Indice del forum

apicoltura
Indice del forum

discussioni di apicoltura

PortalPortale  blogBlog  AlbumAlbum  Gruppi utentiGruppi utenti  Lista degli utentiLista degli utenti  GBGuestbook  Pannello UtentePannello Utente  RegistratiRegistrati 
 FlashChatFlashChat  FAQFAQ  CercaCerca  Messaggi PrivatiMessaggi Privati  StatisticheStatistiche  LinksLinks  LoginLogin 
 CalendarioCalendario  DownloadsDownloads  Commenti karmaCommenti karma  TopListTopList  Topics recentiTopics recenti  Vota ForumVota Forum


Apivar
Utenti che stanno guardando questo topic:0 Registrati,0 Nascosti e 0 Ospiti
Utenti registrati: Nessuno

Vai a pagina 1, 2, 3  Successivo
 
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> Avversità delle api
PrecedenteInvia Email a un amico.Utenti che hanno visualizzato questo argomentoSalva questo topic come file txtVersione stampabileMessaggi PrivatiSuccessivo
Autore Messaggio
il moltiplicatore






Sesso: Sesso:Maschio
Età: 56
Registrato: 23/04/12 19:40
Messaggi: 1778
il moltiplicatore is offline 

Località: Diano Marina (IM)
Interessi: Piante da frutta sub-tropicali, api




italy
MessaggioInviato: Mer Ago 06, 2014 1:00 pm    Oggetto:  Apivar
Descrizione: Apivar
Rispondi citando

L' apivar si può usare verso fine agosto?
Sono necessarie temperature, umidità ecc pariticolari?
Funziona x evaporazione? X contatto come l' ossalico?
Sono strisce in plastica che si possono tagliare facilmente con le forbici?
E' necessaria la ricetta del veterinario?
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email
Anonymous

















MessaggioInviato: Mer Ago 06, 2014 1:26 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
Torna in cima
Anonymous

















MessaggioInviato: Mer Ago 06, 2014 1:35 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

comunque io preferirei l'apilifevar che è ammesso anche in apicoltura bio....
qualcuno lo usa? esperienze? dicono che non ci sia assuefazione, e che l'unico inconveniente sia la temperatura..
Torna in cima
il moltiplicatore






Sesso: Sesso:Maschio
Età: 56
Registrato: 23/04/12 19:40
Messaggi: 1778
il moltiplicatore is offline 

Località: Diano Marina (IM)
Interessi: Piante da frutta sub-tropicali, api




italy
MessaggioInviato: Mer Ago 06, 2014 1:48 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

abbiamo visto qualche varroa in qualche apidea, ma ci saranno in tutte, temo che l'apilaif var farebbe abbandonare le apidea, il discorso bio non interessa in apidea, interessa solo che Possa funzionare adesso, nel link che hi messo parla trattamenti atunnali dopo aver tolto melari, ma perché pensano che adesso uno abbia melari o perché prima dell' autunno non funziona?
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email
Anonymous

















MessaggioInviato: Mer Ago 06, 2014 1:51 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

ma sei alessandro?
il problema è la temp sopra i trenta gradi....ecco perchè non ho mai usato o non concepisco gli evaporanti tavolette ecc...
direi che in agosto fa troppo caldo (a parte quest'anno).
nelle apidee userei un po di nebulizzato...
tolti i melari intendono in qualsiasi momento anche tra una produzione e l'altra...solo che non si può mettere il melario e le tavolette insieme
credo che il futuro si sposterà verso il formico
Torna in cima
il moltiplicatore






Sesso: Sesso:Maschio
Età: 56
Registrato: 23/04/12 19:40
Messaggi: 1778
il moltiplicatore is offline 

Località: Diano Marina (IM)
Interessi: Piante da frutta sub-tropicali, api




italy
MessaggioInviato: Mer Ago 06, 2014 1:59 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Citazione:

ma sei alessandro?

Beccato!



