Indice del forum

apicoltura
Indice del forum

discussioni di apicoltura

PortalPortale  blogBlog  AlbumAlbum  Gruppi utentiGruppi utenti  Lista degli utentiLista degli utenti  GBGuestbook  Pannello UtentePannello Utente  RegistratiRegistrati 
 FlashChatFlashChat  FAQFAQ  CercaCerca  Messaggi PrivatiMessaggi Privati  StatisticheStatistiche  LinksLinks  LoginLogin 
 CalendarioCalendario  DownloadsDownloads  Commenti karmaCommenti karma  TopListTopList  Topics recentiTopics recenti  Vota ForumVota Forum


Autocostruire o comprare il sublimatore?
Utenti che stanno guardando questo topic:0 Registrati,0 Nascosti e 0 Ospiti
Utenti registrati: Nessuno

Vai a pagina Precedente  1, 2
 
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> Attrezzature apistiche
PrecedenteInvia Email a un amico.Utenti che hanno visualizzato questo argomentoSalva questo topic come file txtVersione stampabileMessaggi PrivatiSuccessivo
Autore Messaggio
mario_66






Sesso: Sesso:Maschio
Età: 53
Registrato: 14/02/14 23:27
Messaggi: 10
mario_66 is offline 

Località: Savona





italy
MessaggioInviato: Lun Nov 30, 2015 11:05 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Ciao, io l'ho realizzato e posso dirti che con un po' di nozioni di elettronica e buona manualità costruirlo non è difficile; ne ho fatto una copia apparentemente uguale ad una nota versione (cosa ci sia nell'elettronica dell'originale lo ignoro).

La temperatura della caldaia, fattore importante per evitare la trasformazione dell'acido ossalico in formico deve essere mantenuta inferiore a 190°. Il mio controlla e mantiene la temperatura mediante una termocoppia interfacciata ad una scheda di controllo che realizza una sorta di isteresi per mantenere la temperatura il più stabile possibile.

Questo è quello di mia realizzazione

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


Alimentazione a 220V con inverter.
Si potrebbe pensare di realizzarlo a 12V ma le correnti in gioco assumono valori di una decina di Ampere che comportano sezioni di cavo di 4mm, in alcuni casi abbastanza voluminosi da gestire.

Altri sublimatori commerciali non si fanno troppo scrupolo della tempertura; tuttavia ho letto che è importante mantenerla inferiore a 190°.
Per tale motivo ho preferito avere un controllo preciso della temperatura; in 2 anni di utilizzo non ho riscontrato alcun tipo di problema sulle api.

Non ho esperienza di sublimatori a fiamma pertanto non posso esprimere pareri o valutazioni in merito.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
raffo

Admin




Sesso: Sesso:Maschio
Età: 46
Registrato: 04/06/08 11:48
Messaggi: 3352
raffo is offline 

Località: Piacenza, apiario sull'appennino piacentino
Interessi: funghi-tartufi, ozio, apicoltura




NULL
MessaggioInviato: Mar Dic 01, 2015 9:26 am    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Sembra fatto benissimo complimenti.
Vista la conformazione del tubicino di uscita del sublimato immagino che lo che operi da dietro o dal coprifavo rovesciato.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email
Mr. Clock






Sesso: Sesso:Maschio
Età: 53
Registrato: 14/03/14 23:54
Messaggi: 158
Mr. Clock is offline 

Località: cormano
Interessi: Alianti
Impiego: Designer
Sito web: http://www.gbmilano.com


italy
MessaggioInviato: Mar Dic 01, 2015 9:58 am    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

ragazzi è meraviglioso ma io davvero con tutto il mio intelleto non saprei nemmeno da che parte iniziare ...
Facciamo a cambio io lavoro il legno ti faccio un'arnia ...
no scherzo mi dici casa costa tre lo compero !

_________________
... io sono un essere tempo ...
Torna in cima
Profilo Messaggio privato HomePage
mario_66






Sesso: Sesso:Maschio
Età: 53
Registrato: 14/02/14 23:27
Messaggi: 10
mario_66 is offline 

Località: Savona





italy
MessaggioInviato: Mar Dic 01, 2015 12:34 pm    Oggetto: Complicity 
Descrizione:
Rispondi citando

Ciao a tutti
grazie per i commenti Embarassed Embarassed
La sublimazione avviene dall'alto con il coprifavo rovesciato; tra l'altro a mio avviso si ottiene una migliore distribuzione dell'acido ossalico che si espande nell'arnia anche per caduta (quindi se ne potrebbe utilizzare di meno).
Lo spazio tra i favi ed il coprifavo rovesciato evita la " brinatura " immediata dell'acido.
La caldaia è in alluminio e il tubicino di uscita in ottone per evitare spiacevoli fenomeni galvanici. Per poter operare anche dalle porticine di volo sto predisponendoi un tubo in rame piegato trattenuto da un raccordo di ottone per evitare il fenomeno descritto sopra.
Ora è in fase realizzativa anche un modello per sublimare dal foro del coprifavo senza aprire l'arnia

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


Appena pronto vi posterò i commenti dell'uso sul campo evidenziando pregi e difetti rispetto alla precedente versione.
Se l'acido si dispone in modo analogo, quest' ultimo modello evita l'aperture delle arnie con notevole risparmio di tempo e un miglior confort delle nostre amiche evitando di raffreddare la loro casa
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
raffo

Admin




Sesso: Sesso:Maschio
Età: 46
Registrato: 04/06/08 11:48
Messaggi: 3352
raffo is offline 

Località: Piacenza, apiario sull'appennino piacentino
Interessi: funghi-tartufi, ozio, apicoltura




NULL
MessaggioInviato: Mar Dic 01, 2015 12:51 pm    Oggetto: Complicity 
Descrizione:
Rispondi citando

mario_66 ha scritto:
La sublimazione avviene dall'alto con il coprifavo rovesciato; tra l'altro a mio avviso si ottiene una migliore distribuzione dell'acido ossalico che si espande nell'arnia anche per caduta (quindi se ne potrebbe utilizzare di meno).

