 9:23 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Considerando che ho l'apiario a 800 m credo sia un pò presto per deporre a gennaio. Cmq è solo una mia ipotesi perchè proprio non lo sò il periodo in cui si inizia se va in base alla temperatura o dipende dalla stagione!!
Qui gennaio e febbraio sono i mesi più freddi dell'anno!

1) ma se apro le arnie con una temp esterna troppo bassa non è pericoloso?

2)L'acico ossalico non miscelato con acqua e zucchero e nocivo per le api?

_________________
Mi è dolce capire che sono parte di una immensa vita, che generosa risplende intorno a me.

__________

Se sapeste quanto vi amo piangereste di gioia. Medjugorje 25/06/1983
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
SimonE






Sesso: Sesso:Maschio

Registrato: 06/05/08 21:55
Messaggi: 1415
SimonE is offline 

Località: Appennino Toscano, 750m slm





italy
MessaggioInviato: Mar Ott 21, 2008 8:07 am    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

ciao, l'ossalico sgocciolato non è molto tollerato dalle api , MOLTO MENO LO E' DALLA VARROA, quindi occorre fare il trattamento quando non c'è più covata in modo da colpire tutta la varroa (che non è più pèrotetta dal tappino di cera-opercolo-).Questo è il motivo per cui farlo in altri periodo non ha mo0lto senso in quanto la sua efficacia, dipendente dalla protezione della cera alla varroa, è scarsa; in quei casi la cura diventerebbe un male perchè non si colpisce la varroa ( mi ripeto protetta dalla cera) ma si centra le api.
Fare trattamenti ravvicinati, quindi è sbagliato, bisogna pertanto farlo in ASSENZA DI COVATA E IN BELLA GIORNATA per dar modo alle api di uscire dalla cassa e di asciugarsi.

saluti
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Franz






Sesso: Sesso:Maschio
Età: 39
Registrato: 06/06/08 21:44
Messaggi: 1404
Franz is offline 

Località: Pesche 732 m slm --sull'appennino molisano
Interessi: Natura, meteo, calcio, pesca, api, atletica etc...
Impiego: Fisioterapista



italy
MessaggioInviato: Mar Ott 21, 2008 2:43 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

SimonE ha scritto:
ciao, l'ossalico sgocciolato non è molto tollerato dalle api , MOLTO MENO LO E' DALLA VARROA, quindi occorre fare il trattamento quando non c'è più covata in modo da colpire tutta la varroa (che non è più pèrotetta dal tappino di cera-opercolo-).Questo è il motivo per cui farlo in altri periodo non ha mo0lto senso in quanto la sua efficacia, dipendente dalla protezione della cera alla varroa, è scarsa; in quei casi la cura diventerebbe un male perchè non si colpisce la varroa ( mi ripeto protetta dalla cera) ma si centra le api.
Fare trattamenti ravvicinati, quindi è sbagliato, bisogna pertanto farlo in ASSENZA DI COVATA E IN BELLA GIORNATA per dar modo alle api di uscire dalla cassa e di asciugarsi.

saluti


Ok Grazie
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
bergaboy76








Registrato: 06/04/08 10:21
Messaggi: 116
bergaboy76 is offline 

Località: Provincia di Bergamo
Interessi: apicoltura, canti alpini, computer
Impiego: operaio


MessaggioInviato: Mer Ott 22, 2008 12:32 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

VI PREGO AIUTATEMI...HO URGENTE BISOGNO...GUARDATE LA SEZIONE FOTOGRAFICA NEL TOPIC ACIDO OSSALICO
_________________
Quando le api si estingueranno, preoccupiamoci per noi, che faremo la stessa fine....
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email MSN Messenger
sandro.api







Età: 54
Registrato: 15/10/08 00:12
Messaggi: 9
sandro.api is offline 

Località: casarza ligure
Interessi: apicoltura
Impiego: ferroviere


MessaggioInviato: Sab Ott 25, 2008 1:25 am    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

davidesv ha scritto:
Qualcuno sa dirmi dove si acquista l'acido ossalico e quanto costa?
Grazie mille

ciao sono un apicoltore ligure, ...io lo trovato in un consorzio agricolo a lavagna a 4 euro il kg
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email
SimonE






Sesso: Sesso:Maschio

Registrato: 06/05/08 21:55
Messaggi: 1415
SimonE is offline 

Località: Appennino Toscano, 750m slm





italy
MessaggioInviato: Lun Ott 27, 2008 12:38 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Franz ha scritto:
Quindi facendolo ad inizio novembre in teoria potrei rifarlo a metò dicembre.
Ma poi non è troppo freddo? Che temperatura ci vuole per poter fare il trattamento?


ciao, il giorno 26/10/2008 ho aperto le mie casse e controllando i favi vi ho trovato ancora delle rosate di covata opercolata, quindi presumibilmente fra 12 giorni dovrebbero nascermi le ultime api, dopodiche faro il trattamento con ossalico gocciolato.

saluti.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Franz






Sesso: Sesso:Maschio
Età: 39
Registrato: 06/06/08 21:44
Messaggi: 1404
Franz is offline 

Località: Pesche 732 m slm --sull'appennino molisano
Interessi: Natura, meteo, calcio, pesca, api, atletica etc...
Impiego: Fisioterapista



italy
MessaggioInviato: Lun Ott 27, 2008 2:39 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Io in 6 delle 7 anrie non ho covata da una settimana, mentre in una ce nè ancora un bel pò, e dovrebbe nascere queste ultime api intorno al 3 nov.

Cmq su un libro che ho c'è scritto che il tratt. con l'ossalico si può ripetere a distamnza di una settimana.
Qualcuno di voi l'ha già fatto così a breve distanza?

_________________
Mi è dolce capire che sono parte di una immensa vita, che generosa risplende intorno a me.

__________

Se sapeste quanto vi amo piangereste di gioia. Medjugorje 25/06/1983
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> Avversità delle api Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a pagina Precedente  1, 2, 3, 4 ... 92, 93, 94  Successivo
Pagina 3 di 94

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi Topic in questo forum
Non puoi rispondere ai Topic in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum
Non puoi allegare files in questo forum
Puoi scaricare files da questo forum


Indice del forum


apicoltura topic RSS feed 
Powered by MasterTopForum.com with phpBB © 2003 - 2008