Quindi l' apivar (amitraz è un'evaporante? )
mi sembra troppo tempo e difficile da dosare x nebulizzare delle apidea, mi sembra più semplice ritagliare delle strisce se sono in plastica morbida.
Nessuno ha usato apivar?
Mi si può rispondere anche con mp o
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email
il moltiplicatore






Sesso: Sesso:Maschio
Età: 56
Registrato: 23/04/12 19:40
Messaggi: 1778
il moltiplicatore is offline 

Località: Diano Marina (IM)
Interessi: Piante da frutta sub-tropicali, api




italy
MessaggioInviato: Mer Ago 06, 2014 2:37 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Citazione:

il problema è la temp sopra i trenta gradi....ecco perchè non ho mai usato o non concepisco gli evaporanti tavolette ecc...

Forse ti riferisci all' apilifevar? Che è timolo o timolo e altro?
Mentre il principio attivo dell'apivar è l' amitraz.
Dato i nomi abbastanza simili è facile fare confusione, è successo in un altro forum
Oppure anche l' apivar è un'evaporante?
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email
Anonymous

















MessaggioInviato: Mer Ago 06, 2014 3:18 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

il moltiplicatore ha scritto:
Citazione:

il problema è la temp sopra i trenta gradi....ecco perchè non ho mai usato o non concepisco gli evaporanti tavolette ecc...

Forse ti riferisci all' apilifevar? Che è timolo o timolo e altro?
Mentre il principio attivo dell'apivar è l' amitraz.
Dato i nomi abbastanza simili è facile fare confusione, è successo in un altro forum
Oppure anche l' apivar è un'evaporante?


si perdonami mi riferivo all'apilifevar che è a base di timolo, eucalipto ecc...

l'apivar se non sbaglio agisce per contatto
l'apilifevar agisce per evaporazione
Torna in cima
Anonymous

















MessaggioInviato: Mer Ago 06, 2014 3:29 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

il moltiplicatore ha scritto:
Citazione:

ma sei alessandro?

Beccato!



Quindi l' apivar (amitraz è un'evaporante? )
mi sembra troppo tempo e difficile da dosare x nebulizzare delle apidea, mi sembra più semplice ritagliare delle strisce se sono in plastica morbida.
Nessuno ha usato apivar?
Mi si può rispondere anche con mp o
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


Nell'apidea ci sono cosi poche rose di covata che non credo la varroa possa creare problemi...e cmq credo che una nebulizzata (intendo proprio una) una volta aperta l'arnietta faccia solo che bene visto che dovrai aprirle per mettere tavolette evaporanti ecc...
Torna in cima
il moltiplicatore






Sesso: Sesso:Maschio
Età: 56
Registrato: 23/04/12 19:40
Messaggi: 1778
il moltiplicatore is offline 

Località: Diano Marina (IM)
Interessi: Piante da frutta sub-tropicali, api




italy
MessaggioInviato: Mer Ago 06, 2014 3:56 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Lasciamo le regine 3 settimane dopo aver messo le celle, quindi depongono almeno 7 giorni, ci sono almeno un paio di telaietti pieni di covata, dovendo vendere regine fino tutto settembre, non vorremmo perderle nemmeno dopo, perché poi le togliamo telaino con api e riuniamo a gruppi di 22 apidea mettendo i telaini in arnie apposite, con una regina. Sono circa 3 mesi, non so se ci arriveranno facendo niente o nebulizzando 1 volta e sarebbe una follia pensare di fare diverse nebulizzazioni, ci vuole qualcosa di veloce, un lavoro più impegnativo x un ' arnia o nucleo merita farlo, ma non ci si può perdere troppo tempo x apidea, in casse e arnie fai un lavoro x molte api, in apidea lo si fa x poco meno di mezzo telaino da nido di api di api, se è troppo lavoro il gioco non vale la candela.
Ma nessuno usa l' apivar?
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email
Kross






Sesso: Sesso:Maschio
Età: 45
Registrato: 12/10/10 19:32
Messaggi: 1758
Kross is offline 

Località: Roero - Piemonte - 200/350 m slm





jamaica
MessaggioInviato: Mer Ago 06, 2014 10:43 pm    Oggetto:  Re: Apivar
Descrizione: Apivar
Rispondi citando

il moltiplicatore ha scritto:
L' apivar si può usare verso fine agosto?
Sono necessarie temperature, umidità ecc pariticolari?
Funziona x evaporazione? X contatto come l' ossalico?
Sono strisce in plastica che si possono tagliare facilmente con le forbici?
E' necessaria la ricetta del veterinario?