Anche io uso lo stesso sistema.
mario_66 ha scritto:
Se l'acido si dispone in modo analogo, quest' ultimo modello evita l'aperture delle arnie con notevole risparmio di tempo e un miglior confort delle nostre amiche evitando di raffreddare la loro casa

Ma tu giri i coprifavo ogni volta? io li giro in agosto e li lascio cos' fino a marzo, in questo modo non apro mai.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email
mario_66






Sesso: Sesso:Maschio
Età: 53
Registrato: 14/02/14 23:27
Messaggi: 10
mario_66 is offline 

Località: Savona





italy
MessaggioInviato: Mar Dic 01, 2015 4:44 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

raffo ha scritto:

Ma tu giri i coprifavo ogni volta? io li giro in agosto e li lascio cos' fino a marzo, in questo modo non apro mai.


Si perchè la mia scarsa esperienza in apicoltura (sono solo 2 annio che ho le api) mi ha fatto forse erroneamente pensare che lascaire troppo spazio tra i favi ed il coprifavo (condizione che si crea con quesr'ultimo girato) stimolasse le api a costruire piccoli favi.
Sfortunatamente fino ad oggi non ho avuto modo di confrontarmi con apicoltori che attuassero il tuo sistema.
Se le api non costruiscono in questa intercapedine, sarebbe ottimale lasciarli ruotati; tra l'altro la posizione faciliterebbe nei periodi invernali l'accesso al candito che in questo caso resterebbe immediatamente a contatto con le api.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
raffo

Admin




Sesso: Sesso:Maschio
Età: 46
Registrato: 04/06/08 11:48
Messaggi: 3352
raffo is offline 

Località: Piacenza, apiario sull'appennino piacentino
Interessi: funghi-tartufi, ozio, apicoltura




NULL
MessaggioInviato: Mar Dic 01, 2015 4:53 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Ferma ferma io ho provato e visto che non costruiscono, ma ho amici in altre zone che hanno il problema da te menzionato.
Io lo giro in agosto perché faccio sublimato anche come tampone estivo ma puoi benissimo girare anche in ottobre e penso non avresti problemi di costruzioni
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email
silvano68






Sesso: Sesso:Maschio

Registrato: 23/11/10 20:54
Messaggi: 252
silvano68 is offline 

Località: treviso





italy
MessaggioInviato: Mar Dic 01, 2015 5:55 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Sublimo anch'io con coprifavo rovesciato, ma dopo la pulizia invernale li rimetto in posizione normale, perchè ho notato che altrimenti il glomere si sposta più in basso e si forma condensa (sul coprifavo rovesciato).
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
mario_66






Sesso: Sesso:Maschio
Età: 53
Registrato: 14/02/14 23:27
Messaggi: 10
mario_66 is offline 

Località: Savona





italy
MessaggioInviato: Mar Dic 01, 2015 7:57 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

raffo ha scritto:
Ferma ferma io ho provato e visto che non costruiscono, ma ho amici in altre zone che hanno il problema da te menzionato.


Penso che nella mia zona lasciare girati i coprifavo mi trovo un disastro dopo poco tempo: ad un mio amico apicoltore è successo qualche cosa di analogo.

Per ovviare a questo avevo ipotizzato la costruzione di un coprifavo a fondo mobile in modo da alzare il fondo per sublimare e poi riportarlo nella condizione di partenza. Devo solo cercare di risolvere preventivamente la probabile propolizzazione che sicuramente li bloccherebbe dopo poco tempo per non dire ore......
Sad Sad Sad Sad
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
diegoape








Registrato: 19/12/15 14:15
Messaggi: 5
diegoape is offline 







italy
MessaggioInviato: Dom Dic 20, 2015 6:42 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Io pensavo di costruirmi quello ad aria calda,con un contatore dell'acqua ,qualcuno ha esperienze per questi tipo di sublimatore?
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Giovy9






Sesso: Sesso:Maschio
Età: 52
Registrato: 04/07/15 16:57
Messaggi: 39
Giovy9 is offline 

Località: imola





italy
MessaggioInviato: Sab Feb 27, 2016 11:01 am    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

ho visto anch'io in ricerca sul tubo sublimatori autocostruiti e il più versatile mi sembra quello con pistola ad aria calda, più che altro per riuscire a tenere sotto controllo la temperatura .E' logico che il generatore ingombra ma una volta preso può essere usato per tante altre faccende. Per quello a propano bello ma ci vorrebbe il sistema per controllare la temperatura della fiamma
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> Attrezzature apistiche Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a pagina Precedente  1, 2
Pagina 2 di 2

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi Topic in questo forum
Non puoi rispondere ai Topic in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum
Non puoi allegare files in questo forum
Puoi scaricare files da questo forum


Indice del forum


apicoltura topic RSS feed 
Powered by MasterTopForum.com with phpBB © 2003 - 2008