Non credo ci siano problemi nell'usarlo ad agosto, quindi no implicazioni riguardo a temperatura ecc.
Funziona per contatto.
Ogni busta contiene 5 coppie di strisce in plastica: ogni coppia si divide in due facilmente (c'è una scanalatura-guida), tagli un cm con le forbici e tiri con le mani, si dividono.
Nessuna ricetta del veterinario (ad oggi, l'unico farmaco che la prevede è il Maqs): in ogni caso, devi conservare la fattura di acquisto, come per ogni altro medicinale.

Io l'ho solo usato lo scorso inverno, avevo alcune situazioni di infestazione troppo alta e temevo che non sarebbero arrivate al blocco di covata: devo dire che ha svolto il suo lavoro egregiamente.

Non va utilizzato continuativamente (cioè un trattamento dopo l'altro), ma va alternato ad altri principi attivi (ad esempio: Apivar in inverno e ossalico in stagione), per non favorire possibili fenomeni di farmacoresistenza.

Occhio al dosaggio, che per le Apidea non ho idea di quale sia: le indicazioni parlano di due strisce per famiglia e di una sola striscia per i nuclei. Non si fa cenno alle arniette da fecondazione.
Le Apidea sono piccoline...così a naso mi verrebbe da dire che mezza striscia basta ed avanza.
...però, appunto, "a naso": mai provato.
Secondo me, potresti provare a chiedere un consiglio a chi vende medicinali per apicoltura: ad esempio, se cerchi Gianni Savorelli su Facebook (o su Google) penso che potrebbe darti risposte più certe.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Anonymous

















MessaggioInviato: Gio Ago 07, 2014 11:59 am    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Fai altre apidea con api nude partendo da zero e le tratti con a.o. spruzzato...
Torna in cima
ciuffo






Sesso: Sesso:Maschio
Età: 44
Registrato: 17/06/10 14:06
Messaggi: 1868
ciuffo is offline 

Località: torre pellice





italy
MessaggioInviato: Ven Ago 08, 2014 10:52 am    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Mezza striscia è un po' tanto, dovresti immaginare quante api ci sono.in un'apidea rispetto a un nucleo da 5 in cui se ne mette una.
Cia
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Anonymous

















MessaggioInviato: Ven Ago 08, 2014 1:04 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Gylan ha scritto:
Fai altre apidea con api nude partendo da zero e le tratti con a.o. spruzzato...


ma non ne ha voglia Alessandro! Mr. Green
altrimenti gli avrei consigliato di sforchettare e trattare... Mr. Green Mr. Green Mr. Green
Torna in cima
il moltiplicatore






Sesso: Sesso:Maschio
Età: 56
Registrato: 23/04/12 19:40
Messaggi: 1778
il moltiplicatore is offline 

Località: Diano Marina (IM)
Interessi: Piante da frutta sub-tropicali, api




italy
MessaggioInviato: Ven Ago 08, 2014 1:43 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Si potrebbe anche rifare le apidea con famiglie gia pulite, ma adesso ne saranno rimaste 100, riunirle in arnie passare a scellare x non avere vergini che fanno casino, fare schiudere la covata, poi ce ne servono 200, quindi altro lavoro per preparane di nuovo, se si può evitare e c'è un modo più semplice x ottenere lo stesso risultato è meglio.
Più o meno le api nelle apidea saranno mezzo telaino scarso da nido di api.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> Avversità delle api Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a pagina 1, 2, 3  Successivo
Pagina 1 di 3

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi Topic in questo forum
Non puoi rispondere ai Topic in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum
Non puoi allegare files in questo forum
Puoi scaricare files da questo forum


Indice del forum


apicoltura topic RSS feed 
Powered by MasterTopForum.com with phpBB © 2003 - 